SkyscraperCity Forum banner
1 - 20 of 26 Posts

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
Per me la parte più interessante è quella delle arcate private del signor Emprin che punta a trasformare le sue arcate (3-19) in una sorta di Chelsea Market. Peccato che non si sappia più nulla da un annetto.
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
Nuova tegola sui Murazzi, l’apertura slitta al 2018: l’estate sarà modello Terra Madre

MAURIZIO TROPEANO
[...] L’alluvione, infatti, ha infatti convinto il magistrato del Po a definire criteri più stringenti per garantire la sicurezza dei locali. Dunque, se non ci saranno nuovi intoppi, la riapertura definitiva dovrebbe arrivare nella primavera del 2018 «ma nel frattempo la città e i gestori stanno mettendo a punto una serie di iniziative che dovrebbero permettere di partire con le attività già quest’estate rispettando nello stesso tempo le esigenze dei residenti», spiega Sacco.

Il modello dovrebbe essere quello utilizzato durante l’ultima edizione di Terra Madre e Salone del Gusto, cioè con strutture leggere che dovrebbero permettere di servire cibo e bevande di qualità. Questa, però, è solo l’idea condivisa e nelle prossime settimane i tecnici del comune e i gestori dei locali si rivedranno per definire nei dettagli, tecnici e anche ambientali, gli strumenti e le strutture per realizzare quel progetto. L’amministrazione ha un punto fermo: «Dal nostro punto di vista è fondamentale che sia garantita la qualità dei prodotti forniti anche per lo street food in modo da perseguire nel percorso di far diventare la città una capitale enogastronomica».

Va in questa direzione l’approvazione di una delibera da parte dell a Giunta Appendino la delibera che porterà alla firma di un protocollo d’intesa tra Torino e Alba e Bra e le rispettive aziende di turismo locale per la promozione internazionale congiunta «verso le destinazioni ritenute strategiche attraverso l’organizzazione di eventi ed incontri di presentazione della destinazione e in occasione di due categorie di viaggi promozionali che verranno pianificati di comune accordo».
http://www.lastampa.it/2017/03/15/c...erra-madre-2wmU4WBlBGTGcGuilL4sMP/pagina.html
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
Ristoranti, cocktail bar e musica live
Ecco le nuove arcate dei Murazzi




DIEGO MOLINO
Entro un mese partiranno i lavori [...]. L’obiettivo [...] è quello di inaugurare i nuovi locali per l’inizio della prossima estate [...].

Sei gli spazi assegnati: ci saranno una pizzeria, un ristorante – il Bomaki, l’unico già aperto – e una caffetteria. Gli altri tre esercizi saranno di pubblico spettacolo: cocktail bar dove si suonerà musica live, mentre l’unico a mantenere lo spirito da nightclubbing del passato sarà quello che occupa i locali dell’ex Giancarlo. Un investimento che [...] si aggira intorno ai due milioni e mezzo di euro.

L’ultimo passaggio formale sarà la conferenza dei servizi per la fine di ottobre, che dovrà dare il via libera definitivo. [...].

I dehors sono le strutture che più di tutte cambieranno il colpo d’occhio dei «Muri» e occuperanno 1500 metri quadrati di superficie esterna. «Le pareti saranno trasparenti, in un materiale simile al plexiglass [...] Questo per seguire la richiesta della Soprintendenza di garantire maggior visibilità possibile alle facciate ottocentesche». Ciascun dehors non supererà i tre metri d’altezza per mantenere a vista i lucernari delle arcate, mentre le coperture saranno doppi teli ignifughi il cui colore verrà deciso nell’ultima conferenza dei servizi. Saranno tutte strutture smontabili rapidamente in caso di piena [...]. «Gli altri elementi esterni saranno le terrazzine a bordo fiume, che a differenza dei dehors saranno aperte e utilizzate solo nella bella stagione» [...]. Padiglioni e terrazzine saranno ancorate a terra su una soletta in cemento, spessa fino a 40 centimetri per ovviare al dislivello del lungofiume. Per difendersi dalle alluvioni i concessionari hanno ottenuto il permesso di posizionare delle paratie in alluminio davanti a porte d’ingresso e finestre, in modo da preservare gli arredi interni alle arcate. [...]
(La Stampa)
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
la città cambia, e nello specifico invecchia, molti dei frequentatori dei murazzi sempre più sono over -anta, molti di essi magari stanno adottando stili di vita più maturi e sobri e preferiscono locali dove mangiare e magari ascoltare musica tranquilli senza scene da trainspotting de noartri ogni mezzo metro o plotoni della polizia in assetto antisommossa che stazionano agli ingressi. che di certo non erano un bello spettacolo.

poi ovvio che faccia più rumore un albero che cade di una foresta che cresce, ma gli unici che se ne lamentano sono coloro che giovani non sono più, senza magari essersene resi conto, ormai ricoperti da una patina di malinconia d'antan della serie ai miei tempi... tipo magari le grottesche interviste al quasi 60enne Max Casacci sulla movida del giorno d'oggi.

sono finiti i murazzi, ancor prima è finito l'ultimo impero, eppure i giovani continuano ad uscire e a divertirsi, prima o poi finirà anche la stagione degli attuali santuari della movida e verranno sostituiti da altri locali, quartieri e mode. amen.

se nel frattempo si restituisce uno degli scorci urbani più caratteristici della città al resto della collettività è cosa buona e giusta, è giunta l'ora di un po' di sana e onesta gentrificazione (e possibilimente derattizzazione).
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
Edit guida il tempio del bere sotto le arcate dei Murazzi

DIEGO MOLINO
Un tempio del bere bene, in cui i torinesi potranno ritrovarsi a partire dall’ora dell’aperitivo, ma dove sarà possibile organizzare anche eventi privati e feste aziendali. Sta prendendo forma anche il futuro delle arcate private - quelle non messe a bando da Palazzo Civico - sul lato destro dei Murazzi [...]. A portare il nuovo format è un gruppo di imprenditori torinesi, il cui capofila è la famiglia Brignone. Uno dei partner sarà appunto Edit [...]. «Nella primavera del 2022 vogliamo essere pronti per inaugurare, i lavori dentro i locali dovrebbero cominciare a gennaio, siamo in attesa di alcune autorizzazioni comunali [...] ci inseriamo nel filone del food che contraddistinguerà buona parte delle altre arcate». Una componente importante sarà proprio quella della produzione artigianale di birre da parte di Edit [...]. Fra i soggetti che faranno parte del progetto c’è Fabrizio Bocca [...] fondatore della catena Fassoneria. Gli altri partner saranno annunciati nelle prossime settimane. A inizio anno buona parte degli interventi saranno dedicati al rifacimento degli impianti, che dovranno essere rialzati per ovviare al problema delle piene stagionali del Po. La definizione degli ambienti interni sarà curata dallo studio di architettura e design Matilde. La nuova realtà imprenditoriale occuperà quasi la metà delle arcate nei Magazzini Devalle (cinque sulle undici complessive), su una superficie di quattrocento metri quadrati. Nel frattempo, la proprietà dei muri dovrebbe far partire il restauro conservativo dei portoni originali. La prossima primavera è cerchiata in rosso per la rinascita di tutto il lato destro dei Murazzi, con l’apertura di cocktail bar, ristoranti e qualche discoteca [...]
(La Stampa)
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
La rinascita dei Murazzi parte dal Po le arcate diventano un Porto Urbano

MIRIAM MASSONE
[...] coinvolge le sei profonde arcate dei Magazzini Devalle [...] pensato, finanziato e costruito da un gruppo di imprenditori privati [...] «Quattro arcate saranno dedicate agli eventi privati o aziendali, alle feste di compleanno o alle cerimonie [...] Le altre sono per il food&beverage «made in Edit», con tapas del territorio, ma soprattutto con la loro birra artigianale [...] Alla base, l’azionariato diffuso [...] Sarà coinvolta anche un’associazione culturale che già immagina collaborazioni con il Salone del Libro o con il Circolo dei Lettori per presentazioni di libri sul fiume. Letteralmente. Forse su una zattera galleggiante (è al vaglio):l’idea è quella di usare il Po come palco per concerti, reading e installazione d’arte. Si possono studiare concorsi per affidare il fiume ogni anno ad artisti diversi che lo interpretino e ce lo facciano vedere e vivere con creatività. I format allo studio sono tanti, dai «Murazzi Stage» (musica e concerti) ai «Librilive» (reading a lume di canzone), da «Wanted You» (l’anagrafe creativa di Torino) ai «Murazzi kids» (spettacoli per ragazzi e bambini) fino ai «Murazzi Palco Off», cioè un fuori salone degli eventi in città, che già potrebbe debuttare con gli Eurovision [...] e poi consolidarsi con il Salone del Gusto [...]. La rinascita è costata circa 600 mila euro, [...] ci sono voluti oltre 4 mesi di lavoro per il restyling [...] e la pulizia, per il sistema di paratie e la sistemazione delle cucine in un’area soppalcata. Se tutto andrà come previsto, a maggio si salpa. [...]
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
Durante il festival le arcate dei Murazzi rimarranno chiuse

[...] è arrivato l’ennesimo ritardo per la tanto annunciata rinascita dei Murazzi, che sarebbe dovuta coincidere con l’inizio di maggio, in tempo per la kermesse musicale. Sul lato destro i lavori dentro i nuovi locali stanno andando avanti, ma dal Comune attendono ancora che i concessionari presentino le integrazioni ai progetti, per ottenere le ultime autorizzazioni. Il primo ad aprire sarà il Porto Urbano a metà maggio, ma per tutti gli altri è probabile che si debba arrivare al mese di giugno. [...] «La Protezione Civile ha chiesto di integrare il progetto sulle fasi di smontaggio dei futuri dehors, che saranno rimessati in un’unica arcata di proprietà comunale in caso di alluvione». Ma ci sarebbero anche altri aspetti da chiarire meglio, come ad esempio quelli che riguardano la sicurezza sul transito di pedoni e mezzi lungo la passeggiata, gli ancoraggi delle pedane da allestire a bordo fiume e le ultime specifiche sul fatto che dentro dehors e padiglioni non saranno ammesse attività di pubblico spettacolo (leggi dj set e discoteca). L’esito definitivo di queste integrazioni dovrebbe arrivare dalla prossima conferenza dei servizi, prevista nella prima parte di maggio. [...] Nessun ritardo per l’inaugurazione del Porto Urbano, che aprirà negli spazi privati dei Magazzini Devalle. Il 16 maggio, qui, dovrebbe svolgersi la presentazione del Salone del Libro Off [...]. La parte di arcate dedicate alla somministrazione [...] saranno inaugurate entro fine mese, la prossima settimana dovrebbero essere rilasciate le relative licenze.
D.MOL.
(La Stampa)
 

·
Registered
Joined
·
25,001 Posts
era stato citato in alcuni articoli quando inaugurarono il rifacimento della sede di corso regio parco, lo postai all'epoca nel 3d di industria e terziario
 
1 - 20 of 26 Posts
Top