SkyscraperCity Forum banner

MESSINA | Aeroporto Valle del Mela (progetto)

66708 Views 453 Replies 52 Participants Last post by  Revan91
Si parla sempre più spesso di questo nuovo aeroporto che dovrebbe sorgere nella fascia tirrenica della provincia di Messina, tra Milazzo e Barcellona.
Le oltre 50.000 firme già raccolte in quella zona e quelle che si stanno raccogliendo anche in città fanno capire come questa infrastruttura sia considerata una priorità dalla popolazione.
Ho quindi pensato di aprire questo thread...spero ci siano contributi interessanti!

Nasce il comitato per l'aeroporto di Messina e provincia: ecco gli obiettivi
Domenica 14 Febbraio 2010



Nei giorni scorsi si è costituito a Messina il “Comitato per l’aeroporto di Messina e provincia”. Il Comitato, composto di liberi cittadini, ha il programma di promuovere momenti di studio (convegni, dibattiti, confronti), progetti tecnici e imprenditoriali, raccolta di consensi dell’opinione pubblica al fine di rendere concreta, in tempi brevi, la possibilità di realizzare un aeroporto nella provincia di Messina.

Soci fondatori del Comitato sono alcuni professionisti; presidente è stato nominato il prof. Angelo Sindoni dell’Università di Messina, segretario l’avv. Natale Alosi. Il Comitato si avvarrà della consulenza tecnica dell’ing. Carmelo Di Bartola, esperto del settore.

Prime iniziative del Comitato saranno degli incontri/ dibattiti per vagliare le possibilità concrete di progetti e di cointeressenze di compagnie aeree nazionali e internazionali per la gestione di rotte con destinazione Messina e provincia. Si proseguirà inoltre la raccolta di firme a sostegno dell’aeroporto; cinquantamila sono state già raccolte nella fascia compresa tra Villafranca Tirrena e Barcellona (confermando l’antico sogno delle popolazioni tirreniche di avere uno scalo nella piana di Milazzo) grazie anche al preesistente Comitato territoriale Barcellona-Milazzo e al Centro Studi “Civis”, attivi da alcuni mesi; si è inoltre avviata la raccolta di firme in Messina città e presto sarà reso noto l’indirizzo di un sito web con cui poter interloquire.

Il momento sembra propizio per questo tipo di iniziative. L’Italia è al nono posto al mondo per Prodotto interno lordo, mentre è solo al 17° posto per consistenza dell’aviazione commerciale; è quindi prevedibile un sostanziale sviluppo del sistema aeroportuale nei prossimi anni. Inoltre negli ultimi tempi l’insieme degli aeroporti “regionali” ha avuto un incremento del traffico del 6%, molto più degli aeroporti maggiori. Perciò per un aeroporto come Messina – che si vorrà appunto collocare nel segmento di quelli “regionali” – il futuro dovrebbe essere assicurato, grazie anche al flusso turistico e al promettente settore florovivaistico. Pertanto Messina non può perdere questa congiuntura favorevole; l’aeroporto se non si fa ora, non si farà mai più. Il Comitato si adoprerà affinché questa non sia una delle ennesime occasioni mancate per la città e la provincia, per colmare il gap infrastrutturale dei trasporti dell’isola e del Mezzogiorno.
1 - 20 of 42 Posts
Sai quanto me ne frega del bilancio di Fontanarossa??:)
Fontanarossa attualmente concentra il bacino d'utenza di tutta la sicilia orientale e anche una parte di quella occidentale, se questo bacino d'utenza lo suddividi in tre aeroporti, i bilanci crolleranno.
Si certo il bene collettivo......come siete generosi e altruisti......
è questo lo spirito grazie al quale sto paese va a puttane ;) guardare sempre al proprio orticello senza capire che bisogna mirare al bene collettivo per ottenere anche quello personale...preferiresti tre aeroporti mal funzionanti piuttosto che uno che funzioni bene con dei collegamenti adeguati per raggiungerlo, non mi pare ci sia molto da commentare
Si perchè il bene collettivo e l'altruismo degli italiani lo conosco bene.....
Se per te è più importante che Catania non scenda sotto i 6 milioni di passeggeri rispetto al bene collettivo di un'intera provincia è inutile che argomenti le mie risposte....:)
che risposta esauriente e ben argomentata :D vabbè va, buon aeroporto!
Si si non capisco una mazza hai ragione tu....
http://www.freeonline.org/cs/com/cs-84368/Aeroporti_in_Italia_poco_traffico_in_troppi_scali

ti suggerisco inoltre questa monumentale puntata di Report, dove viene messa alla luce l'inefficienza più totale del sistema aeroportuale italiano, ribadendo i concetti che ho già sinteticamnente espresso http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e95fffda-a30a-4287-aa3d-36e99c92b829.html

@logan
non hai capito una mazza di quello che ho detto, guardati l'articolo e il documentario e poi ne riparliamo.
[/U][/B]
:applause::applause::applause::applause::applause:
Ci fai caso che tutti quelli che si scagliano contro questo aeroporto sono sempre forumers di città in cui c'è un aeroporto??:):cheers:
47 aeroporti dei quali 27 fanno insieme solo il 5 % del traffico italiano. Nel 2008 Siena 798 passeggeri, Albenga (1.841 transiti), Taranto (2.900 transiti), Aosta (3.057), Grosseto (5.627), Elba (10.360), Tortolì (17.229), Salerno (18.067) e Foggia (29.231).

Non capisco perché se questi aeroporti non hanno traffico vuol dire che non ce ne debba essere in altri.

Ora non ho tempo di guardarla, ma mica metto in dubbio che il sistema aeroportuale italiano sia insufficiente.

Non puoi negare che il bene collettivo è bla, bla, bla. Oggi gli aeroporti siciliani sono tre e il bene collettivo non esiste, è bene solo di Catania, Palermo e Trapani.
Senza offesa, ma continuare a paragonare Messina e la sua provincia con Agrigento, Comiso ed Enna, è una gran minchiata.....
Dico solo che il movimento turistico delle sole Isole Eolie e del litorale tirrenico messinese è superiore a quello di intere provincie siciliane.....
Non cito nemmeno la notevole differenza di popolazione e l' indice infrastrutturale con quelle provincie, che evidentemente molti sconoscono...
Un aeroporto a Lipari? Impossibile, oltre ad essere patrimonio UNESCO e a deturpare l'ambiente, sarebbe un aeroporto utilizzato solo dai turisti e dagli eoliani (circa 11mila). Un aeroporto nella piana di Milazzo sarebbe invece utilizzato oltre che dai turisti diretti alle Eolie, anche da quelli diretti nelle località tirreniche della provincia e dall'intera popolazione messinese, tranne (forse) la zona di Taormina.
piuttosto sarei favorevolissimo all'aeroporto a Lipari, quello si che servirebbe, eppure si deturperebbe definitivamente il meraviglioso ambiente, già peraltro compromesso, delle Isole Eolie. temo che con la costruzione di un aeroporto sull'Isola tutti i residenti del nord italia scapperebbero altrove
Su facebook gli iscritti al gruppo "Aeroporto per Messina" sono arrivati a 9.476:)

http://www.facebook.com/#!/pages/Aereoporto-per-Messina/266377216523
Infatti, per non parlare della zona tirrenica! Per la serie, se non hai l'auto ti puoi attaccare al tram!:eek:hno: E da un annetto circa i collegamenti sono pessimi anche fra Messina e l'aeroporto di Reggio...:eek:hno:
^^
I collegamenti andrebbero migliorati anche e soprattutto da Messina. E' scandaloso che dopo le 20,30 non vi sia nulla, ed anche i tempi di percorrenza di circa 2 ore sono di certo non in linea con i tempi di chi sceglie l'aereo per spostarsi. Non capisco perchè questi temi non interessino per nulla alla società che gestisce lo scalo, che per altri versi si preoccupa molto dei dati relativi ai passeggeri.... Posso garantire che molti messinesi per tratte di medio raggio, di fronte a questi collegamenti pessimi con l'aeroporto di Ct, ripiegano sui treni...
Ma sicuro di vivere a Messina? No perchè stai dipingendo una città che non mi risulta essere cosi, una città che ha si tanti problemi (che hanno tutte le città medio-grandi del sud) ma anche punte di eccellenza, e per diverse cose è una città "avanti" rispetto alle altre del meridione.
Ricordandoti che, anche se il terremoto è stato cento anni fa, è quasi un miracolo che Messina oggi sia la città che è, non è certo facile infatti "risorgere" dopo essere stata rasa al suolo dall'evento più catastrofico della storia in Europa, un cataclisma di tal portata lascia ferite per molti, molti decenni....
OT: Comunque sia, e mi spiace ammetterlo, visto che sono messinese mi duole constatare con i fatti che qualche problema "genetico" nel cittadino tipo della città in questione è congenito. Una città che vive senza regole, nella totale anarchia e nella quale tutto ciò che nasce muore, non ha futuro. Quanto detto va oltre la semplice ilarità o il luogo comune, purtroppo. Quanto all'aeroporto....
Un “aeroporto” per la provincia di Messina, utopia o esigenza?

di Aurelio Giordano

L’incontro di fine anno con il presidente della Provincia Nanni Ricevuto, oltre per il formale scambio degli auguri, è servito anche per verificare lo stato di avanzamento di qualche progetto presente nel programma elettorale, che per motivazioni diverse non ha ricevuto le dovute attenzioni da parte dell’Ente intermedio.
Ci si riferisce in particolare all’aeroporto di Barcellona P.G. - Milazzo, che al momento sembrerebbe essere entrato in un cono d’ombra, non tanto o non solo per le scelte di Palazzo dei Leoni, ma anche per fattori che esulano dalle specifiche responsabilità dell’attuale compagine che ha l’onere della conduzione amministrativa della Provincia Regionale di Messina, che è l’unica grande area metropolitana siciliana a non essere provvista di questa specifica infrastruttura.
Certo tutta una serie di studi sembrerebbero evidenziare che i volumi dei flussi di traffico potrebbero non essere adeguati, ma di certo non si può affermare che l’assenza di un’aviosuperfice non influisca negativamente sulle possibilità evolutive della provincia nella sua interezza.
E’ un dato accertato che le più note, ma anche le più recenti mete turistiche mondiali hanno raggiunto i livelli attuali di conoscenza ed incidenza economica e sociale, grazie alla vicinanza efficace ed efficiente di un aeroporto entro limiti di tempo e di spazio accettabili, in assenza di queste caratteristiche sarebbero rimaste luoghi per pochi eletti senza ricadute importanti sul territorio.
Non si vuole affermare che la disponibilità in zona di una tale infrastruttura sia indispensabile, ma non si può neanche ed in modo realistico sostenere che basta appoggiarsi in modo acritico ad impianti già esistenti.
Per renderli utili alla nostra provincia è assolutamente necessario che la loro gestione non si basi solo sul soddisfacimento dei “bisogni locali” dei siti in cui insistono, ma occorre che vengano adeguatamente tenute presenti le esigenze di vaste zone territoriali adiacenti, sia sotto il profilo squisitamente aereo che per gli altri aspetti attinenti la logistica ed i trasporti in senso lato.
Sono comprensibili le preoccupazioni o le difficoltà con le quali la Provincia Regionale di Messina si sta confrontando, ma è proprio in questi frangenti che emerge in tutta la sua crudezza l’assenza di un “sistema Messina”; infatti le tante anime “politiche” che sono alla base delle scelte o delle mancate scelte, non riescono da tempo ad individuare in maniera compiuta un percorso di sviluppo condiviso, con quanto ne deriva in termini operativi concreti.
Ma sarebbe riduttivo attribuire solo agli amministratori pubblici, l’attuale situazione di stallo dell’economia messinese, altri soggetti ne sono parimenti responsabili e forse in modo più cogente stante la loro costante presenza sugli organi di informazione, più per motivazioni altre che per i loro investimenti produttivi.
Tanti sono i motivi a supporto di un “aeroporto” nella nostra Provincia sia sotto il profilo orografico che per quelli squisitamente economici, in breve essi possono così essere sintetizzati.

Al territorio attengono: l’ampia pianura presente tra Barcellona P.G. e Milazzo e la sua equidistanza rispetto alle estremità nel territorio provinciale quali Tusa e Giardini Naxos, e la popolosità dei comuni che verrebbero coinvolti; favorirebbe nuova vita agli antichi borghi collinari e montani, innalzando il livello di accessibilità a Messina ed ai paesi costieri della zona tirrenica.

La piana di Milazzo e tutta la provincia di Messina con l’aeroporto acquisirebbero un sistema di trasporti integrato formato dalle quattro modalità di trasporto principali ed il nuovo polo logistico conquisterebbe il primo posto a livello nazionale in termini di velocità di scambio intramodale per passeggeri e merci, sotto il profilo strategico potrebbero svilupparsi sinergie importanti con il programmato autoporto di Milazzo; oltre al possibile aumento della disponibilità di nuovi “slots” a favore dei vettori low cost” altrimenti indisponibili su Catania Fontanarossa.

All’economia in senso lato ne deriverebbero questi vantaggi: promozione dell’immagine del territorio, l’aumento della competitività del sistema territoriale, la creazione di nuovi posti di lavoro con l’attrazione di nuove categorie produttive e la creazione di nuove imprese.

Verrebbe favorito l’incremento dei flussi turistici in modo sistemico creando i presupposti per un reale e sostenibile sviluppo del turismo nelle Eolie contribuendo alla destagionalizzazione degli arrivi. La struttura sarebbe al centro di un comprensorio turistico con all’estremità Palermo e Siracusa raggiungibili in meno di 2 ore e capace di movimentare il 75% del turismo siciliano.

La nostra regione è nona per numero di esercizi ricettivi (3754) ma solo 14^ per tasso di penetrazione alberghiera infatti solo il 47,7% dei comuni ha almeno un esercizio alberghiero; è dodicesima per posti letto (181.411) in netta prevalenza sono gli alberghieri così da essere terza in Italia; la provincia di Messina è 31^ per posti letto 44.631 e disponibili in 872 esercizi mentre Palermo ha 37.154 letti in 621 esercizi.

La Sicilia è sesta per pernottamenti di stranieri con 16.814.000 che spendono 1.196 milioni di euro (dati 2007) e pari ad un 20% della regione Lombardia con 5.414 milioni di euro. La Sicilia è nona per utilizzazione degli esercizi alberghieri 29,4 % delle presenze e la provincia di Messina con 4.226118 presenze è prima in Sicilia e 24° in Italia, mentre per gli arrivi 1.069.202 è 18^ in Italia e prima in Sicilia.

In conclusione si possono azzardare alcuni valori: 120.000.000 di euro ogni anno per mancati introiti e 20.000.000 di euro per extra costi di spostamento verso gli aeroporti di CT, PA, TP e RC; l’Impatto occupazionale diretto potrebbe essere di 1.400 posti e quello indiretto di 5.000 posti, con flussi di passeggeri ipotizzabili di 700.000 per il primo anno e di 1.400.000 al terzo anno.

Forse al di là dei numeri occorre una maggiore capacità di analisi e di sintesi da parte della politica e delle classi dirigenti ed imprenditoriali.

fonte:normanno.com
Quindi secondo te io che sto a Milazzo, dovrei usare il treno per andare all'aeroporto di Ct o Pa???? :lol::lol::lol:
Magari fra 50 anni.....
a costo di essere mal visto da tutti i messinesi....ma è meglio togliersi il fumo dagli occhi "ogni tanto".
mi chiedo è normale che vi sia un thread dove si parla di un aeroporto a Messina?
certe volte penso che TUTTI abbiamo perso la ragione!
La Sicilia ha già 4 AEROPORTI e sicuramente la parte meno coperta dal servizio aeroportuale non è certamente la provincia di Messina.
Non solo tutte e due le coste...tirrenica e ionica sono "ben coperte" (si badi rispetto a tutte alla situazione siciliana) dai treni sia per Catania (alla luce anche del futuro passante ferroviario urbano) sia per Palermo.
Ma farete meglio a parlare di TURISMO e come sviluppare la bellissime città costiere della provincia messinese.
ma perchè non discutiamo su un sistema di porti turistici e su come sviluppare magari in consorzio la perla dello ionio e i relativi comuni limitrofi come hanno fatto con le cinque terre!
ora evete voglia di attaccarmi ed insultarmi...ma io la mia l'ho detta!!!!
P.S. un consiglio a gc200000: "hai colto nel segno la mentalità dei catanesi ed è forse per questo motivo che Catania è pur sempre una GRANDE città oltretutto metropolitana...fatelo anche voi messinesi"
^^
Non è la provincia ma la città più grande senza aeroporto.....

Sarà un caso che i più acerrimi nemici di questo progetto sono i catanesi??:)
E si caro mio, perchè senza il bacino d'utenza messinese, il tuo bell'aeroporto sarebbe una cacchina!
Hai detto a noi di pensare a come sviluppare il turismo nelle nostre località, beh sarebbe meglio che ci pensaste voi, visto che nonostante un'aeroporto avete delle presenze turistiche ridicole....
Non la cancello sai perchè? Perchè senza il nostro bacino e i turisti diretti nelle nostre località, l'aeroporto di Ct perderebbe almeno un milione di passeggeri il che significa essere sorpassati da Palermo, un'onta incredibile per i catanesi.:lol:
Caro Logan, la storia della cacchina cancellala perché è una cazzata :lol:

Per il resto siamo alle solite, lascia stare, altrimenti si finisce sempre a "io ho questo, tu hai quello".
:lol::lol:
Io ho scritto almeno un milione, perchè caro amico se contiamo anche i turisti diretti nella tua Taormina, saliamo e di parecchio...:)
Cmq a parte gli scherzi personalmente non ho niente contro l'aeroporto di Ct, anzi, ma mi da fastidio che i catanesi in particolare siano cosi ostili ad un ipotetico aeroporto nelle nostre zone.
Vedi che spunta arabafenice e ti dice che loro (saravi soi l'aeropottu) :lol: fanno 1 milione e mezzo in più di Palermo e sarebbero sempre sopra :lol:

Scherzi a parte, non abbassiamoci a queste stupidaggini, l'aeroporto di Catania ad oggi è l'aeroporto di sette province siciliane (fino quando non ci sarà Comiso, bah) e lo è per il 90 % della provincia di Messina, tranne da Sant'Agata Militello in poi...

Anzi, l'aeroporto di Catania è un ottimo aeroporto e speriamo che i collegamenti con la provincia di Messina siano migliorati, lascia stare i milanesi del sud :lol:
Ma non direi, mi pare che siano per lo più forumers catanesi ad entrare in questro thread e a schierarsi contro quest'aeroporto. Riguardo il campanilismo, caro Stesicoro, a me sinceramente con tutto il rispetto di Catania e di tutto quello che avete o non avete, nn me ne può fregar di meno.
I catanesi non sono ostili proprio a nulla...altri invece, più che ostilità, mostrano una certa insofferenza nei confronti dello scalo catanese...:|...di certo non si possono realizzare 40 aeroporti...qualcuno dovrà gioco forza rinunciarci...questo è poco ma sicuro...personalmente ritengo che 4 aeroporti siano sufficienti in una regione come la nostra...se poi questi 4 aeroporti sono stati realizzati troppo vicini ad altri aeroporti con potenzialità di gran lunga superiori, lasciando sguarnite zone che ne avrebbero avuto più bisogno non è colpa dei catanesi... :|

...per quanto riguarda invece le dissertazioni campanilistiche, mi sono fatto una opinione ma preferisco tenerla per me...
Caro Simon il tuo aeroporto fa questi numeri solo perchè serve mezza Sicilia, ripeto che sarei proprio curioso di vedere quanti passeggeri farebbe Fontanarossa senza la provincia di Messina e i turisti diretti nelle nostre località, ed includo anche quelli della zona di Taormina....:)
meno male che non è una questione campanilista:lol:

addirittura ho letto che con l'ipotetico aeroporto Valle del Mela e senza il bacino messinese il Fontanarossa sarebbe una cacchina:lol:..mi ricorda un post sul thread dell'aeroporto di Agrigento....dove si immagina il "crollo" di Fontanarossa (lì sono stati più catastrofici:lol:).


battute a parte, il Fontanarossa è un grande aeroporto (grande nella media italiana) non solo perchè sta buttato lì e serve in automatico oltre metà Sicilia...ma è un ottimo aeroporto in quanto gestito egregiamente con mentalità imprenditoriale.

Per cui, un futuro ipotetico aeroporto in zona Messina/Milazzo dovrebbe, per potersi definire buono, avere dei requisiti di ottima gestione...

ad ogni modo, credo, che sull'internazionale ci sarebbe molto da lavorare per poter strappare clienti agli altri maggiori aeroporti siciliani....ricordando, tra l'altro, che la maggior parte del flusso turistico della provincia messinese afferisce alla sola Taormina, i cui turisti si servono della vicina aerostazione di Fontanarossa.


bando alle stupide rivalità....in bocca al lupo.
Consiglio agli amici catanesi di interessarsi meno a un ipotetico aeroporto nel messinese, che quasi al 100% non si farà mai, e preoccuparsi di più e interrogarsi su come mai, pur avendo un aeroporto internazionale, le presenze turistiche della provincia di Catania siano imbarazzanti, delle cacatelle insomma ( e stavolta lo sono sul serio).:) E con questo ho chiuso.
^^
Nessun astio, è la realtà dei fatti.
Solo una rettifica, Milazzo-Taormina sono 75 Km circa non 90 come ha scritto arabafanice.
1 - 20 of 42 Posts
Top