SkyscraperCity banner

1 - 20 of 19209 Posts

·
virtual
Joined
·
5,815 Posts

·
Banned
Joined
·
11,998 Posts
Inizio M1.

Unico prolungamento che ci sarà per la M1 sarà Sesto F.S. - Monza Bettola, i cui lavori dovrebbero partire nell'estate 2008, per concludersi nel 2012-2013.

Trattasi di un prolungamento di 1,9 km con una stazione intermedio denominata Restellone.

Per M1 nel piano triennale di investimento c'è anche il potenziamento del segnalamento al fine di aumentare la frequenza della linea per passare da un headway tra treni da 120 sec. a 90 sec.

Una penetrazione verso Monza sarà realizzata con la M5.

Il masterplan della rete vuole che la M1 sarà la

RHO FIERA MILANO - MONZA BETTOLA M5
 

·
Registered
Joined
·
1,353 Posts
Inizio M1.



Per M1 nel piano triennale di investimento c'è anche il potenziamento del segnalamento al fine di aumentare la frequenza della linea per passare da un headway tra treni da 120 sec. a 90 sec.
Nelle ore più critiche con la M1 per aspettare un treno da 120 secondi si passa a 90 secondi nei prossimi anni :banana:
mi sembra un ottima cosa
 

·
Registered
Joined
·
1,353 Posts
da Wikipedia

Attualmente, la rete metropolitana si compone di 3 linee:

Linea Percorso Inaugurazione Lunghezza Stazioni

M1 Sesto I Maggio ↔ Rho Fiera / Bisceglie / Inaugurazione 1964 / Lunghezza 24,9 km / 36 stazioni
M2 Abbiategrasso ↔ Cologno Nord / Gessate / Inaugurazione 1969 / Lunghezza 34,7 km / 33 stazioni
M3 San Donato ↔ Maciachini / Inaugurazione 1990 / Lunghezza 13,7 km / 17 stazioni

L'estensione della rete è pari a 73 km, il che ne fa la prima rete metropolitana italiana.

Circa 50 km di rete si snodano attraverso il territorio comunale di Milano, mentre i restanti 26 raggiungono i comuni dell'hinterland. 51,5 km di rete sono sotterranei, i restanti sono sopraelevati, in trincea o a raso. Il numero totale delle stazioni è pari ad 88, di cui 19 extraurbane.

M1
La linea 1, caratterizzata dal colore rosso, fu la prima linea ad essere costruita. Il primo tratto, Lotto - Sesto Marelli, di 12 km di lunghezza, fu inaugurato il 1° novembre 1964.

Il progetto di arredo delle stazioni venne affidato, quando l'opera era già realizzata al rustico, agli architetti Franco Albini e Franca Helg. I progettisti puntarono molto sull'innovazione dei materiali (pannelli in Silipol alle pareti), sulla semplicità del disegno e sulla massima funzionalità. La grafica fu invece affidata all'architetto e designer olandese Bob Noorda, da tempo operante a Milano. La collaborazione tra i tre architetti e la società Metropolitana Milanese continuò ancora per molti anni, comprendendo anche la progettazione della linea 2 e varie consulenze per la realizzazione dei prolungamenti.

La scelta di chiamare architetti di comprovate capacità fece della metropolitana milanese, nei fatti, la più grande architettura sociale italiana; tuttavia oggi pochi conoscono questa realtà, e lo stato di conservazione non adeguato, unito a discutibili interventi di rinnovamento, non ha certo contribuito a preservare degnamente quest'opera.

Attualmente la linea 1 termina in direzione nord-est al capolinea di Sesto 1° Maggio FS, nel territorio comunale di Sesto San Giovanni. Dopo avere attraversato il centro città, toccando piazza Duomo ed il Castello Sforzesco (fermata Cairoli), la linea si biforca e prosegue verso nord-ovest (con capolinea Rho Fiera, presso il nuovo polo fieristico nel comune di Rho) e verso sud-ovest (con capolinea Bisceglie).

Tutta la linea è sotterranea, con alimentazione elettrica a terza rotaia, e a pantografo nei raccordi con i depositi e nel doppio tunnel di raccordo Pasteur M1-Caiazzo M2, con tensione di 750 volt. Nella tratta Pasteur-Villa San Giovanni è presente la linea aerea, che consentirebbe il transito dei treni delle linee 2 e 3 verso il deposito di Precotto. Questa possibilità non è stata praticamente mai utilizzata.

La costruzione del primo tratto è avvenuta con l'utilizzo di un metodo che prevedeva lo scavo in trincea e la totale scopertura della fossa, seguita dalla costruzione del tunnel a sezione rettangolare e quindi dalla copertura con volta in cemento armato. Questo sistema, innovativo per l'epoca, è stato successivamente utilizzato in diverse parti del mondo proprio con il nome di metodo Milano.

L'utilizzo di questo metodo ha come principale svantaggio di comportare un pesante sconvolgimento di tutte le vie attraversate, e per questo motivo è stato in seguito soppiantato, anche su questa stessa linea, con il metodo che realizza lo scavo tramite macchinari appositi chiamati "talpe".

In tutte le stazioni della Linea 1 si trovano due banchine ai lati, ognuna delle quali serve una specifica direzione, salvo casi di limitazione di percorso; entrambi i binari sono collocati in una galleria unica, con l'esclusione del tratto da Molino Dorino a Rho Fiera, dove i treni viaggiano in due gallerie separate.

Progetti
Il prolungamento in direzione Monza fino a Bettola è già stato finanziato; il raggiungimento del centro di Monza è in fase di valutazione da parte del comune.

È allo studio il P.R.G. per aumentare la frequenza dei treni in direzione Rho Fiera senza penalizzare il ramo Bisceglie: si otterrà quindi una nuova linea autonoma che da Rho Fiera raggiungerà, attraversando Pagano, Sant'Ambrogio (linee 2 e futura 4). La linea 1 dovrebbe quindi rimanere sulla tratta Monza-Bettola - Sesto 1° Maggio FS - Bisceglie - Baggio. Nella progettazione preliminare per la riqualificazione dell'ex-Alfa di Arese (MI) è previsto il prolungamento della MM1 da Rho Fiera sino all'interporto Business Park di Arese.

M2
La linea 2 è identificata dal colore verde; il primo tratto, tra Caiazzo e Cascina Gobba, venne aperto nel dicembre 1969.

La linea si estende verso la periferia orientale della città, biforcandosi in due rami presso la stazione di Cascina Gobba: un ramo si dirige verso est, parallelamente al percorso del Naviglio della Martesana, fino al capolinea di Gessate; l'altro ramo si dirige per tre fermate verso nord-est nel comune di Cologno Monzese (capolinea a Cologno Nord). La diramazione per Gessate è attualmente il tratto di metropolitana che maggiormente si estende al di fuori del territorio comunale di Milano.

Nell'altra direzione, la linea si dirige verso sud fino al capolinea di Abbiategrasso. Sono in corso i lavori per la realizzazione di un'ulteriore diramazione verso sud, interamente in superficie, che da Famagosta raggiungerà il Forum di Assago.

La M2 ha fermate in corrispondenza con sette stazioni ferroviarie della città: Lambrate, Centrale, Porta Garibaldi, Garibaldi Passante, Cadorna, Porta Genova e Romolo.

La linea è interrata nella parte cittadina, mentre esce in superficie a partire dalla stazione di Cimiano, verso la periferia. Nel tratto che va da Cascina Gobba a Cologno Nord è sopraelevata: al momento è l'unico tratto della metropolitana milanese nel quale si è adottata tale soluzione.

Per la costruzione, nella parte interrata, è stato prevalentemente adottato il metodo "a scudo", che prevede l'avanzamento degli scavi in galleria senza alterare la superficie. La costruzione del tratto da Lambrate a Cadorna è stato realizzato in diverse tappe, utilizzando diverse varianti costruttive nelle varie operazioni di scavo, per acquisire esperienza sulla metodologia e per stabilire il metodo migliore da utilizzare negli scavi successivi.

L'alimentazione elettrica è interamente a pantografo, con tensione di 1,5 kV.

La tratta suburbana della M2 fu inizialmente realizzata come linea tramviaria veloce, le cosiddette "Linee celeri dell'Adda" (fino a Gorgonzola), ottenute dalla ricostruzione della tramvia interurbana per Vaprio e Cassano. Dopo pochi anni la tratta fu percorsa dai treni della metropolitana, lasciando alla tramvia il servizio fra Gorgonzola e i due capolinea esterni. Successivamente la tranvia interurbana fu soppressa, sostituita da autobus, e la metropolitana prolungata fino all'attuale capolinea di Gessate.

Nella tratta interurbana, le stazioni sono state realizzate in superficie e con metodi economici, ricorrendo a strutture prefabbricate.

Alcune stazioni della linea 2 sono realizzate con una banchina centrale per i passeggeri che serve entrambe le direzioni, mentre le rimanenti (la maggior parte) presentano due banchine ai lati, ognuna delle quali serve una specifica direzione. I treni utilizzano il binario di destra (come nelle altre linee metropolitane di Milano). Nelle stazioni a due banchine laterali vengono utilizzate le porte alla destra del treno, mentre nelle stazioni a banchina unica centrale vengono utilizzate le porte alla sinistra del treno. Inoltre, sebbene in alcuni tratti i binari per le due direzioni siano collocati in due canne separate, nella maggior parte del percorso i binari sono collocati allo stesso livello a distanza di pochi metri. Nella tratta tra Sant'Ambrogio e Porta Genova i due binari sono collocati su due canne sovrapposte e la stazione di Sant'Agostino si sviluppa su due livelli. Questo tipo di disposizione è poi stata utilizzata nella tratta centrale della linea 3.

I lavori di scavo della parte più vecchia della linea sono stati realizzati in un periodo (dalla seconda metà degli anni sessanta alla metà degli anni ottanta) in cui il livello della falda acquifera era notevolmente basso (sia per motivi naturali, sia per motivi antropici, dato il suo pesante utilizzo da parte delle industrie). Successivamente il livello della falda acquifera ha iniziato progressivamente a salire, causando la comparsa in galleria di infiltrazioni d'acqua (due tratti notevolmente soggetti al fenomeno sono quelli fra Loreto e Lambrate e, ovviamente, nella canna inferiore a Sant'Agostino). Per contrastare il fenomeno si sta tentando di impermeabilizzare le gallerie con metodi posticci e sono costantemente in funzione delle pompe idrovore per abbassare il livello della falda in prossimità della galleria.

Progetti
È in costruzione, da marzo 2006, la diramazione da Famagosta ad Assago Milanofiori. L'apertura è prevista entro la primavera 2009. La nuova tratta sarà interamente in superficie ed affiancata all'autostrada A7.

È in studio da parte della Provincia il prolungamento entro un decennio in direzione nord-est, da Cologno Monzese attraverso i comuni di Brugherio, Carugate, Agrate Brianza, Concorezzo e Vimercate. Parallelamente è in valutazione l'allungamento Gessate - Pozzo d'Adda.

M3
Il primo tratto, fra Centrale e Porta Romana, fu aperto nel 1990 dopo otto anni di lavori. In direzione nord, oltre Centrale, si scelse invece di posticipare i lavori e di realizzare i lavori su piccole tratte aprendo una stazione per volta.

La percorrenza della linea è in direzione nord-sud, senza diramazioni. Il capolinea nord è attualmente (2007) Maciachini, mentre a sud la linea termina a San Donato, ai confini fra Milano e il comune omonimo.

La linea è interamente in galleria. Nella tratta centrale, fra Porta Romana e Repubblica, l'opera è composta da due gallerie a binario unico sovrapposte, spesso a notevole profondità. Il punto piu' critico è la stazione di Duomo, in cui la canna in direzione San Donato si trova ad oltre 20 metri di profondità, interamente immersa in acqua rivestita in tubo di PVC. L'impegno tecnico per la realizzazione di quest'opera è stato notevole.

L'alimentazione elettrica è a pantografo a 1500 V.

Prolungamenti di tratta: nuovo capolinea ad Affori nel 2009 ed è allo studio un prolungamento di tratta da San Donato Milanese a Paullo (2012)

Progetti
In direzione nord è in costruzione il prolungamento Maciachini - Comasina, con interscambio ad Affori con la linea suburbana S2 e la linea suburbana S4. La previsione per l'apertura è a fine 2010, in ritardo sui tempi previsti, per i problemi incontrati nella costruzione (infiltrazioni d'acqua).

Verso sud è in fase di studio di fattibilità l'allungamento fino a Paullo, via Peschiera Borromeo.
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
vi chiedo una curiosità...
hanno fatto la M1 poi M2 poi M3... ma è gia capitato che magari in epoca successiva hanno aggigunto delle stazioni intermedie lungo le linee esistenti????
 

·
Ciclista Metropolitano
Joined
·
10,772 Posts
Nel senso costruite lungo la linea gia attiva, quindi non aggiunte alla fine come prolungamento? Se cosi non credo di aver mai letto nulla del genere, se non sbaglio le stazioni sono state aggiunte allungando le linee piano piano alla fine dei vari rami...a parte forse il caso di pero dove a linea gia attiva la stazione non era ancora finita, quindi i treni passavano in mezzo ad una stazione fantasma..ma non è stata aggiunta dopo tra una e l'altra ma insieme a quella di rho..è stata solo aperta dopo (e forse questo è l'unico caso..credo eh...)....può esserci stato qualche caso di aggiunta tra una stazione e l'altra sul ramo della 2 fuori Milano?
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
grazie della risposta
 

·
Registered
Joined
·
13,452 Posts
M2 | Famagosta - Assago Milanofiori Forum

Linea: M2 (Verde)
Tratto: Famagosta - Assago Milanofiori Forum
Stato: in costruzione
Ultimazione lavori: fine 2008/inizio 2009
Fermate: Milanofiori Nord, Milanofiori Forum
Lunghezza: 4,8 km

Info Dati


UPDATE 19/12/'07​

Famagosta










Stazione Milanofiori Nord



Stazione Milanofiori Forum


 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,657 Posts
vi chiedo una curiosità...
hanno fatto la M1 poi M2 poi M3... ma è gia capitato che magari in epoca successiva hanno aggigunto delle stazioni intermedie lungo le linee esistenti????
Come diceva milanomia, finora non è stato fatto, ma sulla M2 dovrebbero costruire (in realtà avrebbero già dovuto farlo) sul tratto in superficie, tra le fermate di C.na Burrona e Cernusco sul Naviglio (ramo Gessate) una nuova stazione di nome Melghera http://www.sottomilano.it/mm2proposte.htm



Anche per l'attuale prolungamento ad Assago (anche qui in superficie), per ora faranno solo le due stazioni Milanofiori Nord e Milanofiori Forum, ma prevedono di farne una terza tra MFNord e Famagosta a servizio del quartiere Cantalupa (e non escludo che in futuro ne facciano un'altra ancora tra Cantalupa e Famagosta)





http://www.sottomilano.it/assagoforum.htm
 

·
Registered
Joined
·
2,782 Posts
Da wiky:
Il nome della stazione deriva dall'acronimo di Tecnomasio Italiano Brown Boveri (T.I.B.B.), lo storico stabilimento industriale ubicato nei pressi del piazzale: attualmente nello spazio che una volta era occupato dallo stabilimento vi sono l'azienda francese Alstom e un centro commerciale.
 

·
Registered
Joined
·
1,353 Posts
Da sottomilano
M1
Prolungamento da Sesto Primo Maggio FS a Monza Bettola


Proposte
Monza Bettola verso Fossati Lamperti


Prolungamento da Bisceglie a Baggio


Separazione del ramo Rho-Fiera e creazione della M7



M2
Prolungamento Famagosta - Assago Milanofiori Forum (marzo 2009)


Proposte
Prolungamento Cologno Nord - Vimercate (2012?)


Prolungamento Gessate - Inzago - Cascina Pignone (proposta)


Aggiunta della stazione Melghera (proposta)


Prolungamento dopo Abbiategrasso (proposta non confermata)



M3
Prolungamento Maciachini - Comasina (2008 - 2010)


Prolungamento San Donato - Paullo (2012)
 

·
Q.re Lorenteggio
Joined
·
9,823 Posts
Oggi ho trovato un giornale (1 foglio) locale, di zona 8 (Il milanese), dove gli abitanti si dicevano delusi del fatto che, dopo Bisceglie, non è più prolungata in quel ramo.
In effetti, il Q.re di Baggio, è un quartiere piuttosto popolato, ma mal servito.
Gli stessi abitanti proponevano quanto ho già proposto io più volte (senza mai riscontri), ovvero quello di non fare eventualmente solo una fermata "Baggio", ma 2; una "Valsesia" e l'altra, loro davano diversa dalla mia (la mia attorno Gozzoli).
Sarebbe decisamente utile prolungare il metrò successivamente verso il Q.re degli Olmi e Muggiano, per poi andare o verso Cesano Boscone o verso Settimo (loro proponevano quest'ultima), o comunque, giù di lì, andando poi verso il magentino... (anche se penso ci andrà un giorno la 5) o poco sotto...
Se mi date qualche minuto, mi spiego con la mappa..
 

·
Q.re Lorenteggio
Joined
·
9,823 Posts
Ecco:


Non si possono sempre mettere delle fermate del metrò "isolate", per dare modo di lasciare l'auto e prendere il metrò, c'è già Bisceglie!
C'è gente che abita in periferia che paga e vale come tutti gli altri e ha DIRITTO di avere una fermata del metrò!
Non vedo perché si salterebbe il vero Baggio (la fermata prevista denominata Baggio è praticamente la mia Valsesia) e Q.re degli Olmi (nonché Muggiano che è un quartiere! Io pensavo che fosse fuori città..).

In più non dimentichiamoci che lì, sorgerà il PII Bisceglie; scommettiamo che appena si sapra di più del progetto, salterà fuori il prolungamento? :)

Ciao!
 

·
Q.re Lorenteggio
Joined
·
9,823 Posts
Tra l'altro, se si volessero fare le cose per bene, già da Bisceglie dovrebbe virare verso NW, dove c'è maggiore densità o puntare verso Cesano Boscone... ma sappiamo come sono trattate le periferie..

Vado a letto che è meglio..
Buonanotte!
 

·
Registered
Joined
·
1,353 Posts
Ecco:


Non si possono sempre mettere delle fermate del metrò "isolate", per dare modo di lasciare l'auto e prendere il metrò, c'è già Bisceglie!
C'è gente che abita in periferia che paga e vale come tutti gli altri e ha DIRITTO di avere una fermata del metrò!
Non vedo perché si salterebbe il vero Baggio (la fermata prevista denominata Baggio è praticamente la mia Valsesia) e Q.re degli Olmi (nonché Muggiano che è un quartiere! Io pensavo che fosse fuori città..).

In più non dimentichiamoci che lì, sorgerà il PII Bisceglie; scommettiamo che appena si sapra di più del progetto, salterà fuori il prolungamento? :)

Ciao!
La trovo un ottima idea.
Questa la mia proposta
 

·
Registered
Joined
·
1,326 Posts
non ci saranno troppe diramazioni?la gente già si confonde con quella di pagano..quest'ulteriore diramazione avrebbe senso se da pagano si trasformerà in m6
 

·
Registered
Joined
·
633 Posts
La trovo un ottima idea.
Questa la mia proposta
Interessante la tua proposta.
Un solo chiarimento chiedo: sulla tua mappa (so che si tratta di una bozza) la M1 sembra passare vicina ma non corrispondente alle stazioni FS di Corsico e di Trezzano. Non sarebbe meglio se fossero collocate o in coincidenza con il treno S9 per scaricare una parte dei pendolari, oppure lontane dalle stazioni in modo di servire un'altro bacino d'utenza?

Mi sembra più sensata la seconda scelta, visto che con lo sdoppiamento della linea MI-Mortara, la frequenza dei treni sarà più da mezzo urbano e andranno a trovare cmq le metrò in città (M4 S.Cristoforo, M2 Romolo, M3 Lodi, Passante a Forlanini). Che ne pensate?
 
1 - 20 of 19209 Posts
Top