Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 177 Posts

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #1 ·

Nuovi parcheggi interrati a servizio di metropolitana e terminal della Sita, un auditorium da 100 posti ed un tunnel per collegarsi con il lato mare di Via Torrione. Queste le caratteristiche sostanziali del progetto vincitore del concorso di idee per l’area di via Vinciprova a Salerno conclusosi nello scorso mese di marzo.
I lavori costeranno 35 milioni di euro con un progetto di finanza per il quale servirà un’apposita progettazione in vista di un vero e proprio bando per raccogliere l’interesse dei privati. Ad aggiudicarsi il concorso di idee per la riqualificazione, valorizzazione e riuso dell’area di via Vinciprova a Salerno lo studio Gnosis Architettura . Il concorso bandito lo scorso novembre, prevedeva la progettazione di un piccolo luogo di culto, di 500 posti auto a rotazione, il collegamento con la stazione ferroviaria e un un terminal bus. Muovendo da valutazioni di carattere socio-economico, il progetto ha puntato ad un elevato standard di qualità architettonica che fosse al contempo in grado di generare economie, autosostentamento nella fase di realizzazione, scarsa incidenza della fasi di gestione e manutenzione sul bilancio pubblico, contenimento dell’impatto ambientale. Sotto il profilo urbano, il nodo di via Vinciprova si rivela cruciale nell’apertura della City al contorno urbano e alla Provincia: l’incontro tra due assi territoriali (via Torrione e Lungoirno), la presenza della linea ferroviaria (col terminale della metropolitana), la vicinanza del Porto e la prossimità della cittadella giudiziaria e del Corso Vittorio Emanuele fanno di quest’area un nodo di interscambio determinante nello sviluppo della città. Il progetto ha mirato ad integrare la risoluzione degli obiettivi posti dal bando con la previsione di nuovi elementi (temi-funzione) intesi a migliorare servizi e qualità dell’intero sistema territoriale. Fulcro della proposta, il collegamento con la stazione ferroviaria è stato risolto con una piastra verde che recupera la quota dei binari connettendo via Vinciprova (nei cui pressi si trova il terminal bus per circa 16 posti) con il “Parco dei Pini” presso la Cittadella Giudiziaria e scavalcando gli assi dell’Irno e della Lungoirno.
Il profilo ad onda costituisce la cifra distintiva dell’intervento: una grande ala, (“un’onda proveniente dal mare”) che supera i binari e si adagia subito dopo per realizzare la copertura del sottostante centro commerciale. La copertura quindi diventa un organismo complesso: non solo un segno di richiamo agli elementi della natura, ma soprattutto una piastra ecocompatibile, multifunzione e di innovativo risalto tecnologico: la forma concava rivolta verso il mare difende la città retrostante dal continuo rumore generato dal passaggio dei treni in modo che le onde sonore si riflettano sulla sua superficie per essere disperse verso l’alto. L’ inclinazione dell’ultima parte della copertura raggiunge l’angolazione di circa 30°, posizione ideale per l’inserimento di pannelli fotovoltaici. Tra il centro servizi e la ferrovia, l’accesso al terminal bus: tre grandi occhi in cui sono posti i collegamenti verticali. In luogo dell’attuale capolinea della Sita è prevista la realizzazione della Città della Musica, con 3 sale (da 350, 100 e 100 posti) e spazi da destinare ad attività collaterali (sale di incisione, …). Si è voluto così fornire un’infrastruttura d’eccellenza alla città: un auditorium-centro congressi che contribuisca ad implementare il turismo congressuale (in prossimità sinergica con il polo del Grand Hotel Salerno). L’attuale campo di calcio di quartiere non sarà eliminato ma spostato, con la realizzazione di corpi-spogliatoi e una piccola tribunetta. Tra la Lungoirno e il fiume Irno la chiesa (150 posti) si dà come cerniera dalla neutralità ambientale: una sezione triangolare e le due falde ricoperte da prato. In quest’area troveranno posto anche il mercatino etnico (ridimensionato rispetto all’attuale) e il tunnel che porta ai binari delle Ferrovie.
Infine, al livello interrato, è stato previsto un parcheggio per circa 620 auto (l’incremento è dovuto al carico urbanistico portato in zona) e un secondo livello interrato per circa 300 stalli pertinenziali da cedere ai residenti. L’intervento in ogni suo aspetto tiene conto della sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Ad un significativo incremento del verde pubblico, farà riscontro il ricorso a soluzioni eco-orientate (pannelli solari per il fabbisogno del parcheggio interrato, una centrale di trigenerazione che brucia bio-masse per ottenere energia elettrica, materiali che garantiscono il contenimento termico); d’altra parte, l’introduzione di plus-valenze funzionali dal forte carattere di aggregazione sociale (auditorium, chiesa, campo sportivo), insieme alla necessaria soluzione delle urgenze di traffico (parcheggi a decongestionare il tessuto del centro) rappresentano l’ambizione ad ottimizzare ed integrare l’organismo distributivo con quello architettonico. A garanzia della sostenibilità economica l’intero intervento sarà realizzato con un forte contributo di privati (oltre l’85% dei fondi) a fronte di un importante ritorno per il pubblico (oltre il 60% delle opere sono di carattere pubblico).
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Mmm... forse necessita una piccola nota:

Il concorso d'idee è del novembre 2007 e la nomina del gruppo vincitore è del marzo 2008. ad oggi non ci sono notizie certe, di tanto in tanto se ne parla ma non riesco a reperire notizie certe sul futuro di questo progetto
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #4 ·
credo che stiano operando per step in attesa dell'approvazione del progetto definitivo.
Ora stanno realizzando gli sfondamenti nella massicciata ferroviaria che, attualmente, taglia in due la città ed in particolar modo quella zona specifica.
Gli sfondamenti sono parte di questo progetto. Spero che poi, una volta realizzato totalmente il piano parcheggi ed ultimata la cittadella giudiziaria, distante solo un centinaio di metri dall'area di intervento, si proceda anche con questo ennesimo, bello ed italianissimo progetto (il Gruppo Gnosis è napoletano anche se credo si siano divisi).
A breve inserirò anche gli altri progetti in cantiere ed in attesa di approvazione.
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #8 ·
Un grosso passo avanti nella realizzazione di questo intervento sembra essere stato fatto: via Vinciprova è all'interno della tabella degli investimenti approvati nel 2010 dal Comune di Salerno con un progetto di finanza per 56,4 milioni di euro (il totale degli investimenti realizzati, programmati o avviati nel 2010 sono pari ad euro 1.597.505.136)
Sembrerebbe quindi che, anche se in silenzio, il progetto va avanti. A questo punto credo si proceda come avevo immaginato: si finiscono i lavori di sfondamento della massicciata ferroviaria per poi procedere con il resto del progetto.
 

·
Registered
Joined
·
484 Posts
Un grosso passo avanti nella realizzazione di questo intervento sembra essere stato fatto: via Vinciprova è all'interno della tabella degli investimenti approvati nel 2010 dal Comune di Salerno con un progetto di finanza per 56,4 milioni di euro (il totale degli investimenti realizzati, programmati o avviati nel 2010 sono pari ad euro 1.597.505.136)
Sembrerebbe quindi che, anche se in silenzio, il progetto va avanti. A questo punto credo si proceda come avevo immaginato: si finiscono i lavori di sfondamento della massicciata ferroviaria per poi procedere con il resto del progetto.
Un comune come Salerno dove diamine li trova tutti quei soldi? Presumo che quella cifra sia la somma di investimenti e costi pluriennali.
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #10 ·
Partiamo da questo presupposto: la Regione Campania è nel circolo delle regioni destinatarie di finanziamenti notevoli soprattutto da parte dell'Unione Europea (fino al 2013) e sono un bel po' di soldi (direi anche una marea di soldi). Sono però pochi i comuni di questa sciagurata regione che sanno far fruttare questa mole di danaro e tra i Comuni che sanno spendere c'è quello di Salerno.
Gli interventi avviati (cantieri aperti) o approvati (cantieri da aprire nel 2011) con fondi comunitari etc. equivalgono già a circa 500 milioni di euro.
Vi è poi l'apporto importantissimo di investimenti privati: se prendiamo i soli interventi di Marina d'Arechi (avviato 2010), Polo Nautico (avvio in primavera 2011), Antonio Amato (avviato 2010), Parco Fotovoltaico (avvio anch'esso in primavera 2011), Centro Direzionale ex-Sita (avviato 2010) e Residence Salerno EST-Torri S.M.I.C. (avviato 2010) arriviamo già ad oltre 400 milioni di investimenti PRIVATI a cui se ne aggiungono anche altri ma l'elenco sarebbe troppo lungo da stilare.

Per concludere: i soldi ci sono, però bisogna saperli investire (sia nel pubblico che nel privato). Se solo si pensa che molti fondi europei destinati alla Campania faranno dietro front perché non si è saputo gestirli...
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #14 ·
Dopo aver inaugurato nel settembre dello scorso anno il primo tunnel pedonale - una canna 6x6mt e lungo 65mt - si sta ora procedendo al sospingimento sotto la massicciata ferroviaria della seconda canna pedonale (stesse dimensioni della prima). Se tutto va bene per fine maggio il secondo foro sarà completo. A quel punto si dovrà procedere con la parte più difficile: il sospingimento delle due canne principali ad uso viario, larghe ciascuna circa 1 volta e 1/2 più delle canne pedonali.
A quel punto la Lungoirno sarà completa e renderà possibile l'attraversamento mare/monti della città in pochi minuti (l'asse viario è lungo, complessivamente, 7km), e solo allora si potrà dare avvio al progetto della GNOSIS a cominciare dalla chiesa.
Vedremo, ovviamente, se tutto resterà uguale a quanto progettato o se ci saranno modifiche più o meno grandi.
Dato economico: tutti questi lavori di sfondamento prevedono un investimento complessivo di 43 milioni di €

ecco qualche foto del tunnel già completato:




 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #18 ·
Si, chiesa... hai presente quell'edificio che si vede in uno dei rendering, di forma piramidale e con una croce su?
Quella. anche se è da vedere se sarà tutto come è stato presentato nel progetto :)
 

·
Registered
Joined
·
402 Posts
speriamo che non facciano una cosa che si distacchi completamente da tutto il resto >.<
fare una chiesa in chiave moderna è difficilissimo!!! l' unico che ci è riuscito è renzo piano nella chiesa di padre pio.
 

·
Registered
Joined
·
2,328 Posts
Discussion Starter · #20 ·
Vedremo. Aspettiamo il progetto definitivo e solo allora potremo giudicare.
Renzo Piano, nonostante negli ultimi interventi non mi sia piaciuto particolarmente, in certe cose è ancora insuperabile.
Vedremo come si comporterà chi farà il definitivo per via Vinciprova :)
 
1 - 20 of 177 Posts
Top