SkyscraperCity banner
1 - 8 of 8 Posts

·
Chronic neurotic
Joined
·
5,257 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Un thread utile riguardo la presunta trasparenza bancaria o anche assicurativa o chi più ne ha più ne metta.

Comincio io.

Ho ricevuto la lettera di cambiamento delle condizioni economiche con la possibilità di comunicare il mio dissenso entro 60 giorni dalla stessa, per legge.

Orbene mi sono recato in banca a recedere e fra le varie cose che mi hanno lasciato perplesso due mi hanno fatto incazzare:

1) secondo la banca la mia volontà sarà espressa quando lei avrà effettuato tutta la procedura ed estinto conto e deposito titoli. Quindi andremmo dopo il 15 luglio e mi applicherebbero le condizioni variate. E' un'assurdità! La mia volontà la esprimo quando comunico che voglio andarmene! Vorrei rivolgermi all'autorità garante della concorrenza e del mercato. Posso rivolgermi telefonicamente a qualcun altro?

2) Mi verrebbero ritirati subito bancomat, carta e assegni. Io preleverò e mi farò un bonifico però è corretto che blocchino la liquidità di una persona per 2 settimane così, a gratis?

Mi sa tanto di truffa autorizzata dalle norme o cosa molto simile.
 

·
e i 40 ladroni
Joined
·
148 Posts
Per curiosità...quale banca è?

Cmq tutte le banche stanno mandando lettere di variazione contrattuale riferita agli scoperti o ai prestiti, almeno...io ne ho già ricevute tre di tre banche differenti...
 

·
Chronic neurotic
Joined
·
5,257 Posts
Discussion Starter · #4 ·
Per curiosità...quale banca è?

Cmq tutte le banche stanno mandando lettere di variazione contrattuale riferita agli scoperti o ai prestiti, almeno...io ne ho già ricevute tre di tre banche differenti...
BPM.

Io sono un'acqua cheta e mi faccio anche fregare ma non così platealmente! Mi incazzo in questi casi!
 

·
e i 40 ladroni
Joined
·
148 Posts
bpm è una stronza, per usare un francesismo...è chiusa in un modo osceno, nn ti permette di passare da una formula ad un altra a meno di cambiare ogni volta il conto e fa ostruzionismo se vuoi cambiare banca. Per fortuna ora sono le altre banche che si vanno a prendere tutto, basta aprire prima l'altro conto. In più l'operabilità on line è più cervellotica di molte altre. Solo mio fratello persiste a tenersi il conto lì...
Ovviamente è solo la mia opinione...:D

Vogliamo invece parlare della trasparenza delle bollette gas e luce? Ho provato a cercar di capire come diavolo vene conteggiato il tutto, ad esempio con a2a, dopo la quarta telefonata ho desistito...
 

·
passerby
Joined
·
1,910 Posts
Un thread utile riguardo la presunta trasparenza bancaria o anche assicurativa o chi più ne ha più ne metta.

Comincio io.

Ho ricevuto la lettera di cambiamento delle condizioni economiche con la possibilità di comunicare il mio dissenso entro 60 giorni dalla stessa, per legge.

Orbene mi sono recato in banca a recedere e fra le varie cose che mi hanno lasciato perplesso due mi hanno fatto incazzare:

1) secondo la banca la mia volontà sarà espressa quando lei avrà effettuato tutta la procedura ed estinto conto e deposito titoli. Quindi andremmo dopo il 15 luglio e mi applicherebbero le condizioni variate. E' un'assurdità! La mia volontà la esprimo quando comunico che voglio andarmene! Vorrei rivolgermi all'autorità garante della concorrenza e del mercato. Posso rivolgermi telefonicamente a qualcun altro?
2) Mi verrebbero ritirati subito bancomat, carta e assegni. Io preleverò e mi farò un bonifico però è corretto che blocchino la liquidità di una persona per 2 settimane così, a gratis?

Mi sa tanto di truffa autorizzata dalle norme o cosa molto simile.
No, è che fanno quello che vogliono, per riconosciuta inerzia della clentela, ma poi se ti avvali di un buon avvocato e li trascini in tribunale rischi seriamente di vincere le cause.

In ogni caso per i dissapori :D con la banca che non superino una certa soglia di importo (non so + se 20K € o meno, o più) puoi rivolgerti all'OMBUDSMAN Bancario, che è una sorta di camera di conciliazione amichevole, che però detto per inciso è una istituzione pubblica a servizio dei cittadini ma di emanazione bancaria.
 

·
passerby
Joined
·
1,910 Posts
ciapa là :)


http://edu.pattichiari.it/Banca/ombudsman.kl

La procedura per i ricorsi
Occorre inviare all’ombudsman una raccomandata con ricevuta di ritorno, specificando il contenuto della controversia e allegando la necessaria documentazione. La procedura è del tutto gratuita, salvo le spese di corrispondenza.

Ecco l’indirizzo:
Ombudsman - Giurì bancario
Via delle Botteghe Oscure 54
00186 Roma

Possono essere sottoposte all’attenzione dell'ombudsman soltanto controversie:


che non siano state già portate all’esame dell’Autorità giudiziaria, di un collegio arbitrale o di un organismo conciliativo;


che riguardino questioni quantificabili in un valore non superiore a 50.000 euro;


il cui contenuto sia già stato sottoposto all’esame dell’Ufficio Reclami della banca o dell’intermediario ma senza risposta, o con risposta in tutto o in parte sfavorevole;


per le quali si è proposto reclamo all'ufficio competente ma, anche se il ricorso è stato accolto, non c'è stata attuazione nei termini indicati;


che non risalgano a periodi precedenti a un anno.

Nel caso il cittadino si rivolga in prima istanza all’ombudsman bancario, senza aver proposto reclamo alla banca o all’intermediario, sarà lo stesso ombudsman a far trasmettere a questi ultimi i il ricorso. In tal modo si sanerà l’irregolarità procedurale e la pratica potrà riprendere il suo normale corso.

La decisione
L’ombudsman decide entro 90 giorni dalla data di ricezione della richiesta di intervento. La decisione deve essere motivata e comunicata mediante lettera raccomandata alle parti, che sono tenute ad adempiere nei termini indicati.
Qualora venga a conoscenza che la banca o l’intermediario non si sono conformati alla decisione resa, l’ombudsman assegna un termine per provvedere, decorso il quale l’inadempienza viene resa nota a mezzo stampa, a spese della banca o dell’intermediario inadempiente.




se hai voglia di leggere, c'è anche questo >> http://www.bancaditalia.it/servizi_pubbl/filiali/esposti
 

·
Chronic neurotic
Joined
·
5,257 Posts
Discussion Starter · #8 ·
bpm è una stronza, per usare un francesismo...è chiusa in un modo osceno, nn ti permette di passare da una formula ad un altra a meno di cambiare ogni volta il conto e fa ostruzionismo se vuoi cambiare banca. Per fortuna ora sono le altre banche che si vanno a prendere tutto, basta aprire prima l'altro conto. In più l'operabilità on line è più cervellotica di molte altre. Solo mio fratello persiste a tenersi il conto lì...
Ovviamente è solo la mia opinione...:D
Lo so! Infatti me ne vado in una banca completamente online. Non ho bisogno di filiali. Anche perché quando mi sono informato per la chiusura mi avevano preventivato 40€ a titoli per chiusura deposito... naturalmente ignoravano la legge Bersani!!!!


No, è che fanno quello che vogliono, per riconosciuta inerzia della clentela, ma poi se ti avvali di un buon avvocato e li trascini in tribunale rischi seriamente di vincere le cause.

In ogni caso per i dissapori :D con la banca che non superino una certa soglia di importo (non so + se 20K € o meno, o più) puoi rivolgerti all'OMBUDSMAN Bancario, che è una sorta di camera di conciliazione amichevole, che però detto per inciso è una istituzione pubblica a servizio dei cittadini ma di emanazione bancaria.
E lo so. Ma è una trafila. Bisogna comunicare con lettera e attendere 90 giorni la risposta del giurì.

Sto cercando di contattare il garante del mercato ma al call center non rispondo mai!
 
1 - 8 of 8 Posts
Top