Skyscraper City Forum banner
1461 - 1480 of 1540 Posts

·
Torino è elettronica!!
Joined
·
29,486 Posts
Siamo passati dal primo posto nel 2017 al 12°, mah. Infatti nella relazione finale si legge:

Non hanno trasmesso i dati in tempo in sostanza. :cautious:

[...]

Se i livelli reali delle cure fornite in Piemonte sono decisamente superiori a quelli rappresentati dalla classifica e, sostanzialmente in linea, con l’andamento degli ultimi cinque anni, tanto che alcuni parametri come quello della prevenzione e del comparto ospedaliero vedono il Piemonte addirittura al primo posto, quello che ha portato allo scivolamento in classifica non si può rubricare come un incidente ininfluente. Tutt’altro.

Quel dodicesimo posto in cui è finita la regione pesa moltissimo. Pesa sull’attrattività, innanzitutto: il primo parametro per accentuare la mobilità attiva, ovvero l’arrivo di pazienti in Piemonte da altre regioni, e frenare quella passiva è proprio dato dai Lea. Più una regione è in cima alla classifica più viene considerato elevato il livello delle sue strutture e dei suoi servizi sanitari. Non solo.
L’accesso al fondo di premialità dipende anch’esso dalla posizione nella griglia Lea e per quei dati non forniti o mandati a Roma in ritardo il Piemonte rischia di rimetterci anche dal punto di vista finanziario.


[...]



 

·
Registered
Joined
·
1,067 Posts

·
Torino è elettronica!!
Joined
·
29,486 Posts
Città della Salute Novara, gara deserta.
Fondi a rischio e i tempi slittano.
Nessuna delle sette imprese in corsa per costruire il super ospedale di Novara ha presentato l'offerta. Mancano almeno 50 milioni per realizzare quanto previsto dal capitolato. Inascoltati gli appelli a sospendere e rivedere la procedura



 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,466 ·

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,467 ·
investimenti A2A nel biellese, forse anche un inceneritore, da La Stampa



In questo momento stiamo puntando allo sviluppo del polo per il trattamento dei rifiuti di Cavaglià. Oltre all’impianto di smaltimento della plastica inaugurato nel 2018, ne abbiamo in costruzione uno per la gestione dell'umido urbano con una tecnologia che ha come principale caratteristica l’estrazione del biometano. Nel mondo decarbonizzato che sogniamo tutti, un ruolo importante lo avrà proprio il biometano che può essere fondamentale per la mobilità pesante. Complessivamente a Cavaglià stiamo realizzando un polo integrato e abbiamo presentato la richiesta di autorizzazione per un termovalorizzatore di media taglia (grande la metà di quello che c'è a Torino) che sia bello esteticamente e che, con la produzione di calore possa sviluppare anche coltivazioni idroponiche. Uno sviluppo molto interessante per il territorio. Infine stiamo lavorando per realizzare un impianto per la produzione di idrogeno collegato con il termovalorizzatore in linea con la strategia dell’hydrogen valley promossa dalla Regione»
 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,468 ·
BIOINDUSTRY PARK - Partono i lavori per il nuovo centro di ricerca nel campo dell'oncologia


[...]. AAA è un’azienda specializzata nel campo dell’oncologia e della medicina nucleare: dal 2018, parte del Gruppo Novartis, ha sviluppato presso il Bioindustry Park il centro nevralgico delle attività di ricerca e produzione, portando nel sito l’innovativa ricerca sui radiofarmaci. Nel tempo la sede ha quasi raddoppiato le sue dimensioni: con attuali 640 mq di laboratori, 1200 mq di uffici e 550 mq di locali accessori, impegna 135 persone, su un totale di 276 dipendenti in AAA Italia. I nuovi 2300 mq della struttura di ricerca e produzione rimarranno di proprietà del Parco.
[...] Il nuovo insediamento, di oltre 2300 mq, porterà impiego per oltre 40 nuove posizioni lavorative ed investimenti, tali da rendere l’Italia, il Paese chiave nel mondo AAA, per la ricerca, per il mercato locale e per l’export, che già oggi rappresenta più del 60% della produzione. [...]».


[...]Il nuovo edificio sarà realizzato nel comune di Pavone Canavese entro il 2023 ampliando la superficie del Parco, attualmente di oltre 25.000 mq - in un’area all’interno dei Comuni di Colleretto Giacosa e Pavone - su 9 immobili occupati da multinazionali, PMI, centri di ricerca e startup. [...]

43 milioni di investimento e 50 assunzioni (IlSole24ore)
 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,469 ·
Cioccolato, Domori (Illy) rileva le linee della Streglio

Micaela Cappellini
[...] Nei prossimi 24 mesi trasformerà gli impianti di None (Torino), fermi ormai da tre anni, in un insediamento produttivo ad alta automazione ed estenderà le linee dagli attuali 12mila a 36mila metri quadrati. L’obiettivo è quello di dare vita a una vera e propria cittadella del cioccolato, con tanto di polo logistico e percorsi didattici, dove verranno trasferite anche le attuali linee produttive di Domori [...].

Nel processo di rilancio dell’area produttiva entrerà anche Galup [...]: a Galup infatti è stato ceduto il marchio Streglio, anche se i gianduiotti continueranno ad essere prodotti nello stabilimento di None. La storia di Streglio è di quelle travagliate: nata nel 1924, è passata attraverso tante mani - comprese Pernigotti e Parmalat - e ha anche conosciuto il tribunale fallimentare. L’ultima proprietaria è stata la famiglia Gatta, italo-spagnola. È da loro che Domori ha acquistato l’area industriale ormai ferma da anni. [...]
(Il Sole 24 Ore)
 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,470 ·
Lidl inaugura direzione regionale e centro logistico: oltre 200 assunti

di Andrea Rinaldi
[...] ha inaugurato oggi il nuovo centro direzionale regionale di Carmagnola con annesso magazzino logistico, l’undicesimo in Italia e il più grande nel Belpaese. Le due strutture, realizzate grazie ad un investimento sul territorio di oltre 60 milioni di euro, ha contribuito alla creazione di più di oltre 200 nuovi posti di lavoro per un organico complessivo di oltre 300 professionisti. [...] Lidl Italia, presente nella nostra regione con 75 punti vendita e una squadra di circa 2.500 collaboratori.

[...] La nuova direzione regionale con magazzino nasce dall’esigenza di Lidl Italia di far fronte alla continua espansione sul territorio e consentirà di coordinare due il punto logistico integrato con gli uffici di Carmagnola con quello storico di Volpiano, per un approvvigionamento di circa 100 punti vendita in totale dislocati in Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta. La struttura rifornirà a partire da novembre oltre 60 supermercati. Carmagnola, secondo polo in provincia di Torino insieme a quello di Volpiano, e il terzo nella regione Piemonte con quello di Biandrate, a Novara, rappresenta per capacità di stoccaggio il più grande polo logistico di Lidl in Italia. Si estende su una superficie complessiva coperta di oltre 47.000 metri quadri, ha un’altezza di 21 metri e ospita 40.000 posti pallet, oltre a disporre di 108 baie di carico e 52 posti tir. Tutta la struttura, inoltre, risponde ai più recenti standard di edilizia green: pannelli fotovoltaici, alimentazione proveniente al 100% da fonti rinnovabili e un sistema per il recupero delle acque piovane e del calore. [...]
 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,472 · (Edited)
Streglio: a Domori il sito produttivo, tutto il resto a Galup (e Domori produrrà Streglio conto Galup)

Galup acquisisce Streglio: “Sarà il nostro marchio premium”
Galup, [...] acquista Streglio, compresi il know-how e i diritti accessori e funzionali al marchio, della storica azienda famosa per la sua produzione di gianduiotti, cremini, praline e gelatine di frutta. L’accordo è stato firmato dal presidente del presidente della Galup, Giuseppe Bernocco con Domori. [...]

La Galup sta realizzando un progetto di rilancio e valorizzazione che punta a collocare Streglio in fascia premium.
 

·
Registered
Joined
·
1,158 Posts

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,475 ·
In Val d’Ossola la prima piantagione di tè italiano
Silvia Pieraccini
«Vogliamo avviare una produzione stabile di tè italiano per metterlo sul mercato». Ad annunciare l'obiettivo – fino a oggi mai raggiunto da alcun operatore – è “La Via del Tè”, storico marchio fiorentino di tè di alta qualità [...] che ora puntano a coltivare 30- 40 ettari in Italia. La piantagione sorgerà in Val d’Ossola, dove il clima reso mite dal lago Maggiore si fonde con le montagne circostanti, con la prospettiva di cominciare la produzione nel marzo prossimo. Per adesso è stata avviata la coltivazione sperimentale di Premosello, che ha dato il primo raccolto: 40 chilogrammi di tè verde, miscelato con petali di rosa, scorza di bergamotto e aroma naturale di limone per dar vita alla linea “Anniversario” in edizione limitata. [...]
(IlSole24Ore)
 

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,477 ·

·
Registered
Joined
·
23,490 Posts
Discussion Starter · #1,479 ·
Monge: «Producevo pappette per bambini, adesso il vero business è il menù per cani e gatti»

di Christian Benna
[...] Le gru stanno tirando su altri due capannoni: 80 milioni di investimenti, 100 assunzioni che portano a più di 500 gli addetti. E Baldassarre e Domenico pensano già al terzo impianto «siamo un po’ stretti qui», comprano terra e fantasticano nuovi magazzini supertecnologici. Si capisce: nell’anno nero del Covid, [...], il volume di affari di Monge è balzato del 18%. [...] il fatturato stimato per il 2021: 371 milioni. Nel ’20 erano 300 milioni. Tre volte tanto il giro d’affari di 10 anni fa: 90 milioni. [...] pet food italiano, un’industria che oggi vale un menù da due miliardi di euro l’anno (quanto il cioccolato e i videogiochi) battezza l’economia circolare.[...]

Nelle scorse settimane i manager in grisaglia di Mediobanca sono andati a bussare alla porta di Baldassarre Monge. Questa volta nessuno gli ha chiesto perché vuole servire carne nel piatto di cani e gatti. Anzi. L’hanno invitato con tutti gli onori a sedersi al tavolo del salotto buono del (quinto?) capitalismo italiano. Il suo pacchetto di azioni, circa l’1,09%, pari a 60 milioni, serve a puntellare l’ultimo grande patto dell’alta finanza quello che regge gli equilibri di Mediobanca, e attraverso il quale si decidono i destini e la governance di Generali. [...] «Ma quali patti e alta finanza. Io sono figlio di vaccari, allevatori. Alla Borsa non ci penso, non ne ho bisogno. Ci hanno chiesto di aderire al patto, tutto qui». [...]
 

·
Registered
Joined
·
1,458 Posts
1461 - 1480 of 1540 Posts
Top