SkyscraperCity Forum banner

Tunnel del San Gottardo | Avanzamento

132820 529
I lavori della galleria ferroviaria del San Gottardo sono iniziati nella primavera del 1996 a Sedrun. Nella parte nord i lavori di scavo sono partiti nel novembre del 1999; in quella sud, a Bodio, nel luglio del 2000.
In questi giorni è stata ufficialmente raggiunta una lunghezza di scavo pari alla metà esatta del tracciato della più lunga galleria al mondo.
Il 50% dei lavori è stato eseguito tramite avanzamento con fresa, mentre l’altro 50% è stato realizzato tramite avanzamento convenzionale con esplosivo.
Su cinque cantieri della galleria di base del San Gottardo ad Erstfeld, Amsteg, Sedrun, Faido e Bodio lavorano attualmente 800 persone provenienti da 12
nazioni.
Secondo lo stato attuale dei lavori i primi treni potranno transitare attraverso la galleria di base - come da previsione - alla fine del 2015.
Sotto il Gottardo i passeggeri viaggeranno fino a 250 chilometri all’ora e andranno da Milano a Zurigo in 2 ore e 40 minuti: un’ora
in meno di oggi. Ma la sfida è appunto per le merci. Queste viaggeranno nel lungo tunnel al massimo a 120 chilometri orari, ma ogni treno potrà trasportare fino a 2800 tonnellate, contro le 2000 di oggi con un minore utilizzo di locomotori.
1 - 20 of 530 Posts
Comunicazione del 04.11.2005

Scavato il 52.9 % della Galleria di Base del San Gottardo
Su tutti i cantieri AlpTransit San Gottardo SA i lavori procedono a pieno ritmo. Il 1° novembre 2005 erano già stati scavati 81.237 km, pari al 52.9 % dei 153.5 km di tunnel, pozzi e cunicoli.




fonte: www.alptransit.ch
Non ho trovato altri thread (ce ne sono?), quindi scrivo qui.

alptransit.ch said:
Comunicazione stampa del 15.02.2008
Avvio della fresa meccanica (TBM) al Ceneri
Il cunicolo di accesso di Sigirino, lungo 2.3 km, sarà scavato con una fresa meccanica (TBM), dal diametro di 9.7 metri. Durante la cerimonia di avvio della stessa, alla quale erano presenti, fra gli altri, il Consiglio di Amministrazione di AlpTransit San Gottardo SA e il Consigliere di Stato della Repubblica e Cantone Ticino, Marco Borradori, è stata sottolineata l’importanza di questi lavori, quale inizio vero e proprio della Galleria di base del Ceneri..
I lavori di scavo del cunicolo d’accesso e della caverna operativa avranno una durata di due anni. Da tali caverne di installazione inizierà in seguito lo scavo di entrambi i tubi della Galleria di base del Ceneri. Il cunicolo di accesso diverrà l’arteria logistica per i lavori di avanzamento.
I lavori di scavo del cunicolo d’accesso e delle caverne saranno eseguiti dal Consorzio CMC (Consorzio Monte Ceneri), composto dalle aziende svizzere CSC, Lugano; Frutiger SA, Thun e Rothpletz, Lienhard + Cie, Aarau. Il volume del contratto d’appalto ammonta a circa 85 milioni di CHF (IVA esclusa).
Renzo Simoni, Presidente della direzione di ATG, ha inoltre sottolineato, nel suo intervento, l’impegno profuso in favore della realizzazione della nuova trasversale ferroviaria alpina dal Presidente del Consiglio d’amministrazione Peter Testoni, scomparso negli scorsi giorni.


(ho pubblicato i dettagli sui metodi di scavo e l'origine della TBM nei miei precedenti post in questo stesso thread)
Cosa vuol dire "ANZAMENTO" ??
Avanzamento.

Quando è stato aperto il topic si era al 50%, oggi al 70%.
quest'opera è impressionante
Collegamenti Italia-Svizzera: Alptransit e collegamento Mendrisio Malpensa

Ciao a tutti! Studiando per l'università ho scoperto questo progetto svizzero che attraverso la creazione di una serie di gallerie nel canton Ticino diminuirà di quasi 2 ore il collegamento Milano-Zurigo. Ma sia dal sito che dal pdf non si capisce cosa succeda dopo il confine italiano. Tengono tutto così com'è?
E poi avevo visto varie notizie su un possibile collegamento ferroviario Mendrisio-Malpensa... si sa qualcosa?
Grazie mille per le risposte!

www.alptransit.ch
C'è un progetto per quadruplicare, con una variante di tracciato da Bivio Rosales (poco a sud di Albate-Camerlata, fino a poco sud di Seregno, con la realizzazione di un camerone sotto Seregno in cui ci sarà un bivio verso la nuova linea per Bergamo... ma entrambi i progetti sono al momento nel limbo

Quanto alla mendrisio-malpensa... in realtà più che un collegamento mendrisio-malpensa verrà realizzato un collegamento tra mendrisio e Varese, realizzando un nuovo tratto di linea tra Arcisate, sulla varese-porto ceresio e stabio, nel cantone ticino. Attualmente per il tratto italiano è in corso la gara d'appalto (proprio domani anzi è prevista la seconda seduta di gara).

Una volta realizzato sarà anche possibile raggiungere malpensa attraverso la già esistente linea varese-gallarate ed il nuovo raccordo ormai pronto a busto arsizio tra la gallarate-milano e la saronno-malpensa

Da un mio post su Ferrovie On Line:

Nuovo collegamento ferroviario Arcisate - Stabio

Il progetto del “Nuovo collegamento Arcisate – Stabio” è parte del più ampio e completo programma di collegamento ferroviario transfrontaliero, dedicato al trasporto passeggeri, tra Lugano – Mendrisio (CH) e Varese – Gallarate Aeroporto di Malpensa (I) individuato nell'accordo – quadro tra il Cantone del Ticino e la Regione Lombardia del 25 luglio 2000.

L'intervento, inserito nel programma delle Opere Strategiche di “Legge Obiettivo”, rientra nelle opere progetto di periodico monitoraggio da parte del Gruppo di Lavoro Ministeriale bilaterale Italia – Svizzera operativo dal 2002, stante il suo carattere internazionale e la rilevanza strategica.

La realizzazione del collegamento consentirà di:

- Collegare Varese con il Cantone Ticino (Mendrisio – Lugano) e con Como (Con interscambio a Mendrisio)
- Istituire relazioni viaggiatori dirette tra l'aeroporto di Malpensa e le città della Svizzera meridionale/centrale,

- collegare le direttrici di traffico del Sempione (Losanna, Ginevra, Berna) e del Gottardo (Bellinzona e Lugano) con interscambio alla stazione di Gallarate.

L'intervento, per la parte in territorio italiano, si colloca tra il viadotto sul fiume Olona, posto a nord di Varese ed il confine di Stato Italia – Svizzera. Si sviluppa nei centri urbani dei comuni di Induno Olona e Arcisate, successivamente nel contesto rurale della valle del fiume Bevera per poi terminare nella piana di Gaggiolo, in comune di Cantello, dove si collega con il tratto Stabio Mendrisio, oggetto di potenziamento da parte delle Ferrovie Federali Svizzere.

La tratta in territorio Italiano si sviluppa per circa 8 chilometri, di cui 4,5 di raddoppio in sede del tratto di linea esistente da Induno Olona al bivio per Porto Ceresio e 3,7 chilometri di nuova linea a doppio binario fino al confine di stato. Nei comuni di Induno Olona e Arcisate il tracciato si sviluppa in trincea profonda risolvendo così tutte le interferenze viabilistiche dovute ai numerosi passaggi a livello e consentendo pertanto una ricucitura del tessuto urbano.

Le stazioni presenti lungo la linea (Induno, Arcisate e Cantello) saranno tutte di nuova realizzazione e concepite secondo i più moderni standard funzionali, oltre che con particolare attenzione agli aspetti architettonici e di inserimento paesaggistico nel contesto urbano. Le principali opere d'arte che interessano il progetto sono il “viadotto della Bevera”, di circa 550 metri per l'attraversamento della valle del fiume Bevera e la “galleria della Bevera”, che attraversa la collina che separa Arcisate da Cantello per una lunghezza complessiva di circa 900 metri, oltre ai citati tratti in trincea profonda negli abitati di Induno e Arcisate.

La linea sarà alimentata a 3 kV in corrente continua fino al viadotto della Bevera, dovee avviene il cambio di tensione a 15 kV in corrente alternata, in uso sulla rete svizzera. Per il distanziamento dei treni, lungo la linea è previsto un sistema di blocco automatico con conta assi.

Dal punto di vista procedurale, la Regione Lombardia ha espresso parere positivo sul progetto definitivo con delibera del 2 agosto 2007.

La Conferenza di Servizi, aperta il 17 settembre 2007, si è chiusa positivamente il 16 novembre 2007 e il Cipe ha approvato il progetto definitivo con delibera del 31 gennaio 2008, pubblicata sulla G.U.R.I. del 14 agosto 2008.

Il Costo a vita intera (CVI) del progetto è di 223 milioni di euro.

Le pubblicazioni del bando di gara sulla G.U.C.E. e sulla G.U.R.I sono avvenute rispettivamente il 17 e il 24 ottobre 2008.

Il termine dell'attività negoziale – con l'affidamento dell'appalto integrato di progettazione esecutiva e realizzazione – è previsto per la primavera 2009.

A valle dell'affidamento, in parallelo allo sviluppo della progettazione esecutiva, saranno avviati i lavori propedeutici quali la bonifica degli ordigni bellici e le indagini archeologiche. La piena operatività del cantiere è prevista dagli inizi del 2010.

Nell'ambito della progettazione definitiva è stato previsto un programma di monitoraggio ambientale dell'opera, nelle sue diverse fasi di ante, corso e post operam al fine di tutelare il territorio e la popolazione residente dalle eventuali modificazioni che la costruzione dell'opera ed il successivo esercizio potessero comportare.

Le componenti ambientali che saranno principalmente monitorate sonoo costituite da: rumore, vibrazioni, atmosfera, vegetazione e flora, fauna, ambiente idrico superficiale e sotterraneo.

I lavori di abbassamento della sede e il raddoppio dell'attuale binario nella tratta da Induno ad Arcisate richiederanno l'interruzione dell'esercizio della linea Varese – Porto Ceresio dal dicembre 2009 all'estate 2012; il servizio sarà comunque garantito con servizi autobus sostitutivi.

I lavori sulla tratta da Arcisate al confine di Stato proseguiranno invece fino all'autunnno del 2013, quando è programmata l'attivazione di tutto il collegamento.


Stabio, 1 dicembre 2008

A cura della Direzione Programmi Investimenti Direttrice Est-Ovest di Milano RFI – Rete Ferroviaria Italiana
Gruppo Ferrovie dello Stato








i lavori sul lato svizzero sono iniziati vero? ma in italia?
Solo lavori preliminari dal lato svizzero... in italia l'ho detto è in corso la gara d'appalto
Bravo Fra! Mi piace quando i forumer fanno post cosi' documentati con foto e informazioni accurate:cheers:
Grazie mille!
come già detto fa veramente piacere trovare post così completi!
siccome sto cercando notizie sapete fornrmi link a siti-forum dove si discutono queste cose? grazie mille!
Quindi sarebbe solo un quadruplicamento della Milano-Como FS e la creazione del collegamento con Bergamo via Seregno? Alptransit arriva come progetto fino a Lugano... da li fino a Como? si entrerà in Como e si arriverà nelle sue stazioni centrali o si sposterà tutto a Ovest verso CHiasso?
C'è un progetto per quadruplicare, con una variante di tracciato da Bivio Rosales (poco a sud di Albate-Camerlata, fino a poco sud di Seregno, con la realizzazione di un camerone sotto Seregno in cui ci sarà un bivio verso la nuova linea per Bergamo... ma entrambi i progetti sono al momento nel limbo
Si collegerà con il secondo traforo sempre dell'Alptransit che è in progetto dopo il Sempione?
La realizzazione del collegamento consentirà di:

- Collegare Varese con il Cantone Ticino (Mendrisio – Lugano) e con Como (Con interscambio a Mendrisio)
- Istituire relazioni viaggiatori dirette tra l'aeroporto di Malpensa e le città della Svizzera meridionale/centrale,

- collegare le direttrici di traffico del Sempione (Losanna, Ginevra, Berna) e del Gottardo (Bellinzona e Lugano) con interscambio alla stazione di Gallarate.
AlpTransit arriva fino a Chiasso, am solo una minima parte è in costruzione.

Mappa (non mia): http://img463.imageshack.us/img463/8025/gottardoitaliaeb4.jpg (a trattini neri le gallerie)

Quindi sarebbe solo un quadruplicamento della Milano-Como FS e la creazione del collegamento con Bergamo via Seregno? Alptransit arriva come progetto fino a Lugano... da li fino a Como? si entrerà in Como e si arriverà nelle sue stazioni centrali o si sposterà tutto a Ovest verso Chiasso?
Si collegerà con il secondo traforo sempre dell'Alptransit che è in progetto dopo il Sempione?
La galleria di base del Lötschberg è in servizio da un anno e mezzo. Ma più che un progetto completo come il Gottardo, è una galleria isolata costruita per ragioni politiche (non me ne vogliano i vallesani...).

http://www.alptransit.ch/

http://www.blsalptransit.ch/

http://www.ferden.net/

http://www.tat-ti.ch/
vai alla discussione su ACCESSIBILITA' A MALPENSA
Ciao a tutti! Studiando per l'università ho scoperto questo progetto svizzero che attraverso la creazione di una serie di gallerie nel canton Ticino diminuirà di quasi 2 ore il collegamento Milano-Zurigo. Ma sia dal sito che dal pdf non si capisce cosa succeda dopo il confine italiano. Tengono tutto così com'è?
E poi avevo visto varie notizie su un possibile collegamento ferroviario Mendrisio-Malpensa... si sa qualcosa?
Grazie mille per le risposte!

www.alptransit.ch
Ciao!
Non è un forum, ma ti segnalo la pagina dedicata al progetto Lugano-Mendrisio-Varese–Malpensa sul sito delle Ferrovie Federali Svizzere:

http://mct.sbb.ch/mct/it/infra-dienstleistungen/infra-bau/infra-grossprojekte/infra-fmv-mendrisio-varese.htm

Questo è il servizio diffuso dalla Tv svizzera in occasione dell'avvio dei lavori in territorio ticinese (01.12.2008), con interviste a dirigenti svizzeri e italiani:

http://real.xobix.ch/ramgen/tsi/reg/2008/reg_12012008-450k.rm?start=00:08:23.126&end=00:11:15.076

Saluti
Grazie mille!
come già detto fa veramente piacere trovare post così completi!
siccome sto cercando notizie sapete fornrmi link a siti-forum dove si discutono queste cose? grazie mille!
Notizia di oggi (04.02.2009) sul proseguimento di Alptransit a sud di Lugano e sulla Ferrovia L-M-V-M:

AlpTransit a sud di Lugano ...sbarca a Roma
Studi di fattibilità del futuro tracciato di AlpTransit a Sud di Lugano in direzione di Milano, nonché i progetti per aumentare le capacità dell'infrastruttura ferroviaria delle tratte di Luino e Sempione sono stati al centro della quinta riunione del Comitato direttivo italo-svizzero, oggi a Roma. I partecipanti alla riunione sono stati anche informati sullo stato di avanzamento del collegamento ferroviario transfrontaliero Mendrisio-Varese.

I relativi lavori sono iniziati il primo dicembre scorso e l'entrata in servizio della nuova tratta è prevista per il 2013. La nuova linea transfrontaliera di 17,7 km, di cui 6,5 in territorio svizzero e 11,2 su suolo italiano, permetterà di collegare Lugano con l'aeroporto di Malpensa in un'ora. Grazie alla coincidenza con la linea del Sempione a Gallarate (I) sarà possibile, da Lugano, raggiungere la Svizzera romanda in un'ora in meno rispetto a oggi.

Il collegamento ferroviario Mendrisio-Varese sarà finanziato conformemente al principio di territorialità. Per la Svizzera i costi ammontano a circa 134 milioni di franchi, 67 dei quali a carico del Fondo infrastrutturale e altrettanti a carico del canton Ticino. Per l'Italia la spesa complessiva sarà di 223 milioni di euro.

Secondo un comunicato dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT), le delegazioni di entrambi i Paesi hanno sottolineato l'importanza di disporre di collegamenti ferroviari efficienti per il traffico viaggiatori e in particolare per l'attuazione della politica di trasferimento delle merci dalla gomma alla rotaia. In questo senso, in Svizzera e in Italia sono in corso studi di fattibilità per definire il futuro tracciato di AlpTransit tra Lugano e Milano.

L'Italia sta studiando una serie di tracciati occidentali tra Laveno e Bellinziona/Cadenazzo, mentre la Svizzera sta esaminando quattro varianti tra Lugano e Chiasso. Nello studio - precisa l'UFT - si è giunti alla conclusione che queste quattro varianti sono tecnicamente realizzabili. Si tratta ora di valutarne l'opportunità: i risultati dovrebbero essere disponibili all'inizio del 2010.

Tra i progetti per aumentare le capacità dell'infrastruttura ferroviaria a breve e medio termine figurano le cosiddette "Piattaforma Luino" e "Piattaforma Sempione", nell'ambito delle quali le FFS e la Rete Ferroviaria Italia (RFI) provvedono a potenziare le tratte esistenti. Il Comitato direttivo italo-svizzero constata che i lavori procedono bene.

Sulla linea del Sempione è già stata realizzata in entrambi i Paesi una serie di prime misure, quale l'adeguamento del profilo alle esigenze del traffico merci. Sulla tratta di Luino si sta per concludere la prima fase dei lavori. Le tratte supplementari create per il traffico merci sono già in fase di utilizzazione.

La delegazione svizzera era presieduta dal direttore dell'UFT Max Friedli, quella italiana dal sottosegretario ai trasporti Roberto Castelli. Il Comitato direttivo è incaricato di assicurare l'attuazione della "Convenzione concernente la garanzia della capacità delle principali linee che collegano la Nuova Trasversale Ferroviaria Alpina (NTFA) alla rete italiana ad alta capacità".

Fonte: Agenzia telegrafica svizzera
1 - 20 of 530 Posts
This is an older thread, you may not receive a response, and could be reviving an old thread. Please consider creating a new thread.
Top