Skyscraper City Forum banner
301 - 320 of 449 Posts

·
Catena Beach, VR
Joined
·
3,643 Posts
E' sufficiente che le pubblichi solo su un thread come hai già fatto (quello del Parco delle Mura) inoltre qua risultano essere off topic . Su "Verona Storica" pubblichiamo vecchie foto, scorci scomparsi ed affini , fatti un giro nelle pagine precedenti per avere l'idea di cosa postare.

grazie
 

·
il feltro di traverso
Joined
·
28 Posts
^^
ok. Avevo due pagine in linea e il primo invio su VR storica è stato involontario. Se hai il mezzo puoi alleggerire chiudendo o eliminando i miei OT. Mi rendo conto anch'io della ridondanza: scusate.:eek:hno:
 

·
Registered
Joined
·
189 Posts
Vasca dell'Arsenale

In questi mesi si stanno concludendo i lavori di ristrutturazione della vasca dell'Arsenale, come ho visto sottolineto anche in altri topic su Verona.
Nel 1864 circa, gli austriaci costruirono vicino all’Arsenale una grande vasca da nuoto rettangolare per i soldati (era la sede della Scuola Militare di Nuoto).
Nel 1935 essa fu ristrutturata; era, ed è tuttora, la seconda vasca più grande d’Europa, profonda un metro, lunga 50 e larga 40 e con tre zampilli (rimase poi, nel 1954, solo quello centrale). Poteva contenere fino a 2000 metri cubi d’acqua.
Dal febbraio dell'anno scorso sono iniziati i lavori - ormai terminati - che hanno dato alla vasca un nuovo fondo in basalto che lascia una profondità ridotta a pochi centimetri, crescenti fino a 40 al centro.
Devo dire che inizialmente ero molto perplesso di fronte a lavori che indubbiamente avrebbero snaturato la caratteristica vasca, vicino alla quale anch'io, da piccolo, avevo ammirato il grande zampillo centrale d'acqua o all'interno della quale, nei periodi sempre più lunghi nei quali era tenuta all'asciutto, ero andato - come molti coetanei - con i pattini :)
Riflettevo che in fondo, se proprio era ritenuta pericolosa per i bambini, avrebbero potuto semplicemente circondarla con una recinzione curata e delle aiuole con piante difficilmente valicabili, come fiori o roseti (come da sempre è sistemata, ad esempio, l'area attorno alla fontana di piazza Vittorio Veneto), lasciando però invariate le caratteristiche peculiari della struttura.
La cosa mi dava da pensare soprattutto vedendo come hanno "ristrutturato", qualche anno fa, la fontana circolare al centro del parco giochi, sempre all'Arsenale, che un tempo era caratterizzata da una sorta di cumulo centrale di massi da cui sgorgava un bello zampillo che si riversava nella circostante piccola vasca, e che adesso appare come una piatta struttura in cui gli zampilli muoiono subito nel fondale rialzato, senza dar luogo ad alcun ristagno d'acqua (l'insieme, francamente, sul piano estetico mi fa pensare a un gabinetto, più che alla bella fontanella di un tempo ;)). Queste erano le mie perplessità e i miei timori su lavori che rischiavano di rovinare una struttura senz'altro caratteristica e del tutto particolare, alla quale ero - a mio modo - affezionato, avendola frequentata tanto spesso durante l'infanzia.
Devo dire, però, che quando ho avuto la possibilità di vedere personalmente com'è stata sistemata l'area (pur rimanendo a una certa distanza, dato che la zona è ancora recintata), mi sono ricreduto: l'aspetto della grande vasca col nuovo fondale è elegante e curato, e l'area verde che la circonda - complici anche i pini e il palazzo "stile EUR" che le fa da sfondo - piacevole e raffinata.
 

·
Registered
Joined
·
189 Posts
In che anno è avvenuta la demolizione? Lo stadio attuale è degli anni '60, ma non so se quello vecchio sia stato abbattuto immediatamente dopo il completamento della nuova struttura o se sia sopravvissuto ancora per qualche tempo...
Le automobili visibili (124, 125 e similari) fanno ritenere che l'immagine non sia anteriore al 1966 - '67.
 

·
Catena Beach, VR
Joined
·
3,643 Posts
Non saprei dirti l'anno della demolizione (non era riportata nella fonte dalla quale ho scansionato le foto) , l'attuale Bentegodi venne inaugurato nel 1965 ma, come te, penso che il "vecio Bintigodi" non sia stato abbattuto, diciamo, in contemporanae.
 

·
Registered
Joined
·
3,090 Posts
Discussion Starter · #309 ·
Grazie per questo documento, molto interessante... mostra chiaramente anche quali erano alcune delle zone colpite. Certo che, uno potrebbe dire, se avessero lasciato quel che restava dei fabbricati delle stazioni colpite il risultato sarebbe sicuramente migliore di ciò che abbiamo oggi, ma ormai...
 

·
Registered
Joined
·
2,117 Posts
c'era la volontà di lasciarsi la guerra alle spalle, di dimenticare tante cose... e le stazioni furono una delle prime vittime, anche se c'è da dire che porta nuova attuale fu ricostruita riutilizzando parte delle strutture della vecchia stazione, per cui gli spazi, almeno in pianta sono similari, facendo alcuni lavori in stazione anni fa, vennero "riscoperte" travi ed elementi strutturali del vecchio edificio.
 

·
Registered
Joined
·
189 Posts
Certo che, uno potrebbe dire, se avessero lasciato quel che restava dei fabbricati delle stazioni colpite il risultato sarebbe sicuramente migliore di ciò che abbiamo oggi, ma ormai...
In effetti, molti storici e architetti concordano nell'affermare che la stazione di Porta Nuova avrebbe potuto essere restaurata: i danni erano ingenti, ma non tali da richiederne necessariamente la demolizione. Purtroppo si scelse di agire diversamente, e la stazione vecchia venne demolita via via che avanzava la costruzione di quella nuova.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Ospedalealessandri, mi hai appena fatto un regalo bellissimo! una bella sorpresa dopo una lunga giornata di lavoro. mi tuffo subito nella lettura!:cheers: grazie!
 

·
Registered
Joined
·
2,117 Posts
nota, per quanto riguarda il ponte della ferrovia, da quel che mi risulta (chiamiamole voci d'epoca) furono minate solo le due arcate di piena a destra d'adige (lato verso porta vescovo per capirsi), ma non riuscirono a portare la dinamite nelle pile centrali perchè la corrente del fiume li era particolarmente forte, altre voci dicono che non fu toccato perchè intitolato all'imperatore francesco giuseppe. di certo era un ponte "inutile" visto la tabula rasa fatta sia prima (a porta nuova) che dopo (sulla stazione di porta vescovo).
poi una nota. in questi giorni viene ripostato che l'affresco del tiepolo di palazzo canossa si polverizzò per l'esplosione del ponte di castel vecchio, mentre a me risultava che fosse stato danneggiato da una bomba. sinceramente non cono del tutto convinto che l'esplosione del ponte potesse fare tutti quei danni, anche se di certo una bomba esplosa sul palazzo lo avrebbe quantomeno sventrato. ergo non so bene che pensare.
sono impressionanti le immagini dell'esplosione di ponte della vittoria. il condominio all'angolo sul lungadige (verso san giorgio) fu interamente sventrato e rimase solo lo scheletro. d'altronde il ponte era estremamente massiccio... scusate se ho divagato un po'.
 

·
Registered
Joined
·
189 Posts
Ospedalealessandri, mi hai appena fatto un regalo bellissimo! una bella sorpresa dopo una lunga giornata di lavoro. mi tuffo subito nella lettura!:cheers: grazie!
Non c'è di che ;)

nota, per quanto riguarda il ponte della ferrovia, da quel che mi risulta (chiamiamole voci d'epoca) furono minate solo le due arcate di piena a destra d'adige (lato verso porta vescovo per capirsi), ma non riuscirono a portare la dinamite nelle pile centrali perchè la corrente del fiume li era particolarmente forte, altre voci dicono che non fu toccato perchè intitolato all'imperatore francesco giuseppe. di certo era un ponte "inutile" visto la tabula rasa fatta sia prima (a porta nuova) che dopo (sulla stazione di porta vescovo).
Credo che il motivo sia da individuare nella corrente forte o nell'effettiva inutilità di distruggere un ponte posto su una linea comunque inutilizzabile. Circa l'intitolazione a Francesco Giuseppe, non so quanto potesse importare ai tedeschi, che solo sette anni prima si erano annessi l'Austria senza tanti complimenti (al di là della propaganda che mostrava gli austriaci "felici" di essere stati riuniti alla Germania nazista). E' anche vero, del resto, che - per fare solo un esempio - le truppe germaniche che nel 1944 volevano requisire le campane di Colognola ai Colli per ottenere bronzo per farne cannoni si arrestarono ammirate di fronte al diploma in tedesco, esibito dal parroco, che conferiva al concerto campanario la medaglia d'oro all'Esposizione di Vienna del 1873, il che farebbe supporre comunque un rispetto per l'Austria stessa.
Ma forse sono ragionamenti oziosi: difficile dire che cosa venisse considerato prioritario per le esigenze militari di volta in volta.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
ho trovato queste ricostruzioni del biennio della RSI e dei bombardamenti a verona, tratte da un diario autentico. vi si possono scorgere delle foto inedite. mi pare un lavoro molto interessante e coinvolgente.

 

·
Registered
Joined
·
29 Posts
Qualcuno ha foto del raccordo industriale che collegava le fabbriche di Viale del Piave con la ferrovia quando era in funzione?
A tutt'oggi in Viale del Piave (all'ingresso degli uffici del cartiere) è presente il binario del raccordo (anche se oramai semi sommerso dall'asfalto).
 
301 - 320 of 449 Posts
Top