SkyscraperCity banner

1 - 17 of 17 Posts

·
Banned
Joined
·
7,515 Posts
Discussion Starter #6
Città bellissima, ancora non ho avuto modo di visitarla, ma non mancherò.
Complimenti per gli scatti.

Impressioni sulla città?
grazie dei complimenti. :)

amsterdam è una città meravigliosa ma non monumentale, ha poche attrattive storico-culturali-architettoniche degne di nota (anche se il museo di van gogh e la casa di anna frank valgono da soli il viaggio), ma è unica nel suo genere.

la città olandese è una bomboniera, non esiste angolino che sia trascurato o privo di fascino.

e poi l'atmosfera che vi si respira è fantastica, è una città molto allegra anche sotto un cielo plumbeo ed un clima assurdamente freddo, umido e ventoso.

il quartiere a luci rosse è spettacolare, l'umanità che gravita intorno alla città è varia ma non percepisci mai l'anarchia, il controllo dell'autorità è evidente, anche se discreto.

i locali sono sempre pieni, chi apre una qualsivoglia attività lì sfonda, è una città ricca ma la cosa che stupisce è l'apertura mentale di abitanti ed istituzioni, è una città all'avanguardia, c'è poco da fare.

schiphol è maestoso, il collegamento aeroporto stazione centrale è fantastico (c'è la stazione ferroviaria all'interno dell'aeroporto), 20 minuti di viaggio silenziosissimo e sei alla stazione centrale (la frequenza dei treni è di 15').

la stazione centrale ferroviaria non è molto grande, ma è tenuta come un gioiellino, e i dintorni della stessa sono dei gioielli, nulla a che vedere con la trascuratezza di alcune capitali nordiche, copenaghen compresa, la cui stazione è frequentata da molti brutti ceffi.

e poi i tram, sono un qualcosa di spettacolare. modernissimi, efficientissimi, la rete è estesissima, anche nelle isole pedonali. l'autista comunica con i passeggeri via microfono in caso di comportamenti non consoni (quali soste nei pressi delle porte, ecc.). hanno la particolarità di avere i tornelli anche all'uscita, è necessario obliterare il biglietto anche quando si scende. probabilmente per consentire uno studio approfondito dei flussi di passeggeri.

i luoghi della vita notturna (come leidseplein e rembrandtplein) pullulano di ragazzi che si divertono per strada, controllati da una polizia molto discreta e per nulla invasiva.

in conclusione, non ha nulla a che vedere con le grandi capitali europee, è una città bomboniera ma allo stesso tempo una capitale mondiale, è difficile da spiegare ma amsterdam riesce a comprendere entrambe le definizioni.
 

·
Registered
Joined
·
12,709 Posts
grazie dei complimenti. :)

amsterdam è una città meravigliosa ma non monumentale, ha poche attrattive storico-culturali-architettoniche degne di nota (anche se il museo di van gogh e la casa di anna frank valgono da soli il viaggio), ma è unica nel suo genere.

la città olandese è una bomboniera, non esiste angolino che sia trascurato o privo di fascino.

e poi l'atmosfera che vi si respira è fantastica, è una città molto allegra anche sotto un cielo plumbeo ed un clima assurdamente freddo, umido e ventoso.

il quartiere a luci rosse è spettacolare, l'umanità che gravita intorno alla città è varia ma non percepisci mai l'anarchia, il controllo dell'autorità è evidente, anche se discreto.

i locali sono sempre pieni, chi apre una qualsivoglia attività lì sfonda, è una città ricca ma la cosa che stupisce è l'apertura mentale di abitanti ed istituzioni, è una città all'avanguardia, c'è poco da fare.

schiphol è maestoso, il collegamento aeroporto stazione centrale è fantastico (c'è la stazione ferroviaria all'interno dell'aeroporto), 20 minuti di viaggio silenziosissimo e sei alla stazione centrale (la frequenza dei treni è di 15').

la stazione centrale ferroviaria non è molto grande, ma è tenuta come un gioiellino, e i dintorni della stessa sono dei gioielli, nulla a che vedere con la trascuratezza di alcune capitali nordiche, copenaghen compresa, la cui stazione è frequentata da molti brutti ceffi.

e poi i tram, sono un qualcosa di spettacolare. modernissimi, efficientissimi, la rete è estesissima, anche nelle isole pedonali. l'autista comunica con i passeggeri via microfono in caso di comportamenti non consoni (quali soste nei pressi delle porte, ecc.). hanno la particolarità di avere i tornelli anche all'uscita, è necessario obliterare il biglietto anche quando si scende. probabilmente per consentire uno studio approfondito dei flussi di passeggeri.

i luoghi della vita notturna (come leidseplein e rembrandtplein) pullulano di ragazzi che si divertono per strada, controllati da una polizia molto discreta e per nulla invasiva.

in conclusione, non ha nulla a che vedere con le grandi capitali europee, è una città bomboniera ma allo stesso tempo una capitale mondiale, è difficile da spiegare ma amsterdam riesce a comprendere entrambe le definizioni.
Interessante. Sono stato a Schipol ed era il mio preferito in Europa fino ad aver visto Zurigo, mentre in Olanda ho solo visto (e poco) Rotterdam. Ci faro' un pensierino.
 

·
Banned
Joined
·
7,515 Posts
Discussion Starter #9
per dire, stoccolma è una bomboniera come amsterdam, superiore alla città olandese dal punto di vista architettonico, cosmopolita e con una bella vita notturna ma percepisci chiaramente che la città svedese non è una capitale mondiale, è netta la sensazione di trovarsi nella periferia del mondo, sia pur tenuta da dio.

oslo è più provinciale, ma comunque proiettata verso la modernità.

copenaghen molto viva ma anch'essa periferica, sembra un grande paese vestito a festa.

amsterdam invece ha molto di parigi e londra, pur essendo minuscola rispetto alle due.
 

·
Banned
Joined
·
7,515 Posts
Discussion Starter #12
per la serie "facciamoci riconoscere", ecco a voi, non una foto normale, ma addirittura una panoramica (fatta con iphone) nel museo van gogh.

in basso a destra, "i girasoli".

leggermente più a sinistra, un addetto del museo che mi stava cazziando. :lol:

 

·
Registered
Joined
·
5,648 Posts
grazie dei complimenti. :)

amsterdam è una città meravigliosa ma non monumentale, ha poche attrattive storico-culturali-architettoniche degne di nota (anche se il museo di van gogh e la casa di anna frank valgono da soli il viaggio), ma è unica nel suo genere.

la città olandese è una bomboniera, non esiste angolino che sia trascurato o privo di fascino.

e poi l'atmosfera che vi si respira è fantastica, è una città molto allegra anche sotto un cielo plumbeo ed un clima assurdamente freddo, umido e ventoso.

il quartiere a luci rosse è spettacolare, l'umanità che gravita intorno alla città è varia ma non percepisci mai l'anarchia, il controllo dell'autorità è evidente, anche se discreto.

i locali sono sempre pieni, chi apre una qualsivoglia attività lì sfonda, è una città ricca ma la cosa che stupisce è l'apertura mentale di abitanti ed istituzioni, è una città all'avanguardia, c'è poco da fare.

schiphol è maestoso, il collegamento aeroporto stazione centrale è fantastico (c'è la stazione ferroviaria all'interno dell'aeroporto), 20 minuti di viaggio silenziosissimo e sei alla stazione centrale (la frequenza dei treni è di 15').

la stazione centrale ferroviaria non è molto grande, ma è tenuta come un gioiellino, e i dintorni della stessa sono dei gioielli, nulla a che vedere con la trascuratezza di alcune capitali nordiche, copenaghen compresa, la cui stazione è frequentata da molti brutti ceffi.

e poi i tram, sono un qualcosa di spettacolare. modernissimi, efficientissimi, la rete è estesissima, anche nelle isole pedonali. l'autista comunica con i passeggeri via microfono in caso di comportamenti non consoni (quali soste nei pressi delle porte, ecc.). hanno la particolarità di avere i tornelli anche all'uscita, è necessario obliterare il biglietto anche quando si scende. probabilmente per consentire uno studio approfondito dei flussi di passeggeri.

i luoghi della vita notturna (come leidseplein e rembrandtplein) pullulano di ragazzi che si divertono per strada, controllati da una polizia molto discreta e per nulla invasiva.

in conclusione, non ha nulla a che vedere con le grandi capitali europee, è una città bomboniera ma allo stesso tempo una capitale mondiale, è difficile da spiegare ma amsterdam riesce a comprendere entrambe le definizioni.
Concordo praticamente su tutto.
A me è piaciuta molto
Belle le case sui canali alte alte e pure storte in molti casi, avrei voluto visitarle all'interno!
Il mercato dei fiori lungo i canali, il beghinof in pieno centro così come il quartiere a luci rosse.
I musei capolavoro, sia il van Gogh che il Rijksmuseum.
L'atmosfera allegra e un pò alternativa, e poi i dintorni; ho visitato un paese pieno di mulini e canali a soli venti minuti dal centro; una vera poesia.
Schipol poi è uno dei miei aeroporti preferiti insieme a Barajas: enorme, efficiente, pulito, poltrone ergonomiche in quantità, una specie di centro commerciale all'interno con negozi a non finire, la stazione, la vicinanza alla città.

PS: solo una critica. La quantità di gente in cerca di sballo crea a volte situazioni un pò sgradevoli al turista non interessato a certe "attrattive"
Ricordo un ragazzo davanti a noi ubriaco completo, che stava vomitando in un canale e siccome non ci sono molte ringhiere, stava cadendo in acqua; si è salvato giusto perchè un amico lo ha afferrato per la maglietta.
Direte che gli ubriachi ci sono dovunque, specialmente nelle città del Nord Europa: vero ma ad Amsterdam ne ho visti davvero troppi, ubriachi e strafatti, con alcune strade impercorribili per una certa puzza pervasiva e per me disgustosa.
Ma sono gusti personali, altri turisti, molti, troppi italiani per la verità, a vagonate intere, evidentemente gradiscono molto....
 

·
Banned
Joined
·
7,515 Posts
Discussion Starter #14
non ci crederai ma non ho visto nemmeno uno strafatto. :) la polizia era onnipresente, ma discreta. a volte a cavallo, a volte in bici, altre in auto.

solo una sera, mentre ero intento a fotografare da solo qualche canale con il cavalletto, mi si è avvicinato un tizio locale, mezzo sbandato, che secondo me voleva farmi la fotocamera.

ovviamente ho intuito la situazione e me ne sono andato subito, lui mi ha anche seguito per un po', ma l'ho seminato.
 

·
Registered
Joined
·
5,648 Posts
non ci crederai ma non ho visto nemmeno uno strafatto. :) la polizia era onnipresente, ma discreta. a volte a cavallo, a volte in bici, altre in auto.
Bene, effettivamente avevo letto che negli ultimi anni si è tentato di arginare certi fenomeni attraverso un maggior controllo, pur discreto, della polizia ecc.
Meglio così!
Ora che ci penso, parlando dell'altra "attrattiva" della città, quando sono andato io, qualche anno fa, girando per il quartiere a luci rossi con il mio gruppo, vidi una specie di miniblitz della polizia in uno dei locali con le ragazze in vetrina.
 

·
Registered
Joined
·
3,654 Posts
grazie dei complimenti. :)

e poi i tram, sono un qualcosa di spettacolare. modernissimi, efficientissimi, la rete è estesissima, anche nelle isole pedonali. l'autista comunica con i passeggeri via microfono in caso di comportamenti non consoni (quali soste nei pressi delle porte, ecc.). hanno la particolarità di avere i tornelli anche all'uscita, è necessario obliterare il biglietto anche quando si scende. probabilmente per consentire uno studio approfondito dei flussi di passeggeri.
e' "obbligatorio" obliterare anche all'uscita per 2 motivi:
lo stesso biglietto vale per anche altri mezzi , metro,tram e bus, quando timbri all'uscita, ti viene mostrato il credito residuo se hai un biglietto prepagato e scalato il tempo della corsa per prendere un altro mezzo con lo stesso ticket. Anche all'uscite/ingresso metropolitana ci sono le obliteratrici fisse per timbrare allo stesso modo.

In piu' i loro trasporti sono eccezionali perche' tutte le linee metro/tram/bus, sono studiate per essere l'una in funzione dell'altra, a ogni fermata metro lo speaker annuncia che la coincidenza con il bus o il tram fuori la metro sta aspettando i passeggeri, e li aspetta veramente..insomma mai fatto attese tra un mezzo e l'altro, anche perche' sono puntualissimi.

Essendo una città particolare per via dei canali e delle strette strade, il traffico com macchina e' quasi nullo, di conseguenza bisogna dare ai cittadini un efficiente sistema di trasporti, poi notare come amsterdam abbia pure 4linee metro, e non ha certo minori problemi di Roma nel dover fare gli scavi tra palfitte di palazzi e acqua appena scavi 1mt.
 

·
Registered
Joined
·
11,177 Posts
Sì la metro di Amsterdam ha 4 linee ma di lunghezza modesta, l'intera rete è solo 42,5 km, peraltro in buona parte condividono lo stesso percorso e utilizzano treni piccoli, da 40 m circa e pure vecchiotti. Una città paragonabile per dimensioni come Stoccolma ha 3 linee di metro (ma tutte hanno diramazioni) per 106 km ma è comunque molto più trafficata. Insomma, non è certo il punto forte della rete di trasporti della città, che comunque funziona bene. In ogni caso la città olandese ha un maggior numero di gente che sceglie la bicicletta e una mobilità ciclabile più sviluppata, come in tutta l'Olanda, diciamo che ci sono ciclabili letteralmente ovunque. C'è anche da dire che i furti di biciclette sono incredibilmente numerosi (fino al 20% del totale delle bici all'anno!), stando a dati e anche a quanto mi riferisce un'amica nata là.
 
1 - 17 of 17 Posts
Top