Skyscraper City Forum banner
101 - 120 of 125 Posts

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
Dal Castello di Melegnano al Gucci Hub: i 171 luoghi del Fai aperti per il weekend in Lombardia

Il Fondo Ambiente apre le porte di alcuni dei più bei gioielli del nostro patrimonio culturale ai visitatori. C'è anche il palazzo della Banca d'Italia di piazzale Cordusio


Gucci Hub

«Con la primavera tornano anche le giornate del Fai (Fondo Ambiente italiano) in Lombardia: un'occasione per ammirare tesori e luoghi del nostro patrimonio culturale, solitamente chiusi al pubblico. Sabato 23 e domenica 24 marzo sarà possibile visitare a Milano e in Lombardia 171 beni aperti in via straordinaria come, per esempio il Gucci Hub e il Palazzo della Banca d'Italia, ma anche le Officine per la manutenzione delle vetture in viale Monza e il Castello di Melegnano, edificato nel 1243. Una possibilità eccezionale, anche grazie all'impiego di più di 2mila volontari che mostreranno e illustreranno questi luoghi spesso inaccessibili e solo eccezionalmente aperti ai visitatori per questo fine settimana: in alcuni casi la visita è gratuita, in altri è gradito un contributo. La manifestazione, che quest'anno è giunta alla sua 27esima edizione, si è trasformata in una grande 'festa mobile' che attira ogni anno milioni di visitatori. Questa edizione vedrà protagonisti 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni.


Ippodromo di San Siro (sala della bilancia)

Gli appuntamenti delle giornate del Fai a Milano
Fra le aperture da non perdere a Milano c'è il Gucci Hub in via Mecenate 79: la ex-fabbrica aeronautica Caproni costruita nel 1915, che riprese vita nel 2014 quando Gucci scelse quest'area per farne la sede dei propri uffici e per ospitare le sfilate (l'ingresso è riservato agli iscritti al Fai).

Apre ai cittadini in via del tutto straordinaria il Palazzo della Banca d'Italia, in via Cordusio, con i suoi saloni ricchi di opere d'arte in cui, oltre agli arredi originali, si possono ammirare capolavori di Balla, Guttuso, Giò Pomodoro e Hayez. La visita dello storico palazzo prevede anche un percorso guidato attraverso le sale della direzione, di riunione e rappresentanza, fino alla grande sala del consiglio arredata e arricchita da importanti opere d'arte.

Sarà possibile curiosare all'interno delle Officine per la manutenzione delle vetture (OMV) conosciute come "Squadre rialzo" in gergo ferroviario, uno spazio in viale Monza 113 destinato alla verifica e alla manutenzione dei veicoli che riportavano lievi guasti. Si tratta di capannoni per le lavorazioni ai veicoli, piazzali per il loro ricovero, macchine utensili per lavorare il legno e i metalli, compressori d'aria con attrezzi pneumatici, cavalletti per il sollevamento dei veicoli e impianti per il lavaggio».


Castello di Melegnano

[...]

https://milano.repubblica.it/cronac..._milano_lombardia_aperture_palazzi-222239641/
 

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
Riciclo: maxi-fusione fra imprese, attorno a Viscolube nasce Itelyum

«Nasce Itelyum: il gruppo più importante in Europa dell’economia circolare è stato creato dal fondo Stirling Square integrando 16 società attorno a due capisaldi della rigenerazione dei residui, cioè la Viscolube (l’azienda lodigiana prima in Europa nel riciclo dei lubrificanti) e Bitolea (azienda pavese prima in Europa nella purificazione dei solventi usati).



Il cuore del nuovo gruppo del riciclo è a Pieve Fissiraga, dove c’è il quartier generale della Viscolube, la storica azienda la cui raffineria di rigenerazione degli oli lubrificanti usati è a fianco del casello dell’Autostrada del Sole a Lodi.

Itelyum è stata presentata oggi a Milano dall’amministratore delegato Antonio Lazzarinetti e da Enrico Biale, membro del fondo di private equity Stirling Square Capital e presidente della nuova Itelyum. Per aggregare questo polo industriale del riciclo Stirling Square ha realizzato acquisizioni per 140 milioni di euro accompagnate da un piano di investimenti in impianti per 50 milioni.

Rigenerazione e servizi di riciclo
Oltre alla rigenerazione delle basi lubrificanti, di cui l’Italia è leader in Europa, la società raccoglie anche l’esperienza nell’estrazione dei solventi usati dopo le reazioni chimiche, soprattutto nel segmento delle materie prime farmaceutiche e dei princìpi attivi di cui l’Italia è il primo esportatore nel mondo. Itelyum Purification dall’esperienza della Bitolea è leader in Europa nella produzione di solventi ad alta purezza e nella purificazione di reflui chimici e solventi usati. Inoltre si affianca Itelyum Ambiente, che raccoglie 13 aziende che offrono servizi ai produttori di rifiuti speciali, quali: raccolta, stoccaggio, trasporto, pretrattamento, intermediazione, consulenza, analisi chimiche e trattamento delle acque industriali».

[...]

https://www.ilsole24ore.com/art/imp...lube-nasce-itelyum-161236.shtml?uuid=ABjm66hB
 

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
I Big della farmaceutica aprono le porte agli studenti lombardi

«Le Big della Farmindustria milanese aprono le porte all’alternanza scuola-lavoro. Farmindustria, Assolombarda e l’Ufficio Scolastico Regionale lombardo hanno presentato stamane il Protocollo d’intesa per l’avvio dell’alternanza scuola-lavoro in filiera in Lombardia. Un progetto che partirà quest’anno e riguarderà 60 studenti delle scuole di Milano: Istituto Tecnico Commerciale Statale (I.T.C.S.) Primo Levi; Istituto d’Istruzione Superiore (I.I.S.) Evangelista Torricelli; Istituto Tecnico Sperimentale a Ordinamento Speciale (I.T.S.O.S.) Marie Curie.



Coinvolte diverse imprese del farmaco: Amgen, AstraZeneca, Avara Liscate Pharmaceutical Services, Bayer, Biologici Italia Laboratories (Gruppo Recipharm), Boehringer Ingelheim, Bidachem, Bracco, Dompé Farmaceutici, Eisai, Euticals (Gruppo Amri), Grunenthal Italia, Italfarmaco, Janssen Italia, Istituto Lusofarmaco Italia, Lodichem, Lundbeck Italia, Neopharmed Gentili, Novartis Farma e Sanofi.

«Formazione e innovazione sono due aspetti fortemente correlati – ha commenta Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria –. Partire dai più giovani, dagli studenti di scuola superiore, significa guardare al futuro in maniera strategica. Ecco perché siamo veramente entusiasti per la firma di questo Protocollo. Il Paese, nel nostro settore, è in grado di attrarre investimenti da tutto il mondo grazie alla qualità delle risorse umane. Vogliamo quindi permettere ai ragazzi di conoscere la realtà delle imprese del farmaco, che è altamente tecnologica e con grandi prospettive. E mostrare la bellezza della ricerca, indispensabile per terapie sempre più efficaci. Lo facciamo in una Regione in cui l’industria farmaceutica è un’eccellenza».

[CONTINUA]

https://www.ilsole24ore.com/art/imp...-studenti-lombardi-161736.shtml?uuid=ABKiATiB
 

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
MolMed, viaggio nell’officina dei superfarmaci per le terapie geniche

«In una stanza di circa 20 metri quadrati, chiuse in grandi bidoni di acciaio inox e immerse nell’azoto liquido ad almeno 130° sotto lo zero, sono mantenute in vita, con tecniche di crioconservazione, cellule modificate con le più avanzate tecniche di manipolazione genetica.
Sono cellule prelevate da pazienti affetti da malattie genetiche o tumori. Ingegnerizzate in laboratorio, “armate” e pronte a e essere reinfuse negli organismi da cui provengono, per contrastare e sempre più spesso curare le malattie che li hanno colpiti.



La piccola stanza è il luogo dove si concentra il lavoro dei 200 ricercatori della MolMed. Intorno, un’area di 3.300 metri quadrati di laboratori e uffici. Siamo all’interno del parco scientifico Open Zone, a Bresso, alle porte di Milano, nell’Officina farmaceutica che, nel 2017, ha ottenuto la qualifica di facility per le attività di produzione di medicinali sperimentali di terapia genica e cellulare.

Fondata nel 1996 come spin-off accademico dell’Istituto Scientifico San Raffaele, MolMed è oggi una biotech italiana focalizzata su ricerca, sviluppo, produzione e validazione clinica di terapie geniche e cellulari per la cura di cancro e malattie rare. Il primo paziente trattato in età pediatrica - nell’ambito di un progetto Telethon - con una terapia genica prodotta nei suoi laboratori oggi ha 24 anni e vive una vita normale. Dopo di lui, negli anni, sono stati trattati altri 200 pazienti.
Quotata sul mercato Mta di Borsa Italiana, ha una capitalizzazione di circa 200 milioni di euro. È stata la prima società biotech in Europa ad aver ottenuto l’autorizzazione alla produzione per fini commerciali di terapie geniche e cellularicon certificazione Gmp (Good manufacturing practices)».

[CONTINUA]

https://www.ilsole24ore.com/art/imp...le-terapie-geniche-074609.shtml?uuid=ABfPeNpB
 

·
Registered
Joined
·
622 Posts
Autonomia: Milano chiede la gestione di 24 siti, Roma ne concederebbe solo 4

https://laprovinciapavese.gelocal.i...egione-lo-stato-pronto-a-dare-l-ok-1.36731844

Nell’ultimo incontro il ministero dei Beni culturali ha fatto sapere che è disposto ad accettare la proposta solo per 4 di questi siti: Museo della Certosa, la Cappella Espiatoria di Monza, il castello Scaligero di Sirmione, Palazzo Besta di Teglio.
 

·
Never stop dreaming
Joined
·
844 Posts
https://www.lombardiaspeciale.regio...universita-lombarde-sempre-piu-internazionali

01/10/2019

Università lombarde sempre più internazionali


Nell’anno accademico 2017-2018 erano iscritti 14.518 studenti stranieri negli atenei lombardi, il 5,2% degli iscritti, con un aumento del 13% rispetto all’anno precedente.

Il processo di apertura internazionale degli atenei lombardi può essere misurato mediante il ricorso a diversi indicatori. Il primo elemento considerato dal report di Assolombarda, L’internazionalizzazione degli atenei di Milano e della Lombardia – Edizione 2019, relativo all’anno accademico 2017-2018, è il numero di studenti internazionali, intesi come studenti iscritti nelle università italiane, di cittadinanza non italiana e che hanno conseguito il diploma all’estero.

................... Per quanto riguarda il paese di provenienza, tra gli studenti internazionali 4 su 10 sono di origine europea (41%) e altrettanti di origine asiatica (39%): tra i primi tre paesi di provenienza emergono la Cina (2.120 iscritti, il 15% sul totale studenti internazionali), la Turchia (1.138 iscritti, l’8%) e l’India (1.075 studenti, il 7%).

L’apertura internazionale degli atenei lombardi è, infine, ben delineata dal numero di corsi a carattere internazionale: 694 in Italia, di cui 129 negli atenei lombardi (86 in quelli milanesi). La loro incidenza sull’offerta formativa complessiva delle università lombarde è infatti superiore alla media nazionale (21% negli atenei lombardi e milanesi rispetto al 15% a livello italiano), soprattutto se si considerano i corsi erogati in lingua inglese: 398 in Italia (9% del totale corsi), 99 a livello lombardo (16%) e 75 a Milano (18%).
 

·
Never stop dreaming
Joined
·
844 Posts
https://milano.corriere.it/notizie/...ci-26188844-f56e-11e9-ad25-1b4f9a2d3eb8.shtml

La Lombardia «premiata» per l’eccellenza dei centri oncologici
Il servizio sanitario lombardo viene ritenuto migliore di quello di altre Regioni da ben 3/4 dell’opinione pubblica così come dalla maggioranza dei pazienti affetti da un tumore

.....L’apprezzamento verso la sanità regionale lombarda è confermato dalla quasi assenza di mobilità sanitaria in ambito oncologico, dal momento che quasi 9 pazienti su 10 si curano dentro i confini della propria Regione. Inoltre, la maggior parte dei pazienti sceglie il servizio pubblico (81%). Nella scelta della struttura in cui eseguire le terapie, conta la reputazione di competenza del personale medico (35%), seguita da quella della struttura (19%), dall’indicazione del medico specialista (15%) e del medico di medicina generale (9%).
Il 76% degli intervistati danno un voto elevato, tra 8 e 10, per quanto riguarda la competenza di medici e infermieri, con solo 3 persone su 100 che esprimono una valutazione insufficiente. E 83 % dei soggetti formulano un giudizio positivo per la chiarezza e la completezza delle informazioni ricevute da parte dei medici, con solo 6 insufficienze su 100.
Punto dolente, come sempre accade, liste di attesa e gestione delle situazioni urgenza, oltre alle ricadute psicologiche ma anche economiche che i malati si trovano a affrontare con pochi sostegni.
 

·
Never stop dreaming
Joined
·
844 Posts
Sanità: manovra record da 200 milioni di euro in Lombardia. Ecco per cosa serviranno

Lo dice Emanuele Monti, presidente della Commissione Sanità parlando del Bilancio di previsione 2020-2022
In questa manovra della finanziaria lombarda stanziamo l’investimento più alto della storia di Regione Lombardia, e in generale tra le Regioni italiane, relativa agli investimenti sanitari. Andiamo infatti ad aggiungere ai cento milioni, già presenti nel Bilancio di previsione, un ulteriore fondo di 200 milioni di euro. Grazie all’emendamento della Lega e quindi della maggioranza di governo di Regione Lombardia......

Articolo
http://www.milanotoday.it/economia/manovra-record-sanita.html
 

·
Registered
Joined
·
622 Posts
Università lombarde, le immatricolazioni crescono dell'8%: gli studenti arrivano da tutta Italia

A livello nazionale si registra un timido più 1 per cento. Con la quasi totalità (27 su 38) delle università del centro- sud costrette a conteggiare meno iscritti.
Nelle regioni settentrionali il vento è favorevole ma l’affermazione si blocca al 4,3 per cento. La Lombardia va parecchio oltre.

https://milano.repubblica.it/cronac...studenti_in_arrivo_da_tutta_italia-246569397/
 

·
Never stop dreaming
Joined
·
844 Posts
La battaglia alle auto inquinanti si fa smart: ecco i "sistemi di controllo delle targhe

La Lombardia stringe il cerchio sulle auto più inquinanti. Martedì pomeriggio, infatti, il Pirellone ha stanziato 4,5 milioni di euro da destinare ai comuni per "l'acquisto di sistemi per il controllo delle targhe". I nuovi strumenti, sostanzialmente delle telecamere, serviranno - ha spiegato l'amministrazione in una nota - "per il monitoraggio della circolazione in zone a traffico limitato o nelle aree soggette a disposizioni di limitazione della circolazione per motivi ambientali".

.... "Il finanziamento è riconosciuto al 100% del costo totale delle spese ammissibili e riguarda i comuni capoluogo e i comuni con popolazione residente maggiore di 30.000 abitanti - hanno chiarito dalla regione -. In questo caso l'importo massimo erogabile sarà pari a 50.000 euro. Somme anche per i comuni con popolazione residente minore di 30.000 abitanti, importo massimo di 25.000. Infine il finanziamento riguarda anche le unioni di Comuni, in questo caso l'importo massimo sarà pari a 35.000 euro".....

Articolo:
 

·
...
Joined
·
23,527 Posts

·
Registered
Joined
·
441 Posts
101 - 120 of 125 Posts
Top