Skyscraper City Forum banner
61 - 79 of 79 Posts

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
Segreti e giardini d’autore al Castel Sismondo di Rimini

«Con il debutto della primavera tornano gli appuntamenti d'eccezione con piante e fiori, e Rimini con il suo gioiello di Castel Sismondo, è ormai un appuntamento imperdibile per scenario e qualità dell'offerta. Piante rare, fiori da collezione, mostre d'arte, conferenze e laboratori con grandi esperti di giardinaggio, installazioni di green design, sono il fulcro dell'edizione di Giardini d'Autore che dal 22 al 24 marzo celebra il decimo compleanno della manifestazione che richiama nella città romagnola maestri italiani del verde.



A far corolla tra le corti del Castello sono vivaisti provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia al Piemonte con piante aromatiche e per l'orto in varietà curiose ed insolite, bulbi, semi, rose antiche e moderne, piante acquatiche, piante tropicali, frutti antichi, piante da ombra, e ancora arbusti insoliti a fioritura precoce primaverile, ellebori, piante grasse, camelie e azalee, piante rampicanti, agrumi storici e ornamentali, piante commestibili e tantissime altre curiosità vegetali.

Crescono e non sono mai stati così tanti gli Spazi d'Autore, nove in totale, e guidano il visitatore dall'ingresso sino alle sale interne del Castello, in un percorso che tocca anche le Corti di Sigismondo e arriva alla Sala Ressi del Teatro Galli. Ci sono giardini ideali, come gli “Affacci di primavera”, “Terra”, “Amor sacro e amor profano” e “Nel giardino di Canapa”, esposizioni d'arte, come la mostra “Trasformazioni.23” dell'artista svizzera Nadja Galli Zugaro e l'installazione “I Malatesta e i Volti di Romagna” di Studio Forme tra il Castello e il Teatro. Gli eventi in programma sono decine ogni giorno: corsi sui segreti del giardinaggio con i migliori vivaisti, laboratori pratici insieme agli artigiani, lezioni di pittura e di calligrafia, conferenze, incontri e presentazioni di libri».

https://www.ilsole24ore.com/art/via...imini-075444.shtml?uuid=ABH46vgB&refresh_ce=1
 

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
Rimini, «Otto e mezzo» a colori, ma in fot

Scatti, istantanee, momenti di vita quotidiana sul set del capolavoro di Fellini. La mostra con le foto di Paul Ronald alla Galleria dell’Immagine. Fino al 7 aprile



«Scatti, istantanee, momenti di vita quotidiana sul set. E che set – viene da esclamare - se parliamo di dei capolavori indiscussi dell’indimenticato maestro del Cinema Federico Fellini, 8½ . I protagonisti? Mostri sacri come Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Sandra Milo, Barbara Steele. E poi il grande regista immortalato in momenti di svago e riflessione che sembrano quasi ritratti d’epoca. A Rimini una mostra di 50 scatti (provenienti da un fondo di Antonio Maraldi) di Paul Ronald (1924-2005) – la maggior parte mai esposti da cinquant’anni a questa parte– celebra il grande maestro riminese nell’anno che precede il centenario dalla sua nascita.

Scatti intimi
L’esposizione inaugura sabato 9 marzo alle ore 17 alla Galleria dell’Immagine di Via Gambalunga, nel centro della città, e qui rimarrà fino al 7 aprile. Paul Roland fu fotografo di scena del capolavoro datato 1963. A lui il merito di aver immortalato Fellini mentre durante la pausa tra una scena e l’altra tiene tra le braccia una giovanissima Claudia Cardinale seduto sul marciapiede, Mastroianni, assorto vicino al maestro poco dopo essersi lasciato andare con leggerezza, così come il suo regista sopra una sedia a dondolo. Piccoli attimi, la maggior parte dei quali senza posa, che come solo la fotografia sa fare restituiscono al pubblico un’umanità che troppo spesso è difficile afferrare quando la scena è occupata da celebrità e personaggi noti. Anche, in questo caso, del passato. A Rimini è esposta anche la fotografa che immortala una scena – ambientata a bordo di una lussuosa carrozza ristorante di un treno - tratta dall’ultima sequenza prevista dalla sceneggiatura originale, che tuttavia non fu mai montata».

https://corrieredibologna.corriere....to-cc7f82e2-4249-11e9-8e55-1a2ed012bc44.shtml
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
Ecosistema urbano, Rimini 15esima nel dossier Legambiente

La differenza la fa oggi il mezzo pubblico come le linee metropolitane, le tramvie e le filovie

E’ la mappa di come l’Italia si sta muovendo verso una mobilità sostenibile quella che emerge dal dossier Mez, Mobilità a Emissioni Zero, realizzata da Legambiente in collaborazione con Motus-E e appena pubblicata; una mobilità a emissione zero, smart, connessa, intermodale che deve diventare la bussola capace di dirigere e dare prospettiva a un cambiamento di abitudini e stili di vita non più rinviabile.
Ed è un percorso che, raccontando cosa le città stanno facendo per camminare lungo questa via di cambiamento, racconta anche Rimini, sia nei suoi dati generali, sia nei progetti di innovazione in cui è impegnata oggi, alla vigilia dell’entrata in esercizio di Metromare ad esempio, e domani, col suo sviluppo, già in fase di progetto, della seconda tratta Rimini FS – Rimini Fiera, così come quelli relativi al potenziamento della mobilità elettrica e condivisa di ultimo miglio, rappresentati anche nel Piano Urbano della Mobilità sostenibile (Pums) che Rimini, per il proprio territorio, ha adottato il 20 dicembre scorso.
E’ proprio questo, quello della programmazione dei Pums, l’ambito che il dossier di Legambiente individua per migliorare l’accessibilità delle aree urbane mediante sistemi di mobilità e trasporti sostenibili e di alta qualità anche sotto il profilo ambientale economico e sociale, e il miglioramento della fruibilità dello spazio pubblico.
18% per accessibilità (Tpl + sharing + bici), 24% Zero emissioni (spostamenti elettrici, bici, piedi), 3 come valore per le Politiche adottate (Pums e altre) sono i valori che il dossier Città Mez attribuisce a Rimini posizionandola al 15° posto tra le 104 città capoluogo provinciali nella classifica che, per Mobilità Emissioni Zero, vede in vetta Milano (64%, 52%, 4), Bologna (37%, 48%) e Trento (40%, 39%, 4) e in coda Verbania, Vibo Valentia e Foggia.

Una sintesi che nasce dai dati che gli analisti di Legambiente prendono in considerazione e che riguardano tutti i modi per muoversi a nulle o basse emissioni locali, sommando quindi alla mobilità ciclo-pedonale la quota di spostamenti in elettrico per ogni modalità. La presenza di auto e moto elettriche sul totale del circolante. Ne emerge che oggi la differenza lo fa oggi il mezzo pubblico incluse anche le linee tramviarie e filoviarie metropolitane “come – è l’esplicito invito di Legambiente nel dossier - speriamo si faccia a Rimini”.

Da segnalare come nella scheda dedicata a Rimini, il dossier evidenzi che la percentuale degli spostamenti in città avvenga oggi al 69% in auto, al 7% in moto, al 4% col Tpl, al 14% in bici, al 10% a piedi.
https://www.altarimini.it/News120208-ecosistema-urbano-rimini-15esima-nel-dossier-legambiente.php
 

·
Registered
Joined
·
4,263 Posts
Rimini. Muti e la sua Orchestra al Teatro Galli, riaperto a ottobre dopo i restauri

Il Maestro dirigerà «Le Nozze di Figaro» il 3 agosto per la 70esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana

«Sarà Riccardo Muti con la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini ad aprire - il prossimo 3 agosto - la 70 esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana salendo sul palco del Teatro Amintore Galli di Rimini restituito di recente alla città romagnola dopo un lungo restauro necessario per ricucire le ferite lasciate dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

In scena
In scena il maestro napoletano porterà una selezione di brani tratti da Le Nozze di Figaro. Il concerto è uno degli eventi che coronano le giornate dell’Italian Opera Academy: dal 20 luglio al 2 agosto al Teatro Alighieri di Ravenna Muti sarà impegnato in due settimane di prove dedicate proprio al titolo mozartiano e aperte al pubblico.

Il sindaco: «Un appuntamento prestigioso»
«Questo concerto rappresenta un nuovo prestigioso evento del primo anno di programmazione del nuovo Teatro Galli - commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi - un appuntamento nell’ambito della collaborazione che Rimini ha avviato con la Fondazione Ravenna Manifestazioni sul cammino che porterà il Galli a candidarsi per diventare il settimo Teatro di Tradizione della nostra Regione».

[CONTINUA]

https://corrieredibologna.corriere....li-70615358-724d-11e9-86df-6ad97e285dc8.shtml
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
Fiera Rimini, dopo lo sbarco in Borsa ora sogna il 'cupolone'

Cagnoni: "La struttura sarà realizzata entro il 2023: potrà ospitare fino a 15mila persone"

di MANUEL SPADAZZI

Ultimo aggiornamento il 20 giugno 2019 alle 16:49


Rimini, 20 giugno 2019 - Uno sguardo al presente, e uno al futuro. Perché dopo la quotazione in Borsa, "abbiamo fatto un passo fondamentale per lo sviluppo della nostra Fiera per la sua aggregazione con altre", fa notare il presidente di Ieg Lorenzo Cagnoni. Celebrate nel 2016 le nozze (riuscite, "anche se abbiamo ancora qualche colpa di coda...") con Vicenza, Rimini vuole allargarsi ancora.

"L'integrazione con Bologna? Non sono ottimista, visto che in questo contano non solo i numeri ma anche la politica, ma resta uno dei fronti aperti. Di sicuro non faremo sconti a nessuno: le aggregazioni si fanno se c'è un vantaggio". Proprio com'è stato con lo sbarco in Borsa: "Ci abbiamo provato a dicembre e non c'erano le condizioni di mercato - continuano Cagnoni e l'amministratore delegato Ugo Ravanelli - Tra aprile e maggio abbiamo sondato gli investitori, abbiamo capito che l'interesse c'era e siamo andati avanti con la quotazione".

Che ha visto Ieg debuttare ieri. Quasi 5,4 milioni il numero di azioni collocate sul mercato, pari al 17% del capitale sociale. Per la gran parte (4,8 milioni) sono azioni vendute dal socio pubblico, Rimini Congressi (il resto sono azioni di Salini Impregilo): l'operazione ha portato in cassa a Ieg 18 milioni netti. Rimini Congressi userà i soldi per dimezzare il mutuo acceso con Unicredit per realizzare il Palacongressi.

Dopo l'arrivo a piazza Affari, Ieg pensa in grande per il quartiere fieristico riminese. "Abbiamo manifestazioni come Sigep, Ecomondo, Ttg (insieme a Sia e Sun) e Riminiwellness che sono troppo strette. Ci servono più spazi". Ecco perché, conclusa felicemente l'operazione in Borsa, ora si pensa a investire per ampliare la Fiera di Rimini.

"Realizzeremo nella zona est un nuovo grande padiglione a forma circolare con una gigantesca cupola di vetro - spiega Cagnoni - La struttura sarà alta 36 metri, avrà un diametro di oltre 120 e potrà contenere fino a 15mila persone a sedere". "Speriamo possa ospitare qualche migliaio in più - scherza (ma non troppo) il sindaco di Rimini Andrea Gnassi - perché questo ci darà modo di fare nel 'cupolone' tanti eventi internazionali...".

I tempi non saranno brevi: "Noi auspichiamo di inaugurarlo per l'edizione del Sigep del 2023", dice Cagnoni. La nuova struttura costerà 45 milioni, e avrà un accesso diretto e parcheggi dedicati. Ma Ieg spenderà anche 4,2 milioni per ampliare e migliorare i parcheggi.
https://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/economia/fiera-1.4656145
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
Rimini: in un mese 822 multe con le telecamere sulla consolare di San Marino

E’ di 822 infrazioni, con una media impressionante di oltre 26 al giorno, il bilancio del primo mese di operatività del nuovo sistema di rilevamento automatico posizionato all’incrocio semaforico tra la Superstrada SS72, via della Gazzella e via Barattona. Entrate in funzione il 1° agosto, le telecamere installate sulla consolare hanno registrato un numero allarmante di violazioni: auto che sfrecciano nonostante il semaforo rosso, oltre a mezzi pesanti che attraversano incuranti dei pericoli. Delle 822 violazioni, ben 288 (circa il 35%) si sono registrate di notte, nell’orario cioè tra le 22 e le 6 del mattino, ulteriore fattore di rischio per una delle infrazioni più pesanti previste dal codice della strada e che risulta essere tra le maggiori cause del verificarsi di incidenti con gravi conseguenze. Oltre alla sanzione amministrativa (163 euro che salgono a 222 in orario notturno), il codice prevede la decurtazione di sei punti dalla patente, destinati a diventare 12 qualora i conducenti abbiano conseguito la patente di guida da meno di tre anni. Degli 822 mezzi colti in infrazione, 128 hanno una targa straniera e 66 hanno targa sammarinese.

“Il dato si commenta da solo – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad – e conferma quanto fosse necessario installare un impianto di controllo in quell’intersezione, su un’arteria stradale molto trafficata e che rappresenta un punto sensibile della viabilità cittadina. E’ evidente quale grave pericolo comporti per la sicurezza non rispettare la segnaletica semaforica, eppure sono ancora troppi gli automobilisti che sembrano ignorare i rischi legati a questo comportamento a dir poco irresponsabile. Confidiamo che dopo questa prima fase di attivazione, il vista red possa avere quell’effetto deterrente che abbiamo registrato in altri punti della città dove tali dispositivi sono attivi. L’Amministrazione continuerà nell’attività di potenziamento della sicurezza sulle nostre strade, sia attraverso una sempre maggiore infrastrutturazione di sistemi di rilevamento elettronici sul territorio comunale sia attraverso il presidio degli operatori della Polizia locale”.

L’impianto installato sulla Consolare San Marino si affianca a quelli che dalla seconda metà del 2017 il Comune di Rimini ha posizionato su alcuni degli incroci cittadini più trafficati regolati da semafori come su Viale Principe Amedeo/Via Matteucci/Via Perseo; su Via Caduti di Marzabotto/Via di Mezzo/Via Jano Planco, su Via Siracusa/Via Tommaseo e, dall’agosto scorso quello posizionato sull’impianto che regola la viabilità tra le vie Beltramini – Sacramora – Morri.
https://www.chiamamicitta.it/rimini-un-mese-822-multe-le-telecamere-sulla-statale-san-marino/
 

·
Registered
Joined
·
6,021 Posts
Discussion Starter · #69 ·
Rimini: al Palacongressi la conferenza europea sull’ambiente EAERE 2021

Il palacongressi di rimini ha quasi tutti congressi nazionali, per il 2020 sono previsti 5 congressi internazionali.


a Event&Conference Division di Italian Exhibition Group fa squadra con l’Alma Mater di Bologna e porta a casa un nuovo congresso internazionale. Questa volta in campo ambientale. E’ stata infatti aggiudicata al Palacongressi di Rimini la location della 26a Conferenza dell’European Association of Environmental and Resource Economists (EAERE), associazione scientifica europea che riunisce circa 1200 esperti, provenienti in gran parte dall’Europa ma non solo, attive nell’ambito dell’economia ambientale, climatica e delle risorse.



La Conferenza si terrà dal 22 al 25 giugno 2021. Si ritroveranno a Rimini circa 800 tra accademici, ricercatori, scienziati, amministratori e manager per confrontarsi su contenuti scientifici, economici e persino finanziari legati alle tematiche ambientali. Non solo economia circolare, sistemi di trasporto low carbon, decarbonizzazione degli edifici, ambiti in cui IEG e Rimini sono già punti di riferimento con le manifestazioni Ecomondo e Key Energy. Tra i temi che verranno affrontati, ad esempio, anche quello del ruolo dei rischi climatici nella valutazione dei titoli finanziari (green bonds).



La Conferenza annuale dell’EAERE, a rotazione europea, si tiene normalmente a giugno e solitamente in sedi universitarie. Rimini ha però fatto eccezione: con la sua struttura congressuale moderna e funzionale, il Palas, ha infatti convinto gli organizzatori a scegliere la località romagnola preferendola a Lisbona.



L’associazione scientifica EAERE è stata costituita nel 1990 e dal 2006 ha spostato la sua sede da Siegen, in Germania, a Venezia. Ogni anno chiama a raccolta i propri associati per un confronto sui risultati delle loro ricerche e attività. L’ultima Conferenza europea si è tenuta a Manchester, lo scorso giugno, mentre nel 2018 a Göteborg e l’anno precedente ad Atene. Nel 2020 si terrà invece a Berlino. L’attuale presidente è l’italiano Carlo Carraro.

A dare la spinta all’aggiudicazione è stata la collaborazione col Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna, promotore della candidatura insieme ad IEG, attraverso i docenti Elettra Agliardi (Campus di Rimini) e Anastasios Xepapadeas (Università di Atene e Campus di Rimini). Determinanti anche il valore aggiunto della città di Rimini e la sua offerta alberghiera.



In aggiunta ai 5 congressi internazionali attualmente in calendario per il 2020 al Palacongressi di Rimini, salgono così già a due gli appuntamenti per il 2021. Oltre alla Conferenza EAERE, dal 20 al 23 settembre si svolgerà infatti l’European Symposium on Poultry Nutrition, il più importante forum nel campo della nutrizione avicola in Europa e tra i più importanti a livello mondiale.
https://www.chiamamicitta.it/rimini-al-palacongressi-la-conferenza-europea-sullambiente-eaere-2021/
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
IEG porta Fieravicola da Forlì a Rimini
I termini di un accordo strategico per il territorio
https://www.teleborsa.it/News/2019/...icola-da-forli-a-rimini-111.html#.XdE7dVdKjIU

Addio fiere orafe, firmata la vendita a Ieg dopo l'ok dei soci: si chiude un'epoca
Ma la sede resta ad Arezzo. Ieri la firma sulla cessione. Ma per prendersi tutte le attività aretine, Rimini vuole prima Firenze: obiettivo Pitti?

di Sergio Rossi
https://www.lanazione.it/arezzo/cro...po-l-ok-dei-soci-si-chiude-un-epoca-1.4887072
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
Porca miseria... quando dico "I collegamenti sono importanti" (parafrasando Nanni Moretti)!

Ecco un esempio:

Da maggio treno giornaliero Monaco-Riviera Romagna
17 Gennaio 2020


RIMINI - Sarà giornaliero, nell'estate 2020, il collegamento ferroviario che dal quinto anno collega Monaco di Baviera a Rimini, con tappe a Bologna e Cesena. È questa la novità 2020 del servizio, garantito dalle ferrovie tedesche e austriache (Deutsche Bahn e OeBB), e sostenuto da Apt Servizi Emilia-Romagna e dalla Destinazione Turistica 'Visit Romagna'.

Il collegamento, rinnovato per il quinto anno, partirà venerdì 29 maggio e terminerà domenica 6 settembre ed è già prenotabile online sul sito delle Ferrovie Tedesche www.bahn.com.

"Nel 2020 - commenta il presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna Davide Cassani - questa scelta di trasporto alternativa all'auto, favorirà la vacanza green, attraverso l'ecosostenibiità del treno unita alla possibilità del trasporto di biciclette. Auspichiamo quindi un coinvolgimento di tutti gli operatori turistici emiliano-romagnoli per valorizzare questa nuova opportunità anche attraverso i loro siti web".

L'anno scorso, dal 30 maggio all'8 settembre, il treno Monaco di Baviera-Rimini, attivo solo nel fine settimana, ha trasportato oltre 13mila passeggeri. I prezzi dei biglietti, a fronte dell'attuale riduzione dell'Iva in Germania, vanno da 37,90 euro dalla Germania e da 27,90 euro dall'Austria, gratis per ragazzi, fino a 14 anni compiuti, se accompagnati da genitore o nonno. (ANSA).

https://www.skyscrapercity.com/showpost.php?p=165738104&postcount=29522
 

·
Registered
Joined
·
670 Posts
LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE
Nuova illuminazione per il Flaminio: intervento da 800mila euro


Impiantistica, illuminazione e miglioramento strutturale: la Giunta comunale riminese ha approvato una serie di interventi di riqualificazione e di efficientamento energetico per rendere sempre più funzionale uno dei principali poli sportivi della città, il Palasport Flaminio. Una manutenzione straordinaria che consentirà all’amministrazione (che ha in concessione la struttura attraverso un contratto sottoscritto con la Provincia di Rimini) di avere a disposizione un palazzetto che meglio risponde alle esigenze degli sportivi e degli spettatori.

Nello specifico Anthea, che si farà carico dei lavori attraverso l’accordo quadro sottoscritto con il Comune. Da una diagnosi energetica è emersa la necessità di riqualificare dal punto di vista energetico l’edificio. Si interverrà quindi sulla centrale termica, sostituendo le caldaie esistenti con due caldaie ad alto rendimento e i due cogeneratori non funzionanti con un nuovo impianto. Si provvederà anche alla sostituzione delle pompe di circolazione esistenti con nuove pompe di tipo elettronico a basso assorbimento, il tutto per garantire una riduzione sostanziale dei consumi di energia elettrica durante il funzionamento ordinario degli impianti. L’intervento di riqualificazione energetica riguarderà anche l’illuminazione, con la sostituzione dei corpi illuminanti dei corridoi, delle palestre, degli spogliatoi al piano interrato con corpi illuminanti a basso assorbimento con tecnologia led. Nuova luce anche sul campo da gioco, con l’installazione di dispositivi a led, nel rispetto dell’indice di illuminazione previsto dalla Lega serie A Basket per le riprese televisive.

Parallelamente all’intervento di riqualificazione energetica si interverrà con opere di miglioramento sismico dell’edificio. L’intervento – che si prevede possa partire la prossima estate – prevede una spesa a carico di Anthea di circa 464mila euro, ed è stato candidato per accedere al finanziamento (pari al 30%) previsto dal POR FESR 2014-2020, a cui si potranno aggiungere altri contributi (come ad esempio certificati bianchi TEE, contributo del conto termico 2.0). Nei prossimi giorni inoltre saranno approvate ulteriori opere mirate alla parte strutturale dell’edificio e già previsti nel piano economico finanziario dell’intervento per ulteriori 400mila euro circa, per un investimento complessivo sul Palasport che dunque si aggirerà sugli 800mila euro.

“Credo che questo intervento sia rilevante sotto ogni punto di vista, sia perché va a migliorare la più frequentata struttura indoor di Rimini, sia per la sostenibilità ambientale ed economica dell’intera opera – spiega l’assessore al Bilancio e allo Sport Gian Luca Brasini –. Innanzitutto andiamo a rendere più funzionale il Flaminio, un luogo simbolo per gli sportivi riminesi e centrale per la pratica agonistica e non della nostra città. Un posto del cuore tornato sotto i riflettori grazie alla passione e all’entusiasmo risvegliati dalla Rbr, la squadra di basket cittadina fresca della decima vittoria consecutiva. Un intervento esemplare anche dal punto di vista economico: andiamo ad intervenire sull’efficientamento energetico accedendo anche a più fonti di finanziamento e rientrando degli investimenti nel giro di pochi anni, risparmiando sui consumi e quindi sui canoni. Di fatto un investimento che si ripaga da sé e che consente di dare più prospettiva in termini di durata e di utilizzo al Palazzo”.
https://www.newsrimini.it/2020/02/nuova-illuminazione-per-il-flaminio-intervento-da-800mila-euro/
 

·
Registered
Joined
·
19 Posts
Scusate, pongo una domanda che esce un attimo dagli argomenti inerenti al forum ma che comunque riguarda la città di Rimini.
Cosa ne pensate della possibilità di avere l' Eurovision Festival a Rimini?
Secondo me sarebbe una bellissima vetrina per fare conoscere in tutta Europa la nostra città e tutte le opere fatte negli ultimi anni.
 

·
Registered
Joined
·
6,021 Posts
Discussion Starter · #79 ·
Scusate, pongo una domanda che esce un attimo dagli argomenti inerenti al forum ma che comunque riguarda la città di Rimini.
Cosa ne pensate della possibilità di avere l' Eurovision Festival a Rimini?
Secondo me sarebbe una bellissima vetrina per fare conoscere in tutta Europa la nostra città e tutte le opere fatte negli ultimi anni.
certo; non so se gli altri ti possono rispondere molti guardano solo il thread principale (per intenderci io avevo postato la classifica

google nell'altro thread ma è stato spostato perchè non inerente i progetti).
 
61 - 79 of 79 Posts
Top