SkyscraperCity banner

1 - 11 of 11 Posts

·
Banned
Joined
·
11,431 Posts
Discussion Starter #1 (Edited)
E vai col tango!! ;)

WATERMAP


WATERMAP, il primo strumento informativo cartaceo che segnala con semplicità dove trovare le sorgenti idriche per dissetarsi gratuitamente.

La campagna di promozione è patrocinata dal Municipio XIII e XV del Comune di Roma, dalla Presidenza del Consiglio della Regione Lazio e dalla Provincia di Roma.

L'obiettivo che ci poniamo è quello di ridurre l'inquinamento ambientale prodotto dal PET utilizzato per la conservazione delle acque minerali, formulando un sistema di equilibrio tra uso e ripristino delle risorse naturali.

WATERMAP, utile per trovare le fontane che erogano acqua potabile, per muoversi con facilità per visitare musei e attrazioni; contiene informazioni in più lingue e verrà distribuita gratuitamente nei punti di maggior raccolta: aeroporti, stazioni, metropolitane, alberghi, siti archeologici.

WATERMAP a breve sarà disponibile in formato PDF per il download: con un semplice click potrai scaricarla direttamente dal nostro sito. In seguito sarà disponibile anche su Google Maps e sotto forma di applicazione per iPhone.

Per tutti voi che volete fare una scelta intelligente, iscrivetevi al blog: uno spazio aperto per l'informazione e la discussione: www.watermap.it/blog/ .

Brochure del progetto: http://www.watermap.it/watermap.pdf
Fonte: Watermap.it
 

·
Registered
Joined
·
595 Posts
:lol: non litigate su questo
Nel sito non si parla solo di fontanelle. Quindi sperò non verrà abbandonato dopo pochi mesi ma sia uno strumento per migliorare Roma e non inquinarla con inutile plastica per bottiglie d'acqua
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Bello! anche se l'utilità è dubbia...a Roma le fontanelle sono ovunque...mica ci serve il sito internet :)
E' vero, ma è probabile che una cartina patrocinata dalle autorità possa aumentare la fiducia dei cittadini - e soprattutto dei turisti - sulla potabilità dell'acqua delle fontanelle pubbliche, verso cui a volte si è un po' diffidenti.:)
 

·
Banned
Joined
·
11,431 Posts
Discussion Starter #9
quanto sei suscettibile...ho detto che è una cosa bella, ma è anche abbastanza inutile. Le due cose non si annullano a vicenda.
il problema è che il protagonista non è il sito, il sito è un mezzo per far conoscere la mappa.
La mappa è un modo utile per far si che sti ladri che vendono acqua e bibite in centro continuino a spennare i turisti.
puo servire ai romani che non conoscono certo l'ubicazione di tutte le fontanelle della città, e che forse non conoscono nemmeno bene quanto è buona l'acqua della loro città.
quindi la trovo un'iniziativa molto utile
 

·
Kunst um der Kunst willen
Joined
·
5,712 Posts
Vi è mai successo di parlare con gente che vi dice che non beve l'acqua del rubinetto perchè c'è troppo calcare che rovina i reni?
Poi quando li si fa notare che loro non sono delle lavatrici che scaldano l'acqua a 80/90° non sanno che rispondere?
Poi se li si fa notare che il calcare de

Poi però se la gente si informa solo su internet trova anche questo:

Prodotto:
Coca Cola
Data: 01/08/09 (11 letture)
Valutazione:

Vantaggi: depura fegato, reni, cistifellea

Svantaggi: ... una leggera forma di dipendenza non preoccupante

parliamone....
ogni cosa che mangiamo e beviamo può far bene o male, e tutti noi sappiamo che essere moderati in tutto fa bene alla salute.
mi sento di parlare molto bene della COCA COLA e anzi un medico tempo fa mi ha fatto sapere quali sono i vantaggi apportabili al nostro organismo, se di tanto in tanto consumiamo questa bevanda inimitabile.
intanto è vero che favorisce la digestione e tutti noi ne abbiamo sperimentato gli effetti almeno una volta nella vita, perchè provoca eruttazioni per niente nocive ma liberatorie.
inoltre. proprio perchè la prova calcare utilizzando la COCA COLA al posto di un comune disincrostante, si è sempre dimostrata validissima, quel medico m disse quanto beneficio apporta a chi soffre di coliche renali e di calcoli.
i calcoli altro non sono che particelle di calcare, più o meno voluminose, che si formano nella nostra cistifellea, nei reni e nel fegato.
traetene la vostra concusione...
previene la formazione di calcoli e ne ostacola la formazione, aiuta il processo di disgregamento di quelli già presenti (a meno che non siano grossi come meteore, ovvio).
questo è il vero segreto della COCA COLA.
e senza nulla togliere a quelle bevande energezzizzanti tipo RED BULL e compagnia bella, sappiate che la COCA COLA, proprio per quella sua componente caffeina_ estratto di coca.... aiuta a tenersi bene svegli, tonici ed attivi, aiuta i depressi, ma è chiaro e logico che non è bene berne troppa alla sera, soprattuto per chi è ansioso e soffre di insonnia, nè va offerta ai bambini in tenera età.
in conclusione, la COCA COLA, non solo è buonissima a livello di gusto, e chi ve lo sta raccontando è una consumatrice accanita, ma consumata senza eccessi (anche un solo bicchierello al giorno è sufficente) fa anche bene alla salute. dimenticavo... per alcune forme di emicrania... funziona, mi riferisco alle cefalee cosiddette "a grappolo" e quelle da digestione lenta e faticosa, dato che agisce anche sul sistema nervoso!
http://www.dooyoo.it/acqua-e-succhi/coca-cola/568828/

Mentre questo è invece molto utile per capire se il calcare fa male o meno ai reni:

Cloro, calcio e calcare*

Utilità ed effetti collaterali


Il cloro viene normalmente introdotto nell'acqua dell'acquedotto sotto forma di ipoclorito di sodio per garantirne la disinfezione (non la sterilizzazione) lungo tutto il percorso fino al rubinetto di casa. Produce però alcuni effetti collaterali tra i quali il peggioramento delle caratteristiche organolettiche (sapore e odore) dell'acqua, o eventuali presenze di cloroderivati. Tali effetti collaterali possono essere eliminati tramite filtri contemplati da un decreto ministeriale (DM 443/90) specifico per le apparacchiature di trattamento dell'acqua potabile ad uso domestico.

Il calcio invece si trova naturalmente disciolto nell'acqua, che se ne arricchisce durante il passaggio nel terreno.
Si tratta di un componente fondamentale della dieta, introdotto in realtà più con il cibo che con le bevande.
Se è stato imputato in passato per la formazione dei calcoli renali, studi più recenti affermano che un buon apporto di calcio con la dieta è addirittura preventivo.
Ad esempio il professor Loris Borghi dell'univerità di Parma (i cui studi sono stati pubblicati su una delle più importanti riviste mediche a livello internazionale) prescrive ai suoi pazienti che soffrono di calcoli una dieta con un ampio apporto giornaliero di calcio (superiore ad 1 grammo) associato ad un ridotto apporto di sale e proteine animali. Un altro studio americano ha appurato che un buon apporto di calcio è un fattore preventivo anche nelle giovani donne (mentre ne parla come di un dato acquisito per gli anziani).
Inoltre viene consigliato: un elevato consumo di acqua (oltre 2 lt al giorno), di fibre vegetali (e di fitati, contenuti nella verdura, che sembrano essere coinvolti nella prevenzione), di potassio, magnesio e citrato, un basso apporto di ossalati.
Il calcio inoltre è fondamentale per prevenire l'osteoporosi e le malattie cardiovascolari. In sintesi bere l'acqua potabile che può correttamente essere un po dura (ricca di calcio e magnesio) non è assolutamente un problema.
Molto importante, invece, ricorrere in caso di necessità, alle acque terapeutiche, solo su precisa indicazione medica.
Quindi dal punto di vista alimentare non devono spaventarci i precipitati di calcio (calcare) che si possono formare nelle tubazioni, nei circuiti dell'acqua sanitaria o negli elettrodomestici; questi rappresentano un problema solo per gli impianti, risolvibile con tecnologie specifiche. Questi trattamenti, sempre disciplinati dal DM 443/90 (addolcitori, anticalcari magnetici, etc), non apportano alcun miglioramento sotto il profilo alimentare, ma solo tecnologico.

Si possono scaricare qui sotto una relazione dell'Eco Istituto del Piemonte (Centro Studi Sereno Regis di Torino) e il D.M. 443/90, il regolamento ministeriale per il trattamento dell'acqua ad uso domestico

* Cloro, calcare e sistemi di trattamento (appropriatezza composito) relazione a cura del gruppo acqua dell'Eco Istituto del Piemonte.
* DM 443/90 regolamento Ministeriale per il trattamento dell'acqua potabile ad uso domestico.

* testo a cura di Alessandro Giannini
http://www.aqsystem.it/cloro_calcare
 

·
Registered
Joined
·
2,057 Posts
Le mappe che vedo in circolo sui nasono cmq sono fatte male, tutte le zone che conosco bene hanno molte piu fontanelle di quelle indicate nelle mappe.
 
1 - 11 of 11 Posts
Top