SkyscraperCity banner

29881 - 29900 of 30067 Posts

·
Streetcar Lover
Joined
·
14,292 Posts
"Littorine" erano chiamate le automotrici Diesel degli anni '30. Qui a sinistra automotrici elettriche, probabilmente ALe 840 e rimorchiate Le 840, a destra automotrici Diesel ALn 990 serie 3000.
Mi riferivo al termine generico-popolare per i treni di quella forma, non conoscendo la giusta classificazione. D’altra parte, anche le OMS 124-128 e le rimorchiate coordinate venivano popolarmente chiamate Littorine senza nemmeno essere dei convogli ferroviari.

Grazie comunque per la delucidazione.
 

·
Registered
Joined
·
449 Posts
Mi riferivo al termine generico-popolare per i treni di quella forma, non conoscendo la giusta classificazione. D’altra parte, anche le OMS 124-128 e le rimorchiate coordinate venivano popolarmente chiamate Littorine senza nemmeno essere dei convogli ferroviari.

Grazie comunque per la delucidazione.
Comunque anche a Geova le motrici urbane serie 900 erano comunemente chiamate littorine.
 

·
Registered
Joined
·
1,729 Posts
Dalla presentazione di un suo libro "Hansjürg Rohrer è ingegnere e professore di elettrotecnica e trazione ferroviaria e per passione immortala da più di 40 anni ogni aspetto delle ferrovie italiane, da quelle statali a quelle private senza trascurare le reti tramviarie e metropolitane delle città dove persistono tali sistemi di trasporto..."
L'avevo già segnalato, ma le foto di Rohrer sono sempre belle da vedere (peccato siano in formato mignon).

Segnalo che Hansjürg Rohrer ha riorganizzato il suo sito e pubblicato (in piccolo formato, purtroppo) circa 3500 delle circa 200.000 (!) foto da lui scattate in oltre 50 anni d'attività. Qui l'indice, mentre le foto più di nostro interesse sono:
-tram di Milano;
-Metropolitana Milanese;
-FNM (linee Milano-Saronno, Saronno-Novara, Saronno-Laveno, Saronno-Como, Saronno-Seregno).
 

·
Registered
Joined
·
4,792 Posts
Costruzione della M2, luogo da identificare, foto Marka.
Credevo fosse già passata, ma non la ritrovo.
A mio rischio e pericolo (di averla già localizzata in un posto diverso) azzarderei la galleria dispari M2 sotto via Pacini, guardando indietro verso la stazione Lambrate allo sbocco della galleria. Me lo dice la lieve variazione nella pendenza del binario, che non c'è in uscita da Piola verso Lambrate. Ma è solo un dettaglio...
In pratica proprio qui, qualche metro più avanti: (da Repubblica)
639468
 

·
Registered
Joined
·
279 Posts
"Littorine" erano chiamate le automotrici Diesel degli anni '30. Qui a sinistra automotrici elettriche, probabilmente ALe 840 e rimorchiate Le 840, a destra automotrici Diesel ALn 990 serie 3000.
Ciao Tul 691, la sezione ferroviaria della OM operava solo a Milano, che tu sappia? Lo chiedo perchè anni addietro, su un altro forum, un iscritto sosteneva che anche presso lo stabilimento di Brescia venissero costruite le automotrici.
 

·
Milan e poeu pu
Joined
·
7,023 Posts
Discussion Starter #29,888
Ciao Tul 691, la sezione ferroviaria della OM operava solo a Milano, che tu sappia? Lo chiedo perchè anni addietro, su un altro forum, un iscritto sosteneva che anche presso lo stabilimento di Brescia venissero costruite le automotrici.
Secondo questa pubblicità OM del 1950 (pubblicata sulla rivista Fiera di Milano. Rassegna dell'Ente Autonomo Fiera, n° 3/1950, p. 92, dall'archivio storico della Fondazione Fiera) i rotabili ferroviari erano realizzati solo a Milano, mentre a Brescia e a Suzzara (MN) si realizzavano camion e autobus:

Come indicato anche nella locandina soprastante, i rotabili ferroviari erano realizzati a Milano.
Notoriamente però OM in passato ha utilizzato e poi prodotto su licenza i motori svizzeri Saurer di origine camionistica, sia pure con tutti i necessari adattamenti (ad es. a cilindri contrapposti) e con le maggiori dimensioni (ad es. fino a 12 cilindri).
Non escludo quindi che il settore tecnico della fabbrica di Brescia, specializzata soprattutto nella costruzione di autocarri e autobus dotati per decenni di motori Saurer dapprima originali e poi realizzati su licenza, possa essere stato in qualche modo interessato a supportare la produzione dei motori ferroviari in Pompeo Leoni in sede di ingegnerizzazione e di applicazione.
 

·
Milan e poeu pu
Joined
·
7,023 Posts
Discussion Starter #29,889 (Edited)
Mi riferivo al termine generico-popolare per i treni di quella forma, non conoscendo la giusta classificazione. D’altra parte, anche le OMS 124-128 e le rimorchiate coordinate venivano popolarmente chiamate Littorine senza nemmeno essere dei convogli ferroviari.
Grazie comunque per la delucidazione.
Comunque anche a Geova le motrici urbane serie 900 erano comunemente chiamate littorine.
Sì, mi riferivo alla denominazione, mai ufficializzata, delle automotrici della prima generazione. Rettifico la mia frase: automotrici con motore a scoppio, a benzina, Diesel o a gas.
Una voce dice che sia stato il senatore Agnelli, probabilmente recependolo dalle maestranze, ad attribuire il nome "littorina" per acquisire maggior benevolenza da parte del Duce al tempo della bonifica dell'Agro Pontino, quando le prime automotrici FIAT compirono i viaggi dimostrativi.
Comunque è vero che la fantasia giornalistica e popolare allargò l'utilizzo del nome a molti modelli successivi di vetture anche elettriche, ferroviarie o tranviarie.
Le uniche elettromotrici che potevano a buon diritto portare il famoso nome furono però le vetture costruite da FIAT e SNOS per la tranvia elettrica Torino - Rivoli, basate sul modello di automotrice ALb 80, che se non fosse stato per la presenza della "perteghetta" e la mancanza dei radiatori avrebbero potuto essere scambiate per littorine originali.
 

·
Registered
Joined
·
1 Posts
Come indicato anche nella locandina soprastante, i rotabili ferroviari erano realizzati a Milano.
Notoriamente però OM in passato ha utilizzato e poi prodotto su licenza i motori svizzeri Saurer di origine camionistica, sia pure con tutti i necessari adattamenti (ad es. a cilindri contrapposti) e con le maggiori dimensioni (ad es. fino a 12 cilindri).
Non escludo quindi che il settore tecnico della fabbrica di Brescia, specializzata soprattutto nella costruzione di autocarri e autobus dotati per decenni di motori Saurer dapprima originali e poi realizzati su licenza, possa essere stato in qualche modo interessato a supportare la produzione dei motori ferroviari in Pompeo Leoni in sede di ingegnerizzazione e di applicazione.
Confermo che i motori diesel ferroviari per lo stabilimento in Pompeo Leoni venivano realizzati in quello di Brescia
 

·
Streetcar Lover
Joined
·
14,292 Posts
Monza, largo Mazzini, fine anni 20. Un convoglio, trainato da una Desio (o dalla Reggio Emilia 88, l'unica con equipaggiamento i soli 600V, vista l'assenza del pantografo - ma anche del tipico cassonetto - sull'imperiale) alla volta di Milano. La banda rossa sulla veletta di destinazione dovrebbe indicare un diretto, ma non ci metto la mano sul fuoco. Si vedono anche dei lavori fatti alla pavimentazione.
Probabilmente gia' passata, ma decisamente non in questa definizione.
 

·
Streetcar Lover
Joined
·
14,292 Posts
Dell'orto di guerra in piazza della Repubblica con tanto di tram di passaggio ne abbiamo viste tante: un paio con l'1, una con l'11, un'altra con il 16. Questa dovrebbe essere la terza con l'1, con la Stazione Centrale sullo sfondo.


E qui facciamo un po' di inventario:




 

·
Streetcar Lover
Joined
·
14,292 Posts
Da FB Milano Sparita e da Ricordare, viale Vittorio Veneto angolo via Lazzaretto nei primissimi anni 30, molto probabilmente dopo l'apertura della nuova Stazione Centrale. In primo piano, sulla destra, una 28 del primo lotto in servizio sul 2 (piazza Bibbiena-Staz. Centrale) che si accinge a svoltare in via Lazzaretto, da cui poi svoltera' in via Napo Torriani, per poi fare capolinea in piazza Luigi di Savoia.
 
29881 - 29900 of 30067 Posts
Top