Skyscraper City Forum banner
1 - 15 of 15 Posts

·
Nerd Immunity
Joined
·
18,510 Posts
Discussion Starter · #1 · (Edited)
La butto lì.

Ci sono padiglioni che nascono quasi per caso, per ragioni estemporanee, e si trasformano in simboli di un'epoca. Il Cristal Palace, la Torre Eiffel, il Padiglione di Mies Van Der Rohe all'Esposizione Universale di Barcellona del 1929, l'Atomium di Bruxelles, e così via.

E se Milano, in accordo con la Fondazione Aldo Rossi, dotasse permanentemente la città di una delle icone decisive del movimento postmoderno, il Teatro del Mondo progettato dal Premio Pritzker milanese per la Biennale di Venezia del 1980, l'edizione dell'anno che lanciò il postmoderno? Va bene la Darsena, il Naviglio Grande, un lago del Parco delle Cave, il lago di Bruzzano al Parco Nord, il laghetto del Tombon de San Marc se venisse riaperto, va bene qualunque posto, non necessariamente sull'acqua (ma sarebbe meglio, secondo me).




(da wiki) Il Teatro del Mondo è stato inaugurato a Venezia nel 1979 e rappresentava una delle installazioni in occasione della Biennale di Venezia del 1980.

È stato, ed ancora oggi è, uno dei progetti più suggestivi dell'opera di Aldo Rossi. Il Teatro venne costruito in un bacino di Fusina, un piccolo porto della laguna, su di una chiatta. Fu quindi rimorchiato a Venezia ed ormeggiato alla Punta della Dogana, sul Canal Grande, di fronte a Piazza San Marco.

L'edificio era costituito da una struttura portante in tubi di acciaio rivestita da un tavolato di legno e raggiungeva un'altezza complessiva di 25 metri. Il corpo principale del Teatro era costituito da un parallelepipedo a base quadrata di circa 9,5 metri di lato per un'altezza di 11 metri. Sulla sua sommità un tamburo ottagonale sosteneva una copertura a falde in zinco. All'interno il palcoscenico era situato al centro, ed il pubblico prendeva posto ai lati o nelle gallerie al piano superiore raggiungibili tramite le scale poste ai lati del parallelepipedo.

Il Teatro poteva accogliere fino a 400 spettatori di cui 250 seduti. Al termine delle manifestazioni della Biennale il Teatro del Mondo attraversò l'Adriatico per raggiungere Dubrovnik. Nel 1981 l'opera è stata smontata.

Nel 2004 il Teatro è stato ricostruito a Genova come una delle installazioni delle celebrazioni di “Genova Capitale Europea della Cultura”. Non essendo stati rinvenuti i disegni di progetto originali, la ricostruzione del Teatro del Mondo è avvenuta dopo approfonditi studi consentendo la perfetta riproduzione dell'opera sia dal punto di vista architettonico che strutturale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Teatro_del_Mondo
 

·
Registered
Joined
·
575 Posts
Aldo Rossi e il postmoderno sono morti e sepolti. Riproporlo adesso Farebbe lo stesso effetto estraniante di un tempio neoclassico.
 

·
Registered
Joined
·
6,755 Posts
Si ma il PoMo non è che sia molto legato ad un genius loci particolare eh, la sua frivolezza lo rende perfetto per San Paolo come per Oslo :lol:

È architettura prêt a porter.

A Milano, nella città di nascita di Aldo Rossi che purtuttavia non ha grandi monumenti dello stesso? Perchè no?

L'ipotesi della Darsena è forse suggestiva, in loco del vecchio megaschermo pubblicitario che apparve qualche tempo fa? Chissà...

Certo che se stiamo a vedere com'è stato accolto il Teatro Continuo di Burri in Sempione passa un po' la voglia di proporre cose che un tempo forse erano di rottura, ma ormai sono già completamente storicizzate...polemizzare su ste cose thanks but...no thanks.
 

·
User
Joined
·
11,213 Posts
io non avrei niente in contrario,
ma immagino che se l'originale e la copia genovese sono stati smantellati ci sarà qualche ragione economica, legata ai costi di manutenzione.
 

·
Registered
Joined
·
4,419 Posts
132710579

la collocazione sui naviglio la vedo difficile per le dimensioni, ma non mi dispiace come idea..sono disposto a cedere il teatro continuo per questo.
 

·
Registered
Joined
·
629 Posts
Non giudicatemi ma personalmente considero il post modernismo uno dei grandi buchi neri nella storia dell'architettura, quasi al pari dell' abuso del barocco nella riconversione degli interni d' innumerevoli chiese romaniche.
 
1 - 15 of 15 Posts
Top