Skyscraper City Forum banner
1 - 1 of 1 Posts

·
Registered
Joined
·
881 Posts
Riprogetta il Millennium bridge di Londra

Oppure potresti progettare il ponte crollato sul Sannio, che non è riuscito a progettare neppure un grande professore che ha lavorato, sia pure come coordinatore scientifico e non di progettista, per il ponte sullo Stretto di Messina. :lol:

E' il ponte sul Sannio
http://www.primadanoi.it/modules/news2/article.php?storyid=114
VAL DI SANGRO. All'improvviso crolla un ponte che sembrava robusto. Alla vigilia del primo anniversario le soluzioni proposte sono ancora molte e la strada verso la normalità ancora lunga e travagliata…

IL CROLLO. Il ponte sul fiume Sangro, al chilometro 491,400 della strada Statale 16 Adriatica, era costituito da una struttura, risalente al 1950, di dodici campate ad arco in calcestruzzo non armato. Il 24 ottobre si è verificato il crollo delle prime tre arcate del lato sud, probabilmente a causa dello scalzamento della fondazione della prima pila in alveo.
Era una domenica e in quel tratto di strada, di solito molto trafficato dai lavoratori pendolari, passavano per fortuna poche macchine. E’ stata evitata la tragedia, e il ponte è stato chiuso. La direzione generale dell’Anas, a seguito del crollo, ha incaricato il professor Calzona per la redazione del progetto di ricostruzione del ponte. In data 3 gennaio 2005, a causa della piena d’acqua dovuta ad abbondanti recipitazioni, si è verificato il crollo di altre tre campate del ponte; il 17 gennaio la direzione generale dell’Anas ha sollecitato la redazione di un nuovo progetto esecutivo.
Al piano di redazione doveva collaborare il compartimento Anas dell’Abruzzo, il consulente esterno Calzone e l’impresa di costruzioni Cimolai Spa, aggiudicataria dei lavori. Il 9 febbraio il presidente dell’Anas ha comunicato all’impresa l’annullamento della precedente aggiudicazione e l’avvio di una nuova procedura di richieste d’offerta.
Il 25 febbraio l’Anas ha reso nota l’aggiudicazione provvisoria, mediante trattativa privata, alla medesima impresa Cimolai, per un importo di circa 7 milioni di euro. Contemporaneamente l’Anas aveva richiesto all’impresa il progetto esecutivo redatto dal professionista abilitato. In data 8 marzo la società Co.Re. Srl di Roma, facente capo al consulente incaricato Calzona, ha trasmesso al compartimento Anas
Abruzzo due copie del progetto
. Le questioni burocratiche sembravano quindi assolte.
In data 4 marzo, tuttavia, nella questione del ponte crollato sul fiume Sangro interviene un nuovo protagonista. E’ il prefetto di Chieti, Aldo Vaccaro, nominato dal consiglio dei ministri commissario delegato per il superamento dello stato di emergenza (il consiglio dei ministri aveva infatti riconosciuto lo stato di emergenza per i comuni coinvolti). Dagli atti del commissario delegato è risultato, a seguito dell’esame della documentazione, che il progetto esecutivo trasmesso dalla società Co.Re non era utilizzabile per la ricostruzione del ponte e che pertanto occorreva provvedere alla predisposizione di un nuovo progetto esecutivo dei lavori.
:eek:hno: :banana: :eek:hno: :banana: :bash:
 
1 - 1 of 1 Posts
Top