SkyscraperCity banner

781 - 800 of 5413 Posts

·
Registered
Joined
·
727 Posts
Dunque, ricapitoliamo in sintesi.
FR1 ed FR3 hanno una buona frequenza, sebbene siano frequenti ritardi o cancellazioni. Su queste linee ci sono pochi margini per ulteriori miglioramenti nel servizio. Sulla FR3 non sono previste nuove fermate; mentre sulla FR1 ci sarebbero da costruire almeno le stazioni di Pigneto (futuro interscambio con la linea C) e Piazza Zama (più i tapis-roulant per Ponte Lungo e per Libia).
...
In questo post
di Bear e nei seguenti c'è un dettagliato quadro della situazione delle FR a Roma e delle possibilità di potenziare il servizio. Si parlava anche di potenziamento dei sistemi di comando e controllo della circolazione che consentiva di aumentare notevolmente la frequenza dei treni, teoricamente fino ad intervalli di 3 minuti (anche e 6-7 minuti sono più realistici).

Nel seguente schema voglio far vedere come si può utilmente raddoppiare la frequenza dei treni nel tratto Trastevere-Tuscolana (ipotizzando il prolungamento della fr3 come passante dei laghi verso Ciampino), facendo fermare due linee diverse su due lati di un marciapiede. Richiederebbe lo spostamento di alcuni binari e modifiche ai marciapiedi di Trastevere e Tuscolana, ma nessun altro attraversamento a salto di montone tranne quello già previsto tra Tuscolana e Casilina. Ovviamente questo discorso si potrebbe anche applicare alla sezione verso Pigneto e Tiburtina ecc.



Secondo me attualmente abbiamo troppi tratti paralleli senza reale vantaggio per l'utenza. Nessun utente tra Ostiense e Trastevere vuole stressarsi per correre da un binario all'altro per prendere il treno che arriva prima. Se invece partono dallo stesso marciapiede (anche se da binari diversi) il problema non si pone.

In linea di massima concordo con l'analisi di jazzXVII
 

·
moser user
Joined
·
8,128 Posts
Sono bloccato da nn so quanto tempo sulla fr1, si può sapere quale è il problema di oggi? Riesce ad esistere un giorno in cui il servizio funziona regolarmente o è chiedere troppo agli incompetenti raccomandati a cui fanno capo le ferrovie?
 

·
Frequent Flyer
Joined
·
4,542 Posts
^^Appunto...cosa c'entrano le linee per Cassino/Formia con NTV se opera sulle linee ad alta velocità che fanno tutt'altro percorso?
Dove l'hai letto?
 

·
Registered
Joined
·
2,113 Posts

·
Frequent Flyer
Joined
·
4,542 Posts
Ennesimo articolo futile. La storia di NTV è solo una scusa per far uscire la parola NO TAV che fa molto più figo e altisonante, di NO FERROVIA. Questi lavori erano previsti quando ancora NTV non esisteva, quindi di cosa parlano nell'articolo?
 

·
Registered
Joined
·
727 Posts
Dalle ore 18.15 guasto sulla fr3. Treni fermi in ambedue sensi di marcia. Il mio treni, fermo per un ora nella galleria tra Monte Mario e San Filippo, finalmente riesce a entrare con i due primi vagoni nella fermata (occupata da altro treno). Il personale cerca di fare il suo meglio ma non si hanno annunci, non c' è sostitutivo. 500 persone di un treno per Viterbo fermi... sono le ore 20.00
 

·
moser user
Joined
·
8,128 Posts
Ormai è diventata ordinaria amministrazione :bash:
 

·
Registered
Joined
·
438 Posts
Mi chiedevo, a proposito di questa FM3, se è tecnicamente possibile farla convivere col servizio FR3 attuale (quest'ultimo ovviamente dovrebbe essere limitato a certe fermate specifiche, un po' com'è il Roma-Viterbo "semidiretto" oggi). Una cosa del genere non implica per forza la costruzione di altri binari?
 

·
Registered
Joined
·
727 Posts
Così si presentava la situazione oggi a San Filippo Neri





Come si vede il treno si accoda ad un altro già presente in fermata. Gli ultimi due vagoni sconfinano fuori marciapiede. Al capotreno è voluto un po' di fatica a convincere la centrale operativa ad eseguire questa manovra, dopo che siamo stati fermi nel tunnel per ca.un ora. Il personale sembrava "abbandonato" dal dirigente di servizio come noi passeggeri. Infatti, gli altoparlanti che solitamente ci riempono con messaggi inutili di non aprire le porte finché blabla sono stati muti.

Come si nota il treno in fermata non era il solito TAF (e non lo era il treno guasto che abbiamo sorpassato più tardi a La Storta). Come aveva già osservato qualcun altro sono sempre più treni urbani arrangiati con mezzi di fortuna, ovvero composizioni non adatte al servizio urbano. Evidentemente ci sono molti treni TAF guasti/fermi/fuori servizio.

Il treno ha proseguito con ca. 160 minuti di ritardo e dovrebbe giungere a Viterbo in questi minuti. Ovviamente stessa sorte e toccata a tutti i treni di seguito.
 

·
Registered
Joined
·
458 Posts
Mi chiedevo, a proposito di questa FM3, se è tecnicamente possibile farla convivere col servizio FR3 attuale (quest'ultimo ovviamente dovrebbe essere limitato a certe fermate specifiche, un po' com'è il Roma-Viterbo "semidiretto" oggi). Una cosa del genere non implica per forza la costruzione di altri binari?
comporta la costruzioni di binari di precedenza, altrimenti i treni più lenti ostacolano la marcia degli altri
 

·
Frequent Flyer
Joined
·
4,542 Posts
Basterebbe ricostruire il terzo binario a Monte Mario, che assieme al terzo binario de La Storta e Cesano permetterebbero la separazione dei due servizi
 

·
Registered
Joined
·
727 Posts
Basterebbe ricostruire il terzo binario a Monte Mario, che assieme al terzo binario de La Storta e Cesano permetterebbero la separazione dei due servizi
E' esattamente così. Ma se la Regione non ha fondi per pagare il servizio regolare, come facciamo a farle tirare fuori altri per costruire quei binari?

Avendo partecipato come esponente del comitato pendolari fm3 prima e intorno al 2000 in numerosi incontri con le FS (allora direzione trasporto locale Lazio), conosco molto bene la situazione. A suo tempo le ferrovie volevano interrompere il servizio extraurbano a Cesano, facendoci trasbordare sui treni urbani.

Nel primo orario dopo la riapertura ci concedevano un solo treno all'ora per la tratta extraurbana. Poi ci hanno messo per un breve periodo un treno navetta tra Bracciano e Cesano, con trasbordo.

Solo dopo tante pressioni - anche da parte dei pendolari di Viterbo - sono stati introdotti alcuni treni diretti ed è stato esteso parzialmente il servizio urbano fino a Bracciano (con un treno ogni 30 minuti, cioè uno che termina a Bracciano e uno che va a Viterbo).

Tutt'ora rimane carente il servizio nei fine settimana - dove esiste un orario zoppo nella fascia fino alle ore 17, cioè un treno ogni ora fino a Bracciano e uno ogni 2 ore fino a Viterbo. Dopo le 17 un treno ogni 2 ore oltre Cesano. E nel mese di agosto, tutti i giorni orario "festivo". Mentre i ferrovieri riposano, Bracciano e Anguillara, nei mesi estivi e durante i fine settimana hanno un'utenza consistente per via del lago. Di conseguenza i treni di ritorno verso Roma sono sovraffollati.

Anche nelle ore serali il servizio lascia desiderare, con l'ultimo treno da Roma Ostiense verso Viterbo alle ore 20.50, dopodiché c'è il coprifuoco, niente teatro, niente concerti, niente cinema, nemmeno una pizza con gli amici a Roma. Quella della fr3 è una situazione unica. Tutte le altre ferrovie intono a Roma hanno le ultime partenze da Roma verso le 23 o mezzanotte.

D'altro canto Trenitalia è stata sempre sorda di fronte alle nostre richieste, anzì, sostenevano che non si può fare nulla per motivi tecnici. E ti trovi davanti d un muro di gomma. Finché non mi sono messo una sera, prima della riunione con il trasporto locale, con AutoCad a disegnare un orario grafico - pur non essendo del mestiere - per dimostrare che i treni diretti si possono fare. E finalmente, almeno quelli gli abbiamo avuti. Allego il file "storico" con l'orario dei diretti da me studiati nel lontano 1999.

Per le vicende del comitato pendolari di quelli anni, c'è tutt'ora il vecchio sito con tanti articoli e protocolli degli incontri con FS, a documentare la lotta di allora.

vecchio sito pendolari fm3

orario grafico fm3 (proposta 1999)
 

·
Frequent Flyer
Joined
·
4,542 Posts
^^I diretti di possono fare anche ora, con il problema che andresti a ridurre ulteriormente la velocità commerciale della linea vista la carenza di precedenze, quindi ci giriamo sempre intorno
 

·
Registered
Joined
·
837 Posts
La Fr3 la prendo molto spesso anche io sia per andare all' università sia per andare dai miei parenti a Viterbo. Devo dire che c' è un' urgenza incredibile nel separare il traffico pendolare, da quello urbano (dalla stazione di La Storta in poi), ma specialmente c' è necessità di nuovo materiale rotabile, i TAF non sono all' altezza sia come confort, ma anche come prestazioni e capacità di trasporto, la loro sostituzione coi Vivalto o coi TSR o cose simili sarebbe veramente necessaria. Stesso dicasi sulla Fr1. Queste due linee ferroviarie, insieme forse alla Fr2 potrebbero realmente diventare per Roma delle linee RER vere e proprie.....
 

·
Banned
Joined
·
250 Posts
Basterebbe ricostruire il terzo binario a Monte Mario, che assieme al terzo binario de La Storta e Cesano permetterebbero la separazione dei due servizi
Dove basta uno starnuto per far saltare l'impalcatura.
Purtroppo non stiamo in Giappone e non è pensabile di strutturare un orario con un treno ogni 15 minuti "tutte le fermate" e treni "diretti" con precedenze programmate che ovvanegono precisamente nel punto stabilito.
Si può prevedere per un paio di treni al giorno, non di più, con la spada di damocle che se il diretto si presenta all'appuntamento con più di 5 minuti di ritardo, poi si accoda al tutte le fermate.
Ovviamente il tutto per i quattro gatti di oltre Bracciano (da Bracciano in giù la bassa velocità commerciale è compensata da una frequenza di tutto rispetto) che rappresentano meno del 5% dell'intera utenza della linea.
 
781 - 800 of 5413 Posts
Top