Skyscraper City Forum banner
41 - 60 of 63 Posts

·
Registered
Joined
·
1,476 Posts
Discussion Starter · #41 ·
Ma quelli che vivono in mezzo al golf club di Tolcinasco dove parcheggiano ?
qua:




Questo anche è degno di nota: il Castello di Tolcinasco... immenso golf club e case 'esclusive'


io avrei messo qualche albero e magari un laghetto in quel grande cortile erboso..anche i giardinetti di pertinenza delle case mi sembrano un pò disadorni..
 

·
Registered
Joined
·
13,464 Posts
@Federicoft: ho avuto la sfiga di passare in quartieri del tutto analoghi 3 estati della mia vita e non solo nei pressi di Londra.

Anzi, dove stavo io, c'erano pure più scampoli di verde, rispetto l'esempio che hai proposto.

Il punto è che quelle case fanno mediamente cagare, sono costruite in maniera pessima, sono claustrofobiche.
Pur di creare residenze unifamiliari, lo studio degli spazi è da manicomio.

Il lembo di verde che hai tra l'ingressino e la casa + il buco sul retro, sembrano gli spazi d'aria che vengono concessi ai carcerati dopo l'isolamento.

Per non parlare del fatto che essendo costruite di merda i muri sembrano di cartongesso ed è inutile dire che ti sembra di vivere insieme ai vicini.

Per vivere in una soluzione del genere, preferisco 1000000000 volte l'appartamento dove vivo io in centro città.
 

·
Registered
Joined
·
13,464 Posts
Aggiungo che, fosse un compromesso per vivere in "CENTRO" di Londra...OK.
Mi accontenterei pure (a Londra ci sono zone residenziali simili anche migliori).

Peccato che se devo andarmene a vivere nel sobborgo sfigato a mille milioni di km dalla City (o dal centro città di altra città inglese) in una soluzione abitativa del genere, preferisco vivere sotto il London Bridge.

P.S.
Forse, dalle mie parole, traspare che non ho gradito molto la mia sistemazione. :D
 

·
Ciclista Metropolitano
Joined
·
10,991 Posts
Il punto è che quelle case fanno mediamente cagare, sono costruite in maniera pessima, sono claustrofobiche.
Pur di creare residenze unifamiliari, lo studio degli spazi è da manicomio.

Il lembo di verde che hai tra l'ingressino e la casa + il buco sul retro, sembrano gli spazi d'aria che vengono concessi ai carcerati dopo l'isolamento.
Ho avuto la stessa sensazione quando ho soggiornato per due mesi a dublino anni fa...quartiere di casette simili, tutte uguali...bello da vedere rispetto alle nostre periferie...le case però dentro sono piccole come spazi anche se disposte su due livelli...poi hanno le scale per salire di sopra molto strette e ripide (e se uno ha difficoltà motorie? Non c'è spazio per un servoscala)...alla fine fare quelle scale poi era una rottura...meglio casa piccola ma su un livello solo...quello che mi piace invece è l'ordine e la pulizia di questi quartieri (parlo per dublino), le nostre periferie sono proprio diverse...parlo di città, non di interland..
 

·
Nerd Immunity
Joined
·
18,837 Posts
Importo di peso da altro thread:

Chi parla male della Francia, intesa come luogo (non come politica o cittadini) al 90% è invidioso. Sarebbe meno preziosa dell'Italia, probabilmente, ma è tenuta da Dio. L'Italia mediamente è tenuta di merda, mete turistiche storiche a parte, ed i suoi cittadini sono poco seri, per dire il meno, e molto più buzzurri (bauscia, tamarri, burini o come preferisci chiamarli) dei francesi e di molti altri. Al massimo gli italiani imbroccano la camicina giusta, e l'ultimo modello di macchina da arricchiti.

Crespi d'Adda



Alla confluenza del Brembo nell'Adda, sulla punta meridionale della c.d. Isola Bergamasca, confine storico tra Milano e Venezia.



Villaggio-operaio rimasto intatto ed oggi sito unesco. http://www.villaggiocrespi.it/index.html
Dal Belvedere sopra il villaggio (uscita Capriate A4 Mi-Ve):


La chiesa, replica esatta della rinasciemntale S. Maria di Piazza di Busto Arsizio, città di origine dei Crespi.



Il Lavatoio, che metterlo a posto costerà come qualche mese di leasing di una BMW. Per questo si dice che gli ispettori unesco abbiano minacciato di ritirare il riconoscimento.


Ingresso della fabbrica; dietro, l'Adda.


Il ponte della A4.


sul poggiolo, le case del prete e del medico condotto.




Villa dei Crespi (Giulia Maria, ex padrona del Corriere e amante di Capanna leader studentesco ai tempi in cui cacciò Montanelli dal Corriere, presidente del FAI, è la signora della Zelata di Bereguardo, e fa agricoltura biointegrata dagli anni 70!). Della serie: qualche cazzata nella vita la fanno perfino le persone di valore.



Filanda:


Vialone verso il cimitero:

Cimitero della comunità (Cappella Crespi):


Uno spot a Crespi con Hillary


Fà e dasfà l'è tütt laurà (Proverbio pavese).

 

·
Nerd Immunity
Joined
·
18,837 Posts
Idem come sopra:

Villettopoli altoorobica con gusto: Parco dei Colli di Bergamo Alta

Quest'area protetta di 4.700 ettari, che comprende la zona storica di città Alta e delle colline da Bergamo, presenta numerosi terrazzamenti con orti, vigneti e prati. Il Parco è considerato il polmone verde della città dove vi è la presenza di un orto botanico con un percorso didattico. (Wikipedia)

Il quartiere San Vigilio, fuoriporta di Bergamo Alta, Borgo Canale, via Sudorno, lo Scorlazzone, la Val d'Astìno sono un pezzo di campagna sopra l'immensa area metropolitana bergamasca. Ville liberty, conventi medievali e rinascimentali, cascine ristrutturate. I ciottoli riportati (o mai asfaltati) ovunque.
L'istituzione del parco dei Colli bergamaschi e un PRG serio (Muzio '51) hanno preservato Bergamo Alta e infittito la densità di Bergamo Bassa comune (densità che a me piace molto, come sapete).



L'AM Bergamasca è immensa e poco fitta, uno sprawl evidente. A naso direi che non fa meno di 700mila abitanti (su oltre 1 milione della provincia). Cinge il parco tutto d'intorno, come si vede bene dal satellite.



Ville, casali, terrazze, orti, giardini e parchi. Sembra campagna, ormai è città.







La valle d'Astino e il convento visto da San Vigilio. Negli anni 70 doveva diventare un campo da golf. I bergamaschi si incazzarono. Anche le bergafemmine. Non se ne fece nulla.
Sembra una conca uscita dallo sfondo di una qualche pala d'altare.



Bel-vedere. Se notate, è una teoria di ville senza soluzione di continuità, le terrazze essendo giardini di pertinenza.



Di qui anche Bergamo Alta murata può essere guardata dall'alto in basso, in tutti i sensi.



La funicolare di San Vigilio, l'"altra" funicolare di BG, porta da Bergamo Alta al colle di san Vigilio.


Non sembra, ma è il centro di Bergamo...



Le case nuove (casali e pertinenze ristrutturati) sono indistinguibili dalle case d'epoca. Genius loci.



Castello di San Vigilio. Il punto più panoramico su Bergamo.



In mezz'ora a piedi si sale a san Vigilio da porta Sant'Alessandro. Scorlazzone (allunga un po').




Bergamo Bassa la densa. E cmq è molto bella.

 

·
Banned
Joined
·
228 Posts
Crespi d'Adda è un gioiello , si vede che sono case fatte per durare , ingentilite con dello spirito e non le tipiche villette del dopoguerra , eccellente l'idea del Comune di Buccinasco di allagare la cava , uno specchio d'acqua rompe sempre la monotonia del pattern casa-giardino-parcheggio-strada.
 

·
Registered
Joined
·
1,476 Posts
Discussion Starter · #49 ·
Busto Garolfo (MI)







si nota bene lo sviluppo urbano a ville e villette intorno al nucleo antico..


Parabiago (MI)

 

·
Registered
Joined
·
1,476 Posts
Discussion Starter · #52 ·
Dalle mie parti hanno costruito questo quartiere negli anni '70 su impostazione delle zone residenzali americane, si chiama

Quartiere Baio
non sembra male (certo a chi piace il genere) :)
 

·
Милан ミ&#1252
Joined
·
823 Posts
Crespi d'Adda è un gioiello[...]
Si, se non fosse tenuto così male.... beh, dire così è un complimento... diciamo che se non fosse abbandonato a se stesso sarebbe veramente una meta turistica di cui vantarci. Appena ho tempo posto alcune foto che ho fatto pochi mesi fa sullo stato di infissi, intonaci e muri delle strutture, comuni e non, a Crespi (oltre al lavatoio).
 

·
Registered
Joined
·
1,476 Posts
Discussion Starter · #54 ·
Si, se non fosse tenuto così male.... beh, dire così è un complimento... diciamo che se non fosse abbandonato a se stesso sarebbe veramente una meta turistica di cui vantarci. Appena ho tempo posto alcune foto che ho fatto pochi mesi fa sullo stato di infissi, intonaci e muri delle strutture, comuni e non, a Crespi (oltre al lavatoio).
ma in quanto patrimonio dell'Unesco, non deve mantenere determinati standard qualitativi e di decoro pena un'esclusione? peccato davvero..
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,801 Posts
Dalle mie parti

Levata di Curtatone (sud est)



Villaggio Eremo (sud)



Mottella di S. Giorgio (nord est)

 

·
Registered
Joined
·
3,495 Posts
io rimango dell'idea che tutte queste inutili costruzioni fra poco ci ammazzeranno. Troppo consumo del suolo, troppi abitanti, troppe auto, nessun servizio e poche zone verdi e sembrerà di vivere in una camera a gas. Per sopravvivere saremo costretti a scappare il più lontano possibile...
E menomale che uno degli obiettivi del Millenium 2015 dell'Onu è l'aumento delle aree a verde forestale... fra poco non ci saranno più alberi su tutto il pianeta!
Ma questo purtroppo è un discorso più grande dovuta all'enorme aumento demografico che è il vero male del mondo...
 

·
Registered
Joined
·
78 Posts
Nella zona a nord di Milano a sud di Varese ci sono certi paesi che sono "autonomi", nel senso che hanno servizi a portata di mano, certi altri invece isolati quindi per forza gli abitanti devono prendere la macchina per fare la spesa e per altre cose...
A me pare giusto quindi costruire quartieri residenziali con servizi non troppo lontani per vari motivi sociali, economici...
Questa è la mia opinione. :)
 
41 - 60 of 63 Posts
Top