SkyscraperCity banner

1 - 9 of 9 Posts

·
Torino è elettronica!!
Joined
·
28,085 Posts
Discussion Starter #1
per ora è solo un'idea un po' di fantasia ma si vorrebbe realizzare una stazione TGV passante tra la gare du nord e la gare de lyon in corrispondenza di place de la republique. segue l'articolo de le figarò

«La SNCF veut créer une nouvelle gare TGV au coeur de Paris TRANSPORTs Pour désengorger la gare de Lyon et la gare du Nord, Louis Gallois pousse le projet de la construction d'une gare TGV place de la République.

INCROYABLE mais vrai... La SNCF veut construire une nouvelle gare TGV au coeur de Paris. Elle l'a même localisée : elle se situera place de la République. Ce projet pharaonique de gare souterraine est inscrit noir sur blanc sur un document que vient de remettre la direction de la SNCF à la région à l'occasion de la révision du schéma directeur d'Ile-de-France (Sdrif). Sous ce nom barbare se cache tout simplement l'ensemble des projets d'infrastructures de transport à mettre en oeuvre en région parisienne d'ici à 2015.

Pourquoi construire une nouvelle gare à Paris, alors que la capitale en compte déjà six auxquelles il convient d'ajouter trois gares grandes lignes en périphérie : celle de Roissy-CDG, Marne-la-Vallée, Massy ? La SNCF fait le constat suivant : les gares du Nord et de Lyon, tout comme la gare Montparnasse, sont proches de la saturation. Il faut donc anticiper. Car, avec la construction de nouvelles lignes à grande vitesse, comme le TVG Rhin-Rhône ou encore la ligne du Haut-Bugey en provenance de Genève, les trafics vont encore s'intensifier. «Le trafic devant arriver ou partir de Paris deviendrait incompatible avec des gares en cul-de-sac que nous connaissons dans la capitale», peut-on lire sur un document interne que Le Figaro s'est procuré.

Dès 2011, la gare de Lyon sera saturée. «On ne peut pas rajouter des voies à l'infini !», explique Michel Leboeuf, directeur du développement de Voyage France Europe, le département grandes lignes de la SNCF. D'où l'idée, pour éviter l'effet terminus qui amplifie encore l'effet de saturation, de créer une liaison souterraine reliant dans Paris la gare du Nord à la gare de Lyon. La gare de République serait en fait une gare intermédiaire.

«Transversantes»

Autre raison : en traversant Paris et en s'arrêtant gare du Nord, puis à République et gare de Lyon, le voyageur aura désormais le choix entre trois gares. «La force du train sur l'avion, c'est d'aller au coeur des villes et de se rapprocher des destinations finales, insiste Michel Leboeuf. Il faut réduire le temps d'accès aux lignes TGV à partir du domicile des 11 millions de Franciliens.» A République, le TGV serait alors connecté à quatre des cinq lignes de RER et à sept des quatorze lignes de métro.

De telles «transversantes», comme on dit à la SNCF, existent déjà dans d'autres capitales européennes, à Bruxelles et à Berlin, tandis que des projets comme celui de Paris sont en cours à Londres, Madrid et Barcelone. Ce que reconnaissent les élus régionaux, principaux bailleurs de fonds de tels projets. Mais tout cela a un coût. Et la note est lourde. L'ouverture de la ligne 14, inaugurée en 1998, réunissait le trio magique 7-7-7 : pour 7 kilomètres de voies et 7 stations, elle a coûté 7 milliards de francs, soit 1,1 milliard d'euros. Aujourd'hui, le projet pourrait être bien plus onéreux, d'autant qu'il s'agit de lignes TGV.

De 120 à 200 millions d'euros le kilomètre de tunnel

Avec les difficultés techniques de creuser sous les lignes de métro existantes, la SNCF estime le coût de construction du tunnel à 1 milliard d'euros. Le prix d'un kilomètre de tunnel dans Paris atteint de 120 à 200 millions d'euros. Or la liaison entre les deux gares parisiennes compte un peu plus de 5 kilomètres.

Quant à la gare proprement dite, à République, son coût de construction pourrait approcher 500 millions d'euros, estime-t-on à la SNCF. «Mais on ne sait jamais ce qu'on peut trouver quand on opère en sous-sol», reconnaît prudemment Michel Lebeuf. Roger Karoutchi, président du groupe UMP à la Région Ile-de-France, estime que, compte tenu du coût, «il y a bien d'autres priorités». Pour Denis Baupin, maire adjoint de Paris chargé des transports, «la priorité des priorités, c'est que les trains des Franciliens arrivent à l'heure. On ne peut pas se permettre de rêver quand le quotidien n'est pas assuré».
http://www.lefigaro.fr/eco-entreprises/200...142.html?202618

vi metto un disegno preso da un altro forum

 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,653 Posts
Non è male come idea... Parigi per forza di cose è il terminale dei TGV, per cui chi per esempio, deve andare da Lione a Lille col Tgv o cambia a Parigi o a Parigi si attesta per poi ripartire
Questo perchè manca un infrastruttura "passante" per l'Alta Velocità

Vi cito un'altra città che avrebbe bisogno di un'infrastruttura del genere: Milano (e tra parentesi il nodo di Milano, come quello di Parigi, non ridisegnato come invece è avvenuto per le altre città Italiane per l'AV, sarà un'elemento di "rallentamento" per i TAV... non parliamo di bruscolini: parliamo anche di mezz'ora per percorrere a passo d'uomo l'anello ferroviario fino in Centrale; se poi il treno si attesta, inverte marcia e prosegue verso altra destinazione capite che il nodo di Milano diventa una criticità assoluta per la competitività delle tratte AV)
 

·
Torino è elettronica!!
Joined
·
28,085 Posts
Discussion Starter #3
no, guarda che esiste già la "circonvallazione" per i TGV a parigi: per esempio la stazione CDG TGV (l'aeroporto) si trova proprio lungo questa linea che corre a est di parigi.

inoltre ci sono diversi TGV che vanno dal sud della francia fino al nord senza passare per parigi.
il problema c'è se si devono utilizzare l'eurostar o il thalys che partono solo dalla gare du nord (tranne alcuni periodi speciali in cui l'eurostar è prolungato fino in provenza o sulle alpi)
 

·
Go Turin!
Joined
·
283 Posts
dreaad said:
no, guarda che esiste già la "circonvallazione" per i TGV a parigi: per esempio la stazione CDG TGV (l'aeroporto) si trova proprio lungo questa linea che corre a est di parigi.

inoltre ci sono diversi TGV che vanno dal sud della francia fino al nord senza passare per parigi.
il problema c'è se si devono utilizzare l'eurostar o il thalys che partono solo dalla gare du nord (tranne alcuni periodi speciali in cui l'eurostar è prolungato fino in provenza o sulle alpi)
Confermo sul passante:
da CDG TGV si può andare fino a Bordeaux passando da Poitiers senza però passare dalla Gare di Montparnasse, si gira attorno passando da Massy.

Se invece dal centro di Parigi voglio andare verso l'atlantico (Bordeaux)
la stessa gare di Montparnass è passante per alcuni TGV e di testa per altri.

Ad esempio da Montparnasse a Poitiers il treno si prende "al volo" come sarà per la nuova Porta Susa.


Best,

Peter
 

·
worldwide
Joined
·
1,327 Posts
Non è male come idea... Parigi per forza di cose è il terminale dei TGV, per cui chi per esempio, deve andare da Lione a Lille col Tgv o cambia a Parigi o a Parigi si attesta per poi ripartire
Questo perchè manca un infrastruttura "passante" per l'Alta Velocità

Vi cito un'altra città che avrebbe bisogno di un'infrastruttura del genere: Milano (e tra parentesi il nodo di Milano, come quello di Parigi, non ridisegnato come invece è avvenuto per le altre città Italiane per l'AV, sarà un'elemento di "rallentamento" per i TAV... non parliamo di bruscolini: parliamo anche di mezz'ora per percorrere a passo d'uomo l'anello ferroviario fino in Centrale; se poi il treno si attesta, inverte marcia e prosegue verso altra destinazione capite che il nodo di Milano diventa una criticità assoluta per la competitività delle tratte AV)
paragonare Milano con la situazione di Parigi è davvero risibile.... mi sembra alquanto inutile un passante alta velocità a milano vista la sua localizzazione sulla rete e considerato che praticamente è il terminale della Av cosa invece fondamentale per Bologna Firenze e Roma.
Forse potrebbe essere interessante uno by pass per i treni che vanno da Torino a Venezia... ma che ci sia questo traffico intenso di torinesi che vanno in veneto mi sembra alquanto improbabilissimo...dal sud evitare Milano per andare a Torino direttamente mi sembra stessa cosa..di certo è una cosa che non vedrà realizzazione per parecchio ancora
 

·
Registered
Joined
·
3,521 Posts
paragonare Milano con la situazione di Parigi è davvero risibile.... mi sembra alquanto inutile un passante alta velocità a milano vista la sua localizzazione sulla rete e considerato che praticamente è il terminale della Av cosa invece fondamentale per Bologna Firenze e Roma.
Forse potrebbe essere interessante uno by pass per i treni che vanno da Torino a Venezia... ma che ci sia questo traffico intenso di torinesi che vanno in veneto mi sembra alquanto improbabilissimo...dal sud evitare Milano per andare a Torino direttamente mi sembra stessa cosa..di certo è una cosa che non vedrà realizzazione per parecchio ancora
Anche per i To-Rm che sicuramente intercettano piu' traffico di un To-Venezia sarebbe interessante potere attraversare il nodo milanese in meno di mezz'ora :)
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,653 Posts
^^
Ma infatti già oggi c'è bisogno di un passante AV: di treni con destinazione/origine diversi da milano ce ne sono parecchi

Aggiungiamoci che RFI ha stabilito che tutti gli AV differenti dai Frecciarossa invece di partire da centrale devono partire da P.ta Garibaldi, andando a impegnare il cosiddetto 'passantino' e la cintura ferroviaria Est allungando di circa 30 minuti il tempo del viaggio. Che su viaggi di 3 ore o poco più è tanto

Tra l'altro l'inefficienza del nodo per quello che riguarda l'AV è data dalla sovrapposizione più che dall'attestamento (infatti Bologna era già passante, ma per evitare le sovrapposizioni hanno fatto un passante dedicato solo all'alta velocità, in modo che ne beneficiasse l'intero sistema in termini di capacità e velocità)
Troppi tipi differenti di treni che usano la stessa infrastruttura, cioè le cinture ferroviarie di Milano, rendono il sistema inefficiente nel complesso. Non solo per l'AV, ma anche per tutti gli altri tipi di trasporto che utilizzano quei binari

Per cui preferenzializzare l'AV sul nodo di Milano significherebbe anche liberare tracce per treni di altro tipo che potranno così essere incrementati nel numero
 

·
worldwide
Joined
·
1,327 Posts
^^
Ma infatti già oggi c'è bisogno di un passante AV: di treni con destinazione/origine diversi da milano ce ne sono parecchi

Aggiungiamoci che RFI ha stabilito che tutti gli AV differenti dai Frecciarossa invece di partire da centrale devono partire da P.ta Garibaldi, andando a impegnare il cosiddetto 'passantino' e la cintura ferroviaria Est allungando di circa 30 minuti il tempo del viaggio. Che su viaggi di 3 ore o poco più è tanto

Tra l'altro l'inefficienza del nodo per quello che riguarda l'AV è data dalla sovrapposizione più che dall'attestamento (infatti Bologna era già passante, ma per evitare le sovrapposizioni hanno fatto un passante dedicato solo all'alta velocità, in modo che ne beneficiasse l'intero sistema in termini di capacità e velocità)
Troppi tipi differenti di treni che usano la stessa infrastruttura, cioè le cinture ferroviarie di Milano, rendono il sistema inefficiente nel complesso. Non solo per l'AV, ma anche per tutti gli altri tipi di trasporto che utilizzano quei binari

Per cui preferenzializzare l'AV sul nodo di Milano significherebbe anche liberare tracce per treni di altro tipo che potranno così essere incrementati nel numero
Ok un fascio di binari dedicato alla AV è comprensibile certo, ma non certo un passante! Milano non si trova in una posizione geografica tale che treni di lunga percorrenza necessitano di scavalcare la città come puo essere appunto un nodo strategico come Bologna che intercetta quasi tutto il traffico passeggeri e merci nord-sud
 
1 - 9 of 9 Posts
Top