SkyscraperCity banner

881 - 900 of 927 Posts

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Maserati sceglie Marzamemi per il suo nuovo spot
Il noto brand automobilistico del gruppo FCA tra i vicoli del borgo marinaro siciliano

27 NOVEMBRE 2018





Anche Maserati sceglie Marzamemi. Il noto brand automobilistico del gruppo FCA ha programmato tra i vicoli del borgo marinaro siciliano la nuova campagna 2019 per i modelli Gran Turismo e Gran Cabrio. Il set dello shooting fotografico si è svolto tra piazza Regina Margherita, vicolo Villadorata e piazzale Balata.


Maserati Gran Cabrio - Marzamemi (SR)




"Oltre che location scelta per film e serie tv - ha sottolineato il sindaco di Pachino, Roberto Bruno - adesso anche i più importanti brand mondiali scelgono Marzamemi per realizzare i propri spot commerciali. Dopo Martini, The Bridge, Dolce&Gabbana, Mercedes, Jeep, adesso anche Maserati. Ritengo sia un segno tangibile del lavoro svolto da questa amministrazione dal punto di vista turistico: adesso il borgo marinaro è meta prestigiosa, un posto in cui, negli ultimi anni, è cambiata la natura del flusso turistico".
https://www.guidasicilia.it/notizia/maserati-sceglie-marzamemi-per-il-suo-nuovo-spot/3007157
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Segnalo la pessima condizione del manto stradale, specie in zona stazione ferroviaria. Qualcosa di sconcertante!
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
DOPO LA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PUBBLICATA DALLA REGIONE
Siracusa, eventi al Teatro greco. Il sindaco Italia: “non può prescindere da Inda e qualità”
Non solo, a questo si aggiunge il sogno dell'Anfiteatro romano. "Provo a chiedere che venga allestito da una vita, ma serve un investimento - conclude Italia -. Ma certo, con la creazione del parco archeologico sarebbe più facile, e atteso da gran parte della città"




http://www.siracusanews.it/siracusa-eventi-al-teatro-greco-sindaco-italia-non-puo-prescindere-inda-qualita/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
FILM COMMISSION SIRACUSA
Siracusa, a Ortigia il set di “I burn”: produzione siculo-americana su scienza e fede
Il film è una parte di un progetto più ampio che prevbede la realizzazione di un lungometraggio che si sviluppa in Ortigia ma anche nel resto della Sicilia orientale




Ortigia diventa set cinematografico e protagonista del film del regista americano Brandon Kidd, che dirige attori siciliani e statunitensi in una storia che si muove fra scienza e fede.

Questo è “I burn” – titolo provvisorio del film – che racconta l’incontro fra una donna, fortemente devota, che sta per prendere i voti, e un’altra, Maya, per la quale, invece, la scienza è l’unica cosa che conta.


Il film, girato interamente in pellicola, “non si fa piu ma dà grande valore cinematografico all’opera” spiega il regista, è una parte di un progetto più ampio che prevbede la realizzazione di un lungometraggio che si sviluppa in Ortigia ma anche nel resto della Sicilia orientale.

Realizzato in collaborazione con Film Commission Siracusa, e prodotto da Ekstasis production e Cinnamon production.
http://www.siracusanews.it/siracusa-ortigia-set-burn-produzione-americana-scienza-fede/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Riclassificazione del nuovo ospedale di Siracusa, il Governo regionale recepisce la mozione
Relativo alla sanità siracusana sulla classificazione del nuovo ospedale di Siracusa come presidio di secondo livello dell’area Sud-Est con popolazione di oltre 700mila abitanti (provincia di Siracusa e Ragusa)


Dopo una maratona notturna terminata intorno alle 7,30 di questa mattina, l’Assemblea regionale siciliana ha varato la Finanziaria. “Una notte intensa, ma si è arrivati all’obiettivo.” Commenta, la deputata Rossana Cannata, del Gruppo Parlamentare di Forza Italia.

Tra le norme di grande importanza approvate durante la seduta c’è quella che permetterà di destinare delle risorse a favore delle imprese con agevolazioni al credito e particolare attenzione ai giovani, alle donne, alle start up e alle imprese per le quali sia stato accertato lo stato di vittima di usura e/o estorsione . “Rimpinguati pure i fondi per il trasporto locale e i malati di talassemia – prosegue la parlamentare regionale – e le associazioni dei non vedenti e stanziate anche le somme per il diritto allo studio e la promozione dei prodotti siciliani”.

Al termine della seduta sono stati inoltre recepiti dal Governo gli ordini del giorno, tra cui uno relativo alla sanità siracusana sulla classificazione del nuovo ospedale di Siracusa come presidio di secondo livello dell’area Sud-Est con popolazione di oltre 700mila abitanti (provincia di Siracusa e Ragusa), richiedendo la previsione di tutte le branche specialistiche previste per la detta tipologia di nosocomio.

“Inoltre, nella stessa mozione – conclude – si richiede valutare la riclassificazione dell’ospedale di Lentini in primo livello e di potenziare l’ospedale riunito Avola-Noto, procedendo con immediata attuazione della rifunzionalizzazione prevista dall’attuale Rete ospedaliera, considerando anche la possibilità di un aumento dei posti letto complessivi e nuove branche specialistiche. Mentre per la sanità megarese, infine, il governo si impegnerà a dare attivazione di tutte le branche oncologiche previste nel PO di Augusta”.
http://www.siracusanews.it/riclassificazione-del-ospedale-siracusa-governo-regionale-recepisce-la-mozione/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Commercio: il centro storico di Siracusa il più vitale d'Italia, negozi in calo nelle altre città siciliane
06/03/2019 -
di Redazione


CATANIA - Siracusa è la città italiana con il centro storico più vitale, mentre L’Aquila è quella a maggiore "rischio di declino commerciale», dopo il terremoto. Sono queste le due città gli estremi della classifica di Confcommercio che tiene conto del numero di negozi (+24,2% tra il 2008 e il 2018 a Siracusa, -42,9% all’Aquila), delle attività ambulanti (+23,1% nel primo caso, -38% nel secondo) e turistiche, che sono raddoppiate nella città siciliana (+98,3%), diminuite del 20,1% in quella abruzzese ma anche l’andamento della popolazione e dei canoni di locazione commerciale.

Sono alcuni dei dati che emergono dallo studio su imprese e città realizzato da Confconfcommercio Imprese per l’Italia con l’Osservatorio sulla demografia delle imprese nelle città italiane che ha il compito di monitorare nel tempo l’andamento degli esercizi commerciali e di altre attività per cogliere i cambiamenti della rete comunale di servizi al consumatore e, conseguentemente, anche per neutralizzare eventuali patologie. Con il contributo di Si.Camera (Agenzia delle Camere di commercio) è stata fatta un’analisi di 120 comuni, di cui 110 capoluoghi di provincia e 10 comuni non capoluoghi più popolosi (escluse le città di Milano, Napoli e Roma perché essendo multicentriche non è possibile la distinzione tra centro storico e non centro storico). In dettaglio, è stato analizzato l'andamento dello stock: degli esercizi al dettaglio di 13 categorie merceologiche, tra cui alimentari, rivendite tabacchi, farmacie, carburanti, computer, telefonia, libri, giocattoli, tessili, abbigliamento, ferramenta, mobili, commercio ambulante; degli alberghi e delle attività di ristorazione.

Ai primi posti nella classifica dei centri più vitali, dopo Siracusa, ci sono Pisa, Matera, Grosseto, Lucca, Latina e Avellino. In fondo alla lista, subito prima dell’Aquila si trovano Gorizia (penultima), Ascoli Piceno, Genova, Chieti, Ancona e Biella.

E le altre siciliane? Nella media, ma tutte con un calo sensibile dei negozi sia nel centro storico e sia complessivamente. A Palermo per esempio nel 2008 in centro città c'erano 1.043 esercizi commerciali e 6.018 in periferia, nel 2018 sono scesi a 699 in centro e a 5.566 fuori. A Catania dieci anni fa c'erano 801 esecizi commerciali nel centro storico e 3.689 fuori dal centro: oggi sono 693 nel centro e 3.168 nel resto della città. Ad Agrigento nel 2008 c'erano 455 negozi in centro e 465 fuori dal centro, mentre oggi sono 329 in centro e 453 fuori. Il centro storico di Caltanissetta in 10 anni ha perso 120 negozi (passati da 588 a 468) mentre la periferia ne ha persi 61 (da 374 a 313). Enna nel 2008 aveva 228 esercizi commerciali in centro che in 10 anni sono diventati 180, mentre quelli fuori dal centro sono passati da 93 a 106. Calo anche per Messina passati dai 485 negozi in centro del 2008 ai 363 del 2018, mentre quelli più periferici sono passati da 2.380 a 2.125. Anche Ragusa, considerata da sempre città vitale dal punto di vista del commercio, vede una flessione ma sono nel centro storico: nel 2008 aveva 597 negozi che sono scesi a 445, mentre quelli fuori dal centro sono passati da 266 a 327. A Trapani nel 2008 c'erano 432 esercizi commerciali in centro e oggi sono 360, quelli fuori dal centro erano 660 e sono diventati 513.

GUARDA QUI TUTTO IL REPORT DEI COMUNI SICILIANI

A colmare parzialmente il gap, la crescita un po' dappertutto delle attività legate al turismo e al tempo libero, come alberghi, bar e ristoranti, a testimonianza dell'interesse crescente del mondo delle vacanze per la Sicilia. A Palermo, che è stata capitale della cultura, alberghi, bar e ristoranti nel 2008 erano 267 in centro e 1.635 non in centro, nel 2018 si è passati a 430 in centro e a 2.065 non in centro. A Catania hotel, bar e ristoranti sono passati in centro dai 304 del 2008 ai 423 del 2018, mentre fuori dal centro sono passati da 778 a 1.120. A Siracusa, la città che può vantare il centro storico più vitale, bar ristoranti e alberhi in dieci anni sono raddoppiati (da 95 a 188), mentre in periferia sono passati da 477 a 703.
https://www.lasicilia.it/news/economia/227090/commercio-il-centro-storico-di-siracusa-il-piu-vitale-d-italia-negozi-in-calo-nelle-altre-citta-siciliane.html
 

·
Registered
Joined
·
2,677 Posts
Ma chi ha scritto l'articolo?

Sono state escluse Milano, Napoli e Roma perché non hanno un Centro Storico???
Non mi risulta che siano state fondate nel '900.

Nonostante siano città policentriche, hanno comunque un centro storico, che a Milano coincide con la Cerchia dei Bastioni, a Roma con le Mura Aureliane e a Napoli con la parte più bassa della città.

Anzi, a dirla tutta, Milano aveva un solo centro fino a pochi anni fa. Ovvero: Piazza del Duomo.
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Ma chi ha scritto l'articolo?

Sono state escluse Milano, Napoli e Roma perché non hanno un Centro Storico???
Non mi risulta che siano state fondate nel '900.

Nonostante siano città policentriche, hanno comunque un centro storico, che a Milano coincide con la Cerchia dei Bastioni, a Roma con le Mura Aureliane e a Napoli con la parte più bassa della città.

Anzi, a dirla tutta, Milano aveva un solo centro fino a pochi anni fa. Ovvero: Piazza del Duomo.
In effetti non ha senso. Motivazione assurda.
Avessero detto "escluse le 3 principali città metropolitane del paese" - Punto - avrebbero fatto più figura.

Comunque l'articolo è il medesimo su tutti i siti che riportano la notizia.

Es:
https://udine.diariodelweb.it/udine/articolo/?nid=20190306-538352
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Donne e guerra per Teatro greco Siracusa
Al via 9/5 Stagione Inda, 1/a volta Livermore, Mayette, Solenghi

02 aprile 2019


(ANSA) - ROMA, 2 APR - Tre registi al debutto al Teatro Greco di Siracusa e tre grandi signore del palcoscenico protagoniste. Con Elena di Euripide diretta da Davide Livermore e interpretata da Laura Marinoni; le Troiane di Euripide con la regia di Muriel Mayette e Maddalena Crippa in scena; e la commedia di Aristofane Lisistrata, diretta e interpretata da Tullio Solenghi con Elisabetta Pozzi (e cameo di Massimo Lopez), è dedicata al tema delle donne e della guerra la Stagione Inda 2019, dal 9/5 al 6/7 con 48 repliche, oltre 100 attori e, per le Troiane, il progetto scenico dell'architetto Stefano Boeri con un bosco di 300 abeti schiantati nelle foreste della Carnia.

"Tre testi classici - dice il sovrintendente Antonio Calbi alla presenza del ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli - che contengono temi come l'antimilitarismo, il pacifismo, il protofemminismo". In calendario, anche Luca Zingaretti con La sirena, Ludovico Einaudi in concerto, mostre su Umberto Passeretti, Matteo Basilé e le Orestiadi di Ghibellina.
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Nasce il primo bus elettrico totalmente “Made in Siracusa”



06/04/2019 •
— AUTORE ORIANA VELLA





Un bus elettrico interamente costruito a Siracusa. Si chiama “ECO-34” e lo ha realizzato la Genius automobile Italia di Giuseppe Ferrazzano (direttore tecnico, Giacomo Ferrazzano). Un autobus urbano, 34 posti, frutto di due anni di lavoro. “Potrebbe essere utilizzato per il trasporto pubblico in città- spiega il titolare dell’azienda, che in passato ha gestito il servizio dei bus navetta in Ortigia, inclusa la manutenzione – oppure potrà essere impiegato privatamente. E’ , comunque, il primo bus elettrico totalmente “made in Siracusa”, realizzato utilizzando tecnologie all’avanguardia. Motivo di orgoglio per noi e, mi auguro, anche per la città”. Il mezzo elettrico potrà viaggiare a un massimo di 50 chilometri orari. “Perfetto per gli spostamenti e per la velocità all’interno del percorso urbano- prosegue Giuseppe Ferrazzano- Lo presenteremo presto alla città. Per noi questo bus rappresenta anche una rivincita per quello che riteniamo sia stato uno “sgarbo” ai nostri danni nel momento in cui il servizio, che a lungo abbiamo gestito egregiamente, è stato, invece, assegnato a chi non ha le competenze giuste, tanto che oggi girano solo due bus elettrici nel centro storico, gli ultimi due aggiustati da noi. Quando il Comune acquisto i bus elettrici- ricorda l’imprenditore siracusano- risultarono immediatamente poco efficienti. Con la cifra stanziata dall’amministrazione comunale, l’azienda che aveva venduto i mezzi a Palazzo Vermexio, ne avrebbe messo a posto uno solo. Noi riuscimmo a mettere praticamente a nuovo sei bus, rendendoli quanto più efficienti possibili, nonostante i limiti di una costruzione che lasciava parecchio a desiderare”. Nelle prossime settimane, secondo le previsioni di Ferrazzano, il nuovo bus elettrico potrebbe già viaggiare per le strade cittadine. Non è escluso che si possa proporre al Comune l’acquisto del mezzo, per implementare il servizio di trasporto pubblico.
https://www.siracusaoggi.it/nasce-il-primo-bus-elettrico-totalmente-made-in-siracusa/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Siracusa apre le porte al turismo: al via domani la nuova stagione croceristica 2019
Saranno circa 180mila i passeggeri che transiteranno nel capoluogo aretuseo, sbarcando alle porte dell’isola di Ortigia, meraviglioso centro storico patrimonio dell’Unesco





Noto punta sui crocieristi e scommette sul porto di Catania: oggi attesi i responsabili delle escursioni e alcuni blogger


L’arrivo in porto della nave da crociera “The World”, previsto per domani alle 12 alla banchina 3 del Porto Grande di Siracusa, dà l’avvio alla nuova stagione croceristica nel capoluogo aretuseo.

Grazie all’impegno e alla sinergia di tutte le amministrazioni pubbliche e dell’intero cluster marittimo, la nuova stagione si prevede ancora più ricca con la previsione di un incremento di flussi turistici del 30% rispetto allo scorso anno, e una previsione di arrivo, allo stato attuale di circa 90 navi da crociera dei principali gruppi armatoriali internazionali di medie e grandi dimensioni programmate fino agli inizi di novembre.
http://www.siracusanews.it/siracusa-apre-le-porte-al-turismo-al-via-domani-la-nuova-stagione-croceristica-2019/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Rammendare le periferie: a Siracusa arrivano
i giovani architetti premiati dal G124



17/04/2019 - MARTINA PALUMBO



Il progetto, finanziato dal senatore Renzo Piano, prevede il contributo di 12 giovani neo-laureati, tre dei quali laureati all’Università degli studi di Catania, che dovranno confrontarsi con uno dei grandi temi della contemporaneità: le periferie. In Sicilia il loro intervento sarà focalizzato sulla città di Archimede, nel quartiere Mazzarona G124 non è il nome di un caccia, o il codice del vostro nuovo ordine di Amazon, ma il progetto ideato dall’architetto e senatore Renzo Piano che permetterà, attraverso l’elargizione di […]



http://www.sicilianpost.it/rammendare-le-periferie-a-siracusa-arrivano-i-giovani-architetti-premiati-dal-g124/
 

·
Registered
Joined
·
50,248 Posts
Le 2 chiese principali di Floridia (hinterland di Siracusa):







 
881 - 900 of 927 Posts
Top