SkyscraperCity banner

1 - 20 of 667 Posts

·
Николай
Joined
·
8,143 Posts
Discussion Starter #1
Ecco il nuovo aeroporto di Venezia Marco Polo.
Sò che non di recente creazione la struttura, ma comunque sia è abbastanza interessante :)

Un paio di immagini....

























 

·
Registered
Joined
·
1,398 Posts
Non saprei se si riqualifica come restyling, a me pare che abbiano fatto degli enormi cambiamenti.

Cmq e` proprio questa finta atmosfera da chalet di montagna che non mi entusiasma: e poi che caspita ha a che fare con Venezia, una citta` dalla forte tradizione marinara ??

Preferivo o una struttura moderna senza riferimenti alla cultura locale ma con un design originale oppure una struttura meno originale ma con chiari riferimenti alla cultura di una zona speciale come Venezia e la laguna.
 

·
Frankie
Joined
·
197 Posts
Chalet di montagna ?
A me non sembra affatto !
Anzi moderno e a misura d`uomo , non come quei mostri di aeroporti dove ci si sente come uno in piu`
 

·
Николай
Joined
·
8,143 Posts
Discussion Starter #8
L'aeroporto è nuovo, quello vecchio è stato demolito (per fortuna! era uno bello schifo, c'erano le tompegane!). Quello vecchio risaliva agli anni 70, e si trovava più a nord rispetto a quello nuovo (aveva anche un piccolo servizio navetta che ti portava direttamente a Venezia, cosi evitavi di vomitare a Mestre vedendo il petrolchimico, forse era anche un vantaggio in più). :)


A me piace molto come aeroporto, e mi sembra anche una struttura abbastanza originale.
Non mi sembra poi cosi montana come struttura, anzi, mi pare che assomigli vagamente ad altre strutture costruite recentemente a Mestre, tra questi il Laguna Palace. E altri.
:)
 

·
Registered
Joined
·
2,693 Posts
a me piace.. sobrio, moderno, senza tante pretese.. stile Renzo Piano.. :)

a proposito per certi versi mi ricorda l'Auditorium di Parma dell'arch. genovese..

 

·
Николай
Joined
·
8,143 Posts
Discussion Starter #15
ELETRIX said:
Forse le Pantegane in padovano? Ciò no gavèo miga idea che viàltri li ciamasse cussì.
:D
Esatto, per dire che l'aeroporto di prima era zozzo, onto, vecchio, sporco, lurido, infame, schifoso, brutto, antiestetico, orribile, obbrobrioso, riluttante, e anche un pò schifosamente orrendo! :)
 

·
Back. Stronger.
Joined
·
2,442 Posts
Il nuovo Aeroporto-città veneziano di Gehry

S - T - U - P - E - N - D - O​

Marco Polo City conquista Roma: "Questo è il futuro, avrete i fondi"

Venezia, il ministro Bianchi promuove il maxi progetto di Gehry

VENEZIA Alla fine la grande city del Marco Polo conquista anche il ministro ai trasporti. "C'è una visione alta delle cose, uno sguardo sui prossimi venti anni che è ciò che è mancato in questo paese: la capacità di pensare in grande al futuro", dice Alessandro Bianchi.
Il presidente dell'ENAC, Vito Riggio parla di "Venezia, caso di eccellenza", mettendo Save come esempio da seguire per le altre società aeroportuali, soprattutto per quella che chiama "privatizzazione reale".
Dalla due giorni degli Stati Generali Enrico Marchi esce ancora più convinto che la strada intrapresa è quella giusta.
E che porterà il Marco Polo a diventare da semplice scalo a "nodo di traffico" come ha spiegato il progettista del master plan Giulio De Carli con la stazione della TAV e della Metropolitana di Superficie sotto i check in.

La Promessa - Il presidente della società che gestisce lo scalo veneziano potrà contare sulla pace ritrovata con gli enti locali (ne è prova la dichiarazione dell'assessore comunale alla pianificazione strategica Laura Fincato quando dice che "è cambiato il clima, e adesso possiamo discutere e concertare") e sull'appoggio del ministro ai Trasporti.
Perché se è vero che i finanziamenti a pioggia non ci sono più e senza soldi la Marco Polo City resterà sulla carta, è anche vero che il ministro spalanca la porta a Save quando dice "che un buon progetto potrà essere sostenuto a scapito di altri". "E a me questo sembra un buon progetto, senza considerare il fatto che Venezia può contare su una carica simbolica enorme".

Il Piano - L'incognita sui collegamenti rimane, ma da ieri Enrico Marchi potrà guardare con più fiducia alla grande City con la porta d'acqua firmata Frank O. Gehry, la nuova sede del casinò, un terminal da 130 mila metri quadrati di superficie integrata con la stazione dell'alta capacità e della metropolitana. E ancora: lo stadio, centri direzionali, commerciali, quancuno spinge anche per la Fiera ("Sarebbe importante per il Nord Est, attirerebbe gli investitori esteri", spiega Andrea Olivi ad di PadovaFiere) e la seconda pista lunga 2,3 chilometri, al di là della Triestina a meno di due kilometri dall'esistente.
La parola d'ordine però dovrà essere concertazione.
Lo dice per prima l'assessore Fincato: "Facciamo la programmazione insieme prevedendo spazi di libertà per l'espansione ma non si dica che quello è il progetto: la libertà va concertata.
Lo ribadisce il ministro: "Il rapporto con le comunità è indispensabile, non vogliamo un'altra val di Susa", dice pensando agli abitanti già in allarme per la seconda pista.

La Nuova Porta- Un investimento, quello di Save, di 300 milioni di euro, di cui 100 solo per la porta d'acqua di Frank O. Gehry. Fu chiamato da Gianni Pellicani, il progetto è fermo da qualche anno e non a caso il progettista canadese agli amici più vicini non perde l'occasione di chiedere quando partiranno i lavori.
"E' il sogno di ogni architetto costruire a Venezia, il mio lo sto realizzando", ha detto ieri nel messaggio filmato inviato a Venezia per gli Stati Generali.
Sarà la marcia in più del Marco Polo se anche il ministro tesse le lodi di Gehry, parla di "valore aggiunto" e sottolinea gli aspetti innovativi del progetto SAVE.
Dall'aeroporto inteso come motore di sviluppo, a centro intermodale, fino a "farsi città".
"L'aeroporto - spiega Bianchi - non è più un centro di passaggio, ma richiama in se funzioni urbane creando un ambiente di vita per i cittadini".
In sostanza una city con una grande capacità attrattiva, "che potrà contribuire a ricreare la centralità di Venezia", sottoilnea il presidente della Camera di Commercio di Venezia Massimo Albonetti. "Non c'è più tempo da perdere, il tempo dei provincialismi è finito: la politica deve decidere di usare il leone di San Marco per integrare il sistema in modo diverso".
 
1 - 20 of 667 Posts
Top