Skyscraper City Forum banner
Status
Not open for further replies.
1 - 20 of 21 Posts

·
User Not Found
Joined
·
5,371 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Firenze, turista incauta agli Uffizi
Si appoggia a tela del '600 e la buca
Il capolavoro di Salvator Rosa era esposto nella sala Verone degli Uffizi. La donna incastrata dalle telecamere del Museo



FIRENZE - Un capolavoro del '600 napoletano, esposto nella sala del Verone degli Uffizi, è stato danneggiato da una donna che incautamente si è appoggiata all'opera d'arte, bucando la tela. L'opera in questione è di Salvator Rosa, è intitolata «Menzogna», ed è esposta nell'ambito della mostra «Filosofico amore e meravigliosa speditezza, la pittura napoletana del Seicento dalle collezioni medicee», inaugurata a Firenze il 19 giugno.

LA DINAMICA - Ad accorgersi del terribile danno è stato il personale di vigilanza del museo che ha notato il buco circolare e ha immediatamente allertato i carabinieri. Gli agenti hanno analizzato le registrazioni a circuito chiuso degli Uffizi e hanno svelato il mistero: «Le immagini - spiega la nota dell'Arma - hanno chiaramente messo in luce che una turista, nelle prime ore di apertura del Museo, si appoggiava incautamente sulla tela menzionata, fatto che plausibilmente escluderebbe le ipotesi di dolo».
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/06_Giugno/21/tela_uffizi_bucata_menzogna.shtml

:eek:hno:
 

·
la manica di fetenti
Joined
·
2,092 Posts
esclude l'ipotesi di dolo? ma che vaccata! se involontariamente tampono un automobile per strada,pago i danni; se faccio un danno ad un opera d'arte inestimabile c'è la possibilità che non venga considerato dolo? ma in che paese viviamo....
 

·
Banned
Joined
·
1,308 Posts
Ma una rincoglionita così va messa a sostituire col proprio corpo una mucca danneggiata della cow parade per almeno un mese
 

·
virtual
Joined
·
5,852 Posts
Il dolo è diverso dalla colpa.
 

·
Back. Stronger.
Joined
·
2,436 Posts
Dolo. Prossima fermata: DOLO. È un paese qua vicino....

Reato con dolo sarebbe intenzionale nè?
 

·
virtual
Joined
·
5,852 Posts
Yep.

Se io per inciviltà e noncuranza getto una cicca di sigaretta accesa in un bosco, è un incendio colposo.
Se io spargo due taniche di benzina nel bosco ed appicco il fuoco, è un incendio doloso.

Il danno è lo stesso, ma il reato è diverso poichè diversa è la volontà di cagionarlo (volontà assente nel primo caso, presente nel secondo).


Bucare una tela con un dito per errore (o meglio per stupidità, ignoranza o inaccortenza) è ben diverso dal bucare intenzionalmente una tela. Ad ogni modo, nell'articolo si dice che l'ipotesi del dolo sarebbe stata "plausibilmente" esclusa.
 

·
Registered
Joined
·
22,859 Posts
vado controcorrente e dico che secondo me il vero imbecille è l'organizzazione che gestisce il museo..

un museo come gli Uffizi attrae ogni anno decine/centinaia di migliaia di turisti..

in una massa così grande di persone è statisticamente certo che tra di essi ci siano degli idioti (e quindi che essi possano fare danni)..

sta all'organizzatore , se è intelligente ,approntare un sistema di sicurezza atto a prevenire circostanze del genere
 

·
L'Imperatore Perverso
Joined
·
4,177 Posts
^^ ...nei limiti del possibile. questo si può fare predisponendo degli allarmi sonori o delle protezioni in fascia metallica o in banda tessile.
ma non c'è nulla che protegge da una cretineria del genere! se non una teca in cristallo (orrida! e poi è giustificabile solo per opere di inestimabile valore).
La Signora evidentemente è entrata agli Uffizi coem si entra in una bar o in un centro commerciale, senza adeguata preparazione, senza quel sentimento quasi di sacralità che si dovrebbe avere quando si entra in un tempio della storia e dell'arte. nei centri commerciali non si fa caso a dove ci si appoggia, nei musei bisogna tenere un atteggiamento per lo meno composto. Mi aspetto e auspico che venga sanzionata. magari con un mese di pulizie (delle scale della soprintendenza perchè se no è capace di fare altri danni....)
comunque pochi anni fa un ragazziono urtò una mensola con un busto romano, facendolo cadere e frammentare, sempre agli uffizi.....
 

·
L'Imperatore Perverso
Joined
·
4,177 Posts
^^ per quanto ci possa essere personale vigile, un episodio del genere non può essere evitato, se non al costo di metterre un giocatore da rugby in assetto da placcaggio davanti ad ogni opera. se poi mi vuoi dire che spesso il personale del Ministero sta dentro a fare la settimana enimigstica o a leggere "Chi", e che quindi andrebbe anch'esso sanzionato..... ti do' ragione. ma questo è un altro discorso, pur con dei punti in comune
 

·
NYC fan
Joined
·
2,261 Posts
che imbecille :eek:hno:
 

·
Registered
Joined
·
2,906 Posts
ahaha... e pensare che i miei amici, data la mia comprovata imbranataggine, mi chiamano "mani maledette" o anche "mani cacate"... ho trovato chi mi superaaaaaaaa
 

·
Back. Stronger.
Joined
·
2,436 Posts
MOSTRE: AGLI UFFIZI L'ARTE NAPOLETANA A FIRENZE

MOSTRE: AGLI UFFIZI L'ARTE NAPOLETANA A FIRENZE

LA MOSTRA TESA A VALORIZZARE LE COLLEZIONI MEDICEE

Firenze, 5 giu. - Gli Uffizi avviano un'importante serie di esposizioni che, sulla scia di quelle promosse dalla sovrintendenza di Firenze negli anni Settanta del Novecento, saranno dedicate a nuclei tematici di opere conservate nelle Gallerie fiorentine, coniugandio lo studio del patrimonio artistico alla storia del collezionismo. Per questo, sono stati riuniti 38 dipinti di scuola napoletana appartenenti a diversi musei statali e comunali di Firenze e Lucca e a chiese della diocesi fiorentina, ai quali si sono aggiunti importanti prestiti dalla Galleria Pallavicini di Roma e uno dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, tutte raccolte nella mostra "Filosofico umore e maravigliosa speditezza. Pittura napoletana del Seicento dalle collezioni medicee", nella Galleria degli Uffizi dal 19 giugno al 6 gennaio. Tutte le opere sono state selezionate in base alla loro sicura e documentata provenienza perlopiù dalle collezioni dei Medici e di altre famiglie nobili della città, fornendo un campione significativo della pittura partenopea presente all'epoca nella capitale granducale. Il percorso espositivo è articolato, per cronologia e per protagonisti, in sei sezioni: Il caravaggismo di Battistello Caracciolo e Jusepe de Ribera; Natura e Filosofia in Salvator Rosa; Il barocco di Luca Giordano; Pittura napoletana di genere; Fra mitologia e storia antica: due quadri medicei riscoperti; Massimo Stanzione per Firenze. Protagonisti della mostra sono Salvator Rosa e Luca Giodano, presenti col maggior numero di opere.
 
1 - 20 of 21 Posts
Status
Not open for further replies.
Top