SkyscraperCity Forum banner

VICENZA: Stop ai presidi del Sud «I posti sono riservati ai veneti»

3758 Views 254 Replies 29 Participants Last post by  WalkTheWorld
i politici veneti non si smentiscono mai.

VICENZA (23 luglio) - È stato approvato con il voto trasversale di 26 consiglieri provinciali su 27 presenti l'ordine del giorno - proposto dall'assessore provinciale all'Istruzione di Vicenza, Morena Martini - relativo alla copertura dei posti disponibili di dirigente scolastico in provincia di Vicenza, odg secondo cui i posti devono essere riservati ai veneti. Una decisione che non mancherà di scatenare polemiche dopo il caso del bambino napoletano insultato in una scuola di Treviso

La mozione esprime la rabbia per l'eccedenza di idonei al ruolo di presidi, a causa delle sanatorie. «Mentre le regioni del Nord hanno rispettato il tetto massimo consentito dal ministero per il numero di idonei alle cariche di dirigente scolastico - afferma l'assessore Martini (Pdl), insegnante - altre, soprattutto al Sud, hanno un numero di abilitati maggiore rispetto al consentito e, avendo saturato le dirigenze nei loro territori, naturalmente verranno al Nord».

«La nostra mozione non ha il dito puntato contro il Sud - prosegue - ma chiede al governo che nei prossimi concorsi ci sia un organo di vigilanza più attento: per il resto, attendiamo a braccia aperte i colleghi che hanno legittimamente partecipato al concorso».

«È un atto di natura politica, una presa di posizione: non credo ci siano pretese di altro tipo»: così la direttrice generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Carmela Palumbo definisce l'ordine del giorno. L'ultimo bando per dirigenti scolastici - riassume la direttrice - «prevedeva una prima prova che dava accesso a un corso di formazione cui dovevano essere ammessi un numero di candidati pari al numero di posti messi a concorso aumentato del 10%, e un'ulteriore prova dalla quale doveva risultare vincitore solo il numero di candidati pari al numero di posti decurtato del 10%».

Dopo numerosi ricorsi, una sanatoria ha invece ammesso al corso di formazione tutti gli idonei superando il tetto del 10%, un'ulteriore sanatoria ha eliminato l'esame finale. Per l'Ufficio Scolastico del Veneto, «i 69 posti vacanti di dirigente scolastico, su 725 istituzioni scolastiche della regione, saranno ricoperti dalle nomine in ruolo, per le quali stiamo aspettando il via ministeriale, e in alternativa da reggenze: chiederemo a presidi già di ruolo di assumere la reggenza anche di un'altra istituzione scolastica».

Cgil: le cose non stanno così. La Flc Cgil nazionale e quella veneta intervengono, con una nota congiunta, sulla vicenda:«le cose non stanno esattamente così. In verità le leggi di sanatoria 296/2006 e 31/2008 hanno consentito agli idonei di tutte le regioni di poter accedere alla dirigenza scolastica: il numero degli idonei nelle regioni del Sud, maggiore che nel Nord, è dovuto al maggior numero di candidati che hanno partecipato al concorso grazie anche all'alto numero di ricorsi avverso le esclusioni accolte dalla magistratura per sospensiva. E non per una maggiore rigorosità della selezione. Vorremmo ricordare - sottolinea la Flc Cgil - che la scuola delle regioni come il Veneto o la Lombardia hanno ottenuto ottimi riconoscimenti nelle indagini internazionali e crediamo che un contributo a ciò sia stato dato anche da quell'alta percentuale di docenti e dirigenti meridionali che vi lavora».

Sinistra e Libertà: una forma di razzismo. «Sinistra e libertà considera il veto di Vicenza ai presidi meridionali votato dal consiglio provinciale della città veneta, una forma grondante di razzismo». Lo afferma Claudio Fava. «Ci lascia imbarazzati il consenso del Partito democratico locale a questa scelta del Pdl. Invece di ragionare in astratto sulla chimica delle future alleanze, possono dirci i candidati a segretario di quel partito - Franceschini, Bersani e Marino - se condividono questa miope e grave scelta assunta dai loro rappresentanti locali?»

L'assessore regionale Donazzan: macchè razzismo. La presa della Provincia di Vicenza sulle dirigenze scolastiche e la proporzione tra Nord e Sud «non è razzismo»: lo afferma l'assessore alle politiche dell'istruzione e della formazione della Regione Veneto Elena Donazzan. «È invece intollerabile - ha detto - che qualche furbo dentro la pubblica amministrazione scolastica abbia reso idoneo un numero ben superiore a quello previsto di dirigenti e ora li spedisca per magari farli ritornare l'anno dopo altrove». «Qui in Veneto ci sono ottimi docenti, anche di provenienza meridionale, che avrebbero meritato l'idoneità alla dirigenza - aggiunge Donazzan - però qui abbiamo rispettato in quel concorso il limite previsto, che era quello dei posti a disposizione: la rabbia è dettata dal fatto che non ci sono regole e valutazioni uguali per tutti».

«Circa un mese fa circa - sottolinea l'assessore - ho chiesto al ministero di riformare bene anche la parte del reclutamento e dei concorsi e ho proposto una commissione nazionale che abbia regole e valutazioni uguali per tutti e concorsi regionali per evitare la soluzione "alla campana", che è "promuoviamo tutti, qualche posto ci sarà"». Per la Donazzan, «non si può gridare al solito veneto razzista, perché questa è la dimostrazione che questa scuola va riformata del tutto: non ho chiesto concorsi per miei corregionali, ma che chi vince il concorso qui in Veneto copra le dirigenze di qui».

fonte: Il Mattino
1 - 13 of 13 Posts
^^ E, soprattutto, meno umiliazioni...
Veramente il miglior stabilimanto FIAT e' quello polacco di Tichy, dove, guarda caso, vengono prodotte Panda e 500.
Per la questione Fiat-stabilimenti era emerso dalla pubblicazione di Quattroruote, il libreto blu dell'affidabilità, nel 2006, che premiava la Panda come la MIGLIORE auto d'europa. E nello stesso articolo parlavano che meglio di TUTTI gli stabilimenti italiani c'erano quelli turchi. Ovviamente Pomigliano era l'ultimo, mentre Termini seppur mediocre non era pessimo. Il problema Termini è la logistica. Basti pensare per Pomigliano che è stato chiuso due mesi per ristrutturazione e per "cambiare la mentalità con anche corsi (l'anno scorso).
L'assemblaggio dei vari componenti e le finizioni non sono automatizzati.
Scusate l'ignoranza ma come mai queste differenze? Non sono per lo più processi automatizzati?
^^Fanno dei corsi. Ma quando uno o non e' capace o non gli fotte un caxxo ed il responsabile di linea non fa' il responsabile ed e' un emerito citrullo, idem il controllo qualita', si assemblano automobili di bassa qualita'. Ovviamente, e questo lo dico prima di ricevere un fulmine nel deretano, il mio e' un discorso in generale. Pure le Chrysler, ad es. fanno cacare sul piano dell'assemblaggio.
Mi spiace autoquotarmi...sapevo che mi sarebbero arrivati 1.000.000.000 di kilowatt nel deretano...adesso ho il culo in cenere, ma:

Questo dove, solo a Pomigliano? Invece quelli che stanno altrove non dormono la notte pensando ai destini della propria azienda in termini di fatturato :lol:? Io dico che se qualcosa non funziona non dipende dagli operai, ma da chi è deputato a controllare la produzione.
Fanno dei corsi. Ma quando uno o non e' capace o non gli fotte un caxxo ed il responsabile di linea non fa' il responsabile ed e' un emerito citrullo, idem il controllo qualita', si assemblano automobili di bassa qualita'. Ovviamente, e questo lo dico prima di ricevere un fulmine nel deretano, il mio e' un discorso in generale. Pure le Chrysler, ad es. fanno cacare sul piano dell'assemblaggio.
Mi sembra di averlo specificato per bene.
Guarnizioni, soffietti...componenti di tenuta di portiere e cofani oppure elementi che proteggono alcuni meccanismi dalla polvere (i soffietti delle leve frecce/lavavetri poste dietro il volante, la cuffia della leva del cambio...), ecc.,...quelle sono le finizioni...da non confondere con finiture che sono un'altra cosa.
Che sono le finizioni?
Nessuno ha mai detto questo. Io ho fatto un discorso in generale per rispondere alle domande di dalla contea.
Purtroppo ad essere infetta è la mentalità italica, in questo paese dove tutto va a rotoli si deve senpre sparare addosso a qualcuno, lo sport preferito dai "settendrionali" è quello di pensare che al sud siano tutti dei nullafacenti ed incompetenti, certo le statistiche parlano chiaro, però molti si scordano che le fabbrichette del nord tanto efficienti sono zeppe di manodopera meridionale, colletti bianchi e dirigenti meridionali e negli ultimi anni di extracomunitari!!
Se il concetto per cui meridionle=inefficienza, allora il 90% delle fabrichette dei sor Brambrilla dovrebbero aver chiuso i battenti da anni!

...
^^Appunto...la colpa non e' certo solo degli operai...ma di tutti quanti.
Si vacand?:D Ma hai cambiato ancora indirizzo?:D
Sono vacante :D
:cry:
Bisogna dire che in Calabria ce n'è di gente capace eh, me cojons!!

Invece di proporre un boicottaggio dei prodotti vicentini - una risposta imbecille ad una iniziativa imbecille - questo propone di non ospitare più turisti vicentini, così il danno economico è tutto calabrese.
Una risposta quindi doppiamente imbecille ad una iniziativa imbecille, una risposta solamente imbecille non gli bastava, lui voleva raddoppiare, voleva dire una cazzata ed accollare il danno economico ai calabresi invece che ai vicentini.
Certo se gente come questo doppio imbecille è vice presidente del consiglio regionale calabrese.... la Calabria sta veramente fresca!!!
Come no? In Congo aspettano Gentilini a braccia aperte.
Tanto non avevo progetti di andare al sud prossimamente,[Gentilini mode]'Africa è grande,in qualche parte ci accetteranno[/Gentilini mode]:)
Veramente era una battuta...:eek:hno:
A dire il vero Gentilini non è vicentino,scherzosamente ne ho adottato lo stile per sdrammatizzare, ma se vuoi mi metto a gridare alla discriminazione ed ai meridionali razzisti, così si scatena l'ennesimo flame e tu puoi continuare a fare i tuoi commenti:)
1 - 13 of 13 Posts
This is an older thread, you may not receive a response, and could be reviving an old thread. Please consider creating a new thread.
Top