SkyscraperCity banner

1 - 20 of 72 Posts

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #1
Ho deciso di aprire questo thread riguardante la SS18, la strada "parallela" alla famigerata SS106. Quindi cominciamo a fare un piccolo quadro della situazione:



La strada statale 18 Tirrena Inferiore è un'importante arteria di collegamento tra la Campania e la Calabria (dopo l'autostrada A3) ed è anche una delle più importanti e lunghe del sud Italia, dato che percorre la costa tirrenica lungo la direttrice stradale e ferroviaria Napoli - Reggio Calabria, collegando così i due centri urbani più estesi della Campania e della Calabria. Si presenta nella sua interezza ad una sola carreggiata con due corsie, una per ogni senso di marcia.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 17 ottobre 2001, la gestione del tratto Napoli - Salerno è passata dall'ANAS alla Regione Campania, che ha ulteriormente delegato le competenze alla Provincia di Napoli e alla Provincia di Salerno.

Il tratto non più a gestione ANAS costeggia l'autostrada A3, toccando i principali centri della provincia di Napoli, tra cui Ercolano, Portici, Torre del Greco, Torre Annunziata e Pompei. Entrando poi nel salernitano, costeggiando l'autostrada A3 attraversa Scafati, Angri, Pagani, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Cava de' Tirreni, Vietri sul Mare e arriva a Salerno.

Tale tratta, fra il 1911 e il 1952, ospitava il binario della tranvia Salerno-Pompei, esercita dalla società Tranvie Elettriche della Provincia di Salerno (TEPS).

La tratta a gestione ANAS inizia a Salerno al km 54,590 (svincolo di Fratte dell'Autostrada A/3) e termina a Reggio Calabria.

Il primo tratto è praticamente la cosiddetta tangenziale di Salerno che inizia dallo svincolo Salerno Fratte dell'autostrada A3 e termina allo svincolo Pontecagnano, sempre della A3.

 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #2
La SS18, nel tratto da Castrocucco a Falerna, fa parte dell'attuale percorso alternativo per i TIR diretti a sud, iniziante dallo svincolo di Lagonegro Nord con la SS585, a causa del crollo del viadotto Italia sull'A3. La presi l'8 e il 12 Marzo all'andata e al ritorno della gita scolastica di primo liceo per bypassare l'A3. Non è il massimo della sicurezza. L'asfalto in vari punti andrebbe rifatto.

Poi io solitamente la prendo da Paola ad Amantea e a volte fino a Falerna. Diverse volte pure fino a Pizzo. Nei pressi di Campora si cammina a una sola corsia per via di una mareggiata che ha distrutto buona parte della carreggiata vicino il ristorante "La Principessa"...

Da Pizzo a Vibo è tutta curve curve e non sicura. Seguiranno altre comunicazioni...
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #3
Il 25 Aprile ho girato questo video tra Campora e Falerna. Troverete tutte le spiegazioni nel video.
La traccia audio è Geordie - Gabry Ponte

 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #4
Calabria, Anas: dal 16 al 26 giugno 2015, senso unico alternato su un tratto della strada statale 18 `Tirrena Inferiore`, in provincia di Cosenza

Catanzaro, 12/06/2015

Anas comunica che dalle ore 7,00 di martedì 16 fino alle ore 18,00 del 26 giugno 2015, sarà istituito un senso unico alternato sulla strada statale 18 `Tirrena Inferiore` nel tratto compreso tra il km 317,500 e il km 338,658, tra i Comuni di Paola, San Lucido, Fiumefreddo Bruzio e Belmonte Calabro , in provincia di Cosenza. Il provvedimento si rende necessario per consentire i lavori di manutenzione delle gallerie `Castello`, `Bivio Cimitero`, `Fiumefreddo`, `Tarife`,`Santa Croce`, `Santa Barbara` e `San Martino`. Gli interventi riguardano, in particolare, il ripristino delle calotte delle gallerie, dei marciapiedi e delle aree di imbocco, oltre alla installazione dei sistemi di raccolta delle acque. I veicoli in avvicinamento e in attraversamento delle aree di cantiere dovranno osservare il limite di velocità di 30 km/h e il divieto di sorpasso. Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Ci voleva proprio... Almeno risistemeranno quelle gallerie orribili...
 

·
user
Joined
·
1,361 Posts
C'è da dire che il primo tratto SS18, ovvero dal centro di Napoli fino a (che io sappia) Salerno, ma anche più in giù probabilmente, rappresenta una normale strada urbana e anzi spesso la strada principale della città. Soprattutto attraversa i centri urbani di Portici, Torre del greco, Torre Annunziata, Pompei, Scafati.
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #6
^^Ovvio che la SS18 passi attraverso strade urbane, lo fa anche a Scalea, Amantea, Pizzo, Vibo e così via. E' una specie di strada alternativa dell'A3 e va da Napoli a Reggio, solo che è più corta. E' l'unica via capace di collegare queste città, le altre sono per lo più stradine provinciali costruite negli anni '20, come la SP257 Cosenza-Lago-Amantea (l'ultimo pezzo pieno di viadotti è stato aperto diversi anni dopo)...
 

·
user
Joined
·
1,361 Posts
Beh però è interessante pensare che per esempio dal centro di Portici vado sempre dritto e prima o poi arrivo in Calabria.
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #8
E' più tortuoso però come percorso. Poi uno che non conosce proprio la Calabria o il Sud finirebbe per perdersi.

Aggiungo una cosa: a differenza dell'A3, la chilometrica della SS18 non si azzera ripartendo da zero da Salerno in poi, ma è sempre la stessa.
 

·
ex-enrico vigo since 2004
Joined
·
4,073 Posts
Intanto la ex-SS-18 Tirrena inferiore non è alternativa alla A3, ma viceversa, visto che è stata fatta molto prima. Poi direi che bisognerebbe cominciare a pensare ad un upgrading, almeno nelle tratte da Salerno al confine campano-calabro, e dal confine campano-lucano-calabro alla prima tratta calabrese, laddove la strada si allontana dalla A3, cominciando con le tangenziali ai centri abitati per liberarli dal traffico locale di puro transito (da farsi subito già con standard da superstrada). Dopo la A3 e la Jonica, sarebbe utile si cominciasse a mettere mano anche qui.
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #11
^^Hai ragione per i pezzi del tipo da Napoli a Castrocucco, ma da Castrocucco a Vibo è una vera e propria via alternativa (non dimentichiamoci che i TIR la prendono come alternativa al viadotto Italia chiuso)...
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #13
^^Anche ad Amantea se per questo, esiste la ex SS278 ora SP257 Cosenza-Lago-Amantea e si rivela una discreta alternativa per chi vuole venire ad Amantea evitando di passare per la SS107 e la SS18 molto trafficate nei weekend.

P.S. di che zona sei tu?
 

·
Banned
Joined
·
8,683 Posts
Ho percorso questa strada tra Lamezia Terme e Paola. La maggior parte del tracciato è molto scorrevole, ma andrebbe certamente migliorata negli attraversamenti dei centri urbani. Con alcuni piccoli interventi, si potrebbe considerare una valida alternativa alla A3.
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #15
^^Io la percorro diverse volte da Paola a Torremezzo, a volte anche fino a Falerna. E' una delle migliori alternative possibili all'A3. Andrebbe un po' sistemata, infatti da oggi faranno manutenzione straordinaria alle gallerie presenti tra Paola e Belmonte.
 

·
Banned
Joined
·
8,683 Posts
Un pò di storia della SS18.

Dal sito: http://archivio.eddyburg.it/article/articleview/9826/1/279

La via del mattone. La costa calabrese lungo la SS 18
Data di pubblicazione: 14.01.2008

Autore: Boca, Giorgia

..................................................................
.....Quella strada è la statale 18, la Tirrenica Inferiore, la prima Salerno-Reggio Calabria del ’900. Anche se alcuni tratti erano preesistenti, la strada venne interamente costruita negli anni ’30, quando in pieno fascismo si procedette al riordino stradale di tutto il paese. Fino ad allora l’unica vera via d’accesso alla Calabria era la cosiddetta Strada delle Calabrie, un tracciato ottocentesco che, seguendo la romana via Popilia, partiva da Capua, si inerpicava sul Pollino, attraversava Cosenza e l’entroterra e raggiungeva Pizzo Calabro, per poi proseguire fino a Reggio lungo la costa. Questa strada oggi esiste ancora come SS19 ed è stato il tracciato ricalcato, per volere di Giacomo Mancini, dall’A3 negli anni ’70; contemporaneamente ai lavori dell’autostrada, anche la statale 18 fu modificata, con parziali ampliamenti e cambiamenti nel tracciato.
Della realizzazione della strada negli anni '30 ne è prova la presenza, in località Coreca, vicino Amantea, di un bellissimo ponte ad arcate in calcestruzzo, tipico degli anni '30. Oggi abbandonato, corre parallelo ad un nuovo ponte della SS18, di cui era la vecchia sede.
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #17
^^Non si vede nessun ponte da quelle parti. E poi dal 2005 esiste una variante in galleria che bypassa la frazione di Coreca in Amantea, ci sono passato Sabato e la galleria aveva subito una manutenzione come dio comanda...
 

·
Registered
Joined
·
5,679 Posts
Discussion Starter #19 (Edited)
^^Ho capito a quale ti riferisci, ma la prossima volta non dire cose del tipo "perché devi contraddirmi" e così via che alla fine la gente ci arriva da sola, in questo modo ti rendi solo antipatico al prossimo...:nuts:

Comunque riprendo quanto detto prima: la galleria di Coreca è stata completamente ripitturata ed è ottima, mentre per le gallerie tra Belmonte e San Lucido ancora niente...

P.S. io ci passo molto spesso e quindi la conosco bene...

P.P.S. presumo ti riferisca a quello sullo sfondo oramai dismesso (ora ricordo)...
 

·
Banned
Joined
·
8,683 Posts
^^ io sarò antipatico, ma gli errori, quando li faccio, li ammetto. Avevi detto che non c'era nessun ponte da quelle parti, ti ho dimostrato che c'è: sarebbe simpatico, a parer mio, un "mi sbagliavo".

Ad ogni modo, ritengo questo thread molto interessante, perché focalizza l'attenzione su una strada apparentemente secondaria, ma che in realtà è estremamente importante. Lo si vede, se non altro, dal fatto che è stata riammodernata, come dimostrano questa ed altre numerose opere d'arte abbandonate.
 
1 - 20 of 72 Posts
Top