SkyscraperCity banner
Status
Not open for further replies.
1 - 4 of 4 Posts

·
Italian utent
Joined
·
1,706 Posts
Discussion Starter · #1 ·
VERSO IL 2006. IL GIGANTE COREANO SPERIMENTERÀ UNA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA DI COMUNICAZIONE
Samsung: investiamo su Torino

Il nuovo sponsor olimpico annuncia un possibile insediamento in città



Wow. Non è l’urlo di gioia lanciato da un personaggio di fumetti made in Usa ma l’acronimo di una nuova tecnologia di comunicazione che la Samsung sperimenterà nel corso dei Giochi di Torino 2006 e che, dopo le gare, potrebbe trasformarsi nello strumento per avviare un insediamento produttivo della multinazionale sud coreana sotto la Mole. Utopia? Si vedrà. Secondo il presidente del Toroc, Valentino Castellani, il matrimonio è possibile: «I Giochi possono rappresentare il punto di incontro tra gli strumenti che la città ha creato per favorire la ricerca innovativa e la sperimentazione sul campo che realizzerà Samsung». Del resto terreni comuni di lavoro ce ne sono. Wow, infatti, è la sigla di Wireless Olympic Works e servirà ad aggiornare in tempo reale i Vip, i giornalisti e lo staff su informazioni e dati relativi ai Giochi. La città offre il progetto Torino Wireless che ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo di imprese in questo nuovo campo. «Torino - spiega Daniel Chung, vicepresidente dell’Overseas Marketing strategy Group - è un partner attraente non solo in quanto città che ospita i Giochi. E’ il cuore industriale del Paese e la nostra azienda, che aspira a raggiungere in Italia un fatturato di un miliardo di euro potrebbe cercare nuove opportunità di sviluppo proprio nel capoluogo piemontese». Gli fa eco Doo Young Yoo, presidente di Samsung Electronics Italia: «E’ evidente la nostra intenzione di crescere in Italia ed è possibile che dopo i Giochi che serviranno per farci conoscere ed apprezzare si aprano nuove possibilità di insediamento». Dal canto suo il sindaco, Sergio Chiamparino, giudica «estremamente interessante se la Samsung prendesse in considerazione Torino come sede per un insediamento produttivo o per un centro di ricerca». Il primo cittadino promettte «massima attenzione e massima disponibilità» anche se è evidente che «bisognerà conoscere nei dettagli eventuali proposte». Del resto Chiamparino ricorda che «la città può portare in dote l’esperienza acquisita con l’insediamento sotto la Mole il centro di ricerca di Motorola che impiega 250 ricercatori». Anche Provincia e Regione potrebbero essere interessati a collaborare. Il presidente Antonio Saitta si dice pronto a «valutare tutte le possibilità per incentivare l’insediamento di aziende innovative». La presidente Mercedes Bresso aggiunge: «Il territorio dei Giochi punta molto sulla ricerca e sull’innovazione per costruire il proprio futuro». Si vedrà. Quel che è certo è che la Samsung ha deciso di lanciare la sua nuova campagna di marketing su scala mondiale legandola a Torino 2006. Spiega Jomg Yong Yun, vice presidente e Ceo di Samsung Electronics: «I Giochi rappresentano un’opportunità ideale per avviare una campagna di marketing su scala mondiale e saranno la miglior vetrina per i nsotri prodotti più innovativi e ad alto livello tecnologico». In cambio la multinazionale coreana sponsorizza il percorso della fiamma olimpica lungo l’Italia, fornirà al Toroc 8000 cellulari dell’ultimo modello SGH-D600 e realizzerà un padiglione informativo nel centro della città.

L’assessore al Commercio Elda Tessore lo ha annunciato ieri in giunta: «Chiederemo ai commercianti torinesi di restare aperti il più possibile durante il periodo olimpico: sabato e domenica, la sera, anche 24 ore su 24 se potranno organizzarsi in turni». E ha aggiunto: «La prova generale di questa elasticità andrà in scena a partire dal 1° settembre quando partirà la prima “zonizzazione turistica” della città: individueremo aree come il centro o quella della fondazione Merz, o ancora l’area congressi e lì solleveremo i commercianti da ogni obbligo di rispetto degli orari. E per il febbraio del 2006 speriamo proprio che la città resti aperta per Giochi»
 

·
contrappunto
Joined
·
186 Posts
E questo farà molto bene alle università torinesi, specie quelle scientifiche e tecnologiche!! speriamo bene
 
1 - 4 of 4 Posts
Status
Not open for further replies.
Top