Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 552 Posts

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Ottima proposta Skymino

Iniziamo riportando quelli già postati da danny

Ecco qualche foto della sede, ormai al 90%, della azienda farmaceutica Guna in viale Palmanova. Qualcosa si è gia visto sul forum, ed ho notato che è generalmente piaciuto, per cui...ecco qui:

Questo è il fronte su Palmanova:



dettaglio della facciata in vetro colorato e serigrafato "a onde". Notare che l'onda di cemento in cima sembra essere puramente decorativa, lo trovo un bel tocco:



il retro , che da' sulla COOP. Mi piace molto la copertura in vetro nero. Forse tutti questi colori diversi sono un po' pacchiani, ma per una volta è bello vedere qualcuno "osare" .Anche il piano terra, in via di completamento, sara' nero.



E infine, per darvi un'idea di come era prima, e anche del perche' ho titolato " i miracoli", questo è l'edificio gemello che sta li' accanto, e che è tuttora abbandonato. Questo è un po' piu' basso, ma vi da' una ottima idea di come era prima la Guna. Che dire, piu' re-cladding, please!

 

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Parte 2

Anche se non sono propriamente "cantieri", perche' si tratta di edifici finiti da un po', continuo qui la trattazione di alcuni interessanti esempi di questa tecnica che, a mio parere , puo' fare veramente molto per il miglioramento del paesaggio urbano.
A 200 metri dalla sede della Guna (vedi parte I , settimana scorsa) c'è su via Carnia, la sede della Uniqa (assicuraz.) . Fino a due-tre anni fa era uno squallidissimo e anonimissimo palazzo tardo anni 50 (da tempo vuoto, ma era la sede dell'Istituto Lusofarmaco Italiano, mai capito cosa fosse!)
La facciata. Non sara' niente di che, ma è elegante, e tenete conto che prima era di cemento a vista, "decorata" sotto le finestre da quelle mini-piastrelline tipo mosaico che si usavano negli anni '50 , color blu pallido. :bash: Oltretutto il materiale delle piastre regge benissimo intemperie e smog, e sembra sempre nuovo.



Dettaglio dell'entrata. Il "buco" vetrato con interni a vista è nuovo, prima la facciata era piena. Di sera è illuminato, e cmq da' leggerezza alla facciata.



Questo è il fianco dell'edificio, che si articola su costole di metallo che arrivano fino al tetto, ed è in parte vetrato. In cima c'è anche una bella terrazza con tanto di piante e gazebo (per i party aziendali?:cheers: )



Poi, su via Pordenone, c'e' il re-cladding della ex-sede/stabilimento della Brionvega, rimasta abbandonata molti anni. Mentre i materiali sono gli stessi del precedente (stessi architetti/ditta?), l'intervento è in realta' molto diverso: qui la forma dell'edificio è la stessa ( entrata, finestre, la parte vetrata al centro della facciata) , semplicemente è cambiata la superficie e hanno messo i vetri a specchio.


Tenete conto che prima era un edificio anni 60-70 con copertura di piastrelle klinker...marroncino chiaro.:eek:hno: Adesso è un mini-centro direzionale con qualche pretesa (entrata molto elegante, luci ricercate ecc) . Nella foto seguente si vede bene come svetta su via Pordenone, ed in effetti l'edificio è molto piu'alto, perche il corpo terminale in vetro è completamente nuovo. Oltretutto , sotto al bordo di questo "top" hanno messo degli scenografici farettoni, e di sera fa un figurone. Ripeto, non saranno capolavori dell'architettura, ma è un bel progresso rispetto a prima, e comunque li trovo eleganti e durevoli.



Spero che abbiate gradito e ...ne ho in mente gia' degli altri!
 

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #3 ·
Parte 3

A grande richiesta, ecco un un’altra infornata.

Questa è la sede della banca Leonardo (mai sentita nominare prima...) nientemeno che in via Broletto.
L’edificio è un grande complesso che ha avuto vicende travagliate; rimasto vuoto per parecchio tempo , e stato poi spezzettato in due: la parte sul retro+la torrettina , che era adibita ad uffici , è stata ristrutturata per prima, senza re-cladding, ed è gia’ rioccupata da 2 annetti. Il fronte su Broletto, invece, che era l’hotel Centro, è rimasto vuoto ancora un bel po’, e solo adesso stanno finendo. L'edificio è gia' occupato, devono finire il piano terra.
Devo dire che personalmente non ho ancora deciso se mi piace o no: mi pare un po’ pesante, e sia le forme che il bi-colore mi sembrano un po’ anni ’80, ma cmq i materiali sono di pregio, ed è un deciso progresso rispetto al degrado precedente. Anche l’architettura precedente, cmq, era peggio, e lo potete vedere nella terza foto...
Facciata:



Ancora la facciata:



Com’era: è una zoomata sulla parte posteriore che appunto non è stata re-claddata (bella parolina, eh?).Una vetrata cosi’ in via Broletto, che è tutta di pietra, c’entrava come i cavoli a merenda....



Poi, i due edifici che seguono sicuramente li avrete gia’ visti, se non altro perche’ sono proprio davanti ad uno dei nostri luoghi di pellegrinaggio, la nuova sede della Regione, ma (forse) non sapete che sono dei re-cladding.

Questa e’ la sede dell’ARPA, e secondo me è riuscitissima.
Era una insulsa ed anonima palazzina anni ’60 in marmetto grigio, sicuramente risalente all’epoca del primo Centro Direzionale, cosi’ era chiamata al tempo del boom economico l’area GA-RE, ora fa una gran figura: il rivestimento di vetro blu scuro con gli angoli smussati è molto elegante, peccato che non l’abbiano fatto arrivare fino a terra.. epeccato che l'edificio non sia piu' alto!





Per ultimo, il palazzo che sta esattamente di fronte, che è un esempio di re-cladding “minimale”: tutto, forma dell’edificio (anni ’70) , forma delle finestre, altezza, è esattamente uguale a prima. E’ bastato mettere dei vetri neri al posto di quelli trasparenti, e delle piastre di metallo sul cemento, per ottenere un effetto “forte”. Non sara’ mai “bello”, ma adesso è piu’ che guardabile, prima no.
Direi che questo edificio prova che il re-cladding è intrinsecamente positivo, perche’ se fatto con intelligenza non puo’ che migliorare gli edifici.



 

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #4 · (Edited)
Ci sarebbe anche l'AC Hotel in via Don Sturzo ma non riesco a trovare foto, eppure ce se sono in giro nel forum.

eccone una, ci vorrebbe il "prima"
 

·
Registered
Joined
·
1,795 Posts
concordo sull AC hotel già ribattezzato il monolite nero... ma le foto di come era prima? col tetto rimasto bruciacchiato per anni...
d'altra parte raga quella fino a 10 anni fa era una zonaccia...(come peraltro tutte le aree adiacenti a snodi ferroviari, senza che mi vengano in mente eccezioni di sorta)
 

·
Turin is My City
Joined
·
5,565 Posts
palazzo della provincia di torino (ex telecom)

prima

dopo(quasi ultimata)
 

·
Николай
Joined
·
8,137 Posts
Questo é un re-cladding di un vecchio edificio residenziale (ora direzionale) di via Tommaseo, a Padova :

prima


dopo


ormai l'hanno finito...
 

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #9 ·
Sempre dall'altro thread:

si usa rivestire edifici con altri materiali per diversi motivi.
In alcuni casi è indispensabile mantenere la sagoma per questioni normative (anche se nel caso di demolizione e ricostruzione in alcuni comuni come quello di Milano interpretano la norma in maniera "estensiva" e quindi accettano all'interno della sagoma anche una demolizione e ricostruzione fedele solo per ingombri e non per finiture, materiali e partizioni di facciata).
In altri casi è per problemi di cantiere (per esempio in casi complessi non è sempre possibile ripartire dalle fondamenta)
In altri casi ancora i motivi sono prettamente economici.

In quest'ultimo caso si mantengono le strutture e si rivestono le facciate (cladding, letteralmente "rivestire") per aumentarne il potere coibente (risparmio energetico) e modificare più agevolmente le aperture per adeguarle ai nuovi spazi interni.

I rivestimenti di facciata con isolamento "a cappotto" sono tutti mediamente cari (dai 100 euro/mq in su, in genere 150-200 finiti) e, sebbene schematicamente siano tutti uguali, variano tantissimo nei colori e nei materiali. Le differenze di prezzo sono nel materiale.

Ti mostro un esempio veramente economico:
(sono foto di cantiere un po' bruttine)

prima:



cantiere:


 

·
Banned
Joined
·
16,224 Posts
la sede dell'arpa e lo starhotel di firenze mi piacciono tantissimo !!!
ma perchè non "recladdare" anche i palazzoni di piazza repubblica a milano?
 

·
Struthioniforme Apteryge
Joined
·
8,176 Posts
la sede dell'arpa e lo starhotel di firenze mi piacciono tantissimo !!!
ma perchè non "recladdare" anche i palazzoni di piazza repubblica a milano?
In effetti il grattacielo di piazza della repubblica dovrà subire dei lavori, se vai sull'angolo di viale Tunisia vedrai che una sezione di facciata è stata già rivestita.
Devo dire che preferirei un restauro conservativo piuttosto che un rivestimento nuovo... ma immagino ci sia una differenza mostruosa di costi.
 

·
Registered
Joined
·
8,292 Posts
la sede dell'arpa e lo starhotel di firenze mi piacciono tantissimo !!!
ma perchè non "recladdare" anche i palazzoni di piazza repubblica a milano?

In realta' qualcosa è gia' stato fatto. L'hotel Westin Grand era una torre grigia dei primi anni 60 , allora della catena Ciga, che, mi pare a fine anni '80, è stato ricladdato in marmo bicolore.
 
1 - 20 of 552 Posts
Top