SkyscraperCity banner
1 - 20 of 22 Posts

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #1 ·
da Wikipedia:http://it.wikipedia.org/wiki/Aeroporto_di_Siena-Ampugnano

Storia


L'aeroporto di Ampugnano nasce nei primi anni trenta come aeroporto militare. Poco più a Nord esisteva un campo di aviazione civile in località Pian del Lago.
La pista di volo, in "superficie dura adatta con qualsiasi tempo", come si legge nelle carte aeronautiche del tempo, era lunga 1.000 m ed aveva la caratteristica che le due testate pista avevano un'altezza sul livello del mare superiore a quella riscontrabile a metà pista.
Fu sede di una importante scuola di pilotaggio militare con biplani Caproni Ca.100 (con l'insegna Gatto Nero) e nel 1943 fu sede del 103º Gruppo Caccia Bombardieri del 51º Stormo che utilizzava Junkers Ju 87D Stuka, detto anche "Picchiatello".

L'aeroporto

L'aeroporto è dotato di una pista di volo lunga 1393 metri e larga 30 (categoria ICAO 3C), collegata al piazzale dell'aviazione commerciale e generale tramite due raccordi di rullaggio. Ha ottenuto la certificazione ENAC, che gli continuerà a permettere di ospitare traffico commerciale; tale certificazione subordina lavori di riqualifica pista (riasfaltatura, segnaletica), riqualifica raccordi di rullaggio, nuovo VOR-DME (già installato, collaudato e operativo), segnaletica verticale e orizzontale, sistema luminoso di avvicinamento, aerostazione passeggeri, RESA e recinzione. Nell'ATZ (Aerodrome Traffic Zone) dell'aeroporto di Siena/Ampugnano viene fornito, da Operatori FIS certificati da ENAC ed ENAV secondo le normative internazionali ICAO (International Civil Aviation Organization), il servizio AFIS (Aerodrome Flight Information Service) sulla frequenza di 122.60 MHZ, mentre la CTR (Control Zone) circostante l'aeroporto è controllata dal Controllo di Avvicinamento/Radar dell'Aeronautica Militare di Grosseto, che gestisce appunto anche gli arrivi e partenze dell'aeroporto di Siena. È aperto al traffico IFR (cioè strumentale, che rende possibili decolli e atterraggi anche di notte e con scarsa visibilità): è infatti presente la procedura di avvicinamento strumentale non di precisione VOR-DME, radioaiuto di cui è dotato l'aeroporto e che opera sulla frequenza di 110.20 MHZ. L'aeromobile critico che vi può operare è il BAE 146-300. È sede dello storico e ricco di gloria Aeroclub di Siena, che opera con aerei scuola Piper PA28 e Tampico TB9. Attualmente vi opera prevalentemente traffico di aviazione generale (piccoli monomotori e bimotori privati) e commerciale di aerotaxi (tramite velivoli della gamma Citation, Pilatus, Falcon, Challenger, Learjet, Beechcraft, Beechjet e altri). Nei periodi primaverile ed estivo sono frequenti, spesso di notte, voli ambulanza che rendono possibile il trasporto di organi ed equìpe mediche in brevissimi tempi e di conseguenza il salvataggio di numerose vite umane. Nel 2009 da Ampugnano sono transitati 3.748 passeggeri, con un decremento del 28.9% rispetto ai 5.271 utenti registrati nel 2008. È sempre più frequente l'utilizzo dell'aeroporto da parte delle squadre sportive locali e non (MENS SANA BASKET, A.C. Siena Calcio e altre squadre sportive in trasferta a Siena) per trasferte anche europee, tramite voli charter operati con velivoli Dornièr 328 (sia jet che turboelica) e ATR42.

Geografia

L'aeroporto si trova vicino al paese di Ampugnano, nel comune di Sovicille, ed è immerso nel verde delle colline senesi, in un ameno paesaggio naturalistico, a circa 12 km dalla città. La Valle di Rosia, dove l'aeroporto risiede, ha nel sottosuolo l'importante falda acquifera del Luco, che dà approvvigionamento idrico alla città di Siena ed a gran parte della provincia.

Progetti per il futuro

L'amministrazione comunale di Sovicille, insieme alla Banca Monte dei Paschi di Siena ed altri Fondi di investimento, tra cui il Fondo Galaxy, hanno cercato di oltre passare i Master Plan dei Trasporti Della Regione Toscana e del PIT 2005-2010 con un progetto finanziario per uno sviluppo dell'aeroporto. Il progetto è venuto all'attenzione pubblica nell'agosto 2007 quando è nato un forte dibattito politico sul futuro dello sviluppo della provincia di Siena.

Comitato contro l'ampliamento

I cittadini dei paesi interessati dallo sviluppo dello scalo hanno costituito un comitato cittadino contro l'ampliamento, a proposito delle conseguenze economiche dell'operazione, ed in merito all'impatto ambientale a carico della falda del Luco.
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #3 ·
io devo ancora capire il senso di queste risposte ma vabbè...
 

·
Povero madonna user
Joined
·
10,973 Posts
Sinceramente me lo sono sempre chiesto anche io... pensavo che fosse un aeroporto aperto al solo traffico privato come lo sono tanti altri in giro per la penisola poi quando me lo sono trovato con i suoi 4mila passeggeri all'anno tra le statistiche di assaeroporti mi sono interpellato sulla sua utilità ma sopratutto su come faccia a sopravvivere...

Ampliandolo bisogna poi convincere le compagnie a volarci ed essendo che Pisa e Firenze non sono ad anni luce di distanza non sarà cosa facile...se lo ampli e non centuplichi almeno il traffico annuale in pochissimo tempo sarà un pozzo mangiasoldi e basta...
 

·
Registered
Joined
·
618 Posts
infatti è quello che penso anche io, un aereoporto a siena non serve...ce ne sono già in numero più che sufficiente per la toscana
 

·
Banned
Joined
·
7,925 Posts
Si ma poi che zone servirebbe? Il sud della toscana é scarsamente popolato il flusso turistico che necessita di un aereo non è così grosso.
Siena é più una cittadina che una città. Firenze e siena non sono lontanissimi e sono aereoporto che necessitano di un'espansione .
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #8 ·
allora, molte delle vostre affermazioni sono esatte: obbiettivamente è un aeroporto aperto al traffico civile, prevalentemente aviazione generale, charter (a servizio di squadra di calcio, basket e aziende locali), e voli umanitari (organi, plasma, etc)...il punto è il seguente: fino a pochi anni fa esistevano un paio di voli di linea, per milano e zurigo, se non ricordo male. erano abbastanza frequentati ma scarsamente pubblicizzati.
l'intenzione attuale, secondo il progetto, è di portare i passeggeri ad una quota di 100mila all'anno, peraltro ottenibili con pochissimi miglioramenti (pista di 1500 metri, nuova aerostazione di volumetria ridotta e miglioramento della viabilità di accesso, gia inserita nel piano di ammodernamento e nei progetti di raddoppio della E78).
non servirebbe solo la bassa toscana: siena e il suo hinterland contano 100mila e passa abitanti, tutta la provincia ne fa 250mila e, pensiero mio, dovrebbe pensare ad attirare passeggeri anche ad alto lazio (viterbo e la tuscia), sud della toscana (Grosseto e Arezzo) e Umbria.
Ora direte: ma a Perugia c'è, e a Viterbo vanno a Roma! giusto e corretto, ma bisogna pensare che non tutta la provincia ha vantaggio economico a servirsi dell'aeroporto di riferimento (esempio stupido: molti torinesi volano da Milano, se non da Genova!) e, inoltre, sempre secondo il mio pensiero, questo aeroporto dovrebbe servire rotte, ora come ora, servite solo da schifosi e orribili pullman a lunga percorrenza, oltre ad agganciare i principali hub italiani (faccio degli esempi: per Malpensa e Fiumicino, e verso il sud Italia, come Trapani, Catania, Napoli, Brindisi, Crotone, etc)...inoltre, un volo per magari Heatrow o Gatwich o Charles DeGaulle o Zurigo...beh, male non farebbero!
Io sono convinto della sua sostenibilità, a patto di essere progettata PER BENE!

altra obiezione: "eh, ma ci sono Pisa e Firenze!". vero, ma i mezzi per arrivare sono scarsi e lenti (con treno, Pisa è a due ore con 2 cambi, Empoli e Pisa Centrale, Firenze è a un'ora e mezzo! con bus, traffico escluso, il tempo è simile!)...inoltre, la Regione Toscana, nel piano degli aeroporti, lo ha individuato come aeroporto regionale!

altra obiezione, mia: perchè devono esistere DUE aeroporti sullo stesso asse a 90 km di distanza??? e Siena, che è nel cuore della regione, no?

i casi sono 3 allora:

si chiude definitivamente Ampugnano e si lascia solo per l'aeroclub, si potenziano treni e strade

si chiude Firenze e si amplia Ampugnano per bene

si migliorano strade e ferrovie e si inserisce Ampugnano nel piano regionale, ben pianificato e controllato

ho detto tutto!
 

·
Banned
Joined
·
7,925 Posts
si potenziano treni e strade che fanno comodo a tutti e 24h su 24.

perchè spendere un sacco di soldi per 100.000 passeggeri l'anno?

Chi necessita di voli privati li ha già nell'aereoporto attuale.

Che sarà mai farsi due ore di viaggio o 90 minuti per firenze e pisa che offrono poi un ventaglio ampio di destinazioni?

Non ci sono pendolari che prendono l'aereo, la maggior parte della gente lo prende qualche volta all'anno.

Meglio sistemare le autostrade e i treni.

Poi come è già stato detto ci sono già perugia e viterbo a sud.
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #10 ·
si potenziano treni e strade che fanno comodo a tutti e 24h su 24.

(Vero)

perchè spendere un sacco di soldi per 100.000 passeggeri l'anno?

(Non sono un sacco di soldi. Non ricordo l'ammontare esatto ma non devono certo costruire un terminal stile Heatrow! e poi possono sempre aumentare, i 100mila sono il primo obbiettivo)

Chi necessita di voli privati li ha già nell'aereoporto attuale.

(poca cosa, comunque. e poi, visto che è PUBBLICO, gestito con personale ENAC, perchè lo devo pagare anche io? se lo pagassero i privati! se lo pago anche io, ne voglio usufruire! Se il problema sono i costi, che ci portassero i militari)

Che sarà mai farsi due ore di viaggio o 90 minuti per firenze e pisa che offrono poi un ventaglio ampio di destinazioni?

(due ore per 100 chilometri? mah, resto scettico, e nemmeno poco. senza offesa, ma parli così perchè, a quanto vedo, ce lo hai "sotto casa". mettiti nei panni di chi abita in queste zone! e soprattutto, dai un'occhiata alla qualità delle strade e dei collegamenti)

Non ci sono pendolari che prendono l'aereo, la maggior parte della gente lo prende qualche volta all'anno.

(Ci sono e ci potrebbero essere. è l'offerta che genera la domanda)

Meglio sistemare le autostrade e i treni.

(Ri-vero)

Poi come è già stato detto ci sono già perugia e viterbo a sud.

(Perugia ha una quantità infima di voli e una strada disastrata. Viterbo ancora non esiste)
risposto
 

·
Povero madonna user
Joined
·
10,973 Posts
allora, molte delle vostre affermazioni sono esatte: obbiettivamente è un aeroporto aperto al traffico civile, prevalentemente aviazione generale, charter (a servizio di squadra di calcio, basket e aziende locali), e voli umanitari (organi, plasma, etc)...il punto è il seguente: fino a pochi anni fa esistevano un paio di voli di linea, per milano e zurigo, se non ricordo male. erano abbastanza frequentati ma scarsamente pubblicizzati.
l'intenzione attuale, secondo il progetto, è di portare i passeggeri ad una quota di 100mila all'anno, peraltro ottenibili con pochissimi miglioramenti (pista di 1500 metri, nuova aerostazione di volumetria ridotta e miglioramento della viabilità di accesso, gia inserita nel piano di ammodernamento e nei progetti di raddoppio della E78).
non servirebbe solo la bassa toscana: siena e il suo hinterland contano 100mila e passa abitanti, tutta la provincia ne fa 250mila e, pensiero mio, dovrebbe pensare ad attirare passeggeri anche ad alto lazio (viterbo e la tuscia), sud della toscana (Grosseto e Arezzo) e Umbria.
Ora direte: ma a Perugia c'è, e a Viterbo vanno a Roma! giusto e corretto, ma bisogna pensare che non tutta la provincia ha vantaggio economico a servirsi dell'aeroporto di riferimento (esempio stupido: molti torinesi volano da Milano, se non da Genova!) e, inoltre, sempre secondo il mio pensiero, questo aeroporto dovrebbe servire rotte, ora come ora, servite solo da schifosi e orribili pullman a lunga percorrenza, oltre ad agganciare i principali hub italiani (faccio degli esempi: per Malpensa e Fiumicino, e verso il sud Italia, come Trapani, Catania, Napoli, Brindisi, Crotone, etc)...inoltre, un volo per magari Heatrow o Gatwich o Charles DeGaulle o Zurigo...beh, male non farebbero!
Io sono convinto della sua sostenibilità, a patto di essere progettata PER BENE!

altra obiezione: "eh, ma ci sono Pisa e Firenze!". vero, ma i mezzi per arrivare sono scarsi e lenti (con treno, Pisa è a due ore con 2 cambi, Empoli e Pisa Centrale, Firenze è a un'ora e mezzo! con bus, traffico escluso, il tempo è simile!)...inoltre, la Regione Toscana, nel piano degli aeroporti, lo ha individuato come aeroporto regionale!

altra obiezione, mia: perchè devono esistere DUE aeroporti sullo stesso asse a 90 km di distanza??? e Siena, che è nel cuore della regione, no?

i casi sono 3 allora:

si chiude definitivamente Ampugnano e si lascia solo per l'aeroclub, si potenziano treni e strade

si chiude Firenze e si amplia Ampugnano per bene

si migliorano strade e ferrovie e si inserisce Ampugnano nel piano regionale, ben pianificato e controllato

ho detto tutto!
Obiezioni che capisco ma difficilmente attuabili... mi spiego... sei così sicuro che con 100mila passeggeri annui l'aeroporto riesca a sostenersi? Ci sono aeroporti che fanno 4-5 volte quel traffico e sono in rosso pesante.
Riguardo alla chiusura dell'aeroporto di Firenze non penso che sia percorribile... è un piccolo aeroporto per il capoluogo toscano figlio secondo me di una infelice scelta di collocazione ma fa comunque 1,5 1,6 milioni all'anno... che non sono moltissimi ma neanche pochissimi! Riguardo i collegamenti se sono scarsi occorre potenziarli... infatti mi pare che in Toscana se ne siano anche accorti! Se a Bologna l'alta velocità che in mezz'ora collega Firenze con Bologna è stata vista come una enorme opportunità in Toscana è vista come una minaccia dato che di fatto l'aeroporto bolognese è diventato più "vicino" di quello pisano...
E poi ripeto non basta ampliare un aeroporto per renderlo appetibile alle compagnie...
 

·
Registered
Joined
·
618 Posts
letimbrus..ma se dici che i collegamenti per siena sono scarsi...come può essere l'aereoporto di ampugnano logisticamente valido per i territori da te indicati quando già dal capoluogo sono abbastanza insufficienti?
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #13 ·
letimbrus..ma se dici che i collegamenti per siena sono scarsi...come può essere l'aereoporto di ampugnano logisticamente valido per i territori da te indicati quando già dal capoluogo sono abbastanza insufficienti?
scusate, ieri sera ho finito tardi al lavoro ed ero molto stanco per rispondere :D

allora: in questo periodo stanno cominciando, o entrando nel vivo, diversi lavori di adeguamento delle strade locali. ad esempio, il raddoppio della E78 sulla tratta tra SI e GR, il raddoppio della SR2 Cassia tra SI e Monteroni d'Arbia (un comprensorio che, fino a Buonconvento, è dimora di 20mila e passa persone, ed è in costante aumento! d'altro canto, come disse un'indagine di qualche anno fa, "analizzando i consumi e la produzione di rifiuti, se tutte le persone che, in un modo o nell'altro, gravitano su Siena ma risiendono nei comuni limitrofi, risiedessero in città, Siena avrebbe 100/110mila abitanti! purtroppo la ferma opposizione di gruppi retrogradi a senso unico, che vorrebbero la città come nel medioevo, ovvero vicoli, tutti nel centro storico, tutti a piedi, niente bus o treni ma il suv si, e possibilmente parcheggiato AD CAZZUM, e la mentalità del senese medio, MOLTO chiuso, impedisce scelte coraggiose, pena la non rielezione!)...quest'ultimo raddoppio, in una polemica da me sollevata nel 2008 in un incontro tra i presidenti delle province di SI, GR e AR, sarà a solo due corsie, con buona pace del piccolo tratto già attivo, a 4...come al solito, attendiamo quel centinaio di morti per incidenti per intervenire!

poi c'è il tratto SI.Bettolle A1, che è già operativo e funzionante. inoltre, la Si-Fi, da riqualificare ma sempre a 4 corsie.

insomma, nei prossimi anni si concretizzeranno decine di interventi che permetteranno di avvicinare la provincia al suo capoluogo, per permettere spostamenti rapidi verso di esso!
allo stato attuale, con Firenze ad un'ora di distanza (ma non si calcola il perenne ingorgo sulla A1!) e Pisa, dove per arrivare o si passa per Firenze oppure si fa una gimkana tra raccordo Si.Fi, 20 km di statale in mezzo ai paesi tra s.casciano val di pesa e ginestra fiorentina e 70 km di Fi.Pi.Li, perennemente al collasso e disastrata...io stesso, su quella strada, causa asfalto pessimo, ho una volta rischiato seriamente...e non andavo a 200, anzi...

rispondo poi a Felsinea80: hai ragione, ho visto aeroporti con molto più traffico che sono in passivissimo (nella tua regione mi vengono in mente Forlì e Parma!)...e l'idea di chiudere Firenze, che lo stesso sindaco Renzi è intenzionato a potenziare mediante il rifacimento della pista, sarebbe veramente estrema.
i 100mila sarebbero un primo obbiettivo, nel primo biennio di gestione...poi aumenterebbero, se ben ricordo il piano di sviluppo che ora è disperso nelle viscere del mio hard disk :lol: fino a mezzo milione. non troppi, ma nemmeno pochi!
come ho detto, sarà un aeroporto regionale...e ampliandolo e offrendo tariffe convenienti (dove possibile, anche perchè mi dicono che i controllori di volo e i VVFF sono le voci più costose!), ritengo che possa svilupparsi! :)

riguardo al trasporto: si, la Regione se ne è accorta, alla fin fine! ma dobbiamo dargli atto che sono sempre stati abbastanza sensibili al trasporto ferroviario...nonostante si concentrino sulle tratte maggiori (vedi l'assa FI-Viareggio, Fi-Pi e Fi-Ar...che lasciano scoperte gran parte della regione!
nel 2010, da Fi a Grosseto, via Siena ci metti 4 ore e via Pisa quasi 5! sono tempi da 21esimo secolo?
sulla TAV...mmm, non ti pensare sai? molti toscani, avendo il loro piccolo Hub Ryanair a Pisa e un comodo City Airport a Firenze, non vanno molto volentieri a Bologna...solo se devono prendere qualche volo per destinazioni non servite o in giorni privi di tali voli! :) ciò non toglie che il Marconi è uno degli aeroporti più "intriganti" d'Italia :)

PS: una piccola curiosità: la compagnia Itavia, tristemente famosa per la strage di Ustica, ad essa non imputabile, nel 1960, agli esordi della sua attività, fece della Roma-Siena una delle sue prime aviolinee :)
 

·
Povero madonna user
Joined
·
10,973 Posts
Sì sono d'accordo! Però l'opportunità di cui parlavo io per l'aeroporto di Bologna non era tanto sul traffico nazionale che rappresenta il 30% dei passeggeri ma su quello internazionale... ovvero stranieri che atterrano a Bologna e poi vanno a Firenze... dando magari anche un'occhiata anche alla nostra città che non è certo Firenze ma non è da buttare via!
 

·
610!
Joined
·
2,587 Posts
Ragazzi,

ho letto i vostri interventi e volevo fare una precisazione. Per come la so io il progetto per Ampugnano non e' tanto, o solo, un progetto per "i locali" e i comuni mortali, quanto per turisti ricchi.

Parlavo tempo fa con una tizia (non mi ricordo di quale grossa societa') che descriveva il progetto di Ampugnano nell'ottica di piccoli aerei (taxi o privati) di ricconi inglesi (e del nord europa in genere) che vengono a farsi il weekend nel senese. Quindi il focus non era sul settore dei voli di linea ma di charter e taxi per turismo di alta fascia.

Con questo business model ovviamente tutti gli altri aeroporti sono tagliati fuori perche' "troppo distanti".

Questo detto in estrema sintesi e semplificando alquanto.
 

·
Registered
Joined
·
1,854 Posts
non sapevo neanche dell'esistenza di un aeroporto a siena, credevo solo fosse una pista di manto erboso per ultraleggeri
 

·
Registered
Joined
·
1,603 Posts
Dunque dunque mumble mumble : io farei invece l ' aereoporto a Grosseto , che c ' è già e bello grande solo che è prevalentemente militare . Tanto per cambiare , la lingua batte dove il dente duole , ossia in un contesto di serio pacifismo planetario un pò meno bandiere arcobaleno e che guevara un pò più lavoro di diplomazia e politica con patti e intese tra tutti gli stati , nello specifico europei e africani , direi , con la nato come al solito impossibile da non considerare ( almeno finchè c ' è ed è quello che è oggi ... ) insomma in questo contesto ipotetico l ' aereoporto di Grosseto potrebbe diventare se non interamente civile , almeno in buona parte . E ' vero che Siena è a circa 70 km , ma io ragiono a grandi linee sulla mappa della Toscana ( e nemmeno troppo precisamente visto che non sono nè ingegnere nè cartografo ) : Pisa c ' è e pare che funzioni , Firenze secondo me va potenziato ma per me andrebbe spostato per quanto possa costare economicamente visto che l ' area di Peretola mi pare già abbastanza urbanizzata , così a Peretola potrebbe sorgere un qualche quartiere multifunzione con il suo parco pubblico bello e bello grande ( di posto per l 'aereoporto anche se un pò più lontano dal centro di Firenze ce ne dovrebbe essere , anche se non ne sono sicuro : forse basterebbe guardare con bingmaps o googlemaps o altre mappe on line . Se si trovasse la zona adatta sarebbe anche un occasione per fare un bel collegamento su ferro almeno fino a santa Maria novella la stazione FS di Firenze con qualche stop intermedio prima di arrivarci ) poi tra Roma e Pisa per circa 350 km non c ' è nessuno scalo , e con l ' aereoporto a Grosseto la maremma che è economicamente e secondo me non solo economicamente più arretrata della zona di Siena , potrebbe avere dei benefici , non solo lungo la costa ma un pò anche per l ' entroterra . Ciò sarebbe anche una ragione in più per migliorare i collegamenti tra il grossetano e Siena , non solo con la superstrada che spero proceda bene e speditamente ma anche con la ferrovia praticamente negletta e sempre stata a un solo binario . A questo punto secondo me dovrebbero migliorare anche i collegamenti ferroviari tra Siena e Firenze che mi sembrano lenti e tortuosi .
Certo che i senesi ( non tutti perchè alcuni o molti sarebbero contrari ) preferirebbero l ' aereoporto a Siena anzichè a Grosseto o a Firenze , però quella zona di Ampugnano come tutto il senese è anche ambientalmente suggestiva e delicata e un aereoporto troppo grande più il relativo traffico secondo me farebbe danni all ' ecosistema . Ci potrebbe stare a mio avviso un qualche adeguamento , ma senza forzare e lasciandolo come aereoporto per qualche piccolo charter e qualche aereo privato .
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #18 ·
Dunque dunque mumble mumble : io farei invece l ' aereoporto a Grosseto , che c ' è già e bello grande solo che è prevalentemente militare . Tanto per cambiare , la lingua batte dove il dente duole , ossia in un contesto di serio pacifismo planetario un pò meno bandiere arcobaleno e che guevara un pò più lavoro di diplomazia e politica con patti e intese tra tutti gli stati , nello specifico europei e africani , direi , con la nato come al solito impossibile da non considerare ( almeno finchè c ' è ed è quello che è oggi ... ) insomma in questo contesto ipotetico l ' aereoporto di Grosseto potrebbe diventare se non interamente civile , almeno in buona parte . E ' vero che Siena è a circa 70 km , ma io ragiono a grandi linee sulla mappa della Toscana ( e nemmeno troppo precisamente visto che non sono nè ingegnere nè cartografo ) : Pisa c ' è e pare che funzioni , Firenze secondo me va potenziato ma per me andrebbe spostato per quanto possa costare economicamente visto che l ' area di Peretola mi pare già abbastanza urbanizzata , così a Peretola potrebbe sorgere un qualche quartiere multifunzione con il suo parco pubblico bello e bello grande ( di posto per l 'aereoporto anche se un pò più lontano dal centro di Firenze ce ne dovrebbe essere , anche se non ne sono sicuro : forse basterebbe guardare con bingmaps o googlemaps o altre mappe on line . Se si trovasse la zona adatta sarebbe anche un occasione per fare un bel collegamento su ferro almeno fino a santa Maria novella la stazione FS di Firenze con qualche stop intermedio prima di arrivarci ) poi tra Roma e Pisa per circa 350 km non c ' è nessuno scalo , e con l ' aereoporto a Grosseto la maremma che è economicamente e secondo me non solo economicamente più arretrata della zona di Siena , potrebbe avere dei benefici , non solo lungo la costa ma un pò anche per l ' entroterra . Ciò sarebbe anche una ragione in più per migliorare i collegamenti tra il grossetano e Siena , non solo con la superstrada che spero proceda bene e speditamente ma anche con la ferrovia praticamente negletta e sempre stata a un solo binario . A questo punto secondo me dovrebbero migliorare anche i collegamenti ferroviari tra Siena e Firenze che mi sembrano lenti e tortuosi .
Certo che i senesi ( non tutti perchè alcuni o molti sarebbero contrari ) preferirebbero l ' aereoporto a Siena anzichè a Grosseto o a Firenze , però quella zona di Ampugnano come tutto il senese è anche ambientalmente suggestiva e delicata e un aereoporto troppo grande più il relativo traffico secondo me farebbe danni all ' ecosistema . Ci potrebbe stare a mio avviso un qualche adeguamento , ma senza forzare e lasciandolo come aereoporto per qualche piccolo charter e qualche aereo privato .
allora, di base le tue affermazioni sono giuste! ma ti faccio solo qualche correzione, visto che ci sono delle "variabili" locali non indifferenti:

-Grosseto è molto grande, sarebbe quasi bello che pronto ma c'è un "ma": ci sta sia la NATO che la AM, che di certo non se ne vogliono andare e sono base anche della flotta votata alla difesa di Roma, in caso di emergenza. inoltre le piste sono dotate per le attrezzature necessarie agli aerei militari e d'estate, quando apre per qualche volo charter, le smontano temporaneamente. obbiettivamente è un lavoraccio!

-Pisa va benissimo, solo l'aerostazione andrebbe ingrandita (c'è il progetto!) e migliorato il collegamento ferroviario (non sostituirlo con quella stupidaggine del people mover e fare collegamenti dalle città toscane "lontane", vedi Siena, Arezzo, Grosseto e Firenze)

-Firenze rimarrà li, il parco urbano che ipotizzi già esiste (area ex FIAT di Novoli, dove c'è pure il nuovo tribunale), verrà potenziato con nuova aerostazione, miglior collegamento con viabilità locale e A11, tramvia per il centro e spostamento della pista, con conseguente allungamento.

-altra considerazione: in sicilia vorrebbero aprire l'aeroporto di Comiso, in una regione che ne ha già 3! (Palermo, Catania e Trapani)...qui siamo alla follia! quei 3 bastano e avanzano, andrebbero potenziate ferrovie e autostrade!

-la toscana sud ha delle grandi potenzialità, ma è messa molto male come collegamenti: dopo quasi 40 anni hanno messo mano al raddoppio della E78 e in alcuni anni avremo dei collegamenti decenti! quindi, un terzo aeroporto in toscana e necessario, raggiungibile dal sud della regione, da perugia (che chiuderei) e alto lazio. a chi dice che non serve, si domani allora se è normale avere due aeroporti che distano 90 km l'uno dall'altro sulla stessa latitudine, dove, senza Siena, per arrivare a quello successivo verso sud (Roma) ci sono 300 km!
 

·
Banned
Joined
·
7,925 Posts
che discorsi sono che per arrivare a quello successivo verso sud ci sono 300km? (che in linea d'aria da siena sono 185)

é una zona a bassissima densità e promiscua vicina all'aereoporto maggiore della nazione, dove ci sono molti collegamenti unici.

Per il resto hai due aereoporti abbastanza vicini (Pisa e firenze) che hanno bacino d'utenza e attrattiva turistica elevata.

Dovrebbero potenziare i collegamenti piuttosto, finire l'autostrada da rosignano e non so dove si ferma nel lazio, etc..

Poi se fanno l'aereoporto a Viterbo ne avrete un'altro a 100km in linea d'aria
 

·
Addicted to...
Joined
·
587 Posts
Discussion Starter · #20 ·
che discorsi sono che per arrivare a quello successivo verso sud ci sono 300km? (che in linea d'aria da siena sono 185)

é una zona a bassissima densità e promiscua vicina all'aereoporto maggiore della nazione, dove ci sono molti collegamenti unici.

Per il resto hai due aereoporti abbastanza vicini (Pisa e firenze) che hanno bacino d'utenza e attrattiva turistica elevata.

Dovrebbero potenziare i collegamenti piuttosto, finire l'autostrada da rosignano e non so dove si ferma nel lazio, etc..

Poi se fanno l'aereoporto a Viterbo ne avrete un'altro a 100km in linea d'aria
ti rispondo punto per punto:

-i 300 km sono tra l'asse PSA/FLR fino al successivo aeroporto, ovvero il sistema FCO/CIA! e la linea d'aria non la contiamo, contiamo quelle via terra: strada, 220 circa, ferrovia 265

-allora, secondo il ragionamento che l'area "promiscua" vicino ad un grande aeroporto nazionale, dovrebbero chiudere, intorno a Milano: Torino, Genova, Bergamo, Verona, Bologna...ma che discorsi sono???
poi la bassa antropizzazione dove la vedi? io vedo la provincia di siena (250mila abitanti), quella di grosseto (220mila), arezzo (348mila) e la vicina perugia (prendiamone metà, sono sempre 300mila circa)...ti bastano come numeri? in totale fanno 1milione e 200mila più spiccioli...bastano come bacino di utenza? e non ho considerato operatori economici, turisti e studenti (specialmente siena e perugia)

-per Firenze si aspetta il prolungamento della pista e la nuova aerostazione. per Pisa la nuova aerostazione e le voci, che girano sempre più intense, di smantellamento del raccordo ferroviario vanno in direzione OPPOSTA rispetto al maggior collegamento per l'aeroporto regionale. a voi pisani (e anche giustamente!) vi frega poco, tanto prendete macchina, bus LAM, motorino o vi fate accompagnare...ma arrivando da Siena, Arezzo o Grosseto, e fare 3 CAMBI con valigie al seguito e metterci DI PIU' del volo PSA-STN solo per raggiungere l'aeroporto...beh, è molto poco carino!

-la A12 sembra che finalmente sia partita, dopo anni di stallo. ma ce ne vorranno altrettanti: da Grosseto a Tarquinia è da fare EX NOVO!

-l'aeroporto di Viterbo, da FORSE è passato al "quasi quasi non lo facciamo", per vari casini finanziari in regione lazio. quindi...e poi basta con la cazzata "in linea d'aria": non ci arrivo VOLANDO in aeroporto, ma VIA TERRA. E ti invito a venire a farti Siena-Viterbo via Cassia. un'esperienza mistica!
 
1 - 20 of 22 Posts
Top