SkyscraperCity Forum banner

L'Italia è davvero un paese ricco?

12622 Views 839 Replies 50 Participants Last post by  alex81
L'Italia è sempre:

1) il fanalino di coda, insieme alla Grecia, in tutte le classifiche "positive" relative ai paesi dell'Unione Europea (numero di laureati, salari lavoratori, spesa per l'istruzione, infrastrutture, servizi sociali ecc.)
2) in testa a tutte le classifiche "negative" relative ai Paesi dell'Unione Europea (bollette, costo della vita, evasione fiscale, corruzione, numero di automobili, salario porci ecc.)

In Italia ci sono tasse alte, salari bassi e servizi insufficienti. E' un paese capitalista ma non ci sono i capitali.

Viene definito "paese ricco", "paese sviluppato". Ma dove sono i soldi? Come fa ad essere ricco e a non avere i soldi? Ricco di che cosa?
In virtù di cosa è considerato il settimo paese più ricco al mondo? Dov'è questa ricchezza?

Invece in molti paesi in via di sviluppo i soldi ci sono, ma non vengono definiti paesi ricchi. Perchè questa roba succede solo in Italia?
1 - 20 of 39 Posts
^^ Che poi ho qualche dubbio che l'Italia abbia un reddito procapite superiore a quello di Singapore.
Reddito PRO CAPITE.
E poi da quella classifica si dovrebbe evincere che il Lussemburgo è il paese più ricco del mondo. Non mi pare. Forse lo è solo statisticamente, in relazione al numero minuscolo di abitanti.
Si, classe politica che ha sperperato ed ha ridotto all'osso i conti per le infrastrutture, nonostante molti investimenti siano stati pagati, come in Portogallo, dall'UE.
perchè gli spagnoli hanno una classe politica che funziona e una popolazione "sana" che sa chi votare e non "copre" i delinquenti al governo.
No, caro giù da te. Qua, intendo a Milano di soldi in regalo non ne arrivano. Facciamo sempre un distinguo e non generalizziamo.
intanto la' hanno saputo gestire i fondi;vedi quantità di autostrade ,di tav etc etc. qua non sono stati in grado e non perchè non ci fossero soldi.
A parte che l'unica persona che mi può chiamare Ciccio è Alice, al Nord siamo efficienti, ad iniziare dalla nostra santià. Lo saremmo anche di più se tornassero su qualche soldo in più...
ciccio siamo in un sistema paese,non credere che al nord siate cosi' efficienti..lo sarete rispetto al sud ma in contesto europeo siete anni indietro.
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Soldi PRIVATI.
Grattacieli fatti solo grazie ai fondi per l'EXPO e fatti in netto ritardo rispetto agli altri stati europei
Peccato si parli di federalismo SOLIDALE, quindi qualcuno pronerà ancora la mao a questuare soldi da qualcun altro. E non credo che chi chiede l'elemosina sia Milano nei confronti di Cosenza.
stanno facendo il federalismo appositamente..a voi i soldi che vi spettano e a noi i nostri(i fas ) che spettano a noi e noi soltanto.
Minchia. Mi vogliate scusare sua Signoria.
non puoi parlare di un federalismo che non sia solidale almeno finchè non c'è il livellamento.
e ricorda che parma o bologna si sono fregati i soldi destinati a cosenza x rle quote latte,per cui non fare sti discorsi che so come ribattere.
La sanità della Campania? Le ferrovie in Sardegna? La distribuzione dell'acqua in Sicilia? Le strade in Calabria?

Però la Puglia, la Puglia è perfetta.
Dimmi una cosa che in Italia funziona secondo gli standar occidentali
Mi sarebbe un po' scomodo andare fino al Lambro. Forse, non sei entrato ancora nei costumi celtici, ma a Milano l'acqua arriva direttamente a casa, distribuita da MM Servizio Idrico.

Ah, per inciso, viene distribuita tutto l'anno senza razionalizzazioni, cose che Foggia, Puglia, fino a qualche anno fa, non so ora, non poteva permettersi.
Dark lascia perdere..questo si cucina la pasta con le acque del fiume Lambro..che vuoi che capisca?
Soldi, probabilmente, pagati dal Nord. Ma la storia è lunga e non vi è peggior sordo di chi non vuole sentire.
no la sua filosofia è togliere i fondi al sud destinati a costruire un minimo di infrastruttura per costruirsi una superflua ed inutile ennesima linea metropolitana...cioè ti rendi conto?
io non lo so
Ma magari fosse così. In realtà garantiamo la sanità anche per i clandestini.

E con questo si riassume lo Stato in cui siamo.
se non puoi pagare ti scordi il pronto soccorso.
Irregolare, ferito da arma da fuoco.

Costo per la collettività, perchè devo curarlo? E chi paga quella prestazione?
:eek:hno:

Ma fare una procedura di presentazione del conto all'ambasciata del paese di origine, non vi ha mai pensato nessuno?
I cittadini della Repubblica Italiana.

Con orgoglio, perche' siamo civili.

IMHO
^^ Dimmi che ho torto da un punto di vista economico, quindi da un punto di vista meramente oggettivo. La morale, poi, è soggettiva.
Ma la sanità del clandestino è uno dei costi dell'essere clandestino, solo uno dei costi. L'istruzione, la giustizia, per dirne altri 2 e questi sono altri costi. Moltiplicati per n. migliaia di clandestini ed il costo si fa pesante, alto che 0,000000001%.

Purtroppo, siamo in un periodo di ristrettezze economiche ed io mi baserei sul concetto di shadow price. Ossia, se spendo X, significa che quel valore X è un mancato investimento in altro campo.

Come dicevano i latini "Mors tua, vita mea". Reputo, poi, che il concetto di civiltà non debba andare di pari passo con il concetto di istruzione. Io posso essere un bravissimo professionista, eccellente nel mio lavoro ed avere una glacialità, che mi da ragione da un punto di vista monetario, nella vita reale.
Il problema è proprio questo.

Io faccio la lista della spesa.

1. Costo della sanità per l'irregolare x n. irregolari (e con n. molto alto)
2. Costo dei processi per gli irregolari x n. irregolari
3. Costo dell'istruzione per gli irregolari x n. irregolari (e non sia mai che il Comune possa non accettare la mancata iscrizione a scuola di un irregolare, perchè qualcuno lo reintegra nelle liste)

Solo per dire.

Facciamo la stessa cosa con i regolari, ma NULLA TENENTI, una lista infinita, con aggravante che essi hanno anche l'accesso a case e a servizi sociali.

E la lista si allunga, caspita, se si allunga.

Ma noi, fottiamocene se manca il lavoro, se lo stato non può essere investitore per questi motivi. Tanto il diritto lo garantisco a qualcun altro.

Ecco, il concetto di meno diritti ma a tutti è una stronzata.

Repetita iuvant, il marocchino irregolare, ha commesso un delitto. Faccio un processo in Italia, lo sbatto a San Vittore o a Canton Mombello, bene, ma mando un fax all'ambasciata marocchina con i costi.
^^ io darei a Mr.U almeno un centesimo dei diritti che voi illuminati pretendete riconosciuti e sacrosanti per ogni ergastolano che viene a vivere(a delinquere) nella sua città.
Mia mamma in 60 anni non ho bisogno di sanità, mio padre in 58 anni idem, lo stesso dicasi per me.

Bene, 150 anni e nessun costo per la sanità. Mai stati nessno di noi tre in ospedale. Scommetti che se vigesse un regime sanitario modello U.S.A. io ne guadagnerei?
Se mai tu avessi bisogno di un farmaco salvavita per i prossimi 70 anni della tua vita, terro' a mente il concetto.

parlo di uno di quelli costosi costosi.

Chi di contabilita' ferisce, di contabilita' perisce.
1 - 20 of 39 Posts
This is an older thread, you may not receive a response, and could be reviving an old thread. Please consider creating a new thread.
Top