Skyscraper City Forum banner
1 - 14 of 14 Posts

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
Da "La Stampa":

la lettera del sindaco
23/03/2014
Fassino: “Murazzi riaperti in estate
Ecco come torneranno a vivere”



La lettera del sindaco: torneranno a essere luogo di aggregazione e creatività.
Da settembre al via la riqualificazione di banchine e scalinate con luci e wi-fi.
Piero Fassino*
.ls-articoloES-Spacer { width : 1px; float : left; height : 1px; margin-top : 12px; } .ls-articoloES-Links { width : 320px; clear : left; float : left; margin-top : 6px; margin-bottom : 6px; margin-right : 12px; display : none; }
Raccolgo volentieri la sollecitazione che viene da «Murazzi on the road», che si svilupperà nella giornata di oggi in riva al Po.

Il periodo di blocco delle attività dei Murazzi, infatti, volge al termine. La magistratura ha dissequestrato le arcate e l’amministrazione comunale ha utilizzato i mesi scorsi per eseguire e concludere le perizie e gli accertamenti sullo stato dei manufatti e sugli interventi necessari a renderli agibili e sicuri. Contemporaneamente è in via di ultimazione la redazione dei bandi di gara per l’assegnazione delle arcate ai concessionari e la pubblicazione avverrà entro maggio. L’amministrazione comunale ha altresì preparato il programma, che prenderà avvio a settembre, per la intera riqualificazione delle banchine e delle scalinate di accesso e il rifacimento dell’illuminazione e delle connessioni wi-fi.
Questa scansione di interventi sarà accompagnata da un programma di eventi e manifestazioni che, sviluppandosi dal prossimo maggio e per tutta l’estate, consentirà a migliaia di giovani e di cittadini di «riappropriarsi» dei Murazzi. Insomma, presto Torino riavrà i suoi Murazzi che torneranno ad essere un luogo suggestivo di aggregazione giovanile , di svago e di creatività culturale.

E dunque auguro a tutti i partecipanti a «Murazzi on the road» una giornata di festa e di divertimento.
 

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
L'estate buia dei Murazzi: la sfida tra assessori blocca la rinascita

Il programa di eventi annunciato dal sindaco si arena sulla forma dei dehors, "non conformi". L'architetto Emprin: "Forse non tutti hanno capito che in ballo non ci sono beghe di paese, ma una risorsa turistica"
di GABRIELE GUCCIONE

Per un’altra estate i Murazzi rischiano di restare privi di vita, sommersi stavolta non dalle inchieste penali ma da una palude di dissidi nelle stanze di Palazzo Civico. Da tre settimane la delibera proposta dall’assessore al Commercio, Domenico Mangone, per riportare la vita sulle rive del Po è ferma a prendere polvere su una scrivania degli uffici comunali del Suolo pubblico: prevede la riapertura delle sponde lungo il fiume sotto piazza Vittorio soltanto per l’estate e soltanto con attività esterne.

Dehors aperti da pomeriggio a sera, insomma, che offrirebbero a torinesi e turisti l'opportunità di prendere l'aperitivo o un gelato lungo il fiume, pranzare o cenare davanti alla Gran Madre. Non tutti in Comune sono però d'accordo e pronti a dare le autorizzazioni. Mangone, padre della delibera concordata con il collega alla Cultura, Maurizio Braccialarghe, scalpita: è molto vicino al perdere la pazienza e non capisce come mai l'atto si sia arenato negli uffici di un dirigente dell'assessorato guidato da Ilda Curti. "Pensavo che i Murazzi dovessero riaprire quest'estate, non la prossima. Cosa stiamo aspettando?" ha sbottato martedì scorso in giunta, rivolto alla collega Curti. Un ulteriore rinvio metterebbe in discussione la promessa fatta a marzo dal sindaco Piero Fassino in persona, in occasione della grande festa spontanea organizzata per chiedere la riapertura delle sponde al divertimento. Il primo cittadino aveva dato ai torinesi una tabella di marcia precisa: "Dal prossimo maggio e per tutta l'estate - aveva scritto in una lettera aperta - un programma di eventi e di manifestazioni consentirà a migliaia di giovani e di cittadini di riappropriarsi dei Murazzi".

L'ultimo giorno di maggio è arrivato, ma del programma estivo dei "Muri" c'è solo l'ombra. "Da parte mia e dei miei uffici siamo pronti anche subito a concedere le autorizzazioni commerciali necessarie" ha spiegato Mangone ai colleghi assessori. Manca però solo il via libera per la concessione del suolo pubblico, necessaria per installare i dehors dei locali. "C'è un'istruttoria tecnica in corso, com'è prassi per tutte le manifestazioni - si limita a replicare l'assessore Curti - La delibera sta raccogliendo i pareri tecnici e prima o poi penso che arriverà in giunta".

A frenare tutto sono stati i dubbi del dirigente responsabile del Suolo pubblico, Valter Cavallaro, secondo il quale i dehors temporanei previsti dal progetto non sarebbero compatibili in tutto e per tutto con le prescrizioni del Piano d'ambito vigente per l'arredo pubblico dei Murazzi, piano che l'amministrazione ha già annunciato di voler modificare. Dietro all'empasse ci sarebbe però anche lo spettro dell'inchiesta del pm Andrea Padalino, anche se questa volta non sono in ballo le arcate comunali "sotto processo", dato che il progetto estivo prende in considerazione la riva e le arcate private. Il fatto è che a mettere la firma sull'autorizzazione dovrebbe essere l'architetto Cavallaro, lo stesso che è stato rinviato a giudizio per quella vicenda. Il quale ci va con i piedi di piombo.

Pronti ad aprire sulle sponde del Po ci sono Costadoro, il pastificio Savurè, la gelateria Alberto Marchetti, la Burgheria. "Siamo preoccupati - ammette il promotore dell'iniziativa, l'architetto Giorgio Emprin - Non tutti hanno capito che non parliamo di una bega di paese, ma di una risorsa turistica". Emprin ne parla quasi al passato e comincia ad essere preoccupato anche per il prossimo anno: "Più che per quest'estate ormai ci preoccupa il 2015 - fa notare - I bandi per la riassegnazione dei locali e i lavori di sistemazione sono tutti da fare. Penso che sarà difficile arrivare in tempo". Anche sul bando per riassegnare le arcate comunali i tempi stanno infatti slittando: il sindaco aveva promesso che sarebbero stati pubblicati a maggio ma la gara è di là da venire.
 

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
^^

"...eeehhh Murazzi sono nostri voi fatevi i ca**i vostriiii..." :troll:

Poveri Murazzi! Detto da uno come me che non frequenta discoteche e similis, potrebbe fare sorridere, ma è importante ricordare che prima della musica e dei locali i Murazzi sono un pezzo importante della storia di questa città.

"...Grissino ridacci la nostra libertà, devi ridarci i Murazzi, cretino..." Con la spiaggia pensava di ridare vita ai Murazzi, invece gli danno addosso...
:rofl::sleepy:
 

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
^^
Probabilmente troverebbero cmq il modo di sfondare i vetri ed imbrattare tutto...:eek:hno:
 

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
^^
...la Soprintendenza vieta l’utilizzo di cassonetti...

E' la prima volta che mi trovo d'accordo con la Soprintendenza... :shocked:
 

·
Toret Proud User
Joined
·
3,525 Posts
A proposito di toponomastica, hanno intitolato qualcosa a Rita Levi-Montalcini?
Spero di sì altrimenti sarebbe doveroso farlo il prima possibile, imho... :)
 
1 - 14 of 14 Posts
Top