SkyscraperCity banner
1 - 20 of 61 Posts

·
Registered
Joined
·
9,901 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Italia.it, "Un portale emozionale"




Il ministro Brambilla l'aveva promesso e ora ci siamo
: il portale della discordia, Italia.it, finestra digitale del nostro (Bel)Paese nel mondo, è tornato online. O quasi, poco ci manca. Era annunciato per questa mattina, ma... "Stiamo facendo gli ultimi collaudi, il ministro è molto pignolo e vuole che tutto sia perfettamente funzionante", fanno sapere dal neonato ministero. E vista la storia travagliata di questo sito, buco nero di soldi pubblici rimbalzato tra i governi di oggi e di ieri, nessun controllo è mai di troppo. E non lo è stata neanche la ripulitura del logo (in alto), figlio di quello "Magic Italy" tanto contestato dalla Rete.

Ieri la presentazione a Palazzo Chigi, con il premier Berlusconi
e i ministri Brunetta e, appunto, Brambilla, la titolare del Turismo. Che ha spiegato: "Con questo nuovo portale vogliamo dare nuovo incremento all'economia turistica del nostro Paese. Punteremo sulle motivazioni, sulle emozioni, il nostro sarà un portale emozionale". Il sito nasce dalla collaborazione con l'Aci, la versione definitiva arriverà in realtà in autunno. Perché l'estate è già iniziata e sarebbe stato un peccato sprecarne un'altra: e così via a una prima versione, messa a punto pare in meno di due mesi. Per incentivare il turismo "tra i viaggiatori del mondo" - come vetrina interattiva con oltre 100 tour virtuali, con l'Abruzzo terremotato in prima fila -, ma anche per sviluppare l'abitudine dell'organizzazione online delle vacanze, con prenotazioni di alberghi e biglietti direttamente sul sito.

Il progetto una volta ultimato avrà un costo di 5 milioni di euro
. Cifre ben diverse dai 45 milioni stanziati (e mai spesi, per la maggior parte) per la versione precedente. "Siamo la prima nazione", ha sottolineato il ministro Brambilla, "ad avere realizzato una tale iniziativa". Con la titolare si è complimentato il premier ("ha lavorato sodo"), che introducendo la presentazione del portale, ha detto: "Puntiamo a fare del turismo il 20% del nostro Pil, che adesso è il 10% e se si pensa che nel mondo è 9,4% è una cosa veramente assurda, viste le meraviglie che ci sono in Italia".

http://vitadigitale.corriere.it/2009/07/italiait_un_portale_emozionale.html


Tra l'altro dovrebbe già essere online, ma almeno a me non si apre..
 

·
Registered
Joined
·
9,901 Posts
Discussion Starter · #4 ·
^^
Dalla presentazione del logo:
Il carattere tipografico scelto è il BODONI, un carattere molto classico creato da Giambattista Bodoni (Italia, Parma) nel 1789.
E’ il più bel carattere che sia mai stato ideato e che continua ad essere attualissimo.
Con tutto il rispetto per il Bodoni, però... viva la modestia!!
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Tutto sto casino per un sito. Ma... siamo nel 2009 o c'è stato un viaggio indietro nel tempo?
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Ma poi... l'abruzzo terremotato in prima fila? E un po' de sana 'munnezza non ce la mettiamo?
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Ma soprattutto, questo "portale emozionale"... frutto "di un'iniziativa mai realizzata in precedenza"... la "vetrina interattiva sulle meraviglie italiche... a voi si vede? A me no.
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Comunque: se il portale non funziona e non facesse, quindi, danni e riuscissimo a mantenere l'attuale numero di turisti, se l'economia italiana continua così a botte di -5% l'anno ci si arriva subito a portare il turismo al 20% del PIL.

Vai Papi, un altro obiettivo raggiunto!

(scusate ragazzi se sono insistente, ma a me 'sta roba del sito mi sta facendo ribollire il sangue nelle vene)
 

·
Registered
Joined
·
1,086 Posts
siamo i più bravi... solo noi siamo capaci di fare i portali, mica gli altri paesi nel mondo :)
se poi prima o poi riusciremo anche a vederlo online potremo dimostrarlo
 

·
Registered
Joined
·
9,901 Posts
Discussion Starter · #14 ·
Il sito che dovrebbe promuovere il turismo in Italia ci riprova: è infatti online la versione beta della nuova bozza di portale, anche se al momento richiede una password per accedervi. Il sito definitivo dovrebbe essere online a ottobre.La storia di Italia.it è segnata da un susseguirsi di progetti e presentazioni di loghi e lanci di versioni del portale sempre connessi a polemiche, soprattutto in riferimento ai soldi investiti nel progetto. Adesso il ministro del Turismo Vittoria Brambilla ci riprova, con un investimento di minore entità rispetto ai precedenti, e nuove idee. Il sito ha come obiettivo quello di promuovere il turismo in Italia, raccontando e descrivendo le risorse naturali, artistiche e archeologiche del Paese.
La struttura del portale dovrebbe basarsi su diversi contenuti video e su un motore interno, in grado di presentare diversi percorsi turistici, soffermandosi a spiegare e a illustrare le risorse di ciascuna zona, con filmati specifici. L'utente in cerca di informazioni dovrebbe aver facilitata la programmazione di un tour, grazie a servizi per le prenotazioni e consigli sugli itinerari da percorrere. Ogni impresa del settore potrà essere presente sul portale e in questo modo il sito si propone come un veicolo promocommerciale; sarà presente un meta-portale, Cercaitalia, che raccoglierà tutti i portali degli enti turistici italiani, per fornire ancora maggiori informazioni ai turisti. Infine ci sarà un'area riservata ai commenti dei viaggiatori stessi.
Il sito si presenta quindi come un grande contenitore da riempire e c'è attesa per assistere alla messa in atto definitiva del progetto Italia.it, dopo i fallimenti precedenti che lo hanno caratterizzato.
Ma a che cazzo serve una conferenza stampa di presentazione della beta se manco si può vedere senza la password? :eek:hno:
 

·
virtual
Joined
·
5,852 Posts
La prima impressione è che sia concettualmente inesistente, costruttivamente imperfetto (la grazia della I non del tutto coperta dal baffo rosso, spaziatura ottica tra le lettere non equilibrata) ma almeno è un logo, ottimo per il packaging di prodotti alimentari ungheresi.
La bandiera italiana in orizzontale dovrebbe avere in sequenza verde, bianco e rosso e non viceversa...
[la sequenza di colori della bandiera è stata in ultima istanza corretta ndST]
http://studioxy.blogspot.com/2009/06/italia.html


Magic Italy: Siamo stati fraintesi…



Ci risiamo.
Dopo le polemiche scoppiate nella blogosfera per il nuovo “marchio” del Turismo Magic Italy, dopo centinaia di blog che hanno scritto di questo aborto grafico, dopo le 10 domande che SocialDesignZine di Aiap ha posto al Cavaliere ecco finalmente una svolta! (e che svolta…)

La neo ministra al Turismo Michela Brambilla attraverso le righe del giornale di Governo, Il Giornale, fa sapere che “l’aborto grafico” di Magic Italy non era in realtà il vero marchio del Turismo ma solamente un fermo immagine di un video promozionale della campagna di settore.

Siamo proprio sicuri? Se ricordate bene, nel video della presentazione del marchio da Emilio Fede, la Brambilla usa specificatamente la frase “nuovo marchio dell’Italia“…

Quindi, se Magic Italy non lo era, questo sarebbe il nuovo marchio dell’Italia?

Ma al di là di questo, la questione riguarda la professionalità e la correttezza delle scelte di un’amministrazione pubblica. Nel caso del vecchio marchio dell’Italia rutelliano, quello del cetriolo, era brutto ma almeno c’è stato un concorso pubblico. “Ora ci troviamo invece di fronte all’imposizione di una scelta del tutto soggettiva, casuale ed estemporanea, frutto del parto del Presidente del Consiglio e del Ministro del Turismo i quali, fra le loro pur numerose doti, di certo non annoverano una conoscenza adeguata del graphic design.” [sdz]

Sono d’accordo con sdz. Era così difficile indire un bando di concorso per progettisti professionisti, invece di farlo realizzare ad autori di dubbio gusto grafico? Si tratta pur sempre del marchio dell’Italia nel mondo. Un concorso pubblico si deve pur fare. Eccheccazz! Abbiamo così tanti bravi e competenti progettisti grafici in Italia che è un peccato fermarsi a questa versione/visione orrenda del Bel Paese.

Poi, non per ultima, c’è la questione dell’evidente bruttezza della nuova versione ITALIA…

In primo luogo, gli autori hanno ripreso pari pari quella bandierina (più simile al filo per legare i salami) dal vecchio marchio Magic Italy, scordandosi di ricalibrarla al nuovo marchio.
Inoltre, il bilanciamento ottico della crenatura è opinabile: si percepisce subito un cratere visivo tra la A e la L.
La sottile grazia bodoniana della seconda I è rimasta visibile, anche se coperta dalla bandiera.
Poverina quella A mutilata di una gamba e di parte del bacino.
In ultimo, concettualmente cosa dice in più dell’Italia? Quali sono i plus che dovrebbe trasmette questo marchio?
Soprattutto se si tratta del marchio del Turismo e quindi dell’Italia nel Mondo, cosa dovrebbe spingere i turisti a venire in Italia? Gli errori grafici?

Insomma, il “grafico” o i “grafici” in questione credo non abbiano fatto un egregissimo lavoro… i dettagli si potevano curare un pochino meglio…

Ora a voi cari amici, che ne pensate?
A me sembra un marchio per il pack di uno stracchino d’esportazione…
http://designthesign.wordpress.com/2009/06/14/magic-italy-siamo-stati-fraintesi/

Ipse dixit:
Parte «Magic Italy» E subito le critiche sbagliano bersaglio

Da una parte c’è l’entusiasmo di un neoministro. Dall’altra l’animo astioso di cerca ogni occasione per criticare le iniziative del governo. Si spiega così il cancan scoppiato su quello che sarà il simbolo del Made in Italy nelle prossime campagne promozionali per il turismo italiano nel mondo. Un marchio firmato da Silvio Berlusconi che proprio ieri ha annunciato: «Stanotte ho varato il marchio “Magic Italy” per rilanciare il nostro turismo». Lavoro appena ultimato, dunque. Ma con un video che il ministro al Turismo Michela Vittoria Brambilla ha voluto presentare negli studi di Emilio Fede, in piena maratona elettorale: «Sono molto ansiosa di mostrare l'immagine nuova dell'Italia alla quale il presidente Berlusconi lavora da giorni». Tanto è bastato per scatenare le iene sui blog: «è un accrocchio di luminescente barbarie grafica», «odora di televendite notturne», «è offensivo per il Paese». Peccato che quello non fosse il marchio, ma solo un fotogramma del video.
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=358201


E, per non dimenticare:
 

·
Tutto il resto è fuffa.
Joined
·
4,123 Posts




Se lo lasciano così, ancora ancora si più tollerare.



Temo, fortemente temo, la versione postata da ALEX, in stile acqua san benedetto....:eek:hno:

 

·
Милан ミ&#1252
Joined
·
824 Posts
Sito carino.
Alcune note...
1) Invece che "Ministro del Turismo" avrei messo "Ministero del Turismo"
2) Tra i vettori italiani si sono dimenticati Lufthansa Italia.......

Comunque molto, ma molto, ma molto più carino e navigabile del precedente. Anche il logo è quello migliore, non come il primo con lo sfondo azzurro.
 
1 - 20 of 61 Posts
Top