SkyscraperCity banner

3821 - 3840 of 3886 Posts

·
Registered
Joined
·
4,765 Posts
Mano male, hanno tolto il dehors-baracca della gelateria che c'era prima.

PS: ma i lavori di ripavimentazione del Corso? Rimandati a dopo le luci?
 

·
Registered
Joined
·
34 Posts
Pensavo, che peccato vedere che nel mondo fanno grattacieli altissimi, strutture architettoniche complesse...e noi ci dobbiamo accontentare di questo.
 

·
Registered
Joined
·
3,549 Posts
Vabbè ma cosa c'entra? Anche noi abbiamo opere importanti in corso e ne discutiamo nei relativi thread, in questo thread più generalista invece riportiamo interventi come questo, ma non serve per accontentarci :D
 

·
Registered
Joined
·
3,549 Posts
Quindi ti riferisci ai tempi? Beh, in questo caso, ricordati che siamo in Italia e i motivi dei ritardi sono svariati...
Poi considera Salerno in base alle sue dimensioni e soprattutto nel panorama italiano, che senso ha fare paragoni con le metropoli del mondo?
 

·
Registered
Joined
·
3,549 Posts
Salerno: in vendita la sede storica della Camera di Commercio

Gli occhi sono puntati lì: il palazzo storico della Camera di Commercio di Salerno di corso Garibaldi fa gola a molti. L’intenzione di cederlo, totalmente o in parte, è realistica, nonostante le rassicurazioni che arrivano da parte dei vertici. D’altronde l’antico edificio – sede di rappresentanza della Camera di Commercio – è poco utilizzato.
Gran parte delle attività è dirottata verso gli uffici di via Allende, riducendo così la sede di corso Garibaldi solo a contenitore di eventi ed iniziative. Una cessione potrebbe, dunque, immettere liquidità dentro le casse camerali.
La prima proposta potrebbe essere quella dell’Autorità Portuale di Salerno che, dopo il trasloco da via Sabatini e il taglio della Torre da Santa Teresa (con tanto di contenzioso in essere con la Russo costruzioni per la mancata realizzazione dell’edificio), occupa già un piano dell’edificio.
Si tratta degli uffici distaccati dell’unificata Authority Tirreno Centrale, la cui sede centrale è a Napoli. L’Autorità Portuale di Salerno è in fitto e il canone non sarebbe neppure di poco conto.
Così si valuta un eventuale acquisto, soprattutto se il palazzo dovesse essere messo in vendita. Naturalmente l’attenzione non manca da parte di qualche imprenditore che sta investendo in città. A quanto pare qualche proposta sembra che sia già arrivata, per ora, ma solo per ora, respinta. Poi chissà
 

·
Inquisitore emerito
Joined
·
8,341 Posts
una domanda: a salerno sono in corso o sono state fatte grandi opere di risanamento urbano e trasformazione della città.

se il bel lungomare da un lato terminerebbe con l'accoppiata crescent/stazione marittima, perchè l'altro lato, piazza della concordia, è invece un parcheggio informe e brutto senza alcun piano di risistemazione sensata?

quel piazzale, datene le dimensioni, potrebbe davvero diventare una piazza sul mare di grande livello (magari con le macchine sotto) e potrebbe dare al lungomare un secondo terminale in grado di renderlo davvero una delle passeggiate marine più belle d'italia.

(oltre che il porticciolo una cosa godibile e magari vivibile anche dai turisti)
 

·
Moderator
Joined
·
6,522 Posts
In realtà è stato oggetto di due progetti. Prima la vela di Bofill poi la torre di Benini. Ma al momento mi sa che senza soldi non si fa niente. Resta comunque tra le aree di trasformazione nel Piano Urbanistico Comunale
 

·
Inquisitore emerito
Joined
·
8,341 Posts
quindi mi confermate che quell'area rimane così com'è...?
 

·
Registered
Joined
·
4,765 Posts
Si, nulla bolle in pentola. Tantopiù che la piazza è un parcheggio e a Salerno c'è il culto dell'auto e non si può toccare. Un tempo si progettava di un 600 posti interrati a rotazione, ma al momento un intervento di queste proporzioni pare fantascienza.
 

·
Inquisitore emerito
Joined
·
8,341 Posts
sad story
 

·
Registered
Joined
·
34 Posts
Io il progetto di Benini lo AMAVO! Stupendo!...ma coinvolgere investitori esteri? (Io abito a Lisbona e qui è un boom edilizio privato dal 2015/16 ormai, hanno saputo sfruttare il turismo per attrarre investitori esteri, perché non provarci pure a Salerno?)
 

·
Moderator
Joined
·
6,522 Posts
Firmato il Programma Integrato Città Sostenibili (PICS)
05/12/2019 - Sono 19 gli interventi per la città di Salerno per un totale di 20 milioni di investimenti

Giovedì 5 dicembre, presso il Palazzo di Città, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, insieme ai sindaci di Salerno Vincenzo Napoli e di Battipaglia Cecilia Francese, alla stipula del Programma Integrato Città Sostenibili rispettivamente per la città di Salerno e per la città di Battipaglia.

In occasione della firma sono stati illustrati alla stampa gli aspetti economici, programmatici ed operativi delle due importanti e strategiche intese istituzionali che determineranno un miglioramento della qualità di vita e dei servizi ai cittadini.

In allegato la scheda dettagliata degli interventi in programma nella città di Salerno.

Il PROGRAMMA INTEGRATO CITTA’ SOSTENIBILE DI SALERNO ( PICS) è un programma complesso di rigenerazione urbana che prevede investimenti pari ad euro 19.956.252,79, interamente finanziati dalla Regione Campania con fondi europei del ciclo 2014/2020.
Il Programma è stato predisposto sulla base delle linee strategiche indicate dall’Unione Europea per lo sviluppo urbano, ossia il miglioramento dell’accessibilità dei servizi per i cittadini, la valorizzazione dell’identità culturale e turistica della città e il miglioramento della sicurezza urbana.
Coerentemente con le predette direttrici di sviluppo, il Comune ha individuato quattro linee d’intervento:
Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale: Il programma prevede 7 interventi di recupero e valorizzazione culturale e turistica di edifici del patrimonio storico culturale della Città, ed in particolare: il recupero per la fruizione turistica e culturale del Casino Sociale e della Casa del Combattente, la riqualificazione del Teatro Verdi, del Teatro Pasolini e di Palazzo di Città, la realizzazione di un polo museale ed espositivo attraverso la valorizzazione della Palazzina Liberty , di Palazzo Fruscione e del Museo virtuale della Scuola Medica Salernitana.
Adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione: Il programma prevede un intervento di recupero ambientale e risparmio energetico, inteso a favorire una riduzione dei costi attualmente sostenuti per la pubblica illuminazione stradale, attraverso la riqualificazione e l’adeguamento della rete di pubblica illuminazione esistente con sistemi efficienti a LED, improntato sul modello della Smart City.
Accessibilità dei servizi per i cittadini e riorganizzazione della rete del welfare d’accesso: il programma prevede il potenziamento delle strutture dedicate ai servizi socio educativi per la prima infanzia all’interno degli asili Premuda, D’Allora e Vernieri, la realizzazione di una struttura ludica nel parco del Mercatello, il recupero funzionale, per attività di animazione sociale, dei teatri delle scuole Costa e Conti, di spazi interni alla scuola Giovanni XXIII e a Palazzo Genovese, delle ex chiese di Monte dei Morti e di Santa Maria di Alimundo.
digitalizzazione dei servizi al cittadino: il programma prevede la realizzazione di una piattaforma digitale per migliorare l’inclusione sociale e la comunicazione tra Comune e cittadini. Gli interventi faciliteranno l’accesso ai servizi digitali abbattendo ogni barriera sociale e culturale all’utilizzo delle nuove tecnologie intercettando la più ampia platea di cittadini tra anziani, ipovedentii e appartenenti alla generazione non digitale.

 

·
Moderator
Joined
·
6,522 Posts
Con i finanziamenti ricevuti si punta a trasformare l’ex casa del combattente in sede della fondazione Gatto e di Salerno Letteratura, mentre alla palazzina MCM di Fratte sarà realizzato un museo con il fondo Menna

 
3821 - 3840 of 3886 Posts
Top