Skyscraper City Forum banner
21 - 40 of 128 Posts

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #21 ·
Il museo nazionale? Già stralciato?
No

^^

Torino capitale dell'aerospazio con il nuovo polo strategico targato Leonardo

Verrà creato a Torino un nuovo polo tecnologico dell'aerospazio. E' il progetto firmato da Leonardo in collaborazione con Politecnico e Università per l'area industriale compresa tra corso Marche e corso Francia. Si tratta di una superficie complessiva di circa 230 mila metri quadri, che in parte verranno date da Leonardo in uso gratuito alla città per 30 anni. L'iniziativa punta a creare, con il supporto di Comune, Città metropolitana, Regione, Distretto Aerospaziale, Confindustria, una 'cittadella' tecnologica di riferimento nazionale e internazionale nella ricerca e nello sviluppo dell'aereospazio composta da un polo universitario, piccole e medie imprese e start up innovative. A queste verranno affiancate anche aree educative e museali dedicate allo spazio con la realizzazione di uno 'Space Center'.

"Si tratta [...] di un'iniziativa aggregante che mette insieme realtà diverse, aziende, pmi, atenei, istituzioni locali e cittadini, creando una contaminazione di competenze che porterà ad una vera e propria riqualificazione urbana"

[...] Si punterà su autonomia e manutenzione predittiva dei velivoli basata su concetti di data management e intelligenza artificiale, sulla propulsione ibrido-elettrica, sul monitoraggio delle condizioni psico-fisiche dei piloti.[...]
https://torino.repubblica.it/cronac...o_polo_strategico_targato_leonardo-242048130/
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #22 ·
Spazi per università, PMI/incubatore, museo... sono le stesse cose che c'erano già nel vecchio progetto di più di dieci anni fa, solo che al posto della torre e dell'area residenziale/commerciale continua ad esserci TAS-I
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #26 ·
Leonardo: a Torino la "Città dell'aerospazio", cittadella di 230 mila metri quadri in corso Marche

[...]. Stando a quanto ha affermato il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, la somma per realizzare il progetto arriverà dai fondi per Torino Area di crisi complessa (che in tutto ammonta a oltre 130 milioni di euro: 37 milioni già stanziati dalla precedente giunta Chiamparino, 50 milioni promessi dal governo Conte, altri 50 previsti dalla Regione grazie a fondi europei). Per quanto riguarda i tempi, ha aggiunto, dovrebbero occorrere circa 3 anni per la parte più corposa del progetto. [...]
https://www.agenzianova.com/campani...ella-di-230-mila-metri-quadri-in-corso-marche
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #27 ·
Cirio: subito gruppo lavoro per Città dell’Aerospazio
“Convocherò nelle prossime settimane un gruppo di lavoro per decidere come investire le prime risorse e da dove partire. L’importante è essere veloci”. Lo ha detto il presente della Regione Piemonte, [...] “Abbiamo il dovere di essere seri e lungimiranti. Questo progetto deve essere una garanzia perchè le nostre impresa d’eccellenza restino qui”.
http://www.askanews.it/cronaca/2019...o-per-città-dellaerospazio-pn_20191127_00098/
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #28 ·
Incubatori, musei e laboratori diricerca
Nasce la cittadella dell’aerospazio




[...] Quattro le aree di sviluppo in corso Marche: propulsione ibrido-elettrica; prognostica e manutenzione predittiva tramite uso di big data; monitoraggio e gestione del workload psicofisico del pilota; autonomia del volo anche senza pilota.

La partecipata di Stato donerà per 30 anni 18mila metri quadri di spazi che potranno estendersi fino a 70 mila su cui troveranno casa uno «Space Center», laboratori, incubatori, centri ricerca, le fondazioni Its e [...] il corso di laurea in Ingegneria aeronautica. Secondo il Magnifico la posa della prima pietra potrà avvenire già il prossimo anno ed entro tre anni il progetto potrà essere operativo.

La riconversione dell’area, destinata a essere viva 24 ore su 24, sette giorni su sette, avverrà tramite i criteri più innovativi della rigenerazione edilizia.

[...] L’investimento iniziale è di 130 milioni di euro: 30 stanziati da Chiamparino 50 dai fondi per Torino area di sviluppo complessa e altri 50 ancora dalla Regione, attingendo ai fondi europei in cofinanziamento. Potrebbero poi arrivare altri 100 milioni (ma da dividere tra corso Marche e l’Mtcc a Mirafiori) grazie all’accordo di programmazione interministeriale promesso al premier Conte.

[...] Quello presentato ieri è il secondo progetto di riqualificazione dell’area: nel 2007 sempre l’allora Finmeccanica presentò in comune a Torino un piano di riconversione puramente immobiliare, con tanto di grattacielo da 40 piani. Il piano era trasferire negli impianti del gruppo vicini all’aeroporto di Caselle tutte le attività presenti su corso Marche. La crisi economica globale,e il conseguente crollo delle quotazioni immobiliari, fermarono quel progetto. Oggi si ricomincia.
A. Rin.
(Corriere di Torino)
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #29 · (Edited)
Summit Altec-Leonardo perlo Space center

[...] Nei prossimi giorni un summit tra i vertici di Altec e Leonardo. I tasselli per il museo dello spazio stanno andando tutti al loro posto [...] l’annuncio di ieri ha accelerato non poco il piano per far sorgere dentro l’area di corso Marche-corso Francia un nuovo experience center dedicato alla volta celeste.

A coordinare il progetto è [...] Grimaldi, numero uno di Altec (partecipata da Asi e Thales Alenia Space Italia), assieme al professor Guido Guerzoni della Bocconi [...]. Allo studio Camerana & partners invece il compito di pensare interni ed esterni. Lo space center troverà casa davanti allo stabilimento di Thales Alenia Space.

Per la conduzione si sta pensando invece a una newco o una fondazione. Il costo è stimato in qualche decina di milioni di euro, che potrebbero arrivare dai fondi stanziati da governo e Regione per la nuova cittadella.

L’idea a cui ci si ispira è il National Air and Space Museum dello Smithsonian Institution di Washington Dc, museo collegato a un ente di ricerca: 112 tra navicelle e aeromobili e 7 milioni di visitatori solo nel 2018.

A Torino si pensa però più a un luogo coperto dove toccare con mano la storia dell’esplorazione della galassia, che in Italia ancora manca, e poi riflettere sul presente, guardando al futuro, magari con laboratori per i più piccoli e pezzi di stazione aerospaziale.

Il professor Guerzoni, [...] sta studiando vari modelli di allestimento, ispirati a enti che hanno abolito la collezione permanente e abbinano attività espositive temporanee ad altre digitali: un esempio è appunto lo Smithsonian con i suoi 90mila metri quadri, ma si guarda pure alla Cité de l’Espace di Tolosa e lo Space Center di Leicester.
A. Rin.
(Corriere di Torino)
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #30 ·
Crosetto presidente Aiad

«Grazie a quell’area la nostra tecnologia potrà far concorrenza al distretto di Tolosa»

di Andrea Rinaldi
[...] Crosetto, cuneese, è presidente dell’Aiad [...] dopo un passato da sottosegretario alla Difesa [...] «L’idea era di Lucio Valerio Cioffi, capo della divisione Velivoli di Leonardo, in assoluto uno dei migliori ingegneri aeronautici in Europa [...], far diventare Torino la Tolosa d’Italia grazie alla compresenza di Politecnico, Università, aziende come appunto Leonardo e Thales Alenia. Me ne parlò già qualche mese fa».

Questa operazione dove situerà Torino sui radar dell’aerospace?
«Lo sviluppo della nuova area mette la nostra città in concorrenza con Tolosa, che è un punto di riferimento internazionale per questo settore. Significa investire in innovazione: non abbiamo più la capacità di esprimere nel civile quello che fanno altri Paesi, ma abbiamo tutta la parte militare che può trasformarsi in tecnologia dual use e che può essere ulteriormente ampliata. Chiaramente l’aeronautica ha bisogno della visione dello Stato, è il primo che deve crederci: [...]».

Nella cittadella ci saranno un museo, gli Its, produzione, ricerca. Non si rischia di strafare e perdere di vista quello che sottolineava prima?
«Si parte dall’aeronautica militare, ma un progetto del genere significa anche formazione. In Piemonte dobbiamo valorizzarla, parlo degli istituti tecnici, e l’ho detto pure al governatore Cirio. Dovremmo inventarci delle scuole di formazione di alto livello e creare dei mini-ingegneri. Non dobbiamo aver paura di allargare il raggio d’azione».

Dove dovrebbe guardare la nuova cittadella aerospace?
«L’aerospazio va bene, ma anche i droni e la tecnologia per farli volare. Servirà dunque chi conosceesa lavorare la materia prima e chi anche sa scrivere algoritmi».

In che modo potremo gareggiare con Tolosa?
«Sulla tecnologia. Senza dubbio. Dai sistemi che si trovano a bordo degli aerei, all’informatica per i velivoli senza pilota, dai satelliti, destinati a evolversi nel futuro prossimo, a tutto quello che hanno addosso, ovvero il payload. Sono basi su cui l’ingegneria italiana troverà importanti possibilità di evolvere».

E come vede l’idea di spostare in corso Marche il corso di laurea in ingegneria aeronautica?
«Una misura necessaria. Il sistema Piemonte fa abbastanza sinergia, ma questa cittadella potrebbe aumentarla e canalizzare fondi nazionali ed extraeuropei». [...]
(Corriere di Torino)
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #31 ·
Università, startup e un museo a tema
Nasce la cittadella dell’aerospazio


LIDIA CATALANO
LEONARDO DI PACO
[...] Avverrà all’inizio del 2021 la posa della prima pietra del nuovo hub dell’aerospazio [...]

il rettore del Politecnico Guido Saracco, che ha confermato l’intento di trasferire nella nuova Cittadella l’intero dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell’ateneo - permetterà a Torino di diventare un asse di riferimento dell’aerospace a livello internazionale».

Al Politecnico verranno inizialmente destinati 18mila metri quadri che però saranno estendibili fino a 70mila.

Anche il governo punta molto sul ruolo di Torino come capitale della filiera aerospaziale, al punto da promettere ulteriori investimenti. Lo stesso rettore, a margine dell’evento, ha rivelato di aver avuto rassicurazioni in tal senso direttamente dal presidente del Consiglio. «Il premier Conte ha assicurato che per i due poli tecnologici di corso Marche e Tne, dopo la sottoscrizione di un accordo di programma, arriveranno altri 100 milioni di euro che si aggiungeranno ai 50 promessi nell’ambito del progetto di Torino area di crisi complessa».

[...] Il nuovo Polo permetterà inoltre di intercettare turisti anche grazie al coinvolgimento di aziende lontane dalla settore aerospaziale. «Pensiamo poi a un “Educational Center” - ha spiegato il presidente di Altec [...] che sarà comprensivo di un museo e permetterà lo sviluppo, grazie alle nostre partecipazioni già in atto con realtà come Basicnet o Gobino, di un marketing aerospaziale sul modello di quanto avviene negli Stati Uniti». [...]
(La Stampa)
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #33 ·
Incubatori, musei e laboratori diricerca
Nasce la cittadella dell’aerospazio





A. Rin.
(Corriere di Torino)
Sempre più simile al progetto del 2007, ci sono pure le residenze, manca la torre, però al suo posto nell'angolo all'incrocio tra i corsi, c'è quel "marche" con il ricettivo, i servizi ecc. che è esattamente il luogo e le funzioni previste per la torre.

Attenzione però a Leonardo, nel vecchio progetto Finmeccanica eliminava capannoni in corso Marche per potenziare però il polo di Caselle, questa volta c'è un ridimensionamento senza nessun annuncio per Caselle.
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #36 ·
A Torino sorgerà la Cittadella dell’aerospazio di Leonardo e Politecnico


di Filomena Greco
[...] La formula guarda a esperienze simili realizzate in Europa: uno spazio dedicato alla formazione universitaria e ai percorsi Its, accanto ai laboratori di ricerca applicata, agli spazi destinati alle Pmi del settore e alle start up, accanto ad un'area parco aperta alla città per un totale di circa 160mila metri quadri.

La trattativa con Leonardo per la cessione, a titolo gratuito e per trent'anni, dell'intera area è in fase avanzata. Il business plan descrive un intervento con costi compresi tra i 50 milioni, per la realizzazione delle opere murarie, e i 100 milioni compresi gli allestimenti.

«L'iter partirà l'anno prossimo, quando prevediamo di posare la prima pietra, i tempi di realizzazione sono di circa tre anni» sintetizza il rettore che insieme alla Regione Piemonte è tra i finanziatori del progetto. La sfida, racconta l'amministratore delegato di Leonardo, «è quella di creare un ecosistema favorevole alla crescita industriale, all'innovazione e alla ricerca, che sia in grado di allargare e accelerare il trasferimento tecnologico nel distretto dell'aerospazio piemontese, migliorandone il posizionamento internazionale».[...]
https://www.ilsole24ore.com/art/a-t...ell-aerospazio-leonardo-e-politecnico-ACKpCw1
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #37 ·
Torino si regala un'altra Città: in corso Marche nasce quella dell'Aerospazio: "Rinasce un pezzo di area urbana"

[...] Un'area da 160mila metri quadri - attualmente dismessa - che si affaccerà su corso Francia all'angolo con corso Marche e che abbinerà rigenerazione urbana e offerta culturale ad attività accademica e sviluppo industriale.

"Con questo progetto vogliamo ribadire di essere come città il cuore pulsante dell'aerospazio nazionale", scandisce Guido Saracco, rettore del Politecnico di Torino [...] Oltre 2200 studenti stanno seguendo il corso di Ingegneria aerospaziale: immaginate cosa potrebbero fare e dare alla città frequentando da vicino le aziende che operano nel settore. E allo stesso modo anche le start up devono nascere e svilupparsi in questo tipo di habitat".

[...] "E accanto avremo la possibilità di sfruttare il Campo Volo storico, per fare test e prove", sottolinea Saracco. "E portare persone e studenti vuol dire attirare servizi, campi sportivi e attività commerciali, per rigenerare la città".

[...] "Le risorse che abbiamo [...] non bastano. Servono in tutto circa 130 milioni di euro in appoggio alle risorse che arriveranno da Roma per la questione dell'Area di crisi complessa, che adesso chiameremo Area di sviluppo complessa. Al Comune chiediamo certezza sui tempi di realizzazione. [...]
http://www.torinoggi.it/2019/11/28/...uella-dellaerospazio-rinasce-un-pezzo-di.html
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #38 ·
incrociando un po' le informazioni dei vari articoli e tenendo conto della confusione che spesso fanno i giornalisti, penso che il progetto vero e proprio con i relativi 130 milioni copra non 230k ma 160k mq per lo Space Center, gli spazi per l'università con relativi allestimenti tech da comprare, la ristrutturazione di un edificio industriale per le PMI e un po' di arredo urbano intorno con del verde.

Se queste cose dovessero effettivamente essere realizzate e avere successo, allora ci potrà essere in un secondo tempo una ulteriore espansione di 70k mq nell'area più all'incrocio tra i due corsi dove mettere residenze, terziario, ricettività, ecc. probabilmente finanziata da privati.
 

·
Registered
Joined
·
23,898 Posts
Discussion Starter · #39 ·
i numeri del vecchio progetto

SUPERFICIE LOTTO: 240.000 mq
SUPERFICIE EDIFICI: Superficie Lorda Pavimento (S.L.P.)
Urbano misto
Residenziale, Commerciale, Terziario 156.000 mq
Distretto aerospaziale 25.000 mq
Centro sportivo 6.000 mq
Centro di formazione 14.000 mq
Scuola 1.000 mq
TOTALE S.L.P. 202.000 mq

Parcheggi (in gran parte interrati) 110.000 mq
Verde pubblico 50.000 mq
il vecchio 3d si concludeva con lo stop (nel 2012) del progetto per un lustro da parte di Finmeccanica, direi che con ulteriori due anni di ritardo e qualche modifica ci ri-siamo.

Le ultime evoluzioni del vecchio progetto prevedevano non la torre di 150m di Amati ma una da 100 oggetto di concorso internazionale. Magari potrebbe ri-saltare fuori per l'area indicata come "marche" nelle cartine.
 
21 - 40 of 128 Posts
Top