Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 511 Posts

·
Turin is My City
Joined
·
5,671 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Come molti Torinesi avranno notato negli ultimi giorni sono apparsi innumerevoli articoli di giornale sulla Ruota Panoramica da installarsi al parco del valentino. Questo progetto, totalmente privato, dopo 2 anni nel limbo della burocrazia torinese è uscito scatenando la guerra tra pro e contro. Il Progetto Proposto è una ruota di altezza Massina di 60mt con appoggi in calcestruzzo da installare in maniera permanente ai bordi del Parco del Valentino, in viale medaglie d'oro, Fronte la sede dell'istituto galileo Ferraris. La collocazione risulta ottimale in quanto si trova ai margini del parco, raggiungendola comodamente sia tramite i mezzi pubblici di superficie tra cui una linea turistica dedicata già presente e da un'enorme parcheggio (il padiglione 5) situato nelle estreme vicinanze. Il Luogo è stato scelto sopratutto perchè già meta turistica ambita della Città di Torino, al quale si aggiungerebbe la ruota, Nuova prospettiva per vedere al meglio la città dall'alto.

La ruota scelta è una "Wheel of Excellence" modello r60 di diametro di 60mt, con 42 cabine Vip da 4 persone l'una (Climatizzazione,Poltrone extralarge,Indicazioni audiovideo plurilingue,ecc..) in più illuminazione led di ultima generazione. QUesta tipologia di ruota è famosa sopratutto per essere già stata collocata in diverse città del mondo, e torino sarebbe la prima città italiana a dotarsi di questo strumento.

L'investimento privato si aggirerebbe intorno ai 9 milioni di euro
Che ne pensate ?
 

·
Turin is My City
Joined
·
5,671 Posts
Discussion Starter · #3 ·

La ruota panoramica divide i torinesi

Entusiasmi e critiche per il progetto
da 60 metri al parco del Valentino.
Lo pagherebbero i giostrai. Il “no” degli ecologisti: “Ci tolgono il verde”
EMANUELA MINUCCI
torino

Chi ha paura del «Turin Eye»? Chi teme l’arrivo della grande ruota panoramica di cui si parla ormai da tempo? Per il momento il progetto lanciato due anni fa grazie dall’ex assessore Sbriglio sta dividendo il quartiere.

Ricapitoliamo la querelle, tenendo presente che se questa novità è già piuttosto vista all’estero, Torino sarebbe la prima città italiana a dotarsene. Ecco i segni particolari della nostrana «Millenium Wheel».



L’identikit

Alta sessanta metri (meno della metà del London Eye) per 336 posti che ondeggiano su 42 gondole capaci di completare un giro in 20 minuti. Dovrebbe essere sistemata davanti all’Istituto Galileo Ferraris. Si tratta del modello R60, già presente a Siviglia, Belfast e Windsor (Canada).



L’investimento

La mega ruota dovrebbe costare dai 6 ai 9 milioni a carico dei giostrai dell’Agis. Il progetto è stato presentato da Massimo Piccaluga, vicepresidente regionale Agis: costa oltre 8 milioni e sarebbe finanziato da una cordata di imprenditori. Loro premono per realizzarlo, ma non in una location qualsiasi: ai piedi della collina. Da qui si potrebbe godere di un panorama mozzafiato sul fiume.



Pro Natura contraria

«Si mangerà il Valentino, il nostro storico parco storico rischia di trasformarsi in Luna Park permanente». Ecco come vede l’arrivo della ruota panoramica Pro Natura, che in una lettera aperta a firma del vicepresidente, Emilio Soave, denuncia «l’usura intensissima» a cui è sottoposto il polmone verde della città in cui «l’unica regola che vale è quella della deroga a ogni regolamento».



«Meglio alla Pellerina»

La discussione sta infuocando i social network: «A che cosa serve una ruota per godersi il panorama - denuncia un commento - quando c’è la collina a due passi da cui ammirare ancor meglio città e montagne?». Location alternativa? Il parco della Pellerina o la Continassa.



Il quartiere spaccato

Per il momento la circoscrizione si è divisa. Mentre i politici del quartiere pongono l’accento sull’attrattiva turistica e sui suoi benefici, i cittadini non sono per nulla convinti, per gli stessi motivi già illustrati da Pro Natura: l’insostenibilità ambientale per il parco, anche per via del traffico che porterebbe. Secondo l’Agis la ruota porterà nuova linfa al commercio della zona e, come ha spiegato Piccaluga, «avvicinerebbe il turismo torinese agli standard europei. «Sapevamo di andare incontro a critiche - ha aggiunto - ma difendiamo il valore sociale e culturale dell’operazione. E non siamo disposti a trattare sulla posizione».



E il traffico?

Anche questo pare essere un problema. Se la ruota funzionerà come elemento turistico attrattivo (e così si spera) finirà per attrarre anche parecchie auto che creerà inevitabilmente caos da quelle parti. Sul fatto che la ruota attirerebbe traffico aumentando la carenza di parcheggi in zona, il coordinatore alla viabilità Marco Addonisio minimizza osservando che «sono problemi che si pongono soprattutto di notte, per via dei locali, più che di giorno, quando girerebbe la ruota».



Le altre ruote

Non sarà gigantesca nè monumentale come la «Singapore Flyer» (la più alta del mondo, dall’alto dei suoi 165 metri) né come la «London Eye» (di 135 metri), «ma da là sopra - come fece notare due anni fa l’ex assessore allo Sport Sbriglio - si potrà godere uno spettacolo mozzafiato dalla collina fino al Monviso». Torino che non è Pechino (con la sua ruota da Guinness di 208 metri) e neppure Berlino, che ne ha pronta una da 175, e tanto meno Dubai, che farà le cose in grande con una ruota da 185 metri, cerca di accontentarsi così.

Il sondaggio de la stampa:
http://www.lastampa.it/sondaggi/cmsVota.asp?IDsondaggio=1832
 

·
Safety Technician
Joined
·
1,095 Posts
sinceramente mi sembra una riedizione in copia carbone dell'analoga proposta fatta tempo addietro a milano (e -fortunatamente- sepolta sotto un mare di risate). dimensioni modeste, posizionamento molto opinabile, vantaggio per la città in termini di maggior attrattività turistica pari a zero... ruote da 60 metri se ne facevano già nel XIX secolo: in queste cose o si osa o si rimane con una baracconata.
 

·
User Not Found
Joined
·
5,367 Posts
Secondo me è proprio la stessa.
Un fondo di magazzino invenduto da anni, prima hanno cercato di rifilarlo alla Moratti, che ha camuffato la cosa con concorso ad hoc.
Adesso che hanno fallito ci riprovano. Prendetevela prima che tornino alla carica da noi! :D
 

·
Registered
Joined
·
431 Posts
beh non che le ruote di piccole dimensioni non attraggano turisti...appena tornato da un viaggio in Inghilterra. la ruota panoramica di Brighton ha un diametro di 45 metri e come riportato sotto, dovrebbe attrarre 250000 visitatori all'anno (magari sovrastimati visto che sono dati precedenti all'inaugurazione) e vi assicuro che la location non permette visuali così belle come sarebbero quelle del Valentino, Po, collina, san Salvario e Mole (giudizio personale).
"The Wheel has a diameter of 45 metres, and is 50 metres above sea level at its maximum. It has 36 viewing capsules, including one "VIP" capsule. It is expected / estimated / hoped that the Wheel will attract 250,000 visitors per year."
 

·
Safety Technician
Joined
·
1,095 Posts
"The Wheel has a diameter of 45 metres, and is 50 metres above sea level at its maximum. It has 36 viewing capsules, including one "VIP" capsule. It is expected / estimated / hoped that the Wheel will attract 250,000 visitors per year."
ok, ma brighton non è paragonabile a torino... è una località vacanziera sul tipo della nostra riviera romagnola. la ruota lì pesca su un flusso turistico già esistente.
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,840 Posts
Mannaggia al London Eye... da quando l'hanno fatto ogni tanto qualche amministratore si sveglia e vuole scimmiottarlo (peraltro anche la ruota Londinese mi pare un'inutile pacchianata; anche se è interessante il funzionamento statico della struttura stessa che si regge su cavi invece che bracci rigidi)
 

·
Registered
Passion lives here
Joined
·
4,752 Posts
Siamo alle solite, come per l'idea di Boglione di costruire la bandiera più alta del mondo in piazza d'Armi (per Italia150) finanziata al 90% da privati, ci ritroviamo a boicottare un'opera che potrebbe diventare un'attrattiva turistica o comunque dare un notevole plus all'area e che anche questa volta viene completamente finanziata da privati.
Poi però ci lamentiamo quando il comune caccia soldi per questo e quest'altro.

Vi ricordo, se non ce l'avete presente, che l'area in questione, la sera, diventa un luogo lugubre e mal frequentato, dove anche chi parcheggia per andare (quando c'è serata) a ballare alla Rotonda Valentino, prega di non essere aggredito o di non ritrovare la macchina rigata per non aver lasciato il pizzo al parcheggiatore.
E' un'area che se di giorno è stupenda (anche se invasa dalle auto malgrado il parcheggio) andrebbe regolamentata e resa più fruibile.
Un'attrattiva come la ruota non è fondamentale, ma non è nemmeno così inutile.
Inoltre c'è chi critica il fatto che sia "cosa malinconica da fiera di strapaese"; ma son sicuro che se decidessero di fare la ruota panoramica più grande del mondo le critiche verrebbero già a valanga lo stesso.

Comunque fatevi un giro in zona la sera e ditemi se non sarebbe il caso di ravvivare un po' la zona. Io stesso che faccio 1,80 per 90kg non mi azzardo così candidamente ad attraversare l'area da solo la sera tardi. Ci tengo alle palle.

Detto questo, chi proponeva di mettere una cosa del genere alla Pellerina dovrebbe pensare prima di battere sulla tastiera: alla pellerina mettono le giostre ogni 3x2 e una cosa del genere finirebbe abbandonata come buona parte delle cose che ci sono all'interno del parco. In più non avrebbe alcuna attrattiva visto che per raggiungere l'area (dove tolte le picie non c'è niente) i trasporti sono scarsi e non vi è nulla di interessante che possa valere lo spostamento.
 

·
Registered
Joined
·
6,412 Posts
Nei thriller è diventato uno schema consolidato l'aggressione notturna nel lunapark deserto :)

A me sinceramente la ruota panoramica non fa nè caldo nè freddo... esattamente come non mi danno fastidio le giostre coi cavallini. Saranno anche cose démodé ma hanno la loro fascia di utenza; anzi, il fatto di essere attrazioni vintage non le rende nemmeno particolarmente impattanti in un parco ottocentesco come il Valentino. Mi basta che siano i privati ad assumersi i costi di installazione e smantellamento e i rischi dovuti a un eventuale esercizio poco redditizio.
 

·
Torino è elettronica!!
Joined
·
29,479 Posts
Siamo alle solite, come per l'idea di Boglione di costruire la bandiera più alta del mondo in piazza d'Armi (per Italia150) finanziata al 90% da privati, ci ritroviamo a boicottare un'opera che potrebbe diventare un'attrattiva turistica o comunque dare un notevole plus all'area e che anche questa volta viene completamente finanziata da privati.
Poi però ci lamentiamo quando il comune caccia soldi per questo e quest'altro.

Vi ricordo, se non ce l'avete presente, che l'area in questione, la sera, diventa un luogo lugubre e mal frequentato, dove anche chi parcheggia per andare (quando c'è serata) a ballare alla Rotonda Valentino, prega di non essere aggredito o di non ritrovare la macchina rigata per non aver lasciato il pizzo al parcheggiatore.
E' un'area che se di giorno è stupenda (anche se invasa dalle auto malgrado il parcheggio) andrebbe regolamentata e resa più fruibile.
Un'attrattiva come la ruota non è fondamentale, ma non è nemmeno così inutile.
Inoltre c'è chi critica il fatto che sia "cosa malinconica da fiera di strapaese"; ma son sicuro che se decidessero di fare la ruota panoramica più grande del mondo le critiche verrebbero già a valanga lo stesso.

Comunque fatevi un giro in zona la sera e ditemi se non sarebbe il caso di ravvivare un po' la zona. Io stesso che faccio 1,80 per 90kg non mi azzardo così candidamente ad attraversare l'area da solo la sera tardi. Ci tengo alle palle.

Detto questo, chi proponeva di mettere una cosa del genere alla Pellerina dovrebbe pensare prima di battere sulla tastiera: alla pellerina mettono le giostre ogni 3x2 e una cosa del genere finirebbe abbandonata come buona parte delle cose che ci sono all'interno del parco. In più non avrebbe alcuna attrattiva visto che per raggiungere l'area (dove tolte le picie non c'è niente) i trasporti sono scarsi e non vi è nulla di interessante che possa valere lo spostamento.
il valentino alla sera non è più così da un bel po' di anni.
ne parli come fosse central park degli anni '80.
 

·
Registered
Joined
·
23,487 Posts
Siamo alle solite, come per l'idea di Boglione di costruire la bandiera più alta del mondo in piazza d'Armi (per Italia150) finanziata al 90% da privati, ci ritroviamo a boicottare un'opera che potrebbe diventare un'attrattiva turistica
La bandiera più alta del mondo si trova in Tajikistan (ndò cazzo è il Tajikistan? ma davvero esiste uno stato che si chiama Tajikistan? Ecco, appunto), la più grossa in Messico.

Bisogna aggiungere altro?

Va bene che stiamo scivolando dal primo al secondo mondo, cerchiamo perlomeno di non rendere troppo esplicita la cosa al resto del mondo, più di quanto non sia già.


ci ritroviamo a boicottare un'opera che potrebbe diventare un'attrattiva turistica o comunque dare un notevole plus all'area e che anche questa volta viene completamente finanziata da privati.
Corre voce che a Fiorenzuola D'arda stiano già organizzando i torpedoni.

Ma davvero qualcuno crede che una cosa del genere possa essere un plus per il turismo o per la valorizzazione dell'area?

Poi però ci lamentiamo quando il comune caccia soldi per questo e quest'altro.
Cioè?

Vi ricordo, se non ce l'avete presente, che l'area in questione, la sera, diventa un luogo lugubre e mal frequentato, dove anche chi parcheggia per andare (quando c'è serata) a ballare alla Rotonda Valentino, prega di non essere aggredito o di non ritrovare la macchina rigata per non aver lasciato il pizzo al parcheggiatore.
E' un'area che se di giorno è stupenda (anche se invasa dalle auto malgrado il parcheggio) andrebbe regolamentata e resa più fruibile.
Un'attrattiva come la ruota non è fondamentale, ma non è nemmeno così inutile.
Mio limite, non capisco come una ruota possa rendere più sicuro il parcheggio delle auto alle 3 del mattino o come possa avere un impatto positivo sul flusso delle auto di giorno.

Inoltre c'è chi critica il fatto che sia "cosa malinconica da fiera di strapaese"; ma son sicuro che se decidessero di fare la ruota panoramica più grande del mondo le critiche verrebbero già a valanga lo stesso.
Certamente. Per quanto mi riguarda, è il concetto in sè di ruota che è aberrante nel 2012 d.C., che sia alta 60 o 300 metri.

Anzi a dire il vero da 60m è pure peggio, fare una ruota di 60m vuol dire fare il wannabe londinese senza averne i soldi ed il mercato.

Comunque fatevi un giro in zona la sera e ditemi se non sarebbe il caso di ravvivare un po' la zona. Io stesso che faccio 1,80 per 90kg non mi azzardo così candidamente ad attraversare l'area da solo la sera tardi. Ci tengo alle palle.
Ci sono da dire 3 cose:

1. qualsiasi parco urbano in giro per il mondo di notte è pericoloso
2. non è certo una ruota a rendere meno pericoloso un parco, tantomeno di notte visto che, ovviamente, sarebbe ferma
3. in vista di Italia 150 era previsto un imponente progetto di restyling del parco, poi tagliato per mancanza di pecunia.
 

·
Registered
Passion lives here
Joined
·
4,752 Posts
La bandiera più alta del mondo si trova in Tajikistan, la più grossa in Messico.

Bisogna aggiungere altro?
era per fare un esempio di un qualcosa che può anche non avere alcuna attrattiva turistica ma che malgrado finanziato da privati e già progettato dal punto di vista tecnico (insomma pappa già tutta pronta) è stato rifiutato per motivi oscuri.

Mio limite, non capisco come una ruota possa rendere più sicuro il parcheggio delle auto alle 3 del mattino o come possa avere un impatto positivo sul flusso delle auto di giorno.
se fino alle 23 hai persone che girano a piedi, famiglie, giovani e anziani, hai sicuramente più controlli e meno brutti ceffi in giro in cerca di disperati e tossici che vagano per la dose o per farsi qualche portafoglio. niente di più semplice.

Certamente. Per quanto mi riguarda, è il concetto in sè di ruota che è aberrante nel 2012 d.C., che sia alta 60 o 300 metri.

Anzi a dire il vero da 60m è pure peggio, fare una ruota di 60m vuol dire fare il wannabe londinese senza averne i soldi ed il mercato.
vabè ma non è che perché adesso a Londra c'è una roba gigantesca (tra l'altro in zona centrale e dubito che abbiano fatto tante storie) e al Prater ce n'è un'altra bella grossa che per forza se fai una ruota panoramica deve toccare il cielo. Anche io non sono un frequentatore di Luna Park ma sinceramente su una cosa del genere un giro ce lo farei. E se ragionasse così anche solo il 30% della popolazione torinese, avresti già 300.000 utenti, senza contare i turisti. La creazione di attrazioni turistiche "classiche" genera senso di nostalgia, che funziona nelle persone più in la con gli anni e viene trasmessa nei più giovani. Inoltre il turista non è "torinese". Il turista va in cerca di particolarità e non tutti vivono a Londra o Vienna dove la ruota panoramica è parte integrante dello skyline e quindi sempre a disposizione.
Ci sono da dire 3 cose:

1. qualsiasi parco urbano in giro per il mondo di notte è pericoloso
2. non è certo una ruota a rendere meno pericoloso un parco, tantomeno di notte visto che, ovviamente, sarebbe ferma
3. in vista di Italia 150 era previsto un imponente progetto di restyling del parco, poi tagliato per mancanza di pecunia.
per continuare il discorso di prima, attirare gente in un'area genera un interesse anche per le attività commerciali, ravvivando il flusso di denaro e rendendo anche più appetibile il parco stesso ad investitori privati che potrebbero in caso finanziare o co-finanziare il famoso restyling abbandonato da Italia150.

Io voglio solo dire che puntare i piedi per una cosa del genere a prescindere dalle (misurabili) prospettive economiche e dai i vantaggi per il quartiere, è un errore imperdonabile. Soprattutto quando il costo per il cittadino è pari a 0.
Poi se ci sono delle oggettive ragioni ambientali sono più che convinto che non vada fatta. Ma se l'idea è "non lo facciamo perché a un po' di gente non piace e perché i vecchi bogianen non lo vogliono, mi sembra davvero senza senso.
 

·
Registered
Joined
·
23,487 Posts
era per fare un esempio di un qualcosa che può anche non avere alcuna attrattiva turistica ma che malgrado finanziato da privati e già progettato dal punto di vista tecnico (insomma pappa già tutta pronta) è stato rifiutato per motivi oscuri.


se fino alle 23 hai persone che girano a piedi, famiglie, giovani e anziani, hai sicuramente più controlli e meno brutti ceffi in giro in cerca di disperati e tossici che vagano per la dose o per farsi qualche portafoglio. niente di più semplice.


vabè ma non è che perché adesso a Londra c'è una roba gigantesca (tra l'altro in zona centrale e dubito che abbiano fatto tante storie) e al Prater ce n'è un'altra bella grossa che per forza se fai una ruota panoramica deve toccare il cielo. Anche io non sono un frequentatore di Luna Park ma sinceramente su una cosa del genere un giro ce lo farei. E se ragionasse così anche solo il 30% della popolazione torinese, avresti già 300.000 utenti, senza contare i turisti. La creazione di attrazioni turistiche "classiche" genera senso di nostalgia, che funziona nelle persone più in la con gli anni e viene trasmessa nei più giovani. Inoltre il turista non è "torinese". Il turista va in cerca di particolarità e non tutti vivono a Londra o Vienna dove la ruota panoramica è parte integrante dello skyline e quindi sempre a disposizione.


per continuare il discorso di prima, attirare gente in un'area genera un interesse anche per le attività commerciali, ravvivando il flusso di denaro e rendendo anche più appetibile il parco stesso ad investitori privati che potrebbero in caso finanziare o co-finanziare il famoso restyling abbandonato da Italia150.

Io voglio solo dire che puntare i piedi per una cosa del genere a prescindere dalle (misurabili) prospettive economiche e dai i vantaggi per il quartiere, è un errore imperdonabile. Soprattutto quando il costo per il cittadino è pari a 0.
Poi se ci sono delle oggettive ragioni ambientali sono più che convinto che non vada fatta. Ma se l'idea è "non lo facciamo perché a un po' di gente non piace e perché i vecchi bogianen non lo vogliono, mi sembra davvero senza senso.
L'unico eventuale aspetto positivo che vedo in questa cosa è che sarebbe un investimento privato, o almeno così viene propagandato.

Ma allo stesso tempo non è che basta che i privati paghino e allora va bene tutto. Dai tuoi messaggi sembra che ogni volta che i privati paventino un "investimento" (?) il comune debba calare le braghe e dire di sì. Questo sì che è veramente senza senso. Ti dirò di più, è anti democratico.
 
1 - 20 of 511 Posts
Top