SkyscraperCity banner

1 - 20 of 247 Posts

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Da Sito Web Provincia di Milano, con ringraziamenti per le risposte al Presidente Filippo Penati:

Gentile signor Navassa e gentile signor Vigo,
la società Milano Serravalle Milano Tangenziali ha collaborato a redigere
un progetto di potenziamento della viabilità nella zona del Centro
Direzionale Milano Fiori, coordinato dalla Provincia di Milano, per
superare le criticità legate al traffico.
Oltre all'arrivo della metropolitana nel 2009, con l'apertura nel 2011 del
nuovo svincolo di Quinto De Stampi - Rozzano, la circolazione intorno agli
svincoli di Assago avrà dei benefici, dato che i flussi di traffico da e
per Milano saranno canalizzati su più direttrici direttamente collegati
alla Tangenziale Ovest.
Per quanto riguarda il casello di Milano Ovest, la società Milano
Serravalle ha preparato un piano per la riqualificazione della barriera
che prevede il potenziamento delle porte dedicate al telepass in entrambe
le direzioni. La società darà inizio ai lavori appena saranno terminati
gli iter autorizzativi.
Per quanto riguarda il casello di Binasco, la società sta partecipando
attivamente al tavolo promosso dalla Provincia di Milano insieme ai comuni
interessati per predisporre uno studio di fattibilità di potenziamento del
casello, in grado di sciogliere il nodo che si forma tutte le mattine
lungo la viabilità ordinaria prossima al casello. Entro sei mesi
dall'approvazione da parte di Anas del progetto di potenziamento, il
casello sarà in funzione nella nuova configurazione.
Lo svincolo di Assago in Tangenziale Ovest sarà interessato la prossima
primavera da opere di piantumazione, come previsto dal progetto
Metrobosco. Per quanto riguarda lo svincolo di Assago A7, prima di
attivare qualunque intervento, bisognerà aspettare la fine dei lavori
della metropolitana previsti nel 2009.
La società ha redatto i Piani d'Azione, indagine acustica, lungo tutta la
sua rete di pertinenza e stilato una classificazione delle aree di
mitigazione e risanamento. Appena la Regione Lombardia approverà i Piani
d'Azione redatti, la società Serravalle aprirà i cantieri, iniziando da
quelle aree caratterizzate da maggiore criticità.

cordialmente

Filippo Penati
Presidente
Provincia di Milano
[/I]
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,855 Posts
Spostare il casello prima di Binasco no?

Fare la quarta corsia nel tratto urbano dove c'è già lo spazio asfaltato e basta disegnarla, neanche?
 

·
Registered
Joined
·
2,138 Posts
2011 lo svincolo di Rozzano??????
Ma siamo matti?? 3 anni per costruire uno svincolo in aperta campagna...
io rimango sempre più allibito.
Considerando che il tratto competente al comune di Rozzano è già stato costruito...pazzesco...pazzesco
E nessuno si scandalizza...
:eek:hno::eek:hno::eek:hno:
 

·
FOLLIA VIVERE COME SE...
Joined
·
6,372 Posts
^^
Ci scandalizziamo tutti ma c'abbiamo fatto l'abitudine e subiamo boffonchiando:eek:hno:.
Mandai una mail alla Milano Serravalle e mi risposero così:

...
Il progetto successivamente dovrà compiere i seguenti passaggi approvativi:
- Trasmissione progetto in Ansa??? per approvazione (entro 2008)
- Esame progetto (90 gg.)
- Procedura di gara (9 mesi)
- Esecuzione Lavori 15 mesi
...

15 mesi per costruire un ponte e le rampe li posso capire, sono i tempi burocratici che mi mandano in bestia:bash:.

Comunque vorrei sottolineare che i lavori previsti, anche se utili (allucinante il casello di Binasco, posto a 50 mt. dall'incorcio con la Binasco-Rosate, con code in entrata che ne impediscono la percorribilità), non risolvono per un cazzo la problematica traffico di Milanofiori (che si aggraverà ulteriormente con l'apertura del comparto Nord), le nuove corsie Telepass aggiungeranno casino al carnaio di macchine che al mattino non riescono ad accedere all'unica corsia di svincolo per Milanofiori creando code di centinaia di metri, con i soliti furbi che sfilano su 2 e 3 corsia per infilarsi all'ultimo momento con grave pericolo per chi prosegue, tutta questa dichiarazione è solo SHIT IMHO.
 

·
Registered
Joined
·
2,138 Posts
^^
Ci scandalizziamo tutti ma c'abbiamo fatto l'abitudine e subiamo boffonchiando:eek:hno:.
Mandai una mail alla Milano Serravalle e mi risposero così:

...
Il progetto successivamente dovrà compiere i seguenti passaggi approvativi:
- Trasmissione progetto in Ansa??? per approvazione (entro 2008)
- Esame progetto (90 gg.)
- Procedura di gara (9 mesi)
- Esecuzione Lavori 15 mesi
...

15 mesi per costruire un ponte e le rampe li posso capire, sono i tempi burocratici che mi mandano in bestia:bash:.

Comunque vorrei sottolineare che i lavori previsti, anche se utili (allucinante il casello di Binasco, posto a 50 mt. dall'incorcio con la Binasco-Rosate, con code in entrata che ne impediscono la percorribilità), non risolvono per un cazzo la problematica traffico di Milanofiori (che si aggraverà ulteriormente con l'apertura del comparto Nord), le nuove corsie Telepass aggiungeranno casino al carnaio di macchine che al mattino non riescono ad accedere all'unica corsia di svincolo per Milanofiori creando code di centinaia di metri, con i soliti furbi che sfilano su 2 e 3 corsia per infilarsi all'ultimo momento con grave pericolo per chi prosegue, tutta questa dichiarazione è solo SHIT IMHO.

Appunto.
Ma lo scandalo dipende dall'ingarbugliata immensa rete di leggi, regolamenti, bandi,procedure, che allungano pesantemente il normale iter di un progetto.
Non è possibile metterci tutto questo tempo per uno svincolo....uno svincolo..sono tutti uguali....
 

·
FOLLIA VIVERE COME SE...
Joined
·
6,372 Posts
Ho dimenticato la cosa più importante, se volevano fare una cosa intelligente dovevano costringere il comune di Assago ad approvare la tangenzialina Buccinasco-Assago-Rozzano e subito (o almeno in tempi accettabili) avremmo usufruito di un nuovo svincolo per il comparto Nord e un'alternativa al caos della viabilità interna di Milanofiori con uscita in zona Fiordaliso, invece nisba! :bash::bash:.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #7 · (Edited)
2011 lo svincolo di Rozzano??????
Ma siamo matti?? 3 anni per costruire uno svincolo in aperta campagna...
io rimango sempre più allibito.
Considerando che il tratto competente al comune di Rozzano è già stato costruito...pazzesco...pazzesco
E nessuno si scandalizza...
:eek:hno::eek:hno::eek:hno:
Digitos hai centrato esattamente al 100% il mio stesso pensiero.

Tempi burocratici lunghi un corno! Non si nascondano dietro il nulla, non c'è alibi che tenga.

Anche il Comune di Rozzano ha costruito lo svincolo di sua competenza oggi già terminato, seguendo estenuanti riti burocratici anch'esso, ed allora anche la Serravalle non poteva andare in parallelo consumando tutto il maledetto tempo della burocrazia insieme al Comune di Rozzano?

Non c'è giustificazione che tenga, è uno schifo.

Leggete qui, e mi raccomando intervenite anche Voi:
http://rozzano.org/community/forum?func=view&catid=15&id=168

P.s.: lo svincolo fantasma del Comune di Rozzano completato ma ovviamente non funzionante perchè manca il tassello competenza Serravalle, ha già inutilmente le luci accese anche se non transita nessuno, lo stile italiano è quindi perfetto in ogni angolo del nostro Paese.
 

·
FOLLIA VIVERE COME SE...
Joined
·
6,372 Posts
^^
grazie per il link.

rozzano.org said:
IL PROGETTO viene diviso in due parti. La prima prevede il collegamento dalla viabilità locale all'inizio dello svincolo – spiegano dalla Milano Serravalle -.Un iter breve perché sottoposto all'approvazione dell'amministrazione comunale rozzanese e che è stato realizzato dalla Fiordaliso Spa a computo degli oneri di urbanizzazione. La parte relativa alla realizzazione vera e proprio dello svincolo, che entrerà a fare parte del corpo autostradale secondo quanto previsto dalla normativa vigente ha dovuto seguire un percorso diverso. Nel 2006-2007 il progetto è stato inviato al ministero dell'Ambiente per l'esclusione dalla procedura della valutazione dell'impatto ambientale.
Poi il progetto è stato discusso dalla Conferenza dei servizi gestita dal provveditorato opere pubbliche di Lombardia e Liguria. Il progetto quindi dovrà compiere i seguenti passaggi approvativi: trasmissione progetto in Anas per l’approvazione (entro 2008), esame progetto (90 giorni), aprile 2009), procedura di gara (9 mesi) gennaio 2010. Esecuzione Lavori: 15 mesi, fine aprile 2011. Resta il fatto incomprensibile della realizzazione di parte dell'opera quando il resto deve essere ancora approvato.
http://rozzano.org/community/forum?func=view&catid=15&id=168

Ecco la burocrazia che manda fuori dai gangheri, se è il privato a costruire, redatto il progetto ed approvato, si eseguono i lavori ed è fatta, se lo deve fare il pubblico addio!?:bash:; è su questo che si deve agire, alleggerendo le adempienze con interventi normativi e legislativi (ma anche facendo lavorare chi di dovere).
La parte di viabilità visibile faceva parte dei lavori di ampliamento del centro Comm. Fioradaliso ora è pronta e chiusa, fra 2 anni quando verrà pronto il resto si dovrà ripristinare come minimo il manto stradale, sicuro che il committente privato non ne vorrà sapere, c'attende un'ulteriore querelle?.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #9 ·
IL o UN che m'importa, sai che fottutissima differenza fa, quando ho scritto su quel forum la mia l'incazzatura per un fottutissimo svincolo di facile progettazione (non in un centro abitato ma in mezzo ai campi), era al massimo, ancora una volta l'Italia si rivela essere un paese di mammoni incapaci a tutti i livelli e noi aspetteremo il 2011, e qualche politico si prenderà anche il merito anzichè finire alla gogna bersaglio di uova marce. Se poi pensi che il pelo nell'uovo sia importante, IL o UN, accetto su questo qualsiasi osservazione.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #10 ·
Da sito web concessionaria Serravalle tangenziali

26.01.2009
avanzamento iter progetto rozzano

STATO AVANZAMENTO PROGETTO NUOVO SVINCOLO ROZZANO-QUINTO DE STAMPI
In merito alle dichiarazioni rilasciate da Massimo D'Avolio, Sindaco di Rozzano, ed apparse in data odierna su DNews, Milano Serravalle Milano Tangenziali respinge nettamente le responsabilità di carattere burocratico relative al progetto di costruzione del futuro svincolo di Rozzano – Quinto De Stampi. Dopo la stipula della convenzione (maggio 2006) sono intervenuti i seguenti fatti:
- Settembre 2007 ottenimento da parte del comune di Rozzano delle esclusione del progetto dalla Valutazione di Impatto Ambientale (da parte del Ministero dell’Ambiente)
- Ottobre 2007 richiesta di Milano Serravalle al Ministero delle Infrastrutture – Provveditorarato OO.PP Lombardia-Liguria - dell’approvazione del progetto definitivo del nuovo svincolo per l’ottenimento dell’intesa Stato-Regione
- Novembre 2008 emissione del provvedimento intesa Stato-Regione da parte del Provveditorato OO.PP Lombardia-Ligura
- Metà dicembre 2008 il comune di Rozzano ha trasmesso, tramite il proprio progettista, a Milano Serravalle il progetto esecutivo dell’intervento.
- A seguito dell’istruttoria sono state riscontrate alcune carenze relativamente alla segnaletica verticale. Di ciò è stato interessato il progettista del comune di Rozzano che ha provveduto a correggere gli elaborati che ci sono stati consegnati e contestualmente verificati lo scorso 23 gennaio, in quella stessa giornata Milano Serravalle ha provveduto ad inviare tutti gli incartamenti del progetto ad Anas per approvazione.
Non appena Anas, che, a norma di legge, ha 90 giorni di tempo per rispondere, comunicherà l’approvazione del progetto, Milano Serravalle indirà la gara per affidare i lavori di costruzione del nuovo svincolo.
In qualità di concessionario autostradale, i progetti portati avanti da Milano Serravalle Milano Tangenziali sono sottoposti ad iter burocratici specifici previsti dalla normativa vigente sui quali la societa' non può derogare.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #11 ·
26.01.2009
avanzamento iter progetto rozzano

STATO AVANZAMENTO PROGETTO NUOVO SVINCOLO ROZZANO-QUINTO DE STAMPI
In merito alle dichiarazioni rilasciate da Massimo D'Avolio, Sindaco di Rozzano, ed apparse in data odierna su DNews, Milano Serravalle Milano Tangenziali respinge nettamente le responsabilità di carattere burocratico relative al progetto di costruzione del futuro svincolo di Rozzano – Quinto De Stampi. Dopo la stipula della convenzione (maggio 2006) sono intervenuti i seguenti fatti:
- Settembre 2007 ottenimento da parte del comune di Rozzano delle esclusione del progetto dalla Valutazione di Impatto Ambientale (da parte del Ministero dell’Ambiente)
- Ottobre 2007 richiesta di Milano Serravalle al Ministero delle Infrastrutture – Provveditorarato OO.PP Lombardia-Liguria - dell’approvazione del progetto definitivo del nuovo svincolo per l’ottenimento dell’intesa Stato-Regione
- Novembre 2008 emissione del provvedimento intesa Stato-Regione da parte del Provveditorato OO.PP Lombardia-Ligura
- Metà dicembre 2008 il comune di Rozzano ha trasmesso, tramite il proprio progettista, a Milano Serravalle il progetto esecutivo dell’intervento.
- A seguito dell’istruttoria sono state riscontrate alcune carenze relativamente alla segnaletica verticale. Di ciò è stato interessato il progettista del comune di Rozzano che ha provveduto a correggere gli elaborati che ci sono stati consegnati e contestualmente verificati lo scorso 23 gennaio, in quella stessa giornata Milano Serravalle ha provveduto ad inviare tutti gli incartamenti del progetto ad Anas per approvazione.
Non appena Anas, che, a norma di legge, ha 90 giorni di tempo per rispondere, comunicherà l’approvazione del progetto, Milano Serravalle indirà la gara per affidare i lavori di costruzione del nuovo svincolo.
In qualità di concessionario autostradale, i progetti portati avanti da Milano Serravalle Milano Tangenziali sono sottoposti ad iter burocratici specifici previsti dalla normativa vigente sui quali la societa' non può derogare.

e cominciare 2 anni prima per finire il lavoro assieme al Comune di Rozzano, che ha già finito la parte di sua competenza, era proprio così difficile?

Forse c'è chi pensa che il pubblico sia fatto da fessi.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #12 · (Edited)
In ordine alla autodifesa della concessionaria autostradale Milano Serravalle Tangenziali (leggasi sul web http://www.serravalle.it/adm/modules/mdl_news/gui.php?languageID=ita&pageNum=1&IDopenOnLoad=134 ), in risposta alle accuse del Sindaco di Rozzano, come cittadino utente non mi ritengo soddisfatto e ritengo scandaloso che ci si nasconda dietro un cerino, e non comprendo le ragioni per le quali la messa in moto dell' iter burocratico non sia stata fatta proattivamente prima per arrivare in tempo all'appuntamento col fine lavori di competenza comunale, per raggiungere l'auspicabile obiettivo della apertura dello svincolo (allacciamento alla tangenziale svincolo Rozzano/Missaglia) con le opere realizzate contestualmente. La responsabilità è tutta politica e ascrivibile alla Giunta Provinciale Penati, che qui palesa un difetto di Governance sostanziale di indirizzo della Concessionaria, di cui è azionista di riferimento, perchè i fatti dimostrano che la Giunta Provinciale si è accontentata probabilmente solo di raggiungere a pieni voti l'espletamento del ruolo burocratico, quello che serve ai politici di razza per uscire vergini da ogni situazione, anche la più lapalissiana come la presente. Cartellino rosso, presidente Penati, questa volta senza se e senza ma, il ritardo è inaccettabile, perlomeno si metta in atto un cantiere virtuoso risparmiando in zona cesarini qualche mese, sollecitando ANAS e Concessionaria, la strategicità dell'intervento lo richiede..
 

·
Registered
Joined
·
145 Posts
Sullo svincolo di Rozzano c'è poco da aggiungere..... vergognoso.
Per quanto riguarda Milanofiori, il pensare di non arretrare il casello è semplicemente pura fantasia. Ipotesi del genere, più tutta una serie di carenze infrastrutturali per una città candidata all'expo, mi fa venire i brividi.
 

·
Registered
Joined
·
2,138 Posts
Sullo svincolo di Rozzano c'è poco da aggiungere..... vergognoso.
Per quanto riguarda Milanofiori, il pensare di non arretrare il casello è semplicemente pura fantasia. Ipotesi del genere, più tutta una serie di carenze infrastrutturali per una città candidata all'expo, mi fa venire i brividi.
Ben presto si arriverà alla saturazione delle arterie stradali...:eek:hno::eek:hno:
 

·
FOLLIA VIVERE COME SE...
Joined
·
6,372 Posts
Sullo svincolo di Rozzano c'è poco da aggiungere..... vergognoso.
Per quanto riguarda Milanofiori, il pensare di non arretrare il casello è semplicemente pura fantasia. Ipotesi del genere, più tutta una serie di carenze infrastrutturali per una città candidata all'expo, mi fa venire i brividi.
Allo stato attuale arretrare la barriera prima di Binasco aggiungerebbe ulteriore caos all'unico svincolo di Milanofiori, devono prima costruire lo svincolo di Milanofiori-Nord che viene sbandierato su ogni rendering/brochure/comunicato e poi se ne riparlerà.
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #16 ·
Allo stato attuale arretrare la barriera prima di Binasco aggiungerebbe ulteriore caos all'unico svincolo di Milanofiori, devono prima costruire lo svincolo di Milanofiori-Nord che viene sbandierato su ogni rendering/brochure/comunicato e poi se ne riparlerà.
ecco un altro bel ritardo, sarà da ridere anche per questo svincolo essenziale per il comparto D4 in costruzione ad Assago, senza il quale in quell'area ci sarà da spararsi nelle ore di punta, già oggi siamo al limite e oltre.
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,855 Posts
Allo stato attuale arretrare la barriera prima di Binasco aggiungerebbe ulteriore caos all'unico svincolo di Milanofiori, devono prima costruire lo svincolo di Milanofiori-Nord che viene sbandierato su ogni rendering/brochure/comunicato e poi se ne riparlerà.
Non riesco a capire perchè...
 

·
Registered
Joined
·
145 Posts
Allo stato attuale arretrare la barriera prima di Binasco aggiungerebbe ulteriore caos all'unico svincolo di Milanofiori, devono prima costruire lo svincolo di Milanofiori-Nord che viene sbandierato su ogni rendering/brochure/comunicato e poi se ne riparlerà.
Il problema non è lo "stato attuale" ma il fatto che il progetto non è nemmeno allo studio. Credo che spostare un casello non sia un'operazione da niente, e considerando i tempi biblici anche per la minima opera (vedi svincolo di Rozzano) non c'è da essere molto ottimisti. La domanda che mi pongo è: Quali strade e svincoli serviranno Milanofiori Sud fra un po' d'anni senza l'arretramento del casello? Se vogliamo possiamo anche partire dall'esperienza attuale di Milanofiori Nord. Da quali strade è mezzi pubblici sarà servita a partire da marzo? Quanto tempo ci vorrà affinchè termineranno i lavori sulla viabilità complementare di cui non si vede nemmeno l'ombra? Chi pagherà alla fine tutti questi ritardi?
 

·
Registered
Joined
·
1,402 Posts
Discussion Starter · #19 ·
Il problema non è lo "stato attuale" ma il fatto che il progetto non è nemmeno allo studio. Credo che spostare un casello non sia un'operazione da niente, e considerando i tempi biblici anche per la minima opera (vedi svincolo di Rozzano) non c'è da essere molto ottimisti. La domanda che mi pongo è: Quali strade e svincoli serviranno Milanofiori Sud fra un po' d'anni senza l'arretramento del casello? Se vogliamo possiamo anche partire dall'esperienza attuale di Milanofiori Nord. Da quali strade è mezzi pubblici sarà servita a partire da marzo? Quanto tempo ci vorrà affinchè termineranno i lavori sulla viabilità complementare di cui non si vede nemmeno l'ombra? Chi pagherà alla fine tutti questi ritardi?

Invece l'arretramento del casello è allo studio ma in una fase di stallo, partecipanti i comuni di Binasco e Zibido. Per varie ragioni, che mi sfuggono, si parlava di migliorare l'accessibilità e decongestionare il casello di Binasco, ma non ci ho trovato il bandolo della matassa. Certo che Zibido ha una servitù sul suo territorio, l'autostrada A7, senza averne un accesso diretto. Tutto il sud-Milano è malmesso, anche lo spostamento coi bus è poco agevole, oggi fanno giri tortuosi e dispendiosi di tempo, ma con poco upgrading infrastrutturale, sfruttando l'hardware infrastrutturale già esistente, si potrebbe collegare tutto molto bene. Questo non significa stimolare l'uso dell'auto privata, per limitare quella basta avere mezzi pubblici più decorosi e divieti intelligenti dove e quando servono, senza rinunciare a bretelle, bypass e caselli per razionalizzare gli spostamenti.
 

·
FOLLIA VIVERE COME SE...
Joined
·
6,372 Posts
Non riesco a capire perchè...
In realtà non ho visto renderings di quella che dovrebbe essere la nuova barriera ma ipotizzo:
- se la barriera fosse spostata prima di Binasco e dalla Melegnano-Binasco-Zelo si accedesse gratuitamente in direzione Milano, tutti quelli che ora percorrono la SS Pavese per risparmiarsi il pedaggio percorrerebbero l'A7 incocciando nell'imbuto degli svincoli tangenziale Ovest già ora impraticabili in ora di punta e nell'unica uscita Milanofiori/Assago (te la spiego), parlo di migliaia di automobili che ogni giorno dalle 7 del mattino si incolonnano fin da Binasco ed in buona parte entrano in tangenziale o svoltano per Milanofiori, infatti dopo questi 2 svincoli la statale (che diventa via Chiesa Rossa) si svuota.
Di sicuro tutta l'area è un bel casino.
Di positivo c'è da segnalare che la rotonda appena terminata sulla SS Pavese, all'altezza dell'ex-semaforo Rozzano Vecchia/provinciale per Assago ha snellito il traffico e diminuito le code, si spera faccia altrettanto la rotonda in costruzione all'incrocio con viale Lombardia, comunque hanno sopeso l'adeguamento dello svincolo Tang. Ovest di Rozzano, probabilmente hanno considerato che modificare la viabilità (con il famoso circuito obbligato) senza un'alternativa (lo svincolo al Fiordaliso) porterebbe alla paralisi.
 
1 - 20 of 247 Posts
Top