SkyscraperCity banner

1181 - 1198 of 1198 Posts

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,181 ·
Da oggi corse straordinarie da porto di Milazzo e da Messina per la Calabria

Milazzo – Il rafforzamento dei collegamenti tra porto di Milazzo e aeroporto di Reggio Calabria è sempre più una realtà. Da oggi fino al 15 di settembre infatti Liberty Lines effettuerà per quattro giorni alla settimana, lunedì, venerdì, sabato e domenica, dei collegamenti straordinari tra Messina e Reggio.
In particolare si tratta di una corsa mattutina 8:15 e una pomeridiana delle 17:30. Ad ogni corsa dalla Sicilia per l’aeroporto dello Stretto ne seguirà una contraria. Questo incremento di corse rientra tra le azioni previste nel protocollo d’intesa che era stato firmato a giugno a Palazzo dei Leoni.
Un modo, questo, per facilitare dei collegamenti che da sempre hanno avuto non pochi punti critici. Collegare le isole minori della Sicilia all’aeroporto dello Stretto infatti risulta di vitale importanza soprattutto per quel turismo di cui le Eolie vivono e che per loro diventa indispensabile.
https://www.98zero.com/1394446-da-o...UMaKoJX4Ecvn2T82bGhLBXl46D4LyTFfotDY2iZDS-Oho
 

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,182 ·

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,183 ·
Definitivamente operativo il nuovo ingresso/uscita per i mezzi e relativa viabilità al porto di Milazzo



 
  • Like
Reactions: brick84

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,184 ·
La fontana illuminata all’ingresso del porto di Milazzo



 

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,185 ·
Porti di Messina e Milazzo: in lieve calo il movimento dei prodotti petroliferi, aumentano i passeggeri



Piccolo calo della movimentazione di prodotti petroliferi nel porto di Milazzo e aumento del traffico passeggeri tra Milazzo e le Eolie. Momento di consuntivi per i porti di Messina e Milazzo e per l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto che diffonde i dati dei traffici relativi ai due porti di competenza storica relative al 2019 e inizia a tracciare le linee di programmazione per i due nuovi scali di Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

I PRODOTTI PETROLIFERI. Il traffico merci del sistema portuale, nel 2019 ancora limitato ai porti di Messina, Tremestieri e Milazzo, resta sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente (+0,2%) avendo registrato nella totalità una movimentazione di 24.295.232 tonnellate. Lieve, – 2,5%, è la flessione dei prodotti petroliferi movimentati a Milazzo mentre il traffico di merci su mezzi gommati a bordo dei traghetti, sia in attraversamento dello Stretto che nella tratta Milazzo- Isole Eolie-Napoli e viceversa, evidenzia un interessante incremento dell’8,7% per un totale di 6.299.542 tonnellate.

CRESCITA DEI PASSEGGERI. Il sistema portuale conferma poi la propria consolidata posizione ai vertici della classifica nazionale del traffico passeggeri con un totale di 12.064.434 di persone movimentate da gennaio a dicembre 2019 (di cui ben 10.669.500 soltanto nello Stretto di Messina) e una crescita dell’8,4%.

I dati del 2019, inoltre, ribadiscono la vocazione crocieristica del porto di Messina, chiudendo il 2019 con numeri importanti. L’anno appena conclusosi ha infatti visto approdare in questo porto 170 navi, appartenenti a 20 compagnie crocieristiche internazionali, con a bordo 422.732 passeggeri. Questi numeri rappresentano rispetto al 2018 un incremento di crocieristi pari al 13,5%. I passeggeri imbarcati, che quindi hanno deciso di iniziare la propria crociera dal porto peloritano, sono stati 9.913 (+ 12,8%), mentre gli sbarcati sono stati 9.604 (+ 7,1%).
Ancora più rosee le prospettive per l’anno in corso. Nel 2020 infatti sia il numero di previsti approdi che di passeggeri sarà in netta crescita. Sono 181 (+ 6,5%) le navi che nel 2020 hanno inserito Messina nei propri itinerari e che porteranno nel nostro territorio 486.318 passeggeri, il 15 % in più rispetto all’anno scorso.
https://www.oggimilazzo.it/2020/02/...v8rJlyFXXWFc9OlvUid4Oo9rtCW-7TYVZ0LB2uzKB4uII
 
  • Like
Reactions: brick84

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,188 ·
Numeri che in questo 2020 ci sogneremo..

Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, nel 2019 a Milazzo un milione 300 mila passeggeri. Il rendiconto
24 Aprile 2020

Il Coronavirus non modificherà i progetti a medio e lungo termine da parte dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto che gestisce anche il porto di Milazzo nel quale nel corso del 2019 sono transitati un milione 300 mila passeggeri. A sostenerlo una nota dell’ente presieduto da Mario Mega che riporta di un’importante seduta del Comitato Portuale il quale ha approvato all’unanimità il Rendiconto finanziario del 2019, con il parere favorevole senza osservazioni del Collegio dei Revisori, e la Relazione annuale del Presidente sulle attività svolte nell’anno precedente.

I risultati della gestione, riferiti all’anno 2019, confermano il consolidamento del positivo trend con un avanzo di amministrazione di euro 126.042.182 che, al netto degli accantonamenti vincolati, è disponibile per gli impieghi nella misura di euro 87.232.783. La disponibilità di cassa ammonta ad euro 151.583.368. L’utile di esercizio è di euro 11.100.282.

Dai provvedimenti approvati emergono interessanti dati sui traffici portuali nei porti di Messina, Tremestieri e Milazzo, che testimoniano la salute del sistema portuale almeno sino all’insorgenza della attuale emergenza sanitaria nazionale. Nel corso del 2019 sono state confermate le tipologie di movimentazione ormai consolidate che vedono una netta predominanza a Messina del flusso passeggeri (Messina è da sempre il primo porto italiano in termini di movimentazione dei passeggeri) e ro/ro (servizio di attraversamento dello Stretto di Messina, autostrade del Mare Messina-Salerno-Messina) e di idrocarburi nel comprensorio di Milazzo. A ciò si aggiunge la rilevante attività crocieristica del porto di Messina che nel 2019 si è attestata al decimo posto nella classifica italiana dei porti-crociere e che era destinata a continuare a crescere a due cifre anche nel 2020, prima del COVID 19. Da evidenziare la crescita che si è registrata sulle merci movimentate mediante ro/ro nei porti di Messina-Tremestieri-Milazzo, che hanno registrato un incremento dell’8,7% per un totale di 6.299.542 tonnellate. I dati parziali dei primi mesi dell’anno in corso, compresi quelli di questo periodo di emergenza, testimoniano che la tendenza all’aumento del traffico merci su rotabili non solo viene confermata ma si rafforza significativamente.

Il traffico passeggeri continua comunque a rappresentare la forte vocazione del sistema portuale che ha assistito alla movimentazione di ben 12.487.727 persone. Fra queste 423.393 sono stati i crocieristi con un significativo incremento del 13,7%. I restanti 12.064.434 di passeggeri, movimentati su ro-ro e mezzi veloci, si dividono come segue: 10.755.431 a Messina e 1.309.003 a Milazzo.

“L’equilibrio finanziario oggi confermato consente di affrontare con tranquillità le nuove sfide che ci vedono impegnati sia nel versante del potenziamento delle infrastrutture ma soprattutto sul fronte del potenziamento dei traffici passeggeri e delle merci” conclude il Presidente Mega. “Il particolare momento storico che stiamo vivendo imporrà certamente una revisione delle strategie a breve termine ma non modificherà sostanzialmente quelle di medio e lungo periodo che in questi miei primi mesi di mandato ho già tracciato e che cominceranno ad essere attuate ancora più concretamente a partire dalla prossima settimana quando procederò alla nomina del Comitato di Gestione. Si punterà con decisione alla creazione di un sistema portuale integrato a servizio dei territori che si affacciano sullo Stretto di Messina per il rilancio delle economie locali nella consapevolezza che il miglioramento della mobilità marittima, in uno con gli interventi sulle altre modalità di trasporto connesse, costituirà una spinta determinante soprattutto in questa fase di crisi economica generale”.
 
  • Like
Reactions: brick84

·
Registered
Joined
·
54,599 Posts
dalla pagina Facebook di Falcone:


Oggi al porto di #Milazzo, per i risultati della nostra vigilanza GLOBALE e costante sull’intero sistema delle #infrastrutture in #Sicilia. Siamo al molo #Giammoro, di fronte la zona industriale. Doveva essere uno strategico scalo commerciale sul #Tirreno, era invece l’ennesima #incompiuta. Oggi, dopo una nostra mediazione fra Autorità portuale e impresa, i lavori da oltre 20 milioni sono RIPARTITI a pieno regime.
Dopo anni di caos, siamo #incampo con una visione chiara e importanti sinergie istituzionali. Solo così la nostra Isola può guardare avanti.


322705


322708

322710


322712


322715
 

·
Registered
Joined
·
54,599 Posts
Stretto, prezzi della Caronte & Tourist nel mirino dell'Antitrust
04/08/2020
di Redazione
Il Garante della concorrenza e del mercato ha aperto una istruttoria sulla società che gestisce i collegamenti tra la Calabria e la Sicilia
Stretto, prezzi della Caronte & Tourist nel mirino dell'Antitrust




L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti della società Caronte & Tourist che svolge attività di traghettamento attraverso lo Stretto di Messina. L'istruttoria è volta ad accertare se Caronte & Tourist - operatore che si trova in posizione dominante nello Stretto di Messina nel trasporto marittimo di passeggeri con mezzi gommati al seguito e di mezzi commerciali con conducente e che si presenta quale monopolista di fatto sulla rotta Villa San Giovanni-Messina Rada San Francesco - applichi prezzi e condizioni contrattuali eccessivamente onerosi.
Ad una prima analisi effettuata da parte dell’Autorità emergerebbe, in particolare, come Caronte & Tourist pratichi prezzi alti e significativamente superiori rispetto a quelli praticati da altri operatori, oltretutto non parametrati rispetto agli ipotizzabili costi di svolgimento del servizio. Tali prezzi, inoltre, appaiono particolarmente discriminatori nei confronti dei passeggeri con auto al seguito che viaggiano da soli, giacché il prezzo pagato per un passaggio con auto risulta identico sia che a viaggiare sia un solo passeggero sia cinque.
 

·
Registered
Joined
·
431 Posts
Stretto, prezzi della Caronte & Tourist nel mirino dell'Antitrust
04/08/2020
di Redazione
Il Garante della concorrenza e del mercato ha aperto una istruttoria sulla società che gestisce i collegamenti tra la Calabria e la Sicilia
Stretto, prezzi della Caronte & Tourist nel mirino dell'Antitrust'Antitrust




L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti della società Caronte & Tourist che svolge attività di traghettamento attraverso lo Stretto di Messina. L'istruttoria è volta ad accertare se Caronte & Tourist - operatore che si trova in posizione dominante nello Stretto di Messina nel trasporto marittimo di passeggeri con mezzi gommati al seguito e di mezzi commerciali con conducente e che si presenta quale monopolista di fatto sulla rotta Villa San Giovanni-Messina Rada San Francesco - applichi prezzi e condizioni contrattuali eccessivamente onerosi.
Ad una prima analisi effettuata da parte dell’Autorità emergerebbe, in particolare, come Caronte & Tourist pratichi prezzi alti e significativamente superiori rispetto a quelli praticati da altri operatori, oltretutto non parametrati rispetto agli ipotizzabili costi di svolgimento del servizio. Tali prezzi, inoltre, appaiono particolarmente discriminatori nei confronti dei passeggeri con auto al seguito che viaggiano da soli, giacché il prezzo pagato per un passaggio con auto risulta identico sia che a viaggiare sia un solo passeggero sia cinque.
E se ne stanno accorgendo solo ora? Da sempre Caronte fa prezzi spropositati per l'attraversamento dello stretto
 

·
Registered
Joined
·
17,580 Posts
Discussion Starter · #1,195 ·
Il ritorno delle navi da crociera a Messina..



Foto di Francesco La Rosa
 

·
Registered
Joined
·
54,599 Posts
Pontile di Giammoro, lavori al 75 %. Fine prevista ad aprile

Sono stati già realizzati 162 pali su un totale di 196 ed il pontile ha già raggiunto la lunghezza di quasi 400 metri da terra sui 500 complessivi di progetto



Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Mario Mega, è stato ieri nel Porto di Milazzo per fare un sopralluogo al cantiere per la realizzazione del Pontile nell’area di Giammoro.
I lavori finalmente procedono speditamente e sono stati completati quasi al 75%. Sono stati già realizzati 162 pali su un totale di 196 ed il pontile ha già raggiunto la lunghezza di quasi 400 metri da terra sui 500 complessivi di progetto.



Un’opera di ingegneria marittima molto importante se si pensa che attualmente si sta lavorando in mare aperto su fondali di quasi 24 metri. Ancora qualche mese e si potrà disporre di un’infrastruttura attesa da decenni.
...
[...]
 

·
Registered
Joined
·
54,599 Posts
Banchine elettrificate nei porti dello Stretto e deposito costiero Gnl a Messina, 50 milioni nel Pnrr

Redazione |
venerdì 04 Giugno 2021




Banchine elettrificate nei porti dello Stretto e deposito costiero Gnl a Messina, 50 milioni nel Pnrr


La somma di 50 milioni di euro sarà il cofinanziamento pubblico per interventi di partenariato pubblico-privato che complessivamente valgono 130 milioni di euro

“50 milioni di euro all’Autorità di Sistema Portuale di Messina per il progetto Stretto Green e la transizione energetica della mobilità marittima tra Messina, Milazzo, Villa San Giovanni e Reggio Calabria”.
Così i parlamentari del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva, Barbara Floridia, Grazia D’Angelo , Antonella Papiro, Valentina Zafarana e Antonio De Luca.

“Si tratta di investimenti previsti nel Pnrr che puntano alla realizzazione dello Stretto “verde”, un progetto di efficienza energetica che riguarderà in parte l’elettrificazione delle banchine dei porti AdSP dello Stretto e, per il resto, la realizzazione a Messina di un deposito costiero di Gnl, Gas naturale liquefatto


Ad attuare il progetto sarà l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, con il presidente Mario Mega, che, dal 2021 al 2026, pubblicherà dei bandi di gara per la realizzazione delle opere, affiderà i contratti e vigilerà sull’esecuzione nei tempi previsti. Come specificato, la somma di 50 milioni di euro sarà il cofinanziamento pubblico per interventi di partenariato pubblico-privato che complessivamente valgono 130 milioni di euro.
 
1181 - 1198 of 1198 Posts
Top