SkyscraperCity banner

1 - 20 of 1544 Posts

·
Kunst um der Kunst willen
Joined
·
5,712 Posts
Nuova Superstrada Ragusa - Catania (da non confondere con l'autostrada CT-SR-RG-GELA)

Nuova Superstrada Ragusa - Catania

La superstrada Ragusa - Catania servirà a collegare il capoluogo ibleo con quello etneo, attualmente questi due capoluoghi sono collegati attraverso la SS514 e la SS194, due strade abbastanza pericolose, specialmente nel caso della SS194 dove, in passato, ci sono stati gravi incidenti con vittime.

La superstrada collegherà facilmente anche paesi piccoli ovvero: Monterosso Almo, Vizzini, Licodia Eubea, Grammichele, Francofonte, Lentini e la strada a scorrimento veloce Licodia eubea- Libertinia.

Tragitto nel dettaglio, by sirako
TRACCIATO IN DETTAGLIO







INQUADRAMENTO AREA PROGETTO



Suddivisione in lotti





Parametri progetto





 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,660 Posts

·
Kunst um der Kunst willen
Joined
·
5,712 Posts
Discussion Starter #3
Beh sono due infrastrutture diverse e con un diverso scopo, l'autostrada sarà più litoranea, questa invece collegherà direttamente RG e CT passando dall'interno (via Comiso, Chiaramonte Gulfi e Lentini).
 

·
Registered
Joined
·
2,782 Posts
Sono convinto che come al solito sono solo parole..., è una opera abbastanza importante dal punto di vista delle opere civili, e quindi molto costosa... Se consideriamo che x la SR-gela,progettata e man mano aggiornata dagli ultimi 20 anni ad oggi, i progetti sono quasi tutti esecutivi, e solo altri 3 lotti oltre Rosolini (circa 10km) sono finanziati vi rendete conto che questa ulteriore autostrada nn verrà mai realizzata! Già si parla di 6 anni x la realizzazione (68 km con viadotti, rilevati e gallerie), se pensate che x fare 30 km di puro rilevato x la SR rosolini avevano previsto 4 anni (2000-2004) e ad oggi ancora si prevede l'apertura ad aprile07 senza caselli...fate un pò i conti!! Se volessimo fare i conti reali, diciamo che servono 10 anni di lavoro x la realizzazione, e i soldi necessari pari a 600 ml di euri, diventeranno 2,5 miliardi verso la fine, perchè troveranno tutte le scuse possibili di problemi di realizzazione, e serviranno una valanga di finanziamenti...morale della favola, i soldi nn basteranno mai, l'opera rimarrà incompiuta e noi Siciliani avremmo dato l'ulteriore testimonianza che nn siamo capaci neanche di spendere bene i soldi x opere che ci interessano direttamente!
Ma nn possono essere un pò più realistici e pensare di ampliare solo l'esistente e rettificare solo qlk tratto?? In sicilia c'è sempre la mania della grandiosità, o facciamo il meglio che si può immaginare o nn vale la pena di parlarne!!! Ma come avrete visto di grandioso c'è solo la figura di MERXA che facciamo!
...scusate lo sfogo, ma ogni giorno escono una cazzata nuova e nn ne posso più!!
 

·
Registered
Joined
·
2,728 Posts
Sirako, si chiama politica dell'annuncio... è quella che mi fa girare di + i cabbasisi!
L'alternativa è quella di fare una legge, chiamarla Obiettivo, e nn mettere i soldi per far vivere i cantieri...

Fumo, solo fumo! Al solito...
I tempi per far partire un'opera pubblica sono sempre di 10-20 anni, quasi mai chi la propone la vede realizzare.

Perchè?
Perchè solo in Italia?
Si può superare tutto questo?
 

·
barcolla ma non molla
Joined
·
441 Posts
Se consideriamo che x la SR-gela,progettata e man mano aggiornata dagli ultimi 20 anni ad oggi...
Ma nn possono essere un pò più realistici e pensare di ampliare solo l'esistente e rettificare solo qlk tratto??

beh hai proprio ragione...o quasi!

io faccio la RG-CT ogni settimana (studente fuori sede) e ti assicuro che è uno schifo! anzi ora si sono un po' dati da fare mettendo a norma i guard rail, e già hai l'impressione di essere in un altro mondo...dopo secoli di schifo!!!

Parli di manie di grandezza siciliane, hai ragione!!!
si pensa sembre in grande senza prima guardarsi nelle tasche... però in questo caso hanno fatto bene! Costerebbe di più raddoppiare l'esistente che costriuirne una nuova...
purtroppo l'attuale tracciato si sviluppa sulle pendici degli iblei assecondando ogni collina, sporgenza e montagnette varie, sarebbe un'opera colossale! anche perchè le due nuove corsie sarebbero da costruirsi per chilometri su viadotti addossati alle colline, il che è un po' difficile e molto costoso, si dovrebbe seguire quella serie di curve che rendono la strada non del tutto scorrevole...

quindi devo purtroppo dire, anche se con molto rammarico(visto che dovremo aspettare secoli...), che questa volta hanno optato per la scelta forse migliore...

meglio cercare di portare a giorno qualcosa poco a poco, anche se sappiamo già ci vorranno decenni, ma alla fine avere qualcosa di decente, in stile superstrada, e intanto poter circolare su quello che abbiamo, che cercare di ammodernare una tratta che alla conclusione dei lavori si dimostrerebbe inefficinete come struttura e inadeguata al traffico attuale e futuro (in previsione di un aumento dello stesso).

purtroppo dobbiamo sempre accontentarci (noi) :(
 

·
Registered
Joined
·
2,782 Posts
Non conosco l'attuale tracciato che segue la strada, e probabilmente hai ragione tu, farla ex novo costa meno che ammodernarla.
Il mio disappunto era relativo al modo di operare tipico dei nostri politici, sparare opere sempre più grosse e costose x avere visibilità , anzichè rendere fruibile l'esistente!
Ovviamente dare un incarico di studio di fattibilità x un'opera tutta nuova frutta tanti più soldini quante sono le "difficoltà progettuali" da superare, e nel nostro caso sono tutte colline, vallate e montagne! Se nn ricordo male il progetto iniziale era quello di raddoppiare le corsie di marcia, e migliorare il tracciato, perchè ora invece puntano tutto sul nuovo tracciato?
...forse perche 600 ml di euro fanno gola a tutti, e ci sono tante più bocche da sfamare, senza considerare la cifra reale a fine opera!?
Purtroppo è un modo di fare ormai diffuso in tutta la sicilia, distribuire soldi ai protetti dei politici, x studiare l'eventualità di fare progetti fantascientifici, e irrealizzabili! Non è il caso della Rg-Ct, che ha molta più necessità di tante altre opere..., anzi spero che almeno stavolta riescano a concretizzare le loro intenzioni!
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,660 Posts
RICHIESTA INCONTRO ALL’ANAS

RAGUSA - Nuova riunione del comitato ristretto che segue l’iter procedurale per il raddoppio della Ragusa-Catania. Il presidente della Provincia Franco Antoci ha informato il comitato dell’incontro avuto venerdì scorso a Palermo con l’assessore regionale ai Trasporti Dore Misuraca, il quale ha annunciato un tavolo di concertazione per definire la ripartizione dei fondi per il nuovo piano trasporti in Sicilia. In questa sede Antoci ha posto con forza la richiesta del territorio ibleo di una compensazione infrastrutturale rispetto alle altre province. Misuraca ha confermato di aver ricevuto dal Ministero delle Infrastrutture la proposta per l’individuazione e la selezione degli interventi da inserire nei programmi nazionali di attuazione (Pon) “Reti e mobilità” del Quadro Sinergico Nazionale che prevede per la provincia di Ragusa il finanziamento di 250 milioni di euro per il raddoppio della Ragusa-Catania e di 69 milioni di euro per il completamento dell’autostrada Siracusa-Gela sino allo svincolo di Rosolini-Ispica. Per quanto riguarda la Ragusa-Catania finora la copertura del finanziamento è di 400 milioni di euro, considerato che 150 milioni erano stati già stanziati dalla Regione Siciliana. Occorre ora reperire almeno altri 200 milioni per far partire il progetto di finanza. A tal proposito il presidente Antoci chiederà un incontro urgente al presidente dell’Anas Ciucci e al dirigente generale della progettazione ing. Averardi per verificare l’avvio del relativo progetto di finanza della Ragusa-Catania. (PRIMA)

Fonte: Prima.
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,660 Posts
Nuova riunione del comitato ristretto che segue l’iter procedurale per il raddoppio della Ragusa-Catania. Il presidente della Provincia di Ragusa Franco Antoci ha informato i componenti dell’organismo dell’incontro avuto venerdì scorso a Palermo con l’assessore regionale ai Trasporti Dore Misuraca, il quale ha annunciato un tavolo di concertazione per definire la ripartizione dei fondi per il nuovo piano trasporti in Sicilia. In questa sede, Antoci ha posto con forza la richiesta del territorio ibleo di una compensazione infrastrutturale rispetto alle altre province. Misuraca ha confermato di aver ricevuto dal Ministero delle Infrastrutture la proposta per l’individuazione e la selezione degli interventi da inserire nei programmi nazionali di attuazione (Pon) “Reti e mobilità” del Quadro Sinergico Nazionale che prevede per la provincia di Ragusa il finanziamento di 250 milioni di euro per il raddoppio della Ragusa-Catania e di 69 milioni di euro per il completamento dell’autostrada Siracusa-Gela sino allo svincolo di Rosolini-Ispica. Per quanto riguarda la Ragusa-Catania finora la copertura del finanziamento è di 400 milioni di euro, considerato che 150 milioni erano stati già stanziati dalla Regione Siciliana. Occorre ora reperire almeno altri 200 milioni per far partire il progetto di finanza. A tal proposito il presidente Antoci chiederà un incontro urgente al presidente dell’Anas Ciucci e al dirigente generale della progettazione ing. Averardi per verificare l’avvio del relativo progetto di finanza della Ragusa-Catania.

Fonte: VR Sicilia

 

·
'mpare, vacci lisciu!
Joined
·
571 Posts
Eppur si muove......qualcosa!

Tre big in lizza per l'appalto della ss 514
Gianni Marotta

20 November 2007
MF - Mercati Finanziari


Sono Impregilo, Acqua Marcia e Tecnis le tre società in gara per la costruzione e la gestione del raddoppio della strada statale 514 Ragusa-Catania. Sono queste le offerte arrivate all'Anas per la realizzazione dell'arteria. Si tratta di due tra le più grandi imprese italiane del settore mentre la terza è una società siciliana di costruzioni, con sede a Tremestieri Etneo, in provincia di Catania (già impegnata con la costruzione del porto turistico di Marina di Ragusa). Classificata in categoria B, cioè di poco sotto a un'autostrada, la strada che collega il capoluogo ibleo allo svincolo per la città di Lentini è lunga 71 chilometri. Per la sua costruzione sono necessari 1 miliardo e 269 milioni di euro. Con la formula della finanza di progetto, 400 milioni di euro verranno sborsati dallo stato mentre i privati concorreranno con gli altri 650 milioni di euro. L'opera, suddivisa in sei lotti, potrà essere completata entro il 2015.

L'apertura delle buste infatti, determinerà secondo i criteri tecnici (sino a un massimo di 35 punti) e gli aspetti economico-finanziari (sino a un massimo di 65 punti), l'offerta più vantaggiosa. Il vincitore della gara a evidenza pubblica europea, avrà dai 12 ai 18 mesi per la presentazione del progetto esecutivo. Poi si dovranno attendere i vari pareri tecnici, compreso quello della valutazione di impatto ambientale. La società vincitrice avrà in concessione la strada per un periodo di quaranta-cinquant'anni. (riproduzione riservata)

Gianni Marotta
 

·
'mpare, vacci lisciu!
Joined
·
571 Posts
TRATTASI DI AUTOSTRADA

Sono la tangenziale di Ancona, la Campobasso-San Vittore, la Benevento-Caianiello e la Catania-Ragusa.
Molte le imprese in pole....a pag. 4 dell'house organ:

http://www.stradeanas.it/Documenti/comunicati_stampa/house_organ/2007/house_6.pdf
Quoto un messaggio trovato su un altro 3ad, xkè mi sembra importantissimo evidenziare che qualcosa continua a muoversi ancora e confermare che ci sono i privati che investono a RG

La Superstrada in realtà sarà l'AUTOSTRADA CATANIA-RAGUSA, quale riqualificazione del vecchio tracciato delle 514-192

Sarà a pagamento...pazienza, ma per lo meno non ci vorranno + 2 ore di curve e saliscendi x fare 100 km
 

·
Registered
Joined
·
193 Posts
Il project financing per la realizzazione del raddoppio della Ragusa-Catania prosegue il suo iter. La commissione tecnica dell'Anas ha ultimato i lavori riguardante l'esame delle proposte pervenute e ha individuato il "general contractor" che dovrebbe realizzare l'opera. Ora la proposta della commissione passa all'esame del Cda che dovrà operare la scelta definitiva sulla base delle considerazioni tecniche e finanziarie. Il presidente della Provincia Franco Antoci ha indetto una riunione per giovedì prossimo alle 10 del comitato ristretto che segue l'iter del raddoppio della Ragusa-Catania per valutare le azioni da mettere in campo, in attesa della decisione del Cda dell'Anas sul general contractor.

Fonte Lasicilia.it
 

·
Registered
Joined
·
1,557 Posts
FONTE:http://www.lasicilia.it

SCELTO IL GENERAL CONTRACTOR. Sì dell’Anas all’offerta del gruppo di cui fanno parte anche ditte dell’Isola
Imprese siciliane per la nuova Rg-Ct
Parte adesso l’iter che porterà all’indizione della gara d’appalto


RAGUSA. Canta vittoria l’Anas al termine del Consiglio d’amministrazione che è servito a sancire la scelta del general contractor per la realizzazione in project financing della nuova superstrada Ragusa-Catania. Esultano a Ragusa
presidente della Provincia e sindaco, perché nel giro di poco meno di un anno, in pratica, si è data un’accelerazione straordinaria ad un
progetto che era rimasto fermo al palo per decenni. Il Cda ha ratificato, in pratica, l’indicazione che era stata fornita all’azienda dalla
Commissione tecnica che era stata incaricata di valutare le offerte dei tre grandi gruppi che avevano partecipato al bando per il project financing.
Il sedici novembre dello scorso anno, infatti, erano scesi ufficialmente in campo il gruppo Gavio-Impregilo-Astaldi-Pizzarotti (in cui Gavio rappresentava il potenziale gestore della strada), il gruppo italo-francese Ilia, quello
di Bonsignore, della Tecnis di Catania e Maltauro e il gruppo italiano Condotte. Ognuno con la propria offerta rispetto al bando presentato dall’Anas di compartecipazione privata al progetto della Ragusa-Catania a
quattro corsie, per il costo complessivo di 1269 milioni. Ieri il Cda dell’Anas ha detto di sì alla proposta del gruppo Ati Silec Spa-Egis Projects Sa-Maltauro Consorzio Stabile-Tecnis Spa. Un supergruppo, la cui proposta è stata ritenuta, evidentemente, più interessante delle altre, in cui figurano, secondo le informazioni in nostro possesso, anche quattro banche
(la Cassa di Risparmio di Genova, la Efi, la Westland Bank di Francoforte e la Casse de Detoix francese), due gruppi di ingegneria (Tecnip, che è il general contractor, e Egis) e due imprese (la Tecnis di Catania e la Maltauro).
Doppia soddisfazione, se vogliamo, perché a guidare adesso la fase che porterà all’assegnazione dell’appalto a far da capofila sarà
questo gruppo che ha al suo interno anche imprese, intelligenze, tecnici siciliani, peraltro già impegnati, come nel caso della Tecnis, nella
realizzazione di un altro fiore all’occhiello per la provincia di Ragusa, il porto di Marina che, peraltro, è già a buon punto e rappresenterà
uno dei punti di forza nevralgici per il turismo
di quest’area nell’immediato futuro. «Avevamo visto bene - spiega il sindaco
Nello Di Pasquale, quando per superare anni di immobilismo avevamo chiesto che si puntasse sul project financing. Intuizione che, grazie
anche al fatto che l’Anas ha mostrato grande interesse ed ha fatto sua, com’era indispensabile, l’idea, ha portato al risultato odierno. Adesso si potrà andare all’aggiudicazione dell’appalto,
con la certezza che esiste già un’offerta concreta di questo gruppo privato pronto ad investire su questa superstrada». Tecnicamente adesso partirà l’iter per l’individuazione del concessionario: l’Anas avvierà
nei prossimi giorni le attività previste dalla legge per pervenire all’approvazione da parte del Cipe del progetto cui farà seguito l’indizione della gara per la scelta del concessionario, nell’ambito della quale il promotore
avrà il diritto di prelazione. E il presidente della Provincia di Ragusa, Franco Antoci, spiega: «La decisione dell’Anas di individuare il general contractor è sicuramente una buona notizia per il nostro territorio perché consente di
avere una certezza sulla volontà dell’Anas di realizzare l’opera e di avere un interlocutore per pianificare gli interventi, non escludendo la realizzazione della bretella che collegherà la S.S. 514 all’aeroporto di Comiso. Proprio domani
ho indetto una riunione col comitato ristretto che ha monitorato costantemente l’iter tecnico-burocratico per la realizzazione dell’importante infrastruttura e insieme agli altri componenti del comitato valuteremo le iniziative da assumere dopo quest’importante scelta da parte del CdA dell’Anas». Come detto il costo complessivo dell’opera è fissato in 1269 milioni, di cui un massimo del 50% potrà essere capitale privato. La metà din
fondi pubblici era in pratica già disponibile
con vari finanziamento arrivati in diverse
tranche. Ora tutto è pronto per cominciare a
fare sul serio.
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,660 Posts
Roma - (Adnkronos) - Dichiarate dl pubblico interesse le proposte di project financing per il collegamento autostradale a pedaggio Ragusa-Catania e per il collegamento autostradale a pedaggio del Porto di Ancona con la grande viabilità e l'adeguamento e manutenzione degli impianti delle gallerie del Compartimento della Lombardia.
 

·
Registered
Joined
·
2,782 Posts
Visto che la cosa è ormai avviata mettiamo qualche info in più!
Tutte le info sono tratte da ANAS

INQUADRAMENTO AREA PROGETTO



 
1 - 20 of 1544 Posts
Top