SkyscraperCity banner

1 - 20 of 1297 Posts

·
Registered
Joined
·
514 Posts
Discussion Starter #1
La strada statale 268 del Vesuvio, detta anche "dei comuni vesuviani", inizia dal territorio di Napoli (quartiere Ponticelli), per finire ad Angri in provincia di Salerno.

Questa strada fu progettata con i flussi di traffico degli anni '60 ma costruita solo negli anni '80. Lo scopo principale di questa strada è quello, in caso di eruzione da parte del Vesuvio, di avere un buon deflusso della popolazione che vive nella zona a rischio di defluire verso est, ma questo non può essere possibile perchè la strada è ad unica carreggiata a doppio senso di marcia.

In alcuni tratti è gia stata costruita l'altra carreggiata ma tempo fa e quindi è caduta nel degrado e nelle erbaccie.

Nessuno sa del raddoppio di questa strada statale???
 

·
Registered
Joined
·
255 Posts
so che esiste un progeto dell' ANAS che ne prevede il raddoppio almeno da sant'anastasia a napoli.
mi pare se ne parlò proprio ui sul forum.
inoltre si parlava di un nuovo svincolo della ss162 all'altezza del ponte di via preziosa
 

·
Banned
Joined
·
4,952 Posts
avevo una ragazza a San Giuseppe Vesuviano..orribile quella strada..
in che senso orribile?

l'unico difetto di quella strada è la totale assenza di controlli, lì puoi andare tranquillamente a 200 senza che nessuno ti dica nulla.

per il resto il manto stradale è più che buono, per essere una strada statale, c'è di molto peggio in italia.

e poi è un'arteria fondamentale, perchè bypassa molti comuni ad elevatissima densità abitativa.
 

·
Registered
Joined
·
937 Posts
E' molto pericolosa poichè è ad unica corsia per senso di marcia, inoltre lo hai menzionato si può andare anche a 200 all'ora e ci sono pazzi che ci vanno pure, facendo sorpassi a dir poco pericolosi, causa maggiore dei tanti incidenti mortali che conta quella strada. E' una delle strade più pericolose della Campania.

Il raddoppio della strada è d'obbligo e l'aver perso tanto tempo per i soliti intoppi assurdi è molto grave, inoltre l'arteria si chiama SS del Vesuvio perchè è (dovrebbe essere) una delle vie di fuga in caso di calamità, ma nello stato attuale in caso di emergenza quella strada potrebbe fare più morti del Vesuvio stesso.
 

·
Banned
Joined
·
4,952 Posts
E' molto pericolosa poichè è ad unica corsia per senso di marcia, inoltre lo hai menzionato si può andare anche a 200 all'ora e ci sono pazzi che ci vanno pure, facendo sorpassi a dir poco pericolosi, causa maggiore dei tanti incidenti mortali che conta quella strada. E' una delle strade più pericolose della Campania.

Il raddoppio della strada è d'obbligo e l'aver perso tanto tempo per i soliti intoppi assurdi è molto grave, inoltre l'arteria si chiama SS del Vesuvio perchè è (dovrebbe essere) una delle vie di fuga in caso di calamità, ma nello stato attuale in caso di emergenza quella strada potrebbe fare più morti del Vesuvio stesso.
aspetta ma non è quella che parte da corso malta e arriva a nola?

forse ho sbagliato strada.
 

·
Registered
Joined
·
937 Posts
E' quella che parte dalla fine di Via Argine (Ponticelli) e arriva ad Angri, passando per molti comuni vesuviani (es. san giuseppe, ottaviano ecc.).
 

·
Registered
Joined
·
937 Posts
Non sempre ci sono gli autovelox, li mettono ogni tanto i comuni nell'ambito territoriale di propria competenza per far cassa, poichè sanno che una mezza giornata con una postazione autovelox piazzata su quella strada, li fa incassare qualche decina di multe. Ma non risolve il problema di fondo, ovvero la sicurezza strutturale della strada.
 

·
Ruben...A STARE
Joined
·
1,912 Posts
E' molto pericolosa poichè è ad unica corsia per senso di marcia, inoltre lo hai menzionato si può andare anche a 200 all'ora e ci sono pazzi che ci vanno pure, facendo sorpassi a dir poco pericolosi, causa maggiore dei tanti incidenti mortali che conta quella strada. E' una delle strade più pericolose della Campania.
Questo intendevo con orribile..
 

·
Banned
Joined
·
367 Posts
Riesumo il thread con questa bella notizia :)

NAPOLI (16 marzo) - Mai più strada killer, il triste appellativo con cui è nota la statale 268, per il numero di incidenti - molto spesso mortali - che vi si verificano. La rimozione dei rifiuti farà crescere la sicurezza e soprattutto consentirà l’avvio dei cantieri per il raddoppio della carreggiata, liberando una fondamentale via di fuga in caso di emergenza Vesuvio.
Firmato ieri in prefettura l’accordo tra Domenico Semplice, amministratore della Astir - società in housing della Regione - e Gavino Coratza, condirettore generale e commissario delegato dell’Anas per gli interventi sulla 268, per l’avvio della rimozione dei rifiuti speciali e solidi urbani dalla statale, preliminari ai lavori di ampliamento. Ieri è stata consegnata anche la prima area di intervento.
I lavori riguarderanno i primi venti chilometri della statale, dalla confluenza con la tangenziale di Napoli fino a San Giuseppe Vesuviano.

A bloccare l’avvio dei lavori alla doppia corsia finora è stata proprio la presenza di rifiuti abbandonati lungo l’asse, all’altezza degli incroci con arterie di minore rilevanza, nelle aree di sosta e negli stessi imbocchi delle corsie. La rimozione è affidata all'Astir - l’ex Recam - in quanto società che si occupa per la Regione delle bonifiche ambientali. L’idea è che un’impresa toglierà i rifiuti e subito dopo l’altra attaccherà il cantiere, in una sorta di staffetta. Tre mesi e mezzo il tempo previsto per concludere il primo - e più esteso - degli otto lotti, nel tratto compreso tra Poggiomarino e Ottaviano. Tre anni per completare l’intera opera: secondo il cronoprogramma illustrato ieri in prefettura, il raddoppio completo della statale si otterrà entro il 30 marzo del 2013.

Quanti rifiuti invadono la 268? Difficile ottenere stime, anche indicative: sarà possibile, fanno sapere dell’Anas, solo man mano che i rifiuti saranno rimossi. Meno difficile sapere chi pagherà la rimozione. Per ora è l’Anas, che metterà a disposizione per l’operazione 20 milioni di euro: finanziamenti che verranno tirati fuori dai lavori già pattuiti di ammodernamento della statale.

Per non andare a inficiare l’esito finale degli interventi, la Regione girerà poi all’Anas dieci milioni per i lavori. Una volta completato l’intervento, l’Anas dovrebbe rivalersi sui Comuni, nei cui territori ricadono le aree in questione. «Vedremo come andrà a finire - dice Coratza - Noi abbiamo il dovere di provarci, visto che per legge la rimozione spettava agli stessi Comuni». Più vigilanza, grazie al corpo forestale e alla polizia stradale, anche se sarà difficile frenare gli sversamenti abusivi in alcune zone, dovuti anche alla presenza della criminalità.

«Il piano di Protezione civile per le popolazioni che vivono ai piedi del Vesuvio - prosegue Coratza - prevede che si arrivi fino all’inizio della rete autostradale».

Lo scorso gennaio è stato approvato il progetto che completerà il raddoppio della statale 268 con lo svincolo di Angri. Già stanziati 53,4 milioni di euro di fondi europei, da aggiungere ai 132 milioni che la Regione aveva già assegnato per le altre parti della strada, per un totale di oltre 185 milioni. «Dopo anni di stallo - dice l’assessore regionale ai trasporti Ennio Cascetta - si ripristina la legalità in una situazione assurda». Intanto, oggi sarà aperto alla viabilità il tratto di circa quattro chilometri all'altezza dello svincolo di Poggiomarino-San Giuseppe Vesuviano Sud, completamente ammodernato e a doppia carreggiata, tra i km 16 e 19,854.
Fonte: http://www.ilmattino.it

Dunque doppia bella notizia, rimozione dei rifiuti e raddoppio della stradale :banana:
 

·
Registered
Joined
·
3,692 Posts
l'ho fatta alcune volte questa strada,nonostante la limitazione in termini di corsie,permette di collegare in poco tempo i 2 punti estremi,peccato che non si a doppia corsia.
 

·
Registered
Joined
·
2,960 Posts
DAL sito ANAS:
RADDOPPIO DA 2 A 4 CORSIE DELLA VARIANTE ALLA STATALE DAL KM. 0+000 AL 19+554 - LOTTO 2° DAL KM. 0+600 AL KM. 11+607 - 1° E 2° STRALCIO E LAVORI DI COMPLETAMENTO 1° LOTTO ( DAL KM 11+607 AL KM 19+55
Stato dei lavori AL 13/12/2011
Consegna all'impresa: 30/03/2010
Avanzamento lavori: 9,90%
Ultimazione prevista: 01/01/2014
 

·
Registered
Joined
·
2,960 Posts
I lavori per il raddoppio della statale procedono a vista d'occhio per il tratto da somma vesuvana a san giuseppe vesuviano, mentre per la tratta napoli via argine-somma vesuviana pare siano ancora fermi. Da qualche settimana sono chiuse le rampe d'ingresso verso napoli dello svincolo di ottaviano centro e secondo il programma dei lavori dovrebbero aprire entro fine aprile. Tra ottaviano zona industriale e san giuseppe vesuviano (km 12+300-13+800) recentemente è stato aperto al traffico un nuovo tratto completamente raddoppiato con la carreggiata verso napoli completamente in variante e per buona parte in viadotto.
 

·
Registered
Joined
·
2,960 Posts
il raddoppio è previsto fino ad angri?
Si il progetto prevede il raddoppio di tutta l'arteria fino all'attuale uscita obbligatoria di angri-san marzano sul sarno. Inoltre è previsto il completamento del tratto mancante tra la suddetta uscita (attuale termine della strada) e la A3 Napoli-Salerno con la creazione di un nuovo svincolo al km 32 circa già in costruzione. Purtroppo però mancano i fondi per il raddoppio del tratto tra Poggiomarino e Angri e l'iter burocratico è fermo. La tratta mancante fino alla A3 invece è stata finanziata ed è in corso la gara d'appalto.
 
1 - 20 of 1297 Posts
Top